Sanremo 2020: Iniziano le audizioni di Area Sanremo 2019 con oltre 700 giovani artisti per due posti al festival


conferenza-area-sanremo-2019

Ha preso il via questa mattina 18 ottobre, presso il Palafiori di Sanremo, i corsi e le prime audizioni della nuova edizione di Area Sanremo 2019, il concorso che permetterà a due giovani talenti di calcare il palco del Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte nel mese di febbraio.

Questa mattina i ragazzi, dopo le prime audizioni, si sono radunati per ricevere i saluti dell’amministrazione sanremese e dell’organizzazione. Presenti Livio Emanueli, presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, il sindaco Alberto Biancheri, l’assessore al turismo Alessandro Sindoni, Massimo Cotto, direttore artistico di Area Sanremo e Franco Mussida, presidente CPM Music Institute.

Questa presentazione richiede JavaScript.

«É stato un anno di novità per il format. Non abbiamo organizzato un tour, ma abbiamo detto ai ragazzi di venire direttamente qui ed è stato un punto di forza perché abbiamo settecento iscritti e davanti a noi ci sono ancora quattro giorni di iscrizioni. Abbiamo avuto qualche limite organizzativo, ma ci sono state novità di grande rilievo come la totale gratuitá della partecipazione, abbiamo investito molto in qualità dell’accoglienza e gestione dei flussi perché crediamo che i ragazzi debbano essere rispettati e messi a loro agio. Abbiamo investito molto sui corsi e abbiamo scelto di inserire in commissione solo musicisti e persone con esperienza artistica e crediamo che sia una scelta forte. Altra novità il voto palese nella fase finale, si saprà chi e che voti avrà dato ad ogni ragazzo e questa innovazione ha dato buoni dati in termini di iscrizioni. Il Comune ha trattato con la Rai per avere due posti garantiti al Festival per i nostri ragazzi, è fondamentale, c’è sempre stato un occhio attento da parte del Comune. Pensiamo di aver fatto tutto il possibile per portare al meglio questa edizione e auspichiamo che tra voi ci sia il futuro vincitore del Festival di Sanremo», spiega il presidente dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo Livio Emanueli.

Per dare il via ufficiale a questi primi due giorni di corsi, è intervenuto anche il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri: «Abbiamo lavorato molto per rendere il format completamente gratuito, so bene quante spese ci sono per partecipare, ringraziamo quindi la Rai che ci ha seguito in questo percorso e a tutti gli sponsor. Vi auguro di trascorrere un’esperienza costruttiva per la vostra formazione e di non mollare mai perché avete scelto un percorso non semplice».

Massimo Cotto organizzatore del concorso ha invece ripercorso la storia di Mahmood: dopo la sua partecipazione ed Area Sanremo nel 2016 era riuscito ad arrivare sul podio delle nuove proposte, tornando però subito dopo nel dimenticatoio. A distanza di tempo e dopo anni di duro studio, Mahmood lo scorso anno è riuscito a portare a casa il premio massimo, la vincita del Festival di Sanremo, sezione Big, ottenendo un successo senza limiti. «Vi auguro di restare come ha fatto lui e ottenere ciò che ha ottenuto lui», ha concluso.

«Quest’anno mi sembra sia cambiata l’aria . Con gli insegnanti che incontrerete in questi giorni sento la necessità di proteggere tutti i ragazzi, darvi dei consigli per affrontare al meglio le audizioni. Questo momento per voi sarà prendere una lente d’ingrandimento e guardare un pò meglio ciò che dovete fare, deve trionfare il vostro amore per la musica, non immaginate di provarci, ma andate a fondo», ha dichiarato Franco Mussida del Cpm, partner del concorso. 

In questi giorni a Sanremo si respira aria di musica tra il Premio Tenco e l’inizio di Area Sanremo: “Un concatenarsi di eventi e mi piacerebbe trasformare la città nella vera città della musica e spero che ci accompagni anche durante il periodo natalizio, aspettando il Festival e durante. La musica deve essere il filo conduttore”, conclude l’assessore al turismo Alessandro Sindoni.

La prima fase dell’evento si svolgerà interamente a Sanremo in due weekend, sotto la direzione artistica di Massimo Cotto e presieduta da Vittorio De Scalzi, la giuria è composta dagli artisti Teresa De Sio, Petra Magoni, Andy Bluvertigo e Gianni Testa, mentre i corsi saranno tenuti dall’Educational Partner CPM Music Institute del direttore Franco Mussida. Il primo, da oggi fino al 20 e poi dal 25 al 27 ottobre. I ragazzi che riusciranno a passare questa prima fase torneranno di nuovo a Sanremo dall’8 al 10 novembre per la finale, in cui si decreteranno gli otto vincitori. Da questi ultimi, la commissione Rai sceglierà i 2 partecipanti alle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2020.

Ad oggi i ragazzi iscritti sono oltre 600, numero che è destinato a salire perché le iscrizioni rinarrano aperte fino al 21 ottobre.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...