JESC 2020: Il 27 settembre la Finale dello Szansa na Sukces. Eurowizja Junior 2020

L’emittente pubblica polacca TVP ha annunciato che il 27 settembre 2020 terrà la Finale dello Szansa na Sukces. Eurowizija Junior 2020, la selezione nazionale destinata a selezionare il candidato polacco alla 18ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2020 che si terrà per la seconda volta in Polonia a Varsavia, che diventa così il primo Paese ad ospitare l’evento per due occasioni consecutive, il prossimo 29 novembre 2020.

Un totale di 21 giovani artisti gareggeranno per 4 settimane in „Szansa na Sukces. Eurowizja Junior 2020” per rappresentare il Paese proprio in casa dopo che Viki Gabor della Polonia ha vinto lo Junior Eurovision Song Contest 2019.

Il 6, 13 e 20 settembre 2020 si terranno le Semifinali con 7 cantanti in competizione in ogni semifinale. Eseguiranno cover di brani selezionati dai produttori, dopodiché una giuria selezionerà un artista da ogni fase per passare alla finale.

Durante la finale del 27 settembre 2020, i tre finalisti eseguiranno ciascuno due brani: un brano selezionato dai produttori e il brano con cui desiderano rappresentare il loro paese a novembre allo Junior Eurovision Song Contest. 

Il vincitore sarà determinato sia dal voto della giuria di esperti sia dal televoto del pubblico.

Regulamin eliminacji krajowych Eurowizji Junior 2020, www.eurowizja.tvp.pl, Regulamin eliminacji krajowych Eurowizji Junior 2020

La Polonia ha partecipato 6 volte sin dal suo debutto nel 2003. La rete che ha curato le varie partecipazioni è la TVP. Si ritira nel 2005 per problemi finanziari, ma tornerà 12 anni dopo nell’edizione 2016. Nel 2018 grazie a Roksana Węgiel ottiene la sua prima vittoria con il brano “Anyone I Want To Be”, e successivamente viene annunciato che il paese ospiterà l’evento nel 2019, nella Gliwice Arena. Il 24 novembre 2019 la Polonia vince per la seconda volta, con “Superhero” di Viki Gabor, diventando la prima nazione ad aggiudicarsi la manifestazione per due anni consecutivi, nonché la prima a vincere in casa.

• Polonia allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2003: Katarzyna ‘Kasia’ Żurawik – “Coś mnie nosi”, 16° – 3 punti
  • 2004: KWADro (Dominika Rydz, Weronika Bochat, Anna Klamczyńska e Kamila Piątkowska) – “Łap życie” (Don’t forget), 17° – 3 punti
  • 2016: Olivia Wieczorek – “Nie zapomnij”, 11° – 60 punti
  • 2017: Alicja Rega – “Mój dom”, 8° – 138 punti
  • 2008: Roksana Węgiel – “Anyone I Want To Be”, 1° – 215 punti
  • 2009: Wiki Gabor –  “Superhero” , 1° – 278 punti

Lo Junior Eurovision Song Contest 2020 sarà la diciottesima edizione del concorso canoro per bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni. L’evento si svolgerà a Varsavia in Polonia, che diventa così la prima nazione ad ospitare l’evento per due occasioni consecutive. La manifestazione sarà ospitata dall’emittente pubblica polacca TVP, dopo che Viki Gabor ha conquistato la seconda vittoria polacca consecutiva con la canzone ″Superhero″. Lo spettacolo quest’edizione, si svolgerà in uno studio televisivo nella capitale polacca. L’EBU-UER, ha spiegato che la scelta di non svolgere l’evento in un’arena è dovuto all’impatto causato dalla pandemia di COVID-19, che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti, e che infatti ha anche causato la cancellazione dell’Eurovision Song Contest 2020, e quindi per questo motivo è stato deciso di svolgere l’evento in una sede più ristretta e non in una grande arena come si è visto negli anni precedenti, per la salvaguardia dei giovani artisti.

I due potenziali studi televisivi in corsa per ospitare l’evento, entrambi con una capienza di circa 1.500 m² sono: Studio ATM e Studio Transcolor. Entrambi gli studi sono stati utilizzati da TVP per la produzione su larga scala di talent show e spettacoli musicali. 

Durante la trasimissione Eurovision: Europe Shine a Light, è stato reso noto lo slogan ed il logo di questa edizione. Lo slogan di questa edizione è #MoveTheWorld!. Il logo di questa edizione è una grande sfera rappresentante il globo terrestre, composto da tanti fili di luci. Maciej Łopiński, portavoce di TVP, ha spiegato che l’ideazione del logo è stata sviluppata per rappresentare i valori dell’unità, della gentilezza e della cooperazione durante la pandemia globale.

Ad oggi i seguenti Paesi hanno confermato la loro partecipazione: Francia, Georgia, Italia, Paesi Bassi, Polonia (paese organizzatore), Russia, Spagna ed Ucraina.