ESC 2021 – Croazia: Albina con “Tick-Tock” per la Croazia a Rotterdam 2021 – Aggiornato

L’emittente pubblica croata HRT ha svolto stasera la Finale della selezione nazionale croata, „DORA 2020.“, per determinare il brano/interprete rappresentante della Croazia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021.

Sarà Albina con il brano “Tick-tock”, scritta per lei da Branimir Mihaljević, Max Cinnamon e Tihana Buklijaš Bakić, a rappresentare la Croazia a Rotterdam, il prossimo 18 maggio in occasione della Prima Semi-Finale dell’Eurovision Song Contest 2021.

Albina Grčić, nata a Spalato nel 1999 e  ama esibirsi sin da quando era giovane; il suo talento per il canto è stato coltivato dalla sua famiglia che l’ha incoraggiata a imparare anche il pianoforte. Ha iniziato la sua carriera nel 2019, dopo aver partecipato alla terza stagione di “The Voice Hrvatska”, dove si è classificata terza, ha firmato un contratto discografico con la Universal Music. A ottobre 2020 è stato rilasciato il suo singolo di debutto, “Imuna na strah“, giunto ai primi posti della classifica. A DORA era già stata ospite un anno fa interpretando alcune hit con l’amico di The Voice Filip Rudan.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il brano “Tick-tockdi Albina è la sesta canzone (nono titolo delle canzoni) che viene svelata nel novero di quelle che parteciperanno all’Eurovision Song Contest 2021 dopo “Karma” di Anxhela Peristeri per Albania, “El diablo” di Elena Tsagrinou per Cipro, “Last Dance” di Stefania per Grecia, “Set me free” di Eden Alene, Voilà di Barbara Pravi, “SHUM” (Шум, Noise) dei Go_A, “Discoteque” dei The Roop e Vasil (Васил) con “Here I stand”.

Albina con “Tick-tock” è il 29º concorrente in gara all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest, dopo Anxhela Peristeri con “Karma” per l’Albania, Montaigne per l’Australia, Vincent Bueno per l’Austria, Efendi (Əfəndi) per l’Azerbaigian, gli Hooverphonic per il Belgio, VICTORIA (Виктория) per la Bulgaria, Elena Tsagkrinou (Ελένη Τσαγκρινού) con “El Diablo” (The Devil) per il Cipro, Barbara Pravi con “Voilà” per la Francia, Tornike Kipiani (თორნიკე ყიფიანი) per la Georgia, Jendrik Sigwart per la Germania, Stefania (Στεφανία) con “Last Dance” per la Grecia, Lesley Roy per l’Irlanda, Daði & Gagnamagnið per l’Islanda, Eden Alene (עדן אלנה) con “Set me free” (חופשייה) per l’Israele, Samanta Tīna per la Lettonia, The Roop con “Discoteque” per la Lituania, Vasil (Васил) con “Here I stand” per la Macedonia del Nord, Destiny per Malta, Natalia Gordienko per la Moldavia, Jeangu Macrooy per i Paes Bassi, Benny Cristo con “” per la Repubblica Ceca,  ROXEN per la Romania, Senhit per il San Marino, Hurricane per la Serbia, Ana Soklič per la Slovenia, Blas Cantó per la Spagna, Gjon’s Tears per la Svizzera, gli Go-A con “SHUM” (ШУМ, Noise) per l’Ucraina e Jendrik Sigwart per la Germania.

La selezione nazionale croata, „DORA 2021.“ (Hrvatski izbor za pjesmu Eurovizije) si è svolta presso il Palazzetto dello sport Marino Cvetković (Sportska dvorana Marino Cvetković, Marino Cvjetković Sports Hall) a Opatija, in Croazia.

„DORA“ è stato il format di selezione nazionale sloveno per l’Eurovision Song Contest, dal debutto del paese alla manifestazione, dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslava, per selezionare i propri rappresentanti alla manifestazione da molti anni, dal 1993 fino al 2011 e poi ripreso nel 2019, con qualche anno di stacco. Dal 2012 in poi, i rappresentanti croati all’Eurovision Song Contest sono stati selezionati internamente dall’emittente pubblica, con risultati misti: cinque rappresentanti selezionati internamente si sono qualificati per il Gran finale, mentre solo due volte hanno consegnato buone prestazioni.

