ESC 2020 – Italia: Ecco la suddivisione dei Cantanti in gara nelle prime due serate

Biglietti-Festival-di-Sanremo-2020

L’emittente pubblica italiana RAI ha reso noto questa mattina nel corso della conferenza di stampa di apertura della 70esima edizione del Festival di Sanremo tenutasi presso la sala stampa Roof del Teatro Ariston, la suddivisione degli artisti della sezione Campioni in gara nelle prime due serate del Festival. 

Il settantesimo Festival di Sanremo si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 4 all’8 febbraio 2020 in prima serata su Rai 1, Rai Radio 2, RaiPlay e in Eurovisione e sarà condotto da Amadeus, che sarà anche il direttore artistico, con la partecipazione di diverse co-conduttrici nelle cinque serate: Laura Chimenti, Antonella Clerici, Emma D’Aquino, Rula Jebreal, Diletta Leotta, Francesca Sofia Novello, Georgina Rodríguez, Sabrina Salerno, Alketa Vejsiu e Mara Venier (presente nella serata finale). Tale edizione vedrà il ripristino della sezione Nuove Proposte (che era stata eliminata nell’edizione precedente). 

Ma soltanto il vincitore della sezione Campioni del Festival rappresenterà l’Italia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 12, 14 e 16 maggio prossimi, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”. A differenza delle edizioni precedenti, gli artisti devono comunicare in anticipo ed entro la data della prima serata l’accettazione all’eventuale partecipazione all’evento, in caso contrario la Rai si riserva di scegliere il partecipante all’ESC in base a propri criteri.

I primi 22 artisti della sezione Campioni del Festival sono stati annunciati il 31 dicembre 2019, mentre gli ultimi 2 artisti (Rita Pavone e Tosca) ed i relativi brani sono stati rivelati il 6 gennaio 2020, durante il programma televisivo Soliti ignoti-Il ritorno – Speciale Lotteria Italia. 

I Campioni saranno protagonisti anche di un grande “collage” musicale in cui – giovedì 6 febbraio, in una serata che è parte integrante della gara – riproporranno, in duetti con altri artisti ospiti, le canzoni che hanno fatto la storia del Festival.

I Campioni di Sanremo 2020

Ecco di seguito come saranno le esibizioni delle prime due serate:

Anas

Questo slideshow richiede JavaScript.

Martedì 4 febbraio 2020 (domani), nella prima serata del Festival di Sanremo, saliranno sul palco dell’Ariston i primi 12 dei 24 Big in gara tra la sezione Campioni, che saranno: 

  • Achille Lauro (Lauro De Marinis) – “Me ne frego” (L. De Marinis, D. Dezi, D. Mungai, M. Ciceroni e E. Manozzi)
  • Anastasio (Marco Anastasio) – “Rosso di rabbia” (M. Anastasio, Stabber, M. A. Azara e L. Serventi)
  • Alberto Urso – “Il sole ad est” (P. Romitelli e G. Pulli)
  • Bugo e Morgan (Cristian Bugatti e Marco Castoldi) – “Sincero” (A. Bonomo, M. Castoldi, C. Bugatti e S. Bertolotti)
  • Diodato (Antonio Diodato) – “Fai rumore” (A. Diodato e E. Roberts)
  • Elodie (Elodie Di Patrizi) – “Andromeda” (A. Mahmoud e D. Faini)
  • Irene Grandi – “Finalmente io” (V. Rossi, R. Casini, A. Righi e G. Curreri)
  • Raphael Gualazzi – “Carioca” (R. Gualazzi, D. Pavanello e D. Petrella)
  • Marco Masini – “Il confronto” (M. Masini, F. Camba e D. Coro)
  • Rita Pavone – “Niente (Resilienza 74)” (G. Merk)
  • Riki (Riccardo Marcuzzo) – “Lo sappiamo entrambi”
  • Le Vibrazioni (Francesco Sarcina, Stefano Verderi, Alessandro Deidda, Marco Castellani Garrincha – “Dov’è” (R. Casalino, F. Sarcina e D. Simonetta)

Pao

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mercoledì 5 febbraio 2020 (dopodomani) – nella seconda serata del Festival di Sanremo, saliranno sul palco dell’Ariston gli altri 12 dei 24 Big in gara, che saranno: 

