JESC 2018: Ela Mangion con “Marchin’ On” per Malta a Minsk

Sarà Ela Mangion con la canzone “Marchin’ On” rappresentare Malta alla sedicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2018 che si terrà per la seconda volta in Bielorussia – dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010 – presso  la Minsk Arena  (Мінск-Арэна) il prossimo 25 novembre 2018.

Ela Mangion è nata il 6 gennaio 2006 e canta dal 2012. Ha partecipato per la prima volta alla finale nazionale dello Junior Eurovision Song Contest di Malta 2 anni fa. Al momento, ha già rappresentato Malta in più di 5 competizioni internazionali tra cui “New Wave Junior” in Russia nel 2016, dove è diventata seconda. Ha anche partecipato all’”Euro Pop Contest” a Berlino lo scorso novembre, che ha vinto. Attualmente, Ela sta prendendo lezioni di piano ed è impegnata a comporre musica.

“Marchin’ On” è stata scritta da Emil Calleja Bayliss e composta da Cyprian Cassar.

Il secondo posto era per Katryna e Rihanna con la canzone “The Puppet and theClown”, mentre Giorgia Borg è finita terza con il bano “10”.

Lo spettacolo trasmesso da  TVM e TVM HD, in diretta da Where’s Everybody’s studios in Qormi, presentava 16 bambini di età compresa tra i 9 e i 14 anni, che eseguivano tutti un brano originale della durata di 2,5-3 minuti. La serata è stata presentata dall’attrice maltese, personaggio televisivo e influencer dei social media,  Taryn Mamo Cefai. Una esibizione speciale è stata fatta dal partecipante di Malta allo Junior Eurovision Song Contest 2017, Gianluca Cilia che ha eseguito la sua canzone “Dawra Tond”.

Ecco di seguito i 16 partecipanti che si sono sfidati allo ‘MJESC – Malta Junior Eurovision Song Contest 2018’:

  1. Luana Schembri – “No Rest For The Wicked” (Emil Calleja Bayliss, Philip Vella, Luana Schembri)
  2. Giorgia Borg – “10” (Muxu, Gillian Camenzuli Kerr), 3º posto
  3. Zaira Mifsud – “Shout Now” (Muxu, Cyprian Cassar)
  4. Jahel Cardona – “Home” (Muxu, Cyprian Cassar)
  5. Katryna & Rihana – “The Puppet and the Clown” (Christopher Azzopardi, Kaya, Katryna Borg, Rihana Azzopardi), 2º posto
  6. Isaac Tom – “Bonfire Nights” (Emil Calleja Bayliss, Dario Bezzina, Isaac Tom Spiteri)
  7. Albert-Lauren – “Paper Boats” (Emil Calleja Bayliss, Cyprian Cassar, Albert-Lauren Agius)
  8. Kristy Spiteri – “NANN” (Ritienne Frendo, Cyprian Cassar & Mark Scicluna)
  9. Yarin Coleiro – “Can You Be the One” (Muxu, Cyprian Cassar)
  10. Lora Grech – “Finish Line” (Muxu, Elton Zarb)
  11. Riona Degiorgio – “Infinity” (Muxu, Dominic Cini)
  12. Kylie Meilak – “Crystals” (Muxu, Elton Zarb)
  13. Eliana Gómez Blanco – “Music Takes Control” (Muxu, Cyprian Cassar)
  14. Aiden Aquilina Cohen – “Wherever You Go” (Muxu, Cyprian Cassar)
  15. Ela Mangion – “Marchin’ on” (Emil Calleja Bayliss, Cyprian Cassar, Ela Mangion), 1º posto
  16. Thea Aquilina – “Back To My Freedom” (Bruce Robert Francis Smith, Ylva Persson, Linda Persson, Rickard Bondel Truumeel)

Una combinazione di voto tra una giuria di esperti (composta da Christabelle – Christabelle Borg, cantante e conduttrice televisiva che ha rappresentato Malta all’Eurovision Song Contest 2018 con il brano “Taboo”, non riuscendo a qualifiarsi per la serata finale – , Frederick Zammit  e Doreen Galea) e il televoto del pubblico (50%/50%) hanno deciso il rappresentante maltese allo Junior Eurovision Song Contest 2018.

