ESC 2019 – Romania: Ester Peony con “On a Sunday” per la Romania a Tel Aviv

Ester-Peony.jpg

Sarà Ester Peony con “On a Sunday” a rappresentare la Romania alla 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) il 14, 16 e 18 maggio prossimo, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”.

È l’outsider Ester Peony con “On a Sunday” a rappresentare la Romania a Tel Aviv. Grazie all’aiuto della giuria è riuscita a battere le favorite Bella Santiago e Laura Bretan.

Ester Alexandra Crețu, questo il vero nome della Peony, è una compositrice e cantante di origine rumena. Da bambina ha vissuto in Canada, a Montreal, e nel 2014 ha iniziato a farsi conoscere online realizzando cover di brani famosi. Un anno dopo, ha debuttato con la canzone Under Your Wing, che ha riscosso successo e che è stata trasmessa per settimane nelle radio e stazioni televisive rumene. Allo stesso tempo, ha iniziato ad esibirsi in tour sia da sola che con artisti come Puya, Vescan, Doddy e Anastasia. Nel 2018 ha pubblicato il primo EP, Dig It, nel quale Ester è anche compositrice. Insieme ad Alexandru Serbu e Ioana Victoria Badea scrive On a Sunday con il quale partecipa e vince la selezione nazionale  rumena per l’Eurovision 2019. Attualmente, Ester sta lavorando al suo primo album che sarà pubblicato nel 2019.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ester Peony con “On a Sunday” diventa così un’altro concorrente in gara all’edizione 2019 dell’Eurovision Song Contest, dopo Srbuk (Սրբուկ) per l’Armenia, Tamta (თამთა, Τάμτα) per il Cipro con “Replay”, Jonida Maliqi con la canzone “Ktheju tokës” (Return to the land, Ritorno alla Terra), Eliot Vassamillet con “Wake Up” per il Belgio, Miki con “La venda” per la Spagna, Serhat per il San Marino, Duncan Laurence per i Paesi Bassi, Tamara Todevska (Тамара Тодевска) con “Proud” per l’ERI di Macedonia, Bilal Hassani con “Roi” per la Francia, Michela Pace per Malta, Lake Malawi con “Friend of a friend” per la Repubblica Ceca, PÆNDA con „Limits”, Darude feat. Sebastian Rejman per la Finlandia, Sergey Lazarev (Сергей Лазарев) per la Russia, Michael Rice con “Bigger than us” per il Regno Unito, Kate Miller-Heidke con “Zero gravity” per l’Australia, i D-Moll con “Heaven” per il Montenegro, Mahmood con „Soldi” per l’Italia, קובי מרימי – Kobi Marimi per l’Israele, Katerine Duska per la Grecia, Tulia per la Polonia, Victor Crone con „Storm“ per la Estonia, Zala Kralj & Gašper Šantl con “Sebi” per la Slovenia,  Roko Blažević con “The dream” per la Croazia e i Carousel con “That night” per la Lettonia.

La Finale del Selecţia Naţională 2019 sarà trasmesso in diretta su TVR 1, TVR HD, TVRi, TVR Moldova, TVR + e tvrplus.ro dalle 21:00 ora locale (20:00 CET) presso la Sala Sporturilor „Victoria”, Arad e sarà 

Durante lo show si esibirà   Netta Barzilai נטע ברזיליEmmelie de Forest ed Inis Neziri.

Il Selecţia Naţională Eurovision Song Contest 2019 (SNESC 2019) è stata costituita da 2 Semifinali (con 12 partecipanti ciascuna) che si sono svolte ad Arad il 20 gennaio e ad Iaşi il 27 gennaio, mentre la Finale si è svolta stasera a Bucarest condotto da Aurelian Temişan ed Ilinca Avram. Durante le Semifinali la giuria nazionale ha votato sulla solita scala 1-12, selezionando 5 brani/interpreti e il televoto del pubblico ha selezionato il sesto da ogni Semi-Finale. In caso di parità, i vincitori saranno quelli che ottengono più 12 punti dalla giuria. 12 brani si sfideranno stasera nella finale nazionale e per la prima volta in assoluto, ci sarà una Giuria internazionale insieme al televoto del pubblico selezionando per decidere il vincitore e il rappresentante della Romania per l’Eurovision Song Contest 2019. Come organizzatore della selezione nazionale, TVR si riserva la possibilità di offrire una Wildcard in ogni fase della selezione. Gli spettatori potevano votare una sola volta per ogni canzone. Le votazioni sono partite dall’inizio dello spettacolo e hanno durato altri 60 minuti dopo la fine di tutte le esibizioni.

