Sanremo 2019: Martedì 8 gennaio al via la prevendita dei biglietti per il Festival di Sanremo 2019

49485919_2208826922496130_7217961530434781184_n.jpg

Parte la prevendita dei biglietti per il sessantanovesimo Festival di Sanremo si svolge al Teatro Ariston di Sanremo dal 5 al 9 febbraio 2019. Come sempre, la vendita dei ticket per le 5 serate parte con gli abbonamenti. A seguire, verranno resi disponibili per l’acquisto i biglietti per le singole serate in base al numero di abbonamenti venduti e alla disponibilità del teatro.

Dalle 15.00 di martedì 8 gennaio alle 12.00 di mercoledì 9 gennaio 2019 (meno di 24 ore di tempo) saranno aperte le richieste di prenotazione degli abbonamenti di platea e galleria per le 5 serate del Festival Festival di Sanremo, con la possibilità di richiedere al massimo n. 2 (due) abbonamenti a richiedente. 

La richiesta non comporta l’acquisto immediato. A chiusura delle prenotazioni, infatti, verrà stilato l’elenco di tutti gli interessati agli abbonamenti e, in ordine di prenotazione, verrà in seguito data risposta fino ad esaurimento posti.

Bisognerà indicare il nome dell’acquirente e il documento di identità (carta d’identità o passaporto) degli interessati all’abbonamento. Per ogni abbonamento è possibile indicare un massimo di 5 nominativi (uno per serata) e ogni acquirente potrà acquistare un massimo di 2 abbonamenti dallo stesso account.

Si precisa che l’abbonamento alle serate del 69° Festival della Canzone Italiana è nominativo (con la stampa sul “biglietto” stesso del nome, cognome, luogo e data di nascita) e che l’ingresso al Teatro Ariston avverrà mediante l’esibizione del titolo d’ingresso e del relativo documento d’identità. 

La richiesta di prenotazione degli abbonamenti per le 5 serate sarà possibile esclusivamente attraverso la scheda compilabile on-line al link: www.sanremo2019.aristonsanremo.com

La scheda prevede l’inserimento di alcuni dati obbligatori (nome, cognome, data e luogo di nascita, telefono, e-mail ed inserimento documento d’identità) del pagante e degli intestatari dei singoli abbonamenti. Si precisa che l’invio della richiesta non assicura l’acquisto degli abbonamenti in quanto la prenotazione stessa è soggetta a conferma e ciascun pagante può richiedere al massimo n. 2 abbonamenti. Le eventuali conferme delle prenotazioni verranno inviate lunedì 14 gennaio 2019.

I prezzi degli abbonamenti sono i seguenti:

  • Abbonamento 5 serate platea: 1.290,00 €
  • Abbonamento 5 serate galleria: 672,00 €

I prezzi fanno riferimento a 5 biglietti, uno per ogni serata, dal 5 al 9 febbraio.

Le modalità di pagamento sono 2: bonifico o carta di credito. Nel primo caso bisogna usare le coordinate bancarie riportate nella comunicazione di conferma, indicando il codice scritto in evidenza sulla comunicazione di conferma. Per le Carta di Credito si può usufruire del link indicato in calce alla comunicazione di conferma  e inserire i dati della carta di credito.

Sarà possibile cambiare il nominativo dei singoli biglietti anche dopo l’acquisto purché il cambio avvenga in un momento precedente alla stampa dell’abbonamento e al massimo una settimana prima dell’avvio del Festival. Per cambiare nominativo è necessario che l’acquirente segua le istruzioni ricevute via mail al momento dell’acquisto dell’abbonamento.

Per ritirare l’abbonamento in occasione del Festival di Sanremo, bisognerà recarsi alla biglietteria del Teatro Ariston con conferma della prenotazione, documento di cui che ha effettuato l’acquisto, eventuale delega per il ritiro e documento del delegato.

Gli abbonati potranno utilizzare un ingresso laterale di Via Matteotti 226 per l’accesso al Teatro Ariston di Sanremo dal 5 al 9 febbraio.

Il Festival di Sanremo 2019 si svolge al Teatro Ariston di Sanremo da martedì 5 a sabato 9 febbraio 2019 ed è condotto per il secondo anno consecutivo da Claudio Baglioni, che ne è anche il direttore artistico. Le cinque serate sono trasmesse da Rai 1 (in alta definizione su Rai HD) e da Rai Radio 1 e Rai Radio 2. 

La regia è curata da Duccio Forzano, mentre la scenografia è stata disegnata da Francesca Montinaro già scenografa dell’edizione 2013. La direzione musicale è stata invece affidata a Geoff Westley.