  • Giordana Angi – “Come mia madre” (G. Angi e M. Finotti)
  • Francesco Gabbani – “Viceversa” (F. Gabbani e Pacifico)
  • Paolo Jannacci – “Voglio parlarti adesso” (E. Bassi, M. Bassi, A. Bonomo e P. Jannacci)
  • Junior Cally (Antonio Signore) – “No grazie” (Callyjunior, J. Ettorre, F. Mercuri, G. Cremona, E. Maimone, L. Grillotti)
  • Elettra Lamborghini – “Musica (e il resto scompare)” (M. Canova Iorfida e D. Petrella)
  • Levante (Claudia Lagona) – “Tikibombom” (Levante)
  • Enrico Nigiotti – “Baciami adesso” (E. Nigiotti)
  • Piero Pelù – “Gigante” (P. Pelù e L. Chiaravalli)
  • Pinguini Tattici Nucleari (Riccardo Zanotti, Nicola Buttafuoco, Simone Pagani, Lorenzo Pasini, Elio Biffi, Matteo Locati) – “Ringo Starr” (R. Zanotti)
  • Rancore (Tarek Iurcich) – “Eden” (T. Iurcich e D. Faini)
  • Tosca (Tosca Donati) – “Ho amato tutto” (P. Cantarelli)
  • Michele Zarrillo – “Nell’estasi o nel fango” (V. Parisse e M. Zarrillo)

A determinare classifiche e vincitori della sezione Campioni saranno quattro sistemi di votazione della Giuria Demoscopica (è composta da un campione statisticamente rappresentativo di almeno 300 persone, selezionate tra abituali fruitori di musica, che esprimeranno il proprio voto da casa attraverso un sistema di votazione elettronico), della Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web (composta da giornalisti accreditati a Sanremo 2020 della carta stampata, tv, radio e web e voterà secondo modalità che saranno indicate prima dell’inizio delle dirette di Sanremo 2020 dall’Ufficio Stampa della RAI), del pubblico tramite il Televoto (La votazione mediante Televoto (votazione da telefonia fissa e da telefonia mobile) da parte del pubblico, che verrà pubblicato sul sito
http://www.sanremo.rai.it, prima dell’inizio delle dirette di Sanremo 2020, con tutti i dettagli relativi alle modalità di votazione) e dei musicisti e coristi componenti l’Orchestra del Festival (l’organico dell’Orchestra del Festival è composto da musicisti professionisti, in parte scelti da Rai, sulla base di riconosciute qualità, e parte messa invece a disposizione dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, e da vocalist professionisti, scelti da RAI sulla base di riconosciute qualità) si arriverà, progressivamente nelle cinque Serate, a definire le graduatorie che decreteranno la canzone/Artista della sezione Campioni vincitrice di Sanremo 2020.

La prima novità riguarda la serata “Sanremo 70” che andrà in scena giovedì 6 febbraio: invece che essere una gara a parte come in passato, i voti ottenuti dalle canzoni appartenenti al repertorio della storia del Festival, che verranno interpretate dai 24 Campioni, contribuiranno a definire la classifica finale. 

L’altra novità riguarda le votazioni: in ogni serata, nella sezione Campioni (in totale 24 artisti), saranno chiamate a votare giurie diverse. Quella Demoscopica per le prime 12 canzoni eseguite il martedì e per le seconde 12 che saranno eseguite il mercoledì; la giuria composta da Musicisti e Coristi dell’Orchestra voterà nella terza serata, quella del giovedì, poi il venerdì toccherà alla giuria di Stampa, Tv, Radio e Web. Solo nell’ultima serata Demoscopica e Stampa voteranno insieme, con l’aggiunta del Televoto. I tre sistemi di votazione nella serata finale avranno un peso così ripartito: Giuria Demoscopica 33%; Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web 33%; Televoto 34%. 

Il Festival dei 70 anni, poi, sarà anche il più accessibile di sempre, il primo festival veramente inclusivo nella storia della Rai, con il potenziamento delle attività di comunicazione per sordi e ciechi per renderlo pienamente fruibile, aggiungendo agli ormai consolidati sottotitoli, l’audio-descrizione in diretta e l’interpretazione in lingua dei segni italiana (LIS) dell’intera manifestazione.

Per la prima volta in assoluto le cinque serate del Festival saranno in diretta nella lingua dei segni italiana e andranno in onda su un canale dedicato di Rai Play: in contemporanea con la diretta di Rai1, nello studio 4 di via Teulada a Roma, 15 performer appositamente selezionati da Rai Casting, di cui tre sordi, interpreteranno in LIS tutti i brani delle cinque serate, compresi quelli degli ospiti musicali.

Ecco il programma serata per serata e lo svolgimento del Festival di Sanremo 2020 (leggi il Regolamento):

Prima Serata (martedì 4 febbraio 2020), alle ore 21:00. Verranno eseguite le prime 12 delle 24 canzoni in gara da parte dei primi 12 Artisti della sezione Campioni. Le canzoni/Artisti verranno votate dalla Giuria Demoscopica. All’esito delle votazioni, verrà stilata da RAI una classifica delle 12 canzoni/Artisti eseguite in Serata.