Per la prima volta, Selecţia Naţională Eurovision Song Contest 2019 (SNESC 2019) avrà una giuria rumena per le semifinali composta da Adi Cristescu, Mihai Georgescu (Miţă), Crina Mardare, Andy Platon e Mugurel Vrabete ed una giuria internazionale per la finale della manifestazione composta da Emmelie de Forest – Ha rappresentato la Danimarca all’Eurovision Song Contest 2013, vincendo l’edizione con la canzone Only Teardrops, Tali Eshkoli – Head of Event & Content dell’Eurovision Song Contest 2019, William Lee Adams – Influencer, Deban Aderemi – Giornalista, compositore ed esperto musicale, Șerban Cazan – Produttore musicale HaHaHa Production ed Alex Calancea – Musicista, produttore e compositore.

Un’altra novità dell’edizione di quest’anno è il modo in cui i telespettatori hanno partecipato nell’elezione del rappresentante della Romania a Tel Aviv. In ogni Semifinale, la giuria nazionale ha qualificato al massimo 5 canzoni per la Finale ed una canzone è stata qualificata dal televoto. Seguendo questa procedura, un massimo di 12 brani hanno continuato alla finale. Nella fase finale della Selecţia Naţională Eurovision Song Contest 2019 (SNESC 2019), il rappresentante della Romania a Tel Aviv è stato deciso dalla giuria internazionale (50%) e dagli spettatori tramite il televoto (50%).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i 12 partecipanti che si sono contesi l’unico posto disponibile alla selezione nazionale della Romania, Selecţia Naţională Eurovision Song Contest 2019 (SNESC 2019), per rappresentare il paese a Tel Aviv (Risultato – Giuria (William Lee Adams, Deban Aderemi, Alex Calancea, Șerban Cazan, Tali Eshkoli, Emmelie de Forest) + Televoto):

Publication1.jpg

  1. Linda Teodosiu – “Renegades” (Jonas Thander – Rachel Suter, Frank Giustra), 42 punti (36 (2+6+8+8+6+6) + 6 ()) – 4º posto
  2. Olivier Kaye – “Right now” (Ovidiu Jacobsen, Shani Kfir, Rasmus Bosse – Ovidiu Jacobsen, Shani Kfir), 27 punti (26 (0+2+6+5+5+8) + 1 ()) – 8º posto
  3. Laura Bretan – “Dear Father” (Mihai Alexandru – Alexandra Niculae), 60 punti (48 (6+4+12+7+7+12) + 12 ()) – 2º posto
  4. Teodora Dinu – “Skyscraper” (Udo Mechels, Laila Samuelsen, Jonas Brøgger Filtenborg – Udo Mechels, Laila Samuelsen, Jonas Brøgger Filtenborg), 42 punti (7 (0+5+0+0+2+0) + 0 ()) – 12º posto
  5. Claudiu Mirea – “We Are the Ones” (Mihai Ogășanu, Claudiu Mirea – Claudiu Mirea), 19 punti (19 (1+3+4+4+3+4) + 0 ()) – 9º posto
  6. Aldo Blaga – “Your Journey” (Aldo Blaga, Olivier Bassil, Nicoleta Roman – Nicoleta Roman, 14 punti (10 (3+0+1+1+0+5) + 4 ()) – 10º posto
  7. Ester Peony – “On a Sunday” (Ester Alexandra Crețu, Alexandru Șerbu – Ioana Victoria Badea), 65 punti (62 (12+12+7+12+12+7) + 3 ()) – 1º posto 
  8. Letiția Moisescu Elena & Sensibil Balkan – “D A I N A” (Mihai Ogășanu, Marian Enache – Roni-Cristiana Cazacu), 40 punti (35 (8+7+3+6+8+3) + 5 ()) – 5º posto
  9. Bella Santiago – “Army of Love” (Resciebelle Barrios Santiago, Alexandru Luft – Resciebelle Barrios Santiago, Alexandru Luft), 58 punti (50 (10+10+10+10+10+0) + 8 ()) – 3º posto 
  10. Trooper – Destin” (Hanif Sabzevari, Michael James Down, Will Taylor, Tonje Gjevjon – Hanif Sabzevari, Michael James Down, Will Taylor, Tonje Gjevjon), 29 punti (19 (5+0+5+3+4+2) + 10 ()) – 7º posto
  11. DYA & Lucian Colareza – “Without You (Sin ti)” (Sergi Gascon – Sergi Gascon, Daniel Andres Giraldo Mazo, 10 punti (8 (4+1+0+2+0+1+10) + 2 ()) – 11º posto
  12. Vaida – “Underground” (Hanif Sabzevari, Michael James Down, Will Taylor, Tonje Gjevjon – Hanif Sabzevari, Michael James Down, Will Taylor, Tonje Gjevjon), 35 punti (28 (7+8+2+0+1+10) + 7 ()) – 6º posto

