ESC 2019: Ecco i sondaggi del OGAE International ESC Poll 2019 – Voting #33

Publication1

Tradizionalmente, dopo tutti gli spettacoli dal vivo che si svolgono in anteprima all’Eurovision Song Contest (Eurovision Party in Riga, London Eurovision Party, Israel Calling, Eurovision In Concert, Eurovision Spain Pre-Party e Moscow Eurovision Party) in cui fan possono ascoltare le voci partecipanti e guardare i loro video musicali, i fan clubs ufficiali di OGAE International iniziano a votare. 

L’OGAE (Organisation Générale des Amateurs de l’Eurovision) è un fan club internazionale dell’Eurovision Song Contest (in francese Concours Eurovision de la Chanson, in Italia conosciuto anche come Eurofestival).

Sebbene lo spettacolo televisivo preferito dagli europei! (l’Eurovision Song Contest) sia nato nel 1956, OGAE prende il via solo nel 1984, in Finlandia conta ad oggi migliaia di iscritti in 45 paesi europei e del bacino del Mediterraneo (OGAE AlbaniaOGAE Andorra, OGAE Armenia, OGAE Australia, OGAE Austria, OGAE Azerbaijan, OGAE Belarus, OGAE Belgium, OGAE Croatia, OGAE CyprusOGAE Czech Republic, OGAE Denmark, OGAE Estonia, OGAE Finland, OGAE France, EC Germany, OGAE Germany, OGAE Greece, OGAE Hungary, OGAE Iceland, OGAE Ireland, OGAE Israel, OGAE ItalyOGAE Latvia, OGAE Lithuania, OGAE LuxembourgOGAE MacedoniaOGAE MaltaOGAE NetherlandsOGAE NorwayOGAE PolandOGAE PortugalOGAE RomaniaOGAE RussiaOGAE Serbia, OGAE SlovakiaOGAE SloveniaOGAE SpainOGAE SwedenOGAE SwitzerlandOGAE TurkeyOGAE UkraineOGAE United KingdomOGAE Rest of the WorldOGAE Bulgaria).

Tutti i paesi che hanno preso parte almeno una volta al concorso Eurovisione della Canzone possono avere una sezione nazionale del Fan Club. Tutti gli altri paesi sono uniti nell’OGAE Resto del mondo.

OGAE si propone di favorire i contatti tra i fan eurovisivi, promuovere l’Eurovision Song Contest e stabilire forti relazioni con gli enti radiotelevisivi nazionali. Durante l’Eurovision Song Contest uno stand di OGAE è presente tradizionalmente nel centro stampa della manifestazione.

La sezione italiana del fan club internazionale dell’Eurovision Song Contest chiamata OGAE Italy.

Tra le attività dell’OGAE ricordiamo anche i concorsi musicali organizzati dai club: OGAE Song Contest, OGAE Second Chance Contest, OGAE Video Contest e OGAE Home Composed Song Contest.

Negli anni passati, però, i sondaggi OGAE non hanno dimostrato di essere efficaci nel determinare il risultato finale. Guardiamo il top 3 degli ultimi anni – tra parentesi il luogo della canzone al concorso:

  • ESC 2007: Serbia (1), Svizzera (non si è qualificato), Bielorussia (6)
  • ESC 2008: Svezia (18), Svizzera (non si è qualificato), Serbia (6)
  • ESC 2009: Norvegia (1), Francia (8), Svezia (21)
  • ESC 2010: Danimarca (4), Israele (14), Germania (1)
  • ESC 2011: Ungheria (22), Francia (15), Regno Unito (11)
  • ESC 2012: Svezia (1), Italia (10), Iceland (7)
  • ESC 2013: Danimarca (1), San Marino (non si è qualificato), Norvegia (4)
  • ESC 2014: Austria (4), Paesi Bassi (15), Svezia (1)
  • ESC 2015: Italia (3), Svezia (1), Estonia (7)
  • ESC 2016: France (6), Russia (3), Australia (2)
  • ESC 2017: Italia (6), Belgio (4), Svezia (5)
  • ESC 2018: Israele (1), Francia (13), Finlandia (25)

