ESC 2021 – Svezia: Ascolta gli snippets della terza Semi-finale del Melodifestivalen 2021 – Aggiornato

L’emittente pubblica svedese, SVT, pochi minuti fa ha rilasciato in anteprima un minuto delle canzoni e gli snippets di 60 secondi delle esibizioni dei 7 concorrenti che prenderanno parte alla terzaa Semi-finale del Melodifestivalen che si terrà a Stoccolma il prossimo Sabato 20 di Febbraio 2021.

Le prove hanno preso il via il 16 febbraio 2021 sul palco della Annexet di Stoccolma.

Ogni cantante per la prima volta hanno preso confidenza con il nuovo palco e hanno finalmente potuto calibrare se le esibizioni che preparano da settimane risultano sufficientemente televisive. Una volta completata la sessione di prove, i cantanti ed i loro team hanno potuto osservare le registrazioni e ovviamente trarre le prime considerazioni. In fondo, trovi i primi scatti che l’emittente pubblica svedese SVT ha messo a disposizione di stampa e fan.

È possibile ascoltare gli snippets qui si seguito:

Questo slideshow richiede JavaScript.

1.Charlotte Perrelli – “Still Young” (Thomas G:son, Bobby Ljunggren, Erik Bernholm, Charlie Gustavsson), Dancers: Niklas Arleryd, Thomas Benstem, Kamilla Halid and Anna Näslund. Off-stage backing vocals: Dea Norberg. snippets / clips prove 

Charlotte Perrelli ha pubblicato nove album da solista e ha registrato più di 110 canzoni, ha partecipato al  Melodifestivalen quattro volte (nel 1999 con “Tusen och en natt” (One Thousand and One Nights) e ha vinto l’Eurovision Song Contest 1999 con la versione in inglese “Take Me to Your Heaven“; nel 2008 con “Hero“, che vince e rappresenta la Svezia all’Eurovision Song Contest 2008, dove supera la semifinale grazie al ripescaggio della giuria e “solo” 18ª in finale e nel 2012 con la canzone “The Girl”; e ha ospitato il concorso due volte nel 2003 e nel 2004. È anche l’artista che ha preso parte più volte come artista inviata nell’Interval act. L’ultima volta è stata nel 2019, con la canzone “Diva to Diva”, eseguita con Dana International. La doppia vincitrice di Melodifestivalen Charlotte ha fatto tournée in Europa e in Asia e, tra i tanti altri meriti, ha interpretato la parte principale in Svezia nei musical “Skönheten och odjuret” (Beauty and the Beast) e “Evita” ed è stata una parte della giuria di Sweden’s Got Talent. 

“La canzone è pop e contemporanea con un sacco di schlager. Nella nostra testa, non invecchiamo mai, e in un certo senso è di questo che parla la canzone. Quando l’ho sentito la prima volta, ho sentito “Dio, è proprio così”. Era un pò come nel 2008 quando ho sentito per la prima volta “Hero”, quella sensazione di ‘non posso perdermi questo’.”, Charlotte Perrelli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

2.Emil Assergård – ”Om allting skiter sig” (If Everything Goes Wrong) (Emil Assergård, Jimmy Jansson, Jimmy ”Joker” Thörnfeldt, Anderz Wrethov, Johanna Wrethov). Musicians: Mathilda Fritzell, Jessica Tjörnmark and Linda Anderberg. Off-stage in-house backing vocalist: Lars Säfsund. snippets  / clips prove

Emil è un artista e cantautore di 29 anni nato nel piccolo villaggio di Undrom nel comune di Sollefteå, nel nord della Svezia. Dal suo album di debutto del 2013 ‘Rakt från hjärtat’ (Straight From the Heart), ha pubblicato oltre 50 canzoni, tra cui successi come “All in” e “Jag råkade sälja min bästa vän” (I Accidentially Sold My Best Friend). “All in” è stato trasmesso in streaming più di 33 milioni di volte su Spotify. Emil ha ricevuto numerose certificazioni Platino e Oro, e nel 2019 è stato nominato per il “Male Live Act of the Year” agli Aftonbladet Rockbjörnen Awards. È molto attivo come artista dal vivo e ha preso parte a trasmissioni televisive nazionali in prima serata come “Bingolotto” e “Lotta på Liseberg”. Ora, Emil fa il suo debutto a Melodifestivalen con la canzone “Om allting skiter sig” (If Everything Goes Wrong, letteralmente If Everything Shits Itself, una frase idiomatica).

