JESC 2018: 19 Paesi in gara

a07785b5f40a12774219f10913eae00e.png

Saranno ben 19 i paesi in gara alla 16ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest, riservato ai bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni ed organizzato dall’emittente pubblica bielorussa BTRC, che si terrà domenica 25 novembre 2018.

Si tratta del secondo evento eurovisivo che si svolge in Bielorussia, dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010.

Junior-Eurovision-2018-19-Paesi.png

Questi i Paesi in competizione:

  1. Albania (RTSH)
  2. Armenia (AMPTV)
  3. Australia (ABC / SBS)
  4. Azerbaigian (İCTIMAI)
  5. Bielorussia (BTRC)
  6. ERI di Macedonia (MKRTV)
  7. Francia (France TV)
  8. Galles (S4C)
  9. Georgia (GPB): Tamar Edilashvili
  10. Irlanda (TG4)
  11. Israele (KAN)
  12. Italia (RAI)
  13. Kazakistan (Khabar Agency)
  14. Malta (PBS)
  15. Paesi Bassi (AVROTROS)
  16. Polonia (TVP)
  17. Portogallo (RTP)
  18. Russia (RTR): Anna Filipchuk (Анна Филипчук) – “Nepobedimy” (Непобедимы, Invicible)
  19. Serbia (RTS)

Questo è il più alto numero di paesi nella storia del concorso (superando il record del 2004 con 18 paesi in gara) che nel 2018 si terrà presso la Minsk Arena.

Bielorussia, Russia e Malta hanno vinto due volte lo Junior Eurovision Song Contest, mentre la Georgia ha trionfato per ben tre volte. Ritornano in concorso Israele, dopo aver gareggiato in precedenza nel 2012 e nel 2016, Azerbaigian che non partecipava dal 2013 e Francia, dopo l’unica partecipazione nel 2004. Due i debutti di quest’anno: Galles  e il Kazakistan.

Per quanto riguarda il Kazakistan, il Paese trasmette da alcuni anni l’Eurovision Song Contest e lo Junior Eurovision Song Contest, ma non ha ma potuto partecipare alla gara. Tuttavia l’emittente pubblica kazaka, Khabar TV, è entrata a far parte dell’EBU-UER il 1 gennaio. Essendo un membro associato dell’EBU-UER, e non effettivo, per partecipare al concorso è stata ufficialmente invitata come accade con l’Australia ormai dal 2015.

Cipro ed Ucraina hanno annunciato il loro ritiro.

Jon Ola Sand, Supervisore esecutivo del Junior Eurovision Song Contest dell’EBU-UER, ha dichiarato:

“Siamo felici di avere il record di 19 paesi partecipanti al 16° Junior Eurovision Song Contest. Dal momento in cui la competizione è iniziata nel 2003, siamo stati entusiasti di vedere sul palco una serie di giovani artisti di talento, alcuni dei quali hanno continuato a rappresentare i loro paesi nell’Eurovision Song Contest. Non vediamo l’ora di vedere la nuova generazione di giovani talenti musicali brillare nel concorso 2018 presso la Minsk Arena in Bielorussia”.

Il comunicato dell’EBU-UER inoltre certifica in modo chiaro che, come accade ormai da anni, il vincitore dell’edizione 2018 avrà l’opportunità di cantare alla 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2019, che si terrà in Israele in luogo e data non ancora ufficialmente annunciati.

Ricordiamo che l’Italia parteciperà con RAI Gulp all’evento e che sceglierà il proprio rappresentante in collaborazione con l’Antoniano di Bologna.