ESC 2022 – Norvegia: Format Changes & Expanded Venue For Melodi Grand Prix 2022

Stig Karlsen, direttore esecutivo del Norsk Melodi Grand Prix, ha svelato alcuni cambiamenti che potrebbero esssere messi in atto per l’edizione 2022 del Norsk Melodi Grand Prix 2022 per la 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà il 10, 12 e il 14 maggio 2022 presso il PalaOlimpico di Torino, in Italia, in seguito alla vittoria dei Måneskin con “Zitti e buoni” nell’edizione precedente; sarà la terza edizione della manifestazione musicale a svolgersi in Italia, dopo le edizioni del 1965 e del 1991.

Queste modifiche sono state annunciate durante il meeting annuale autunnale del Norwegian Grand Prix Club.

Per quanto riguarda l’organizzazione, le cinque Semifinali e la Finale dell’evento saranno ospitate nell’H3 Arena di Fornebu e sara usato il massimo spazzio disponibile all’interno dell’arena. Notizie più incerte invece per la cazpienza di pubblico a causa della situazione COVI-19 ancora piuttosto altalenante.

Karlsen ha spiegato che i cambiamenti piu rilevanti al momento potrebbero essere i seguenti:

  • Ritorno della giura internazionale.
  • Il periodo in cui le canzoni e la scaletta saranno rivelati. Lo scorso anno fu solo pochi giorni prima di ogni serata.
  • Nuovi metodi di voto.

Le date in cui il Norsk Melodi Grand Prix potrebbe svolgersi sono le seguenti:

  • Prima Semi-Finale – 15 gennaio 2022
  • Seconda Semi-Finale – 22 gennaio 2022
  • Terza Semi-Finale – 29 gennaio 2022
  • Quarta Semi-Finale – 5 febbraio 2022
  • Quinta Semi-Finale – 12 febbraio 2022
  • Grand Finale – 19 febbraio 2022

Come nel 2020 e nel 2021 ci sara un determinato numero di canzoni direttamente qualificate per la Finale. Ulteriori notizie e cambiamenti sono attesi in queste settimane.

Nell’ultima edizione il cantante e produttore discografico norvegese TIX ha rappresentato la Norvegia all’Eurovision Song Contest 2021 con il brano “Fallen Angel” (Ut av mørket), pubblicato il 15 gennaio 2021 su etichetta discografica Universal Music Norway. In occasione della Finale del Melodi Grand Prix il cantante ha pubblicato la versione in lingua inglese del brano, intitolata “Fallen Angel”, con il quale ha trionfato, ottenendo la possibilità di cantare per la Norvegia sul palco eurovisivo. Nel maggio successivo, dopo essersi qualificato dalla prima semifinale, Tix si è esibito nella finale eurovisiva, dove si è piazzato al 18º posto su 26 partecipanti con 75 punti totalizzati. Nel 2020, dopo aver vinto il Melodi Grand Prix 2020, la cantante norvegese Ulrikke Branstorp avrebbe dovuto rappresentare la Norvegia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Attention”, manifestazione successivamente annullata a causa della pandemia di COVID-19 del 2020 in Europa. In seguito, Ulrikke ha declinato l’offerta di NRK di partecipare alla finale del successivo Melodi Grand Prix, confermando tuttavia che si sarebbe esibita come interval act.

Il Paese ha partecipato all’ESC per la prima volta nel 1960. Da allora è stata assente solo due volte, nel 1970 (disaccordo sulla struttura di voto) e nel 2002 (relegata).

In un totale di quasi 59 partecipazioni (56 finali) ha vinto la manifestazione tre volte (nel 1985 con le Bobbysocks! e il suo brano “La det swinge”, nel 1995 con Secret Garden e il brano “Nocturne” e nel 2009 con Alexander Rybak e il suo brano “Fairytale”). In particolare la vittoria del 2009 di Alexander Rybak detiene il record del più alto punteggio di sempre (387 punti) e il maggior distacco dal secondo classificato, prima che nell’edizione del 2016 venne modificato il sistema di votazione.

Inoltre la Norvegia detiene anche il record negativo di ultimi posti (undici) e il maggior numero di ultimi posti a zero punti (quattro). Fino al 2012 deteneva anche il record di dodici punti ottenuti (sedici), ma la Svezia ha infranto questo primato ottenendo per 18 volte i dodici punti.

La canzone che rappresenta la Norvegia viene scelta ogni anno attraverso il Melodi Grand Prix (o MGP).

Avendo vinto la manifestazione nel 1985, 1995 e nel 2009 ha acquisito il diritto ad essere il paese ospite dell’edizioni Oslo 1996, Bergen 1986 e Oslo 2010.