ESC 2022 – Ucraina: Alina Pash parla del suo ritiro dall’ESC 2022 e dell’attacco di Putin al suo Paese

Alina Pash, la cantante che avrebbe dovuto rappresentare l’Ucraina all’Eurovision Song Contest 2022 di Torino, ha rilasciato un’intervista ad ADNKronos, in cui commenta l’attacco di Putin al suo Paese e il suo ritiro dal concorso europeo.

Alina Pash nell’intervista ad Adnkronos parla della situazione del suo paese, non nascondendo una forte preoccupazione: “Putin sta parlando come Hitler e non si fermerà all’Ucraina. Credetemi. Un giorno questo maledetto, spero mai, potrà arrivare a casa vostra. Ecco perché tutti noi ed il mondo intero dobbiamo fermare questo signore. È malato.” 

Rispetto al suo ritiro dall’Eurovision Song Contest 2022, dopo un’indagine sul presunto ingresso illegale in Crimea, la cantante spiega di non avere alcun “rammarico” per aver deciso di non partecipare:  “Mi rammarico solo delle morti dei bambini e delle persone pacifiche, questo è davvero triste. Tutto ciò che riguarda ad esempio il concorso Eurovision non è un qualcosa a cui dobbiamo pensare ora. E soprattutto non mi importa di me. Eurovision sarebbe stata una tappa per diffondere il messaggio che siamo una Nazione forte, ma tutti lo stanno già vedendo.”

Il brano con cui si sarebbe dovuta esibire a Torino, “Tini zabutykh predkiv” (Ombre degli antenati dimenticati) è un inno alla forza e alla pace: “Il messaggio principale è che vogliamo la pace, che siamo forti, ma oggi tutti e in ogni parte del mondo sentono parlare dell’Ucraina e che abbiamo bisogno di un grande aiuto dei governi perché stiamo difendendo la democrazia. Quindi non mi interessa davvero partecipare all’Eurovision: so che la questione principale ora è fermare la guerra di Putin, fermare