Seconda Serata (mercoledì 5 febbraio 2020), alle ore 21:00. Verranno eseguite le altre 12 delle 24 canzoni in gara da parte degli altri 12 Artisti della sezione Campioni. Le canzoni/Artisti verranno votate dalla Giuria Demoscopica. All’esito delle votazioni verrà stilata da RAI una classifica delle 12 canzoni/Artisti eseguite in Serata. Al termine della Seconda Serata verrà stilata una classifica congiunta di tutte le 24 canzoni/Artisti in competizione nella sezione Campioni, risultante dalle percentuali di voto da queste ottenute nel corso della Prima Serata (le prime 12) e di quelle ottenute nel corso della Seconda Serata (le seconde 12).

Terza Serata – SANREMO 70 – (giovedì 6 febbraio 2020), alle ore 21:00. Nella serata speciale di Sanremo 70, pensata per celebrare i 70 anni del Festival ogni artista Campione interpreterà un brano che ha segnato la storia della kermesse. I 24 artisti in gara potranno scegliere di esibirsi insieme ad artisti ospiti italiani o stranieri e le loro interpretazioni saranno votate dai musicisti e dai coristi componenti l’Orchestra del Festival. La media tra le percentuali di voto ottenute dagli artisti durante la Terza serata e quelle ottenute dalle canzoni/Artisti nelle Serate precedenti determinerà una nuova classifica delle suddette 24 canzoni/Artisti nella sezione Campioni. 

  • Achille Lauro con Annalisa – “Gli uomini non cambiano”
  • Alberto Urso con Ornella Vanoni – “La voce del silenzio”
  • Anastasio con P.F.M. – “Spalle al muro” 
  • Bugo e Morgan – “Canzone per te” 
  • Diodato con Nina Zilli – “24000 baci” 
  • Elettra Lamborghini con MYSS KETA – “Non succederà più”
  • Elodie con Aeham Ahmad – “Adesso tu”
  • Enrico Nigiotti con Simone Cristicchi – “Ti regalerò una rosa”
  • Francesco Gabbani – “L’italiano” 
  • Giordana Angi con SOLIS String Quartet – “La nevicata del ’56” 
  • Irene Grandi con Bobo Rondelli – “La musica è finita”
  • Junior Cally con i Viito – “Vado al massimo”
  • Le Vibrazioni con Canova – “Un’emozione da poco”
  • Levante con Francesca Michielin e Maria Antonietta – “Si può dare di più”
  • Marco Masini con Arisa – “Vacanze romane”
  • Michele Zarrillo con Fausto Leali – “Deborah”
  • Paolo Jannacci con Francesco Mandelli e Daniele
  • Moretto – “Se me lo dicevi prima”
  • Piero Pelù – “Cuore matto” 
  • Pinguini Tattici Nucleari – “Papaveri e papere”, “Nessuno mi può giudicare”, “Gianna Gianna”, “Sarà perché ti amo”, “Una musica può fare”, “Salirò”, “Sono solo parole”, “Rolls Royce”
  • Rancore con Dardust e La Rappresentante di Lista – “Luce”
  • Raphael Gualazzi con Simona Molinari – “E se domani”
  • Riki con Ana Mena – “L’edera”
  • Rita Pavone con Amedeo Minghi – “1950”
  • Tosca con Silvia Perez Cruz – “Piazza grande”

Quarta Serata (venerdì 7 febbraio 2020), alle ore 21:00. Verranno eseguite le 24 canzoni in gara da parte degli Artisti della sezione Campioni. Le canzoni/Artisti verranno votate dalla Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web. La media tra le percentuali di voto ottenute in Serata e quelle ottenute nelle Serate precedenti determinerà una nuova classifica delle 24 canzoni/Artisti nella sezione Campioni.

Quinta Serata – Serata Finale (sabato 8 febbraio 2020), alle ore 21:00. Verranno eseguite le 24 canzoni in competizione da parte dei 24 Artisti della sezione Campioni. Le votazioni avverranno con sistema misto: della Giuria Demoscopica (33%); della Giuria della Stampa, Tv, Radio e Web (33%); e del pubblico, tramite Televoto (34%). La media tra le percentuali di voto ottenute in Serata e quelle ottenute nelle Serate precedenti determinerà una nuova classifica delle 24 canzoni/Artisti.

Riproposizione dell’ultima esibizione effettuata (o di parte di questa) delle 3 canzoni nuove degli Artisti della sezione Campioni che hanno ottenuto il punteggio complessivo più elevato nella suddetta classifica. Le votazioni precedenti verranno azzerate e si procederà a una nuova votazione, sempre con sistema misto: della Giuria Demoscopica (33%); della Giuria della Stampa, Tv, Radio e Web (33%); e del pubblico, tramite Televoto (34%). La canzone/Artista con la percentuale di voto complessiva più elevata ottenuta in quest’ultima votazione verrà proclamata Vincitrice di Sanremo 2020 (sezione Campioni). Verranno proclamate anche la seconda e la terza classificate.

