Sanremo 2020: Sanremo giovani slitta di data


Anticipazioni sulla serata dedicata alla selezione delle Nuove Proposte del Festival 2020 che si terrà dal 4 all’8 febbraio 2020.

L’appuntamento era previsto per la serata di martedì 17 dicembre 2019. Il riferimento è alla serata di selezione per il gruppo delle Nuove Proposte che andranno in gara a febbraio nel primo Festival di Sanremo targato Amadeus. Secondo quanto si apprende delle indiscrezioni dei giornali italiani però tale selezione è stata fatta slittare di due giorni.

Il prime time di Sanremo giovani con Amadeus andrà infatti in onda non più martedì 17 dicembre, ma giovedì 19 dicembre 2019, sempre in diretta da Sanremo su Rai1.

Intanto prosegue il lavoro della Commissione artistica composta da Gianmarco Mazzi, Claudio Fasulo, Massimo Martelli e Leonardo De Amicis, capitanata dal direttore artistico e conduttore del Festival Amadeus che sta scegliendo i giovani cantanti che andranno ad affrontarsi nel prime time del 19 dicembre e che prima dovranno superare le selezioni che andranno in onda per 4 sabati pomeriggio nel corso del programma di Marco Liorni “Italia sì!”.

Appuntamento dunque per le 4 puntate pomeridiani di Sanremo giovani con Marco Liorni il sabato pomeriggio fra fine novembre e dicembre e con la serata di Sanremo giovani il 19 dicembre in prime time su Rai1 con Amadeus.

Da ricordare che tra gli 8 ragazzi in gara tra le Nuove Proposte, ben 5 saranno selezionati da “Sanremo Giovani” 2020, due da “Area Sanremo” e uno è il vincitore di “Sanremo Young” 2019, cioè la giovanissima Tecla Insolia. Come precedentemente annunciato, lo show partirà da una preselezione riservata a ben 80 ragazzi, scelti in base alla prova inviata per posta agli autori. Tra questi, 20 saranno pescati e portati a competere per i cinque posti finali, che saranno a loro volta annunciati tramite la rituale “finale” di gennaio, in diretta Rai. I quattro appuntamenti precedenti, volti ad imparare a conoscere i ragazzi in gara per un posto a Sanremo, saranno a loro volta trasmessi in esclusiva da Rai 1.

Le fasi eliminatorie di Sanremo Giovani 2020 non avranno però uno show esclusivamente dedicato, ma andranno in onda “appoggiandosi” ad un altro appuntamento Rai. Il palinsesto scelto è dunque quello di “Italia sì!”; il programma del sabato pomeriggio di Raiuno di Marco Liorni ospiterà dunque i quattro appuntamenti precedenti alla finale della competizione. In questi, i venti ragazzi avranno modo di farsi conoscere, prima di approdare alla selezione conclusiva mirata a scegliere i cinque concorrenti di Sanremo. In quest’ottica, i quattro episodi andranno dunque in onda il sabato pomeriggio, negli studi del programma di Liorni in onda su Rai 1.

Il regolamento di Sanremo Giovani 2019 parla, al momento, di due puntate di presentazione dei 20 cantanti in gara e di due semifinali da cui usciranno le 10 canzoni che poi si contenderanno i 5 posti disponibili per la Sezione Nuove Proposte di Sanremo 2020. Nelle semifinali le canzoni saranno votate dalla Commissione Musicale e da una Giuria Demoscopica, mentre nella serata Finale si aggiungono una Giuria Televisiva (ancora da scoprire, già nota come Giuria degli Esperti), cultura e comunicazione multimediale) e il Televoto.

Ora che la macchina di Sanremo Giovani è partita si aspetta il Regolamento di Sanremo 2020.

Inoltre, nella puntata di Soliti Ignoti – Il ritorno andata in onda ieri 7 ottobre 2019 su Rai 1, il prossimo conduttore del Festival di Sanremo 2020 viene conquistato dal talento di un ignoto: “Mi piacerebbe ospitarti… Ti faccio l’invito ufficiale”, così Amadeus sorprende l’ignoto nella puntata di Soliti Ignoti – Il ritorno andata in onda ieri 7 ottobre 2019 su Rai 1.

Si chiama Mauro, 36enne di Nettuno (Roma) il suo talento, cantare con la lingua dei segni. 

Si parla proprio di LIS, il linguaggio che viene guidato dai gesti per la comunità delle persone non udenti. La concorrente riesce a indovinare il ruolo dell’ignoto e il conduttore del game show di Rai 1 gli lascia mettere in pratica ciò che sa fare, oltre che la sua passione: la musica. Esegue un frammento del testo di «Torna a casa» dei Måneskin cantando con le mani. La sua esibizione è suggestiva, per lui esplode un applauso già a metà del numero, sarà anche questo particolare ad aver conquistato il direttore artistico di Sanremo 2020 che lo ha guardato attentamente: “Complimenti alla tua capacità interpretativa”.

Lo vuole fortemente sul palco dell’Ariston, lo annuncia a bruciapelo dopo averlo ‘provinato’ davanti ai suoi occhi: “Dovessimo avere un interprete importante mi piacerebbe ospitarti e poter fare questa cosa” Mauro accetta sorridente senza pensarci due volte: “Volentieri”.

Il giovane 36enne quindi potrebbe arricchire il comparto spettacolare-emozionale del 70° festival della canzone Italiana in scena dal 4 all’8 febbraio 2020 su Rai 1.

Il 70° Festival di Sanremo sarà anche all’esterno dell’Ariston? Oggi in piazza Colombo sopralluogo della Rai con Comune e Polizia Municipale. Sembra sia allo studio un palco per portare il Festival anche fuori del teatro. Possibile l’eliminazione del dehor di un ristorante

Entra nel vivo l’organizzazione del 70° Festival di Sanremo. Questo pomeriggio i rappresentanti di Rai, Comune e Polizia Municipale si sono dati appuntamento sul solettone di piazza Colombo dove, stando a quanto emerso nei giorni scorsi, pare sarà allestito un palco per portare il Festival anche fuori dall’Ariston, come ha più volte chiesto l’assessore Alessandro Sindoni anche in occasione del primo incontro romano con Amadeus e i vertici Rai. L’obiettivo è quello di rendere fruibile il Festival anche a chi non ha un biglietto per le serate e l’idea sembra essere piaciuta anche alla Rai e al presentatore e direttore artistico Amadeus.

Bocche cucite al termine della riunione del solettone, anche se emerge la volontà comune di trovare tutte le soluzioni possibili per l’allestimento di un palco che segnerebbe una storica prima volta per Sanremo e per il suo Festival. Sono diversi ancora i nodi da sciogliere, tra i quali anche quelli degli spazi, con la possibilità dell’eliminazione del dehor di un ristorante. Ma per il momento tutto è ancora al vaglio degli uffici comunali e della Polizia Municipale.

Alla riunione, oltre ai rappresentanti Rai, hanno preso parte l’assessore al Turismo e vice sindaco Alessandro Sindoni, i consiglieri Giuseppe Faraldi e Simona Moraglia, i tecnici del Comune con l’ing. Danilo Burastero, il comandante della Polizia Municipale Claudio Frattarola con Erica Biondi Zoccai.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...