ESC 2022 – Irlanda: RTÉ rilascia le canzoni per l’ESC 2022 – Aggiornato

L’emittente pubblica irlandese RTÉ ha rivelato stamattina le prime due quattro canzoni che prenderanno parte alla selezione nazionale irlandese, “Eurosong 2022 – Eurovision Late Late Show Special”, dove verrà selezionato il rappresentante dell’Irlanda alla 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà il 10, 12 e il 14 maggio 2022 presso il PalaOlimpico di Torino, in Italia.

Nel corso del programma di Ryan Tubridy Show su RTÉ Radio 1 sono state trasmesse le prime due canzoni, ma le restanti quattro invece saranno rivelate una volta al giorno ogni giorno fino al 21 gennaio 2022 (3, 4, 5, 6).

Per tutta questa settimana, Ryan farà girare le sei spettacolari piste previste per competere. Il Direttore Esecutivo dell’Eurovision Song Contest irlandese presso RTÉ, Michael Kealy si è unito a Ryan per fornire informazioni su cosa aspettarsi dalla competizione di quest’anno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito le prime tre canzoni che prenderanno parte all’Eurovision Late Late Show Special 2022:

Rachel Goode – “I’m Loving Me” (Thomas Karlsson, Johan Mauritzson, Joakim Övrenius – Anna Engh). Rachel Goode è una soprano di formazione classica di Ballinasloe Co. Galway, Irlanda. Canta un incrocio di generi dal classico al country. Nel 2014 Rachel si è laureata con lode in First Class Honors, Bachelor of Music degree (specializzata in performance vocale) al DIT Conservatory of Music and Drama di Dublino. Si è poi laureata nel luglio 2018 con lode al corso Masters in Opera Performance presso il Royal Welsh College of Music and Drama di Cardiff, e nel luglio 2019 si è laureata con lode al Postgraduate Diploma in Advanced professional practice. Rachel ha avuto un notevole successo in competizione recentemente vincendo il prestigioso Ian Stoutzker Prize at Royal Welsh College of Music and Drama, assegnato a uno studente con talento e potenziale eccezionali. Ha anche vinto il “Douglas Rees Memorial Young Opera Singer Of The Year” nel maggio 2019 nell’ambito del Milford Haven Music Festival in Galles. Rachel ha dichiarato: “Quando canto, sono nel mio mondo, nient’altro sembra avere importanza in quel momento ed è la sensazione migliore di sempre”.

Brendan Murray – “Real Love” (Brendan Murray, Darrell Coyle – Brendan Murray, Darrell Coyle). Nel 2014 Brendan Murray è entrato a far parte della boyband HomeTown, creata dal produttore discografico irlandese, creatore della band Boyzone, giudice del talent show X Factor dal 2004, Louis Walsh. A novembre 2015 gli HomeTown hanno pubblicato un album eponimo, arrivato quarto in classifica in Irlanda, dal quale sono stati estratti tre singoli (“Where I Belong”, “Cry for Help” e “The Night We Met”), dei quali i primi due hanno raggiunto la vetta della classifica irlandese. A dicembre 2016 è stato confermato che gli HomeTown si erano separati per un periodo indefinito. Nel 2026 è stato selezionato internamente da RTÉ per rappresentare l’Irlanda all’Eurovision Song Contest 2017 con il brano “Dying to try”, chiudeno al tredicesimo posto e non riesce a qualificarsi per la Finale.

Brendan ha affermato: “Il significato dietro ‘Real Love’ non è rendersi conto di ciò che era giusto di fronte a te per tutto il tempo. Hai ignorato e messo da parte il pensiero, ma poi ti sei reso conto che avresti dovuto dire ciò che sentivi molto tempo fa. Hai convinto e inventato scuse per te stesso quando avresti davvero dovuto dire a quella persona come ti sentivi veramente.”

