ESC 2021 – Italia: Martedì 27 luglio in Campidoglio verrà consegnata la ‘lupa capitolina’ ai Måneskin

I Måneskin saranno omaggiati con il premio “Luna Capitolina” dalla città di Roma per la vittoria all’Eurovision Song Contest 2021 dalla sindaca di Roma Virginia Raggi.

Martedì prossimo 27 luglio 2021 in Campidoglio la sindaca di Roma, Virginia Raggi consegnerà ai Måneskin la ‘Lupa capitolina’, il riconoscimento che Roma Capitale tributa a personaggi illustri e artisti particolarmente meritevoli.

La Cerimonia in onore dei quattro membri della rock band romana – Damiano David, Victoria De Angelis, Ethan Torchio e Thomas Raggi -, vincitori del Festival di Sanremo 2021 e dell’Eurovision Song Contest 2021, dando così all’Italia la possibilità di organizzare l’edizione 2022  dell’Eurovision Song Contest ed ora stanno conquistando il mercato internazionale, si terrà alle 11:00 in aula Giulio Cesare, sede istituzionale dell’Assemblea capitolina. Poco prima, verso le 10:45, Virginia Raggi e i Måneskin – il cui arrivo in Campidoglio è previsto per le 10:00 – si affacceranno  dal balcone dello studio della sindaca, con vista sui sui Fori Imperiali, come è tradizione per chi è ospite in Campidoglio per le foto di rito.

Il premio ‘Lupa capitolina’, una scultura di bronzo, è la massima onorificenza romana assegnata a personaggi illustri particolarmente meritevoli, ai quali è consegnata una riproduzione in miniatura della statua originale, nota a tutti e custodita nei Musei Capitolini. Tradizionalmente considerata di fattura etrusca, secondo studi più recenti si tratterebbe, invece, di un bronzo di epoca medievale. Fu donata insieme a un gruppo di altre opere da Sisto IV alla città di Roma nel 1471, e in quegli anni sarebbero stati aggiunti i due gemelli, probabilmente opera di Antonio del Pollaiolo.

Negli anni passati, il premio è stato consegnato a personalità di spicco quali i registi Paolo Sorrentino e Ridley Scott, e gli attori Richard Gere, Meryl Streep e Woody Allen.

Da ricordare che sono diciassette le città italiane – tra i capoluoghi di Regione – le città di Bologna con l’Unipol Arena – la Fiera di Bologna, Genova, Firenze con il Nelson Mandela Forum, Milano con il Mediolanum Forum – il Palazzo delle Scintille, Roma con il Palazzo dello Sport ‘PalaLottomatica’, Torino con il Palasport Olimpico ‘PalaAlpitour’, Trieste con il PalaTrieste ‘Allianz Dome’ – lo stadio comunale Nereo Rocco, mentre tra i capoluoghi di provincia figurano Alessandria con la Cittadella di Alessandria, Matera con la Cava del Sole, Pesaro con il Palazzetto dello Sport di Pesaro ‘Vitrifrigo Arena’, Rimini con la Fiera di Rimini, Viterbo  con la Fiera di Viterbo e tra i comuni di Acireale (Catania) con il PalaTupparello, Bertinoro di Romagna (Forlì – Cesena) con il PalaGalassi, Jesolo (Venezia) con il Palazzo del Turismo di Jesolo “Pala Invent” – l’area del faro di Piave Vecchia, Palazzolo Acreide (Siracusa), Sanremo (Imperia) con il Mercato dei Fiori – che hanno presentato la propria candidatura a ospitare la 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022 e che hanno risposto al bando RAI per la manifestazione di interesse. La RAI ha già consegnato i ‘bid book’ con i requisiti specifici, alle Città candidate che avranno tempo fino a mercoledì 4 agosto per presentare tutti i dettagli della loro candidatura. Entro la fine di agosto dovremmo quindi scoprire, quale sarà la città che ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022; sarà la terza edizione della manifestazione musicale a svolgersi in Italia, dopo le edizioni del 1965 e del 1991.

I Måneskin sono un gruppo musicale rock italiano formatosi a Roma nel 2016 e composto da Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) ed Ethan Torchio (batteria).

Hanno raggiunto la notorietà in Italia nel 2017 in seguito alla partecipazione all’undicesima edizione di X Factor, grazie alla quale, pur essendosi classificati secondi, hanno firmato un contratto con l’etichetta discografica Sony Music, pubblicando l’EP ‘Chosen’ nello stesso anno.

Nel 2021 hanno vinto la 71ª edizione del Festival di Sanremo con il brano “Zitti e buoni” e hanno poi rappresentato l’Italia con lo stesso brano alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest, risultando vincitori anche in questa manifestazione.