La competizione vedrà concorrere ad un unico premio 24 cantanti senza distinzione tra Big e Nuove Proposte, dei quali 22 sono artisti di chiara fama e 2 provengono da Sanremo Giovani 2018; questi ultimi, i due vincitori di Sanremo Giovani 2018, presenteranno un brano inedito, diverso da quello con il quale hanno vinto la suddetta competizione, a differenza di quanto accadeva negli anni precedenti in cui i prescelti partecipavano al Festival in una sezione a loro dedicata.

I due artisti vincitori di Sanremo Giovani 2018 che hanno acquisito il diritto di partecipare al Festival sono stati annunciati il 20 e il 21 dicembre 2018, in diretta su Rai 1. Durante la stessa trasmissione sono stati annunciati anche i nomi dei ventidue campioni selezionati per la finale, undici ogni sera.

Il vincitore del Festival sarà anche il rappresentante dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2019, salvo rinuncia.

La Commissione Musicale del 69° Festival della Canzone Italiana di Sanremo (composta da Claudio Baglioni, Claudio Fasulo, Duccio Forzano, Massimo Giuliano, Massimo Martelli e Geoff Wesley), presieduta da Claudio Baglioni nella veste di Direttore Artistico, ha scelto i 22 Campioni che prenderanno parte alle 5 serate del Festival in programma dal 5 al 9 febbraio 2019.

I nomi degli artisti in gara sono stati comunicati giovedì 20 e venerdì 21 dicembre nel corso della trasmissione “Sanremo Giovani”, trasmessa in diretta su Rai 1 e Radio2 dal Teatro del Casinò di Sanremo.

Ai 22 Campioni si sono poi aggiunti i 2 vincitori di “Sanremo Giovani” che hanno così ottenuto il passaggio nell’unica categoria del Festival di febbraio.

BIG-Sanremo-2019-ART-ok

Ecco di seguito i  24 Campioni (in ordine alfabetico):

  • Arisa – Mi sento bene
  • Loredana Bertè – Cosa ti aspetti da me
  • Boomdabash – Per un milione
  • Federica Carta e Shade – Senza farlo apposta
  • Simone Cristicchi – Abbi cura di me
  • Nino D’Angelo e Livio Cori – Un’altra luce
  • Einar – Parole nuove                                                                      
  • Ex Otago – Solo una canzone
  • Ghemon – Rose viola
  • Il Volo – Musica che resta
  • Irama – La ragazza con il cuore di latta
  • Achille Lauro – Rolls Royce
  • Mahmood – Soldi
  • Motta – Dov’è l’Italia
  • Nek – Mi farò trovare pronto
  • Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood
  • Negrita – I ragazzi stanno bene
  • Patty Pravo e Briga – Un po’ come la vita
  • Francesco Renga – Aspetto che torni
  • Daniele Silvestri – Argento vivo
  • Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte
  • The Zen Circus – L’amore è una dittatura
  • Paola Turci – L’ultimo ostacolo
  • Ultimo – I tuoi particolari

L’organizzazione tradizionalmente non comunica i nomi degli artisti della sezione Campioni che avevano inoltrato domanda ma non sono stati selezionati per le serate finali. Secondo alcune fonti e varie dichiarazioni dei cantanti non in gara, tra gli esclusi vi sarebbero: Bianca Atzei (con un brano di Gianluca Grignani), Carmen Ferreri, Chiara, Dodi Battaglia, Dolcenera, Elodie, Enrico Papi con Orietta Berti, Irene Grandi, Lisa, Lorenzo Fragola, Marcella Bella, Pierdavide Carone con i Dear Jack e Tricarico.

fotoiwan018.jpg

Inoltre, da domenica 13 gennaio su Raitre, “Grazie dei Fiori”. Aspettando Sanremo … con Pino Strabioli, un viaggio leggero attraverso le trasformazioni del costume e dell’immaginario degli italiani con la lente della canzone. 

Cinque puntate per spiare le trasformazioni del costume e dell’immaginario degli italiani con la lente della canzone; il racconto del Paese attraverso settant’anni di storia dell’evento tv per eccellenza: il Festival di Sanremo. Grazie dei Fiori, ogni domenica dal 13 al 10 febbraio su Raitre (ore 20.25), affronta a ogni puntata un tema diverso: dai testi delle canzoni, e dai loro autori, ai grandi interpreti stranieri; dall’impegno sociale in note, ai duetti, artistici e talvolta sentimentali, che da sempre godono della benevolenza delle giurie di Sanremo.

Affiancano Strabioli nel suo viaggio nella storia del Festival due esperti d’eccezione: Renzo Arbore e Gino Castaldo, mentre si raccoglieranno i ricordi, le emozioni, gli aneddoti di quattro protagonisti della scena musicale: Ornella Vanoni, Alice, Nina Zilli, Elio e le Storie Tese. A far da cornice, le preziose immagini degli Archivi Rai.