ESC 2020 – Estonia: Deciso l’ordine di esibizione della Finale dell’Eesti Laul 2020

eesti_laul_2020

L’emittente pubblica estone ERR (ETV) ha reso noto l’ordine di esibizione della Finale della Selezione Nazionale del paese, “Eesti Laul 2020per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la quinta volta dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980), presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 12, 14 e 16 maggio prossimi, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”.

L’Eesti Laul 2020 sarà costituito da 3 spettacoli televisivi condotti da Karl-Erik Taukar ja Tõnis Niinemets: 2 Semifinali e 1 Finalissima. Le Semifinali si svolgeranno il prossimo 13 febbraio e il 15 febbraio presso l’Università di Tartu Sports Hall di Tartu e saranno trasmesse alle 19:30 ora locale (18:30 CET – Eesti Laul 2020 2. poolfinaal, 1. osa: 2. poolfinaal, 1. osa) / alle 21:30 ora locale (20:30 CET – Eesti Laul 2020 2. poolfinaal, 2. osa: 2. poolfinaal, 2. osa) su ETV ja ERR.ee, mentre la Finale si svolgerà il 29 febbraio ancora una volta presso il Saku Suurhall / Saku Suurhallis (sede dell’edizione 2002 dell’Eurovision Song Contest) a Tallinn. 

Il Saku Suurhall Arena ospitò la quarantasettesima edizione dell’Eurovision Song Contest 2002, dopo che Tanel Padar & Dave Benton & 2XL hanno vinto con il brano “Everybody” l’edizione precedente, tenutasi a Copenaghen (Danimarca).

747955h87d8t24

Ecco di seguito i primi 12 artisti dell’Eesti Laul 2020, che si sfideranno in questa puntata finale per rappresentare l’Estonia a Rotterdam:

1. INGER – “Only Dream” (Inger Fridolin, Karl-Ander Reismann)
2. Rasmus Rändvee – “Young” (Karl-Ander Reismann ja Rasmus Rändvee)
3. STEFAN – “By My Side” (Karl-Ander Reismann ja Stefan Airapetjan)
4. Synne Valtri feat. Väliharf – “Majakad”  (Lighthouses) Synne Valtri, Jaanus Viskar, Toomas Laur, Gert Gregor Källo ja Aapo Ilves)
5.Uudo Sepp – “I’m Sorry. I Messed up” (Andrei Zevakin)
6. Uku Suviste – “What Love Is” (Uku Suviste, Sharon Vaughn)
7. SHIRA – “Out In Space” (SHIRA, Karl-Ander Reismann)
8. Anett x Fredi – “Write About Me” (Frederik Küüts ja Anett Kulbin)
9. Jaagup Tuisk – “Beautiful Lie” (Jaagup Tuisk)
10. Traffic – “Üks kord veel” (Victor Crone, Fred Krieger, Vallo Kikas, Stig Rästa)
11. Egert Milder – “Georgia (On My Mind)” (Kaspar Kalluste, Matteo Capreoli ja Egert Milder)
12. Laura – “Break Me” (Janne Hyöty, Jessica Hyöty ja Laura Põldvere)

Un totale di 24 canzoni si sfideranno nella selezione nazionale (12 brani si sfideranno in ogni Semifinale). Il top 6 di ogni Semifinale si procederà al gran Finale, che si terrà il 29 febbraio 2020. Quindi un totale di 12 brani si daranno battaglia nel gran finale. Il top 3 nella gran finale procederà alla Superfinale. Il vincitore dell’Eesti Laul 2020 sarà deciso dal televoto del pubblico da casa.

Per ogni spettacolo, ci sarà una combinazione di voto tra una giuria di esperti (50%) e il televoto del pubblico (50%).

Per maggiori informazioni sul sito ufficiale eestilaul.err.ee e su Facebook www.facebook.com/EestiLaul

Nell’ultima edizione il cantante svedese Victor Crone ha rappresentato l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2019 con il brano “Storm”.  Victor a partecipato all’Eesti Laul, il programma per la ricerca del rappresentante eurovisivo estone, con il brano “Storm”, scritto dal rappresentante estone del 2015, Stig Rästa. Dopo aver superato la semifinale, è risultato uno dei tre più votati nel primo round di voti nella finale, accedendo così alla superfinale a tre. Qui il televoto lo ha dichiarato vincitore, garantendogli la possibilità di rappresentare l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2019. Dopo essersi qualificato dalla prima semifinale del 14 maggio, si è esibito per diciottesimo nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato al 20º posto su 26 partecipanti con 76 punti totalizzati, di cui 48 dal televoto e 28 dalle giurie.

L’Estonia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 con Silvi Vrait e il suo brano “Nagu Merelaine” (Like a seawave). In un totale di 25 partecipazioni (16 finali) ha vinto la manifestazione una volta nel 2001 con Tanel Padar, Dave Benton & 2XL e il suo brano “Everybody”.

Nel 1993 l’Estonia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’ESC per la prima volta, dovette partecipare ad una semifinale che si svolse a Lubiana: si classificò solo al 5° posto e non poté partecipare all’Eurovision Song Contest 1993. Sul sito ufficiale dell’Eurovision questa partecipazione non viene calcolata. Solo 1 la edizione a cui non ha partecipato (relegata) nel 1995.

Con l’introduzione delle Semifinali, ha raggiunto la finale nel 2009, 2011, 2012, 2013, 2015, 2018 e 2019, che l’ha visto entrare nella top ten 3 volte: nel 2009 con Urban Symphony e la canzone “Rändajad” (Nomads, Travellers) posizionandosi al 6° posto, con Ott Lepland e il brano “Kuula” (Listen) posizionandosi ancora una volta al 6° posto e con Elina Born & Stig Rästa e il brano “Goodbye to Yesterday” posizionandosi al 7° posto nel 2015.

www.eurovisioon.ee