Dal 2007, l’OGAE (Organisation Générale des Amateurs de l’Eurovision, Organizzazione Generale degli Amatori dell’Eurovision), organizza questo sondaggio pre-Eurovision, utilizzando lo stesso sistema di voto eurovisivo. Ricordiamo che questa votazione non influisce sul risultato finale del concorso che scopriremo solo il 18 maggio prossimo e che sarà il mix del voto delle giurie nazionali e del televoto degli spettatori europei.

untitled.png

E come tutti gli anni i fan clubs ufficiali di OGAE di tutta Europa, per l’undicesimo anno consecutivo,  organizzano una classifica generale tra i 45 club per decretare il brano vincitore dei fan (ognuno dei quali ha votato per quella canzone e il paese che vorrebbero vedere vincere l’Eurovision Song Contest 2019, quest’anno ospitato nella città più trendy d’Israele, Tel Aviv). Ecco i risultati delle votazioni di quest’anno: 

26.04.2019 (OGAE Russia è il 33º club OGAE a svelare i propri voti per l’OGAE Poll 2019, in cui un totale di 119 membri hanno votato per le loro canzoni preferite nell’edizione di quest’anno). Da quest’anno usano l’app dell’eurovision per pubblicare le classifiche.

58570479_2334284136852599_8513797680974004224_n.jpg

33. OGAE Rest of the World (119 soci): Italia 12 • Paesi Bassi 10 • Svizzera 08 • Norvegia 07 • Cipro 06 • Islanda 05 • Svezia 04 • Grecia 03 • Australia 02 • Azerbaigian 01. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

TOP 5: 1.Italia 🇮🇹 291 punti • 2.Paesi Bassi 🇳🇱 291 punti • 3.Svizzera 🇨🇭 288 punti • 4.Norvegia 🇳🇴 166 punti • 5.Cipro 🇨🇾 149 punti

TOP 10: 6.Svezia 🇸🇪 148 punti • 7.Islanda 🇮🇸 088 punti • 8.Russia 🇷🇺 088 punti • 9.Azerbaigian 🇦🇿 084 punti • 10.Grecia 🇬🇷 070 punti

BOTTOM: 11.Spagna 🇪🇸 054 punti  12.Malta 🇲🇹 039  punti • 13.Francia 🇫🇷 020 punti  14.Danimarca 🇩🇰 018 punti • 15.Portogallo 🇵🇹 018 punti • 16.Belgio 🇧🇪 017 punti • 17.Slovenia 🇸🇮 017 punti • 18.Macedonia del Nord 🇲🇰 012 punti • 19.Albania 🇦🇱 010 punti  20.Armenia🇦🇲 009 punti  21.San Marino 🇸🇲 009 punti • 22.Polonia 🇵🇱 007 punti • 23.Repubblica Ceca 🇨🇿 006 punti • 24.Israele🇮🇱 005 punti • 25.Australia 🇦🇺 002 punti • 26.Estonia 🇪🇪 002 punti • 27.Ungheria 🇭🇺 00punti • 28.Lettonia 🇱🇻 002 punti • 29.Regno Unito 002 punti • 30.Austria 🇦🇹 000 punti• 31.Bielorussia 🇧🇾 000 punti • 32.Croazia 🇭🇷 000 punti • 33.Finlandia 🇫🇮 000 punti • 34.Georgia🇬🇪 000 punti • 35.Germania🇩🇪 000 punti • 36.Irlanda 🇮🇪 000 punti • 37.Lituania 🇱🇹 000 punti • 38.Moldavia 🇲🇩 000 punti • 39.Montenegro 🇲🇪 000 punti  40.Romania 🇷🇴 000 punti • 41Serbia🇷🇸 000 punti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Calipso” è il nuovo singolo di Charlie Charles feat. Mahmood, Sfera Ebbasta e Fabri Fibra.

Dopo avere firmato “Soldi”, la canzone eurovisiva italiana nonché vincitrice del Festival di Sanremo 2019, il dream team formato da Charlie Charles e Dardust ci riprova.