Albina Grčić ha ottenuto il massimo punteggio sia dalla giuria che dal televoto.

Tra i nomi in gara ritroviamo Nina Kraljić, che ha partecipato all’Eurovision 2016, con “Lighthouse”, e Tony Cetinski che ha rappresentato la Croazia all’Eurovision nel 1994 esibendosi in “Nek’ti bude ljubav sva”.

Una combinazione di voto tra una giuria di esperti (50%) e il televoto del pubblico tramite telefono o attraverso SMS (50%) è stata utilizzata per determinare il rappresentante croato all’ESC 2021. Il voto della giuria è stato determinato dalle giurie di 3 esperti dislocate in tutto il paese – Zagabria, Spalato, Fiume, Osijek e Čakovec / Varaždin -.  Nell’attesa dei risultati, il gradito ritorno di Vesna Pisarović, a diciannove anni dalla sua vittoria.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito la lista completa degli artisti che si sono sfidati per rappresentare la Croazia a Rotterdam (Giuria (Zagreb (ROBERT URLIĆ, HRT; ŽELJKA VEVEREC, HGU; DENIS DUMANČIĆ, HDS)+Vukovar (PETAR BARIĆ, HRT; PERO GALIĆ, HGU; BRANIMIR JOVANOVAC, HDS)+Varaždin & Čakovec (DANIJELA BRATIĆ, HRT; JELENA ŽNIDARIĆ, HGU; NIKOLA VRANIĆ – J.R. AUGUST, HDS)+Rijeka (ALBERT PETROVIĆ, HRT; ANTONELA DOKO, HGU; DAMIR MARTINOVIĆ MRLE,HDS)+Pula (BRUNO KRAJCAR, HRT; SANDRO PETTENER, HGU; MARIJAN JELENIĆ, HDS)+Osijek (MARINA BAN, HRT; GORAN BOŠKOVIĆ, HGU;  DAMIR BAČIĆ, HDS)+Zadar (TONI DUNATOV, HRT; NATALI DIZDAR, HGU; JERE ŠEŠELJA, HDS)+Knin & Šibenik (NENAD TISAJ, HRT; MARKO ŠKUGOR, HGU; MATEJ NAKIĆ, HDS)+Split (EDUARD GRACIN, HRT; LORENA BUĆAN, HGU; SAŠA ANTIĆ, HDS)+Dubrovnik (MILIVOJ KRAVAROVIĆ, HRT; SANIN KARAMEHMEDOVIĆ, HGU; TIBOR KARAMEHMEDOVIĆ, HDS)) + Televoto (Phone Calls + SMS) = Risultato – Posizione:

1. NINA KRALJIĆ (ALKONOST OF BALKAN) – “Rijeka” (River) (Nina Kraljić, Hana Librenjak, Miki Solus), 68 (6+8+8+8+5+4+10+10+4+5) + 77 ((3,745 + 1,575) = 5,320) ) = 145 punti – 2º
2. ERIC – “Reci Mi” (Tell me) (Eric Vidović), 29 (1+1+5+6+4+2+0+0+3+7) + 16 ((659 + 408) = 1,067) = 45 punti – 10º
3. ELLA OREŠKOVIĆ – “Come This Way” (Siniša Reljić Simba, Ella Orešković), 26 (4+0+2+0+3+1+5+4+1+6) + 26 ((1,425 + 336) = 1,761)) = 52 punti – 9º
4. BERNARDA – “Colors” (Bernarda Brunović, Borislav Milanov), 77 (7+6+12+12+12+8+6+7+7+0) + 22 ((1,131 + 413) = 1,544)) = 99 punti – 7º
5. SANDI CENOV – “Kriv” (Guilty) (Siniša Reljić Simba, Fayo), 5 (0+2+0+0+0+0+1+0+0+2) + 12 ((403 + 82) = 485)) = 17 punti – 14º
6. ToMa – “Ocean Of Love” (Adriana Pupavac, Andreas “Beemon” Björkman, Kalle Persson, Tomislav Marić), 64 (10+3+10+4+8+7+3+6+12+1) + 39 ((2,121 + 574) = 2,695)) = 103 punti – 6º
7. FILIP RUDAN – “Blind” (Filip Rudan, Antonio Franić, Hrvoje Domazet), 65 (12+12+7+5+7+3+12+2+5+0) + 53 ((3,204 + 460) = 3,664)) = 118 punti – 5º
8. BETA SUDAR – “Ma zamisli” (Imagine) (Predrag Martinjak), 8 (0+4+0+1+2+0+0+1+0+0) + 5 ((456 + 84) = 540)) = 16 punti – 12º
9. CAMBI. (Klapa Cambi / Vokalni sastav Cambi) – “Zaljubljen” (In love) (Miljko Mirković), 47 (0+0+3+10+0+10+0+8+8+8) + 71 ((4,488 + 393) = 4,881)) = 118 punti – 4º
10. ASHLEY I BOJAN  – “Share The Love” (Ivan Škunca, Ashley Colburn), 9 (0+0+0+3+1+0+0+0+2+3) + 34 ((2,237 + 94) = 2,331)) = 43 punti – 11º
11. BRIGITA VUCO – “Noći Pijani” (Drunk nights) (Brigita Vuco), 7 (3+0+0+0+0+0+4+0+0+0) + 8 ((504 + 78) = 582)) = 15 punti – 13º
12. MIA NEGOVETIĆ – “She’s Like A Dream” (Mia Negovetić, Linnea Deb, Denniz Jamm, Denise Kertes), 67 (5+10+6+7+10+6+8+5+6+4) + 52 ((3,143 + 471) = 3,614)) = 119 punti – 3º
13. ALBINA – “Tick-Tock” (Branimir Mihaljević, Max Cinnamon, Tihana Buklijaš Bakić), 78 (8+7+4+0+6+12+7+12+10+12) + 120 ((6,609 + 1,668) = 8,297)) = 198 punti – 1º
14. TONY CETINSKI I KRISTIJAN KIKI RAHIMOVSKI – “Zapjevaj, sloboda je!” (Sing, it’s freedom!) (Kristijan Rahimovski), 30 (2+5+1+2+0+5+2+3+0+10) + 47 ((2,746 + 464) = 3,210))= 77 punti – 8º 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel corso della serata si sono esibiti Roko Blažević e i finalisti di  The Voicea – Filipa Rudan, Bernarda Bobovečki i Albina Grčić.

FacebookTwitterInstagramYouTube

Il paese è stato rappresentato nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv, dal cantante croato Roko Blažević, conosciuto anche semplicemente come Roko. Blažević ha partecipato al DORA, la selezione nazionale croata per l’ESC, con il brano “The Dream”, scritto per lui dal rappresentante croato del 2017, Jacques Houdek. Nella finale del 16 febbraio è risultato il preferito sia dal voto della giuria che dal pubblico ed è stato dichiarato vincitore, ottenendo così il diritto di rappresentare la Croazia all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv. Qui si è esibito nella seconda semifinale del 16 maggio, ma non si è qualificato per la finale, piazzandosi 14º su 18 partecipanti con 64 punti totalizzati, di cui 38 dal televoto e 26 dalle giurie.

La Croazia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1993, dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslavae (24 partecipazioni, 18 Finali)Da allora ha partecipato ad ogni edizione. Nel 1993 la Croazia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, dovette partecipare ad una semifinale che si svolse a Lubiana: si classificò al secondo posto e poté così partecipare all’Eurovision Song Contest 1993 con il brano “Don’t ever cry” dei Put. La migliore posizione fino ad oggi raggiunta del paese è il 4° posto ottenuto nel 1996 con Majda Blagdan e il suo brano “Sveta ljubav” (Holy love) e nel 1999 con Doris Dragović e il brano “Marija Magdalena” (Mary Magdalene).

Non ha raggiunto la finale dal 2010 al 2013. Si ritira a partire dall’edizione 2014, tuttavia ritornerà, dopo due anni, nell’edizione 2016 riuscendo a qualificarsi alla finale dopo 7 anni.

Per tredici volte una canzone di lingua croata, tra cui una ritirata, fu la scelta della Jugoslavia per l’Eurovision Song Contest. Nel 1989 la canzone “Rock Me” cantata dal gruppo croato dei Riva vinse la manifestazione. L’anno successivo a Zagabria si svolse l’Eurovision Song Contest 1990.