Janet Grogan – “Ashes of Yesterday” (Aidan O’Connor, John Emil, Sandra Wikström – Aidan O’Connor, John Emil, Sandra Wikström). Janet Grogan ha studiato musica alla BCFE, che le è valsa anche una borsa di studio presso la prestigiosa Università tedesca di musica pop a Mannheim, in Germania. Mentre era in Germania, Janet ha avuto il suo primo successo commerciale come cantautrice con il singolo in cima alle classifiche di Xavier Naidoo, “Alles Kann Besser Werden” e portandola a unirsi a Naidoo per il suo tour costituito di 25 date in Germania, Svizzera e Austria. Grogan è salita alla ribalta partecipando al talent show X Factor nel Regno Unito nel 2016, nel team di Sharon Osbourne. Nonostante abbia suscitato un pò di clamore mediatico, è stata eliminata nella sfida delle sei sedie. In seguito è stata una cantante di supporto per l’Irlanda all’Eurovision Song Contest nel 2016 (Nicky Byrne)  e nel 2018 (Ryan O’ Shaughnessy). Nel 2021 è stata finalista nel nuovo talent show di RTÉ The Last Singer Standing.

Janet ha affermato: “‘Ashes of Yesterday’ è tutto incentrato sul ricostruirsi dopo una delusione, per non lasciare che i dubbi su se stessi o gli altri ti abbattano. Il messaggio è così potente e incoraggiante, specialmente dopo i pochi anni difficili che tutti hanno avuto. Voglio elevare persone e se potessi farlo rappresentando l’Irlanda, sarebbe un sogno che si avvera”.

Brooke Scullion – “That’s Rich” (Brooke Scullion, Karl Zine, Izzy Warner). Diventata famosa come finalista di The Voice UK 2020, Brooke ha entusiasmato i giudici e gli spettatori con le sue esibizioni nello show, duettando con Ella Eyre e guidata dall’allenatore e cantante vincitore del Grammy, Meghan Trainor. La musica di Brooke ha ricevuto il plauso di artisti del calibro di BBC Introducing, oltre a numerose playlist editoriali di Spotify tra cui New Music Friday e New Pop UK Playlists. Brooke ha detto di aver scritto la sua canzone “That’s Rich”, che è ispirata a Blondie incontra The Gossip: “Stavo leggendo l’autobiografia di Debbie Harry e volevo riassumere l’atteggiamento che ha interpretato nella sua vita”.

Brooke ha aggiunto: “È surreale pensare che potrei rappresentare il mio paese nella competizione, sarebbe un onore. Data la storia dell’Irlanda con una ragazza di Derry come Dana che l’ha fatto prima, sono entusiasta di rappresentare il paese e spero di rendere tutti orgogliosi! Penso anche che negli ultimi anni sono rimasta così colpita dalla musica prodotta dall’Eurovision Soong Contest, quindi sono entusiasta di essere in compagnia di artisti del calibro di Måneskin e Loreen che sono iconici!”.

Patrick O’Sullivan – “One Night, One Kiss, One Promise” (Nicky Byrne, Lar Kaye, Danny O’Reilly). Il famoso cantante e interprete Patrick O’Sullivan ha conseguito una laurea in teatro musicale presso le Arts Educational Schools di Londra grazie a una borsa di studio completa assegnatagli dal preside del college, Andrew Lloyd Webber. Laureatosi nel 2015, Patrick ha subito recitato nella premiere europea di ‘Carrie – The Musical’ nel West End di Londra. Si è anche esibito con The Book of Mormon, The Wind in The Willows e Doctor Dolittle e ha lavorato direttamente con Meat Loaf alla produzione di ‘Bat Out of Hell – The Musical’.

Alla fine del 2021, Patrick è apparso nel game show di canto RTÉ, Last Singer Standing. Con la sua interpretazione del brano “Believe” di Cher nel gran finale ha ricevuto enormi elogi da Nadine Coyle, Joey Fatone e Samantha Mumba. Patrick è stato il vincitore finale dello spettacolo, portando a casa € 25.000. Nel dicembre 2021, Patrick ha pubblicato un singolo di Natale di beneficenza, “The Hour Before Christmas” in aiuto di The RTÉ Toy Show Appeal.

Patrick ha aggiunto: “Ho sempre amato l’Eurovision; sono cresciuto guardandolo con la mia famiglia e ho bei ricordi di tutta la famiglia seduta a guardarlo insieme. Adoro il modo in cui si è evoluto nel corso degli anni ed è cresciuto fino a incorporarne molti altri elementi della performance oltre al canto. È il più alto onore che puoi avere, rappresentare il tuo paese. Sarebbe un privilegio e un sogno che si avvera. “One Night, One Kiss, One Promise” è la storia di una storia d’amore moderno, è una storia d’amore ambientata in un fantastico ottimismo melodia.”