L’Italia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal un cantautore italiano, noto per aver vinto il Festival di Sanremo 2019, e il suo brano “Soldi”, pubblicato il 6 febbraio 2019 come unico estratto dalla seconda ristampa del primo EP Gioventù bruciata.

“Soldi” è stato scritto dallo stesso interprete in collaborazione con Dario Faini e Charlie Charles. Nel testo è presente una frase in arabo, che l’artista ha dichiarato essere uno dei pochi ricordi della sua infanzia in tale lingua. La canzone fa parte di un “racconto” del tema dell’abbandono familiare iniziato con il precedente brano Gioventù bruciata.

Il videoclip, diretto da Attilio Cusani, è stato pubblicato il 5 febbraio 2019 sul canale YouTube del cantante.

Intento a tatuare Mahmood è il celebre tatuatore italiano Gian Maurizio Fercioni, noto per aver aperto il primo tattoo studio in Italia nel 1970.

Il brano ha vinto il Festival di Sanremo 2019, guadagnando il diritto di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, in Israele. Mahmood ha presentato “Soldi” durante la seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest 2019 del 16 maggio, e si è esibito per 22º nella finale del 18 maggio successivo. Al termine del voto si è classificato 2º su 26 partecipanti con 472 punti, di cui 253 dal televoto e 219 dalle giurie, classificandosi rispettivamente terzo e quarto nelle due votazioni; è stato il più votato dal pubblico di Croazia, Malta, Spagna e Svizzera, e il più popolare fra le giurie di Belgio, Croazia, Germania, Macedonia del Nord, Malta e San Marino.

“Soldi” ha debuttato all’81º posto della classifica italiana ufficiale Top Singoli nella 6ª settimana del 2019, con due giorni di vendite. Il 10 febbraio, successivamente alla sua vittoria a Sanremo, il brano ha raggiunto la vetta della classifica iTunes italiana e ha accumulato oltre un milione e mezzo di riproduzioni su Spotify nell’arco di 24 ore, diventando il 40º brano più ascoltato del giorno sul servizio di streaming a livello globale, sancendo il record per un artista italiano. Inoltre, sulla stessa piattaforma, la canzone è risultata il brano italiano più riprodotto di sempre nell’arco di una settimana di rilevamento, da venerdì 8 febbraio a giovedì 14 febbraio, totalizzando la cifra di oltre 9 milioni di stream. La settimana successiva il brano ha raggiunto la vetta della classifica FIMI ed è stato certificato disco d’oro. Una settimana dopo ha raggiunto il disco di platino. Nella settimana immediatamente successiva a Sanremo Soldi è stato il brano più trasmesso in radio in Italia e il terzo più trasmesso sui canali televisivi musicali.

Il giorno dopo la finale dell’Eurovision Soldi è rientrata al 34º posto della classifica globale giornaliera di Spotify con oltre 1,6 milioni di riproduzioni, ottenendo il suo numero maggiore di riproduzioni in una giornata. Nella settimana dopo l’Eurovision è risultata l’ottavo brano più acquistato sulle piattaforme digitali in Europa.

L’Italia ha debuttato all’ESC nel 1956 ed è tra i paesi fondatori della manifestazione, che si ispira al Festival di Sanremo.

Il paese ha vinto la competizione due volte: la prima volta nell’edizione 1964 svoltasi a Copenaghen con l’allora sedicenne Gigliola Cinquetti e la canzone “Non ho l’età (per amarti)”, la seconda nel 1990 a Zagabria con Toto Cutugno e la canzone “Insieme: 1992”. A seguito di queste vittorie l’Italia ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1965 a Napoli, e l’edizione 1991 a Roma.

A seguito di queste vittorie l’Italia ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1965 a Napoli, e l’edizione 1991 a Roma.

La RAI, dopo il 1997, ha interrotto la sua partecipazione all’Eurovision Song Contest e ne ha sospeso anche la trasmissione. Nel 2011 ritorna dopo 14 anni dall’ultima partecipazione.

L’Italia è tra i paesi fondatori dell’Eurovision Song Contest, che si ispira al Festival di Sanremo. Molti artisti italiani hanno partecipato all’Eurovision Song Contest nel corso degli anni come rappresentanti di altre nazioni. Inoltre, è il membro dei “Big Five” che conta all’attivo meno partecipazioni: solo 40 contro le oltre 50 degli altri quattro Paesi. 

Da quando è tornata, è arrivata per cinque volte nella Top 10 con due podi nel 2011 e 2015.