“La canzone parla del fatto che non è mai troppo tardi per ricominciare daccapo. Tutto può essere risolto se ne hai solo la volontà e la forza per continuare a lottare. Quando gli spettatori vedranno la mia performance, possono aspettarsi una grande energia e potrebbero sentirsi più parte della performance di quanto pensano di fare.”, Emil Assergård.

Questo slideshow richiede JavaScript.

3.Klara Hammarström – “Beat Of Broken Hearts” (David Kreuger, Fredrik Kempe, Niklas Carson Mattson, Andreas Wijk). Off-stage backing vocalists: Emelie Fjällström (huskör) and Dea Norberg. snippets  / clips prove

Klara Hammarström ha debuttato al Melodifestivalen lo scorso anno con la canzone “Nobody”. Ora è tornata con una ballata del quattro volte vincitore di Melodifestivalen Fredrik Kempe. Per il pubblico svedese il volto di Klara però è legato alla sua interpretazione nella serie SVT “Familjen Hammarström” (The Hammarström Family), che racconta le vicende della sua famiglia e i suoi undici fratelli con la passione per i cavalli. Klara ora sta facendo tutto il possibile per la musica. Il suo singolo “You Should Know Me Better” ha raggiunto la vetta della classifica radiofonica svedese lo scorso inverno.

“È una canzone con cui molti possono identificarsi e che arriva con un messaggio molto carino, e direi che è una canzone molto bella che potresti quasi prender da un film Disney.”, Klara Hammarström.

Questo slideshow richiede JavaScript.

4.Mustasch – “Contagious” (Ralf Gyllenhammar, David Johannesson). snippets  / clips prove

I Mustasch (Ralf Gyllenhammar, Mats ”Stam” Johansson, David Johannesson, Robban Bäck) sono una delle più grandi band hard rock svedesi. Con successi come “Double Nature“, “Thank You For the Demon” e “Lawbreaker”, la band ha costruito un vasto pubblico, anche a livello internazionale, ed è stata in tour in tutto il mondo. Il frontman della band Ralf Gyllenhammar ha preso parte al Melodifestivalen 2013 ed è arrivato in finale con “Bed on Fire“. Quattro anni dopo, i Mustasch hanno preso parte come ospiti con Hasse Andersson dove si sono esibiti in un’acclamata versione di “Änglahund”.

“Questa è una fottuta canzone hard rock classica, con un ritornello molto contagioso. Nel 2013 ho partecipato senza questi clienti [la band]. Quest’anno abbiamo una vera canzone hard rock, secondo loro, e poi è andato bene per loro prendere parte, ovviamente.”, Mustasch.

Questo slideshow richiede JavaScript.

5.Elisa – ”Den du är” (Who You Are) (Bobby Ljunggren, Ingela Pling Forsman, Elisa Lindström). Dancers: Celine Diop, Irmeli Gehring, Ellinea Siambalis and Olle Ström. snippets  / clips prove

La 29enne Elisa Lindström (Eva Elisa Lindström Frykén) di Töreboda ha partecipato per la prima volta al Melodifestivalen nel 2014, con la canzone “Casanova“. Ma la sua carriera musicale è iniziata molto prima, quando durante il liceo, insieme ad alcuni amici ha formato Elisa’s, una “dansband” svedese. Ben presto, la band attirò un pubblico ampio e vasto. Oggi Elisa è un’artista solista, che esegue di tutto, dalla danza alla musica classica. In TV, gli spettatori svedesi l’hanno vista vincere Dansbandskampen (Clash of the Dansbands, un concorso per dansband che si è svolto per tre stagioni), Let’s Dance (la versione svedese di Dancing with the Stars) e Körslaget (Clash of the Choirs). Ha vinto i Grammy Awards svedesi e i Guldklaven Awards ed è stata protagonista di svariati musical, tra i quali “Sound of Music” all’Opera di Malmö. 