Miles Graham – “Yeah We’re Gonna Get out of It” (Miles Graham Miley, Justin Broad, Paul Herman). Il cantautore Miles Graham è originario di Clondalkin a Dublino e ora vive nella contea di Sligo. Miles è stato ospite dello show di Terry Wogan ‘Weekend Wogan’ su BBC Radio 2 nel 2015. Ha fatto il suo debutto televisivo in The Late Late Show nel 2018, con la sua canzone “Let it Shine”. Da allora ha pubblicato diverse collaborazioni dance (Don Diabo, L’Tric, Tom Budin) e un EP ‘All the Right Things’ nel 2020. Miles ha attualmente una collaborazione dance, “She is Gold”, con il gruppo di DJ australiani L’tric.

Parlando della sua canzone Miles ha detto: “Ho scritto la canzone intorno ad aprile/maggio 2020 durante il primo confinamento a casa con i miei figli. Sono così orgoglioso di questa canzone e del modo in cui è nata organicamente. Ha un vero senso di speranza e comunità al riguardo. Sarebbe fantastico se finisse per rappresentare l’Irlanda all’Eurovision. Come cantautore, avere i miei figli che cantano in pista è davvero così speciale. Cerco di creare musica che voglio ascoltare e mi concentro sul tentativo di creare musica unica melodie e testi. Il pianoforte e tutte le voci sono state registrate nel mio soggiorno, e il resto a Londra. Una bella aggiunta è stata l’assolo di ottoni e tromba, che è stato suonato dai membri dell’ensemble di ottoni in tournée originale di Amy Winehouse”.

Un totale di 320 canzoni sono state inviate a RTÉ per rappresentare l’Irlanda all’Eurovision Song Contest 2022 a Torino.

Le sei canzoni/artisti scelte di una giuria di esperti si sfideranno in un’edizione speciale di The Late Late Show condotto da Ryan Tubridy il 4 febbraio 2022. La canzone/artista irlandese per Torino verrà selezionata mediante votazione pubblica e, per la prima volta in assoluto, in una selezione irlandese, da una giuria internazionale. Questa è la prima volta dal 2015 che il pubblico sarà coinvolto nella scelta della canzone/artista irlandese per l’Eurovision Song Contest.

L’ultima volta che l’Irlanda ha organizzato un finale nazionale pubblica è stato nel 2015. Dall’anno dopo fino al 2021, l’emittente RTÉ ha sempre optato per scegliere il proprio rappresentante internamente.

L’Irlanda è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Rotterdam dalla cantante irlandese Lesley Roy e il suo brano “MAPS”, pubblicato il 26 febbraio 2021 su etichetta discografica Universal Music Denmark. Lesley Roy era stata selezionata internamente da RTÉ per rappresentare il paese all’Eurovision Song Contest 2020 con “Story of My Life”. In seguito alla cancellazione dell’evento a causa della pandemia di COVID-19, ha confermato di averla riselezionata internamente per l’edizione successiva, con il brano “MAPS”. Nel maggio successivo, Lesley Roy si è esibita nella Prima Semi-Finale eurovisiva, piazzandosi all’ultimo posto su 16 partecipanti con 20 punti totalizzati e non qualificandosi per la Finale.

Il paese partecipa fin dal 1965 (54 partecipazioni, 45 finali). Detiene il record assoluto di vittorie, ben sette: nel 1970, 1980, 1987, 1992, 1993, 1994 e nel 1996, ed è pertanto considerata la “Regina del Contest”. 

Inoltre è l’unico paese ad aver vinto per tre anni consecutivi nonché l’unico paese ad aver all’attivo due vittorie conquistate con lo stesso artista, Johnny Logan (tre vittorie come autore); un altro record lo detiene il Point Theatre di Dublino, che ha ospitato 3 volte l’evento (1994, 1995, 1997) e la capitale irlandese stessa, che ben 6 volte ha ospitato la gara (1971, 1981, 1988, 1994, 1995 e 1997). Nel 1993 il contest si è tenuto a Millstreet, dove per la prima volta è stata utilizzata una preselezione televisiva che ha dato la possibilità a tre nazioni di debuttare alla manifestazione musicale.