Malta ha partecipato 13 volte sin dal suo debutto nel 2003. La rete che ha curato le varie partecipazioni è la PBS. Durante la permanenza nella competizione, si ritira nel 2011 in quanto non ha raggiunto risultati molto incoraggianti, per poi tornare nel 2013. Durante la sua permanenza ottiene due primi posti, nel 2013 anno del suo ritorno dopo il ritiro e nel 2015.

• Malta allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2003: Sarah Harrison – “Like a star”, 7° – 56 punti
  • 2004: Young Talent Team – “Power of a Song”, 12° – 14 punti
  • 2005: Thea and friends – “Make it right”, 16° – 18 punti
  • 2006: Sophie Debattista – “Extra cute”, 11° – 48 punti
  • 2007: Cute – “Music”, 12° – 37 punti
  • 2008: Daniel Testa – “Junior Swing”, 4° – 100 punti
  • 2009: Francesca & Mikaela – “Double trouble”, 8° – 55 punti
  • 2010: Nicole Azzopardi – “Knock Knock, Boom Boom”, 13° – 35 punti
  • 2013: Gaia Cauchi – “The Start”, 1° – 130 punti
  • 2014: Federica Falzon – “Diamond”, 4° – 116 punti
  • 2015: Destiny Chukunyere – “Not my soul”, 1° – 185 punti
  • 2016: Christina – “Parachute”, 6° – 191 punti
  • 2017: Gianluca Cilia – “Dawra Tond”, 9° – 107 punti 
  • 2018: Ela Mangion – “Marchin’ On”

Saranno ben 20 i paesi in gara alla 16ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest, riservato ai bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni ed organizzato dall’emittente pubblica bielorussa BTRC, che si terrà domenica 25 novembre 2018 presso la Minsk Arena.

Si tratta del secondo evento eurovisivo che si svolge in Bielorussia, dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010.

Lo slogan di questa edizione è “#LightUp”. Il logo di questa edizione è una stella composta di onde sonore verticali diffuse lateralmente, a mimare la propagazione della luce nello spazio, proprio nel tentativo di ricollegarsi al motto stesso. Si tratta dunque di un modo molto originale per rimarcare la volontà di celebrare tutto il potenziale creativo che sta nei giovani artisti che rappresentano i stati partecipanti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questi i Paesi in competizione:

  • Albania (RTSH)
  • Armenia (AMPTV)
  • Australia (ABC/SBS): Jael Wena
  • Azerbaigian (İCTIMAI)
  • Belarussia (BTRC): Daniel Alex Yastremsky (Даніэль Алекс Ястрэмскі) – “Time
  • Francia (France TV)
  • ERI di Macedonia (MKRTV): Marija Spasovska (Марија Спасовска)
  • Georgia (GPB): Tamar Edilashvili (თამარ ედილაშვილი)
  • Irlanda (TG4)
  • Israele (KAN): Noam Dadon (נועם דדון)
  • Italia (RAI)
  • Kazakistan (Khabar Agency)
  • Malta (PBS): Ela Mangion – “Marchin’ on
  • Polonia (TVP)
  • Portogallo (RTP)
  • Russia (RTR): Anna Filipchuk (Анна Филипчук) – “Nepobedimy” (Непобедимы, Invicible)
  • Serbia (RTS)
  • Paesi Bassi (AVROTROS)
  • Ucraina (UA:PBC)
  • Galles (S4C)

Cipro ha annunciato il proprio ritiro, ma debuttanno il Galles, già partecipante all’Eurovision Choir of the Year e il Kazakistan, mentre tornano in competizione la Francia, dopo l’unica partecipazione nel 2004, Israele e Azerbaigian.

Questo è il più alto numero di paesi nella storia del concorso (superando il record del 2004 con 18 paesi in gara) che nel 2018 si terrà presso la Minsk Arena.