”Se dovessi descrivere la mia canzone in una frase, direi che non può essere descritta a parole. È qualcosa di davvero grande.”, Elisa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

6.Alvaro Estrella – “Baila Baila” (Anderz Wrethov, Linnea Deb, Jimmy “Joker” Thörnfeldt). Dancers: Amir Ashoor (in-house), Lovisa Bengtsson (in-house), Kenny Lantz (in-house) and Vicky Pérez. Off-stage in-house backing vocalist: Lars Säfsund. snippets  / clips prove

La scorsa primavera, Alvaro Estrella è arrivato con Mendez e la canzone “Vamos Amigos” fino alla finale di Melodifestivalen. Nel 2014 ha partecipato per la prima volta al concorso come artista, con la canzone ”Bedroom”. Ma già prima di allora, era un volto noto al Melodifestivalen e dell’Eurovision Song Contest come corista e ballerino, tra gli altri, di Danny Saucedo, Eric Saade e molti altri. Ha già calcato il palco dell’Eurovision Song Contest con Robin Bentsson e Sergey Lazarev. Al di fuori del palco del Melodifestivalen, Alvaro ha preso parte a diversi musical, tra i quali “West Side Story” alla Malmö Opera, e allo spettacolo di Jerry Williams “Dynamite”.

“Gli spettatori possono aspettarsi una scoppiettante festa latina con il calore e l’amore al centro, perché voglio portare la festa a casa loro. Linnea Deb mi ha mandato la canzone e mi sono detto: “eccola qua”. È andata così bene e sono così entusiasta di farvela sentire.”, Alvaro Estrella

Questo slideshow richiede JavaScript.

7.Tusse – “Voices” (Joy Deb, Linnea Deb, Jimmy “Joker” Thörnfeldt, Anderz Wrethov). Dancers: Keisha von Arnold (in-house), Fatou Bah, Lamin Holmén and Timothy Waliggo Kakeeto. Off-stage in-house backing singer: Lars Säfsund. snippets  / clips prove

Tousin ”Tusse” Chiza ha avuto la sua svolta vincendo in modo impressionante l’edizione 2019 di Swedish Idol. Già l’anno prima aveva preso parte al Sweden’s Got Talent e dopo aver ottenuto un posto in Semifinale, è stato rilasciato il suo singolo di debutto “My Soul Is Calling You“, che è un tributo alla sua defunta madre. Il singolo di debutto è stato seguito dalla ballata “A Better You”, una versione di “How Will I Know” di Whitney Houston. La scorsa primavera è stato pubblicato il primo singolo dopo, “Innan du går” (Before You Go), che è stata anche la sua prima canzone in svedese. Tusse, di 19 anni, partecipa per la prima volta al Melodifestivalen, con una canzone di Joy Deb, Linnea Deb, Jimmy “Joker” Thörnfeldt e Anderz Wrethov.

“La mia canzone è nata quando ero in una sessione con Joy Deb e Linnea Deb e la mia band. Stavamo scrivendo musica, ma niente sembrava giusto e niente era vicino ai nostri cuori. Ma poi avevano già scritto una canzone davvero carina che ho sentito. La canzone parla dell’amicizia, della libertà e dell’importanza che tutte le voci vengano ascoltate.”, Tusse.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La 61ª edizione del Melodifestivalen si svolgerà dal 6 febbraio al 13 marzo 2021 a Stoccolma e decreterà il rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 2021 a Rotterdam, nei Paesi Bassi. Un totale di 28 partecipanti fra le 2 747 proposte ricevute prenderanno parte a questa edizione.

