ESC 2019 – Regno Unito: Ecco i 6 partecipanti e le 3 canzoni dell’Eurovision: You Decide 2019

p06xt7zf

L’emittente pubblica inglesa BBC  ha rilasciato quest’oggi i nomi degli artisti e le rispettive canzoni all’Eurovision: You Decide 2019, selezione nazionale del Regno Unito per selezionare la canzone e il concorrente inglese per la 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) il 14, 16 e 18 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”.

I nomi dei sei artisti sono stati resi noti simultaneamente sul sito ufficiale BBC Eurovision e nel corso dello spettacolo mattutino del  produttore radiofonico della BBC Radio 2 Ken Bruce dalle 10.00 di oggi, mercoledì 23 gennaio: https://www.bbc.co.uk/sounds/play/live:bbc_radio_two. BBC Radio 2 è la stazione radio musicale più popolare nel Regno Unito con 14,6 milioni di ascoltatori a settimana.

Ken Bruce ha trasmesso il suo spettacolo mattutino dalla città ospite Salford, dove ha intervistato a tutti i sei partecipanti, così come i due presentatori.

Ancora una volta e per il quarto anno consecutivo l’Eurovision: You Decide 2019 verrà trasmesso sulla BBC Two e condotto da Mel Giedroyc e Måns Zelmerlöw, per il secondo anno consecutivo. Qualche ora prima dell’Eurovision: You Decide, il produttore radiofonico della BBC Radio 2 Ken Bruce, trasmetterà il suo spettacolo mattutino dalla città ospite Salford, dove intervisterà con tutti e sei i partecipanti, così come i due presentatori.

Tuttavia, lo spettacolo si svolgerà con diversi cambiamenti notevoli nel suo format, sotto il quale verrà deciso il rappresentante del Regno Unito all’Eurovision Song Contest 2019. Centinaia di brani sono stati inviati alla BBC, ma solo 3 di loro raggiungeranno lo spettacolo dal vivo, tutti selezionati da una giuria internazionale. Ogni canzone sarà eseguita da 2 artisti in competizione, in uno stile musicale completamente diverso. Dopo un primo turno di votazioni da parte del pubblico e dalla giuria di esperti, una versione di ogni canzone verrà eliminata lasciando una super finale composta da tre atti in cui si svolgerà una seconda votazione prima che il vincitore venga deciso. 

La finale di “You Decide” si terrà venerdì 8 febbraio presso gli studi di Media City a Manchester sulla BBC Two alle 20:45 CEST (dalle 19:30 fino alle 21:00 ora locale).

Attraverso questo abbinamento la canzone giusta con l’artista giusto, un totale di sei artisti e tre canzoni si sfideranno per l’unico posto disponibile nella selezione nazionale inglese per Tel Aviv.  Una giuria di esperti e il televoto degli spettatori da casa saranno responsabili di deliberare e selezionare il rappresentante e la rispettiva canzone del Regno Unito all’Eurovision Song Contest 2019.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i sei artisti che si contenderanno l’unico posto disponibile per rappresentare il Regno Unito a Tel Aviv (https://www.bbc.co.uk/programmes/b0070hvg/clips / playlist):

Holly Tandy – “Bigger than us” (Laurell Barker, Anna-Klara Folin, John Lundvik and Jonas Thander)

– Michael Rice (MICHAÈL RICÈ) – Bigger than us” (Laurell Barker, Anna-Klara Folin, John Lundvik and Jonas Thander)

Jordan Clarke – “Freaks” (Jon Maguire, Rick Parkhouse, Corey Sanders and George Tizzard)

– MAID – Freaks” (Jon Maguire, Rick Parkhouse, Corey Sanders and George Tizzard)

Anisa – “Sweet Lies” (Maria Broberg, Lise Cabble and Esben Svane)

– Kerrie-Anne – “Sweet lies” (Maria Broberg, Lise Cabble and Esben Svane)

Michael Rice ha vinto lo show musicale “All Together Now” nel 2018; Holly Tandy ha fatto parte dell’edizione 2017 di “X Factor UK“. Jordan Clarke, nel 2013, stregò “Britain’s Got Talent” come parte del gruppo The Luminites e arrivò in finale; le MAID si chiamano Miracle, Blythe e Kat; Kerrie-Anne è un’ex insegnante che ha lavorato a Dubai reduce da X Factor 2015, Anisa ha già varie esperienze da autrice alle spalle per, tra gli altri, Frans (Eurovision 2016, Svezia) e Ariana Grande. Sarà uno di loro, dunque, a rappresentare all’Eurovision Song Contest 2019 di Tel Aviv (14-16-18 maggio) il Paese che l’ha vinto cinque volte. Fra gli autori, spicca Lise Cabble che aveva firmato già “Only teardrops” di Emmelie De Forest, vincitrice 2013.

ll Regno Unito è stato rappresentato nella scorsa edizione tenutasi a Lisbona dalla cantante britannica SuRie con il suo brano “Storm” (scelti tramite la  selezione nazionale del Regno Unito per l’Eurovision Song Contest 2018, l’Eurovision: You Decide), pubblicato il 24 gennaio 2018 su etichetta discografica MMP ed è stato  critto da Nicole Blair, Gil Lewis, Sean Hargreaves. È arrivata prima su sei partecipanti, guadagnandosi il diritto di rappresentare la sua nazione. L’artista si è esibita direttamente nella serata finale della manifestazione, tenutasi il 12 maggio 2018, e si è classificata al ventiquattresimo posto con 48 punti.

Il Paese ha partecipato a quasi tutte le edizioni dell’Eurovision Song Contest (61 partecipazioni. Ha vinto cinque volte (nel 1967 con Sandie Shaw e il suo brano “Puppet on a String”, nel 1969 con Lulu e la canzone “Boom Bang-a-Bang”, nel 1976 con i Brotherhood of Man e il suo brano “Save Your Kisses for Me”, nel 1981 con i Bucks Fizz e la canzone “Making Your Mind Up” e nel 1997 con Katrina and the Waves e il suo brano “Love, Shine a Light”) ed è la nazione che ha ospitato la manifestazione il maggior numero di volte (otto: nel 1960, 1963, 1968, 1972, 1974, 1977, 1982 e nel 1998).

Il Regno Unito fa parte dei cosiddetti Big Five (assieme a Spagna, Germania, Francia e Italia) e per questo motivo accede di diritto alla serata finale, indipendentemente dai risultati dell’anno precedente.

Fino al 1998 compreso la canzone selezionata è quasi sempre risultata nelle prime 10 posizioni. Da quell’anno in poi i risultati sono stati pessimi, in particolare nel 2003 con la canzone “Cry Baby”, che arriva all’ultimo posto con zero punti (peggior risultato di sempre per il Regno Unito). Le uniche eccezioni in quegli anni sono state il 2002 (3º posto) e il recente 2009 (5º posto di Jade Ewen con brano scritto da Andrew Lloyd Webber).