Dopo una prima collaborazione tra il cantante Damiano David e la bassista Victoria De Angelis, nel novembre 2015, alcuni anni dopo il loro primo incontro, David ricontattò De Angelis con lo scopo di formare un gruppo; alla formazione si aggiunsero il chitarrista Thomas Raggi, amico di De Angelis dalle scuole medie musicali, e il batterista Ethan Torchio, aggregatosi tramite un annuncio pubblicato su un gruppo Facebook.

Nel 2016 il gruppo prese parte al Pulse – High School Band Contest, vincendolo, e per la prima volta utilizzò il nome Måneskin, una parola danese (traducibile in italiano come chiaro di Luna), lingua d’origine di De Angelis da parte di madre. Nello stesso anno esordiscono con il primo concerto ufficiale in occasione della loro partecipazione al Meeting delle etichette indipendenti.

Nel 2017 prendono parte all’undicesima edizione del talent show X Factor e, dopo aver superato le fasi iniziali del programma con grande successo, si classificano al secondo posto, sotto la guida del mentore Manuel Agnelli. In concomitanza con il talent esce ‘Chosen’, EP prodotto da Lucio Fabbri certificato doppio disco di platino dalla FIMI e contenente l’omonimo singolo, che riceverà medesima certificazione.

Il 23 marzo esce il loro secondo singolo, “Morirò da re”, certificato doppio disco di platino. 

Il 12 giugno partecipano alla seconda serata dei Wind Music Awards, dove ricevono il premio CD Platino per l’album Chosen e il premio Singolo Platino per il brano omonimo. Il 16 giugno partecipano alla settima edizione di Radio Italia Live – Il concerto, per poi esibirsi al Summer Festival 2018. Nella data del 6 settembre della loro tournée autunnale del 2018 aprono il concerto degli Imagine Dragons a Milano.

Il 28 settembre pubblicano il singolo “Torna a casa”, che riscuote un enorme successo, divenendo il primo singolo del gruppo ad arrivare in vetta alla Top Singoli della FIMI, venendo poi certificato quintuplo disco di platino.

Il 25 ottobre sono ospiti del primo live di X Factor 12. Il giorno seguente viene pubblicato il primo album in studio del gruppo, ‘Il ballo della vita’. Per presentare il disco, in alcuni cinema italiani il 24 ottobre è stato proiettato il documentario This Is Måneskin (l’incasso è stato di 74 306 € con 6 428 biglietti venduti). All’album è seguita a partire da novembre 2018 una tournée europea, Il ballo della vita Tour, che ha ottenuto il tutto esaurito in ognuna delle tappe previste, fatto che ha portato il gruppo ad aggiungere nuove date nel successivo periodo estivo.

Il 18 gennaio 2019 viene pubblicato il terzo estratto dall’album, “Fear for Nobody”, seguito l’11 aprile da “L’altra dimensione”, che diventa la loro quarta top ten nella Top Singoli della FIMI. In seguito continuano la tournée europea che si conclude l’11 settembre seguente. Due giorni dopo viene pubblicato il video di “Le parole lontane”, ultimo estratto dall’album, che si posiziona subito nelle tendenze di YouTube Italia. Sarà la stessa band ad identificare il brano come uno dei più vicini al loro progetto e a cui sono maggiormente legati.

Il 31 ottobre 2019 sono ospiti a X Factor Italia, mentre il 28 novembre 2019 si esibiscono al The Dome di Londra.

Il 30 ottobre 2020 i Måneskin sono tornati sulle scene musicali con il singolo “Vent’anni”, primo estratto dal loro secondo album in studio. Due mesi più tardi sono stati annunciati come concorrenti al Festival di Sanremo 2021 con il brano “Zitti e buoni”, risultato vincitore al termine della manifestazione; durante la terza serata del Festival hanno eseguito “Amandoti” dei CCCP insieme a Manuel Agnelli. Il 19 marzo 2021 è uscito il secondo album ‘Teatro d’ira – Vol. I’, composto da otto brani.

Il successo al Festival di Sanremo ha garantito loro l’accesso all’Eurovision Song Contest 2021 in qualità di rappresentanti dell’Italia, rivelandosi i vincitori finali al termine dell’evento canoro e divenendo i terzi vincitori italiani nella storia della manifestazione; inoltre non capitava dal 1964 con Gigliola Cinquetti (“Non ho l’età (per amarti)”) che un artista italiano vincesse nello stesso anno il Festival di Sanremo e l’Eurovision Song Contest con il medesimo brano e all’esordio in entrambe le competizioni.

Il 4 luglio 2021 il quartetto ha raggiunto la vetta della classifica mondiale di Spotify con la loro versione di “Beggin'” dei Four Seasons, originariamente pubblicata tre anni prima all’interno del loro EP ‘Chosen’.