Sanremo 2022: Confermata capienza al 100% all’Ariston, niente tamponi per il pubblico del Festival

Il pubblico tornerà ad animare l’Ariston durante le cinque serate del Festival. L’accesso al Teatro sarà consentito solo con super green pass e mascherina Ffp2.

Il teatro Ariston per Sanremo 2022 sarà a capienza del 100%. Ad annunciarlo è il sindaco della cittadina ligure Alberto Biancheri ed il prefetto Armando Nanei che hanno messo a punto tutte le norme per uno svolgiemento in totale sicurezza.

“Si sta lavorando da diverse settimane su questi grandi temi. Sono stati chiariti i protocolli sanitari; c’è stata la massima collaborazione da parte di tutti i presenti e voglio ribadire che la nave in rada a Sanremo non sarà un albergo. Non si farà ristorazione, ma sarà uno studio televisivo e secondo me sarà anche un’occasione importante per la città e per la promozione di tutto il territorio. Si stanno compiendo tutte le valutazioni, come per la gestione dell’entrata del pubblico, affinché avvenga in massima sicurezza. E poi, per la gestione del red carpet e di tutto quello che si svolgerà al Palafiori e al Casinò. C’è la massima condivisione e disponibilità per un Festival in sicurezza, sicuramente in una situazione che è ancora delicata, ma rispettando tutte le norme, soprattutto avendo i vaccini e tutto il resto, si può fare spettacolo, si può fare un evento di questo tipo.”, Alberto Biancheri, Sindaco di Sanremo.

Il pubblico in sala dovrà essere munito di super green pass e di mascherina Ffp2, mentre non sarà necessario il tampone. In pratica, come accade già da qualche tempo in tutti i teatri d’Italia. Al fine di evitare assembramenti, per accedere e uscire dal teatro ci saranno percorsi dedicati. E allo studio c’è anche l’ipotesi di un ingresso per chi andrà in platea e uno per chi ha il posto in galleria proprio per velocizzare i controlli.

È questa la principale decisione assunta dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto a Imperia per stabilire le regole anti covid da far rispettare durante il Festival della canzone italiana, in programma a Sanremo dall’1 al 5 febbraio, con diretta su Rai1.

Confermata anche la presenza della nave da crociera Costa Toscana, in rada, davanti alla città, che sarà location per uno studio tv dove Orietta Berti e Fabio Rovazzi (manca ancora l’ufficialità per la loro presenza, ma appare praticamente certa) ospiteranno artisti chiamati a interpretare successi dagli anni ’60 ai ’90, che terranno banco anche durante la serata delle cover.

Vicino al Teatro Ariston dovrebbe essere prevista nei giorni del Festival la zona rossa (come lo scorso anno, quando però la misura valeva per l’intera cittadina); il red carpet dovrebbe essere confermato, “con tutti i varchi di controllo e di sicurezza“.

l prefetto Armando Nanei ha spiegato che “gli addetti ai lavori saranno super controllati, le persone che accederanno al red carpet, per poi entrare all’Ariston, dovranno essere munite di Green Pass rafforzato, mascherina Ffp2 e di tutte le autorizzazioni previste. Per gli spettatori sarà sufficiente soltanto la certificazione verde, ma niente tampone“. Addetti ai lavori che in questi giorni sono sottoposti a tampone e sarà così fino al Festival e durante la rassegna.

In particolare l’Asl 1 Imperiese ha attivato tre postazioni, in piazza Borea D’Olmo, per effettuare i tamponi a tutti coloro che entrano al Teatro Ariston: addetti ai lavori e artisti, che vengono sottoposti a test antigenico rapido ogni 72 ore. Quando poi la kermesse entrerà nel vivo, sarà la volta dei tamponi antigenici rapidi di terza generazione per l’effettuazione dello screening.

Sui social, intanto, molti utenti stanno commentando polemicamente la notizia della capienza al 100% del teatro Ariston per Sanremo 2022, osservando che la capienza di stadi e palasport per gli eventi sportivi è invece attualmente (e da tempo) ridotta.