È infatti uscito oggi il singolo “Calipso” il cui testo è stato scritto in collaborazione con Davide Petrella – già famoso per avere firmato brani per Gianna Nannini, Fedez, Elisa e i TheGiornalisti -, quindi a poco più di due mesi dal successo inaspettato di Soldi che ha portato Mahmood sul gradino più alto del podio del Festival di Sanremo ma anche in vetta alle classifiche di vendita, dalle quali ha ottenuto il doppio disco di platino.

È stato in gara anche all’ultimo Sanremo con “Rolls Royce” per Achille Lauro.

58787521_3011927785485735_4879159878494453760_n.jpg

Ad interpretare “Calipso” sono stati convocati il fido Mahmood, Fabri Fibra e l’idolo degli adolescenti Sfera Ebbasta, altro protagonista della spaccatura generazionale in musica e che nei mesi appena trascorsi ha fatto parlare negativamente di sé per gli accadimenti tragici di Corinaldo, in cui hanno perso la vita sei delle persone che attendevano un suo dj set in programma presso la discoteca Lanterna azzurra.

Il brano viene così descritto dalla casa discografica: “Calipso è la strada sbagliata. Calipso è la ninfa delle sirene di Ulisse, quella che lo trattiene per 7 anni su un’isola lontano da casa. Calipso è una metafora per poter raccontare quanto sia facile farsi tentare dalla strada sbagliata quando sei un ragazzo che parte dalle periferie e quanto è facile giudicare male chi viene dal nulla…”.

Una super collaborazione, quindi, che promette scintille a livello radiofonico viste le tendenze del momento. Calipso si butta quindi a pesce nella competizione per il titolo di tormentone estivo con una tematica che è cara ai protagonisti scelti da Charlie Charlese Dardust, con un focus sui pericoli corsi dai ragazzi che nascono nelle periferie. Queste le parole scelte per la presentazione del singolo.

“Calipso è la strada sbagliata. Calipso è la ninfa delle sirene di Ulisse, quella che lo trattiene per 7 anni su un’isola lontano da casa. Calipso è una metafora per poter raccont dalle periferie e quanto è facile giudicare male chi viene dal nulla”.

Un altro centro per il rappresentante italiano che fra un paio di settimane sarà in terra israeliana per difendere i colori della bandiera italiana e cercare di conquistare l’ambito trofeo del vincitore.

Nel frattempo ascoltare quanto sia facile farsi tentare dalla strada sbagliata quando sei un ragazzo che parteiamoci “Calipso”, un brano trap/rap con reminiscenze arabe ed un ritmo sostenuto dove la voce di Mahmood la fa da padrone. Ovviamente è lui la star del momento!

Inoltre, arriva per Mahmood  e la sua “Soldi” un sostegno particolare“Ik zou self op Italië stemmen” : “Io stesso voterei per la canzone Italiana”. A lanciarlo l’attuale superfavorito alla vittoria, l’olandese Duncan Laurence, che con la sua “Arcade” ha ottenuto il plauso degli scommettitori che vedono in lui il prossimo vincitore del contest europeo.

Duncan Laurence, rappresentante dei Paesi Bassi all’Eurovision Song Contest 2019 di Tel Aviv, ha così affermato durante una intervista radiofonica per due importantissime emittenti olandesi: Radio 538 e NPO Radio 5.

In particolare, durante la trasmissione De MAX! della NPO Radio 5, l’artista ha rivelato chi stima dei suoi colleghi: “Quest’anno ci sono molti artisti che mi ispirano. Mahmood dall’Italia è un grande artista e “Soldi” una bella canzone. Può considerarsi un pacchetto completo.”

In un’altra intervista, a NPO Radio 5, Duncan ha ampliato il suo pensiero al riguardo: “Mi spaventa avere un avversario come l’Italia. Mahmood è interessante. Ha un’ampia fanbase. Ha anche un bellissimo aspetto, da quello che ho potuto vedere. Anche dai suoi social media si evince che sia un artista con la A maiuscola. Ho un debole per gli artisti la cui immagine è completa. Se dovessi votare uno dei miei avversari, voterei senza dubbio per l’Italia.”

Questo slideshow richiede JavaScript.