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Romania è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Lisbona, dal gruppo musicale di musica rock romeno The Humans e il suo brano “Goodbye” (scelti entrambi attraverso il processo di selezione rumeno per l’Eurovision Song Contest, Selecția Națională 2018), scritto da Cristina Caramarcu e pubblicato il 12 gennaio 2018 su etichetta discografica Roton Music. Dopo aver superato le semifinali hanno avuto accesso alla finale, nella quale il gruppo è stato proclamato vincitore del programma avendo ottenuto 3.277 singoli televoti, più di qualunque altro concorrente. Questo ha concesso loro il diritto di rappresentare la Romania a Lisbona. Il gruppo si è esibito nella Seconda Semi-Finale  del 10 maggio 2018, competendo con altri 17 artisti per uno dei dieci posti nella finale, mancando la qualificazione alla finale del 12 maggio e classificandosi undicesimi con 107 punti, diventando i primi artisti rumeni a non superare le semifinali nella sua storia dell’ESC.

Dopo aver fallito la qualificazione nel 1993, la Romania ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 (19 partecipazioni, 18 finali) con il brano “Dincolo de nori” di Dan Bittman. Come miglior risultato è arrivata due volte terza: nel 2005 con “Let Me Try” di Luminița Anghel și Sistem che ottenne il primo posto nella Semi-Finale (terzo in Finale); nel 2010 con “Playing with fire” di Paula Seling și Ovi, arrivata quarta nella Semi-Finale del giovedì (terzo in Finale). La Romania dal 2004 dopo l’introduzione della Semi-Finale e dal 2008 con l’introduzione delle tre serate, ha mancato la finale solo nel 2018.

Nel 1993 la Romania, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, partecipò ad una semifinale “Kvalifikacija za Millstreet” che si svolse a Lubiana, dove non passò il turno.

Per l’edizione 2016 del concorso, la Romania aveva regolarmente scelto il proprio rappresentante tramite la selezione nazionale Selecția Națională. “Moment of Silence” avrebbe dovuto rappresentare il Paese, scritta e cantata da Ovidiu Anton. Il cantante promosse il proprio brano all’Eurovision In Concert ad Amsterdam, a Tel Aviv partecipando a Israel Calling, e infine a Londra, prendendo parte al London Eurovision Party. Il 22 aprile, però, l’EBU-UER comunicò la decisione di sospendere la Romania dall’Eurovisione: ciò ha inevitabilmente compromesso la partecipazione del Paese al concorso. La direttrice generale dell’EBU-UER, Ingrid Deltenre, ha giustificato la decisione dicendo che la Romania non ha onorato un debito di 14,5 milioni di franchi svizzeri. Il supervisore esecutivo dell’evento, Jon Ola Sand, si è detto dispiaciuto per la drastica decisione ma ha auspicato un ritorno del Paese nel 2017. È stata la prima edizione in cui uno Stato è escluso dalla partecipazione a causa dei problemi finanziari della rete che lo rappresenta. Come previsto il paese l’anno successivo rientra al concorso.