Per la prima volta, dopo diciannove edizioni, il Melodifestivalen non si svolgerà in diverse città della Svezia, a causa della pandemia di COVID-19 in Europa; inoltre, per rispettare le attuali norme nazionali, l’evento si terrà senza pubblico. 

Il Melodifestivalen si terrà presso l’Annexet, studio televisivo collocato all’interno dell’Ericsson Globe di Stoccolma, che è stata sede dell’Eurovision Song Contest 2016.

Christer Björkman, rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 1992 con il brano “I morgon är en annan dag” (Tomorrow is another day), classificandosi 22º su 23 finalisti, per conto dell’emittente svedese SVT, è il capo delegazione nazionale per l’Eurovision Song Contest e produttore esecutivo del festival dal 2002, condurrà l’evento come presentatore principale per celebrare il suo ultimo anno come capo delegazione della Svezia all’Eurovision Song Contest; nel corso delle serate sarà affiancato da nove co-conduttori: Lena Philipsson (rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 2004 con la canzone “It hurts“, ha partecipato per ben 6 volte al Melodifestivalen: nel 1986 con “Kärleken är evig” (Love is eternal) (2ª), 1987 con “Dansa i neon” (Dancing in neon) (5ª), 1988 con “Om igen” (Yet again) (2ª), 1991 compositrice  del brano “Tvillingsjäl” (Soulmate) eseguita da Pernilla Wahlgreen, 1999 compositrice del brano “Det svär jag på” (I swear) eseguita dai Arvingarna e nel 2004 con “Det gör ont” (It hurts) (1ª); e nel 2006 fu la presentatrice da sola del Melodifestivalen) nella Prima Semi-Finale, Oscar Zia (ha partecipato al Melfest nel 2014 con il brano “Yes We Can” e nel 2016 con “Human“, nel 2013 ha partecipato come backing singer insime a Loulou Lamotte ‘The Mamas’ nel brano “Jalla Dansa Sawa” eseguito da Behrang Miri) ed Anis Don Demina (ha partecipato al Melfest nel 2018 come sassofonista per Samir & Viktor e il brano “Shuffla“, nel 2019 in coppia con Zeana e il brano ”Mina bränder” e l’anno scorso con il brano ”Vem e som oss”) nella Seconda Semi-Finale, Jason Timbuktu Diakité nella Terza Semi-Finale, Per Andersson e Pernilla Wahlgren nella Quarta Semi-Finale, Shirley Clamp nel ripescaggio (Andra Chansen) ed infine Måns Zelmerlöw e Shima Niavarani nella serata Finale.

Jason Timbuktu Diakité, é conosciuto per la sua musica, dove i suoi più grandi successi sono ”Alla vill till himlen men få vill ju dö” och ”Resten av ditt liv”. Timbuktu è stato anche premiato più volte: Grammy, P3Guld e premi linguistici e culturali hanno segnato la sua carriera. Di recente ha pubblicato la sua biografia, aggiungeno un nuovo capitolo al suo ricco CV. Nonostante la sua versatilità, il Melodifestivalen è un terreno completamente ininterrotto per Jason Diakité.

“Sarà emozionante, anche se il Melodifestivalen per me è un terreno completamente sconosciuto. Sono contento di non dover competere però”, Jason Diakité.

Appuntamento sabato 20 febbraio 2021, con la Terza Semi-Finale, che vedrà competere altri 7 artisti.

SVT Melodifestivalen, Melodifestivalen, @melodifestivalen, #melfest@SVTmelfesthttps://twitter.com/melfest_en, https://vm.tiktok.com/ZMe1HVR1L/, iOS Android • SVT Play#melfest media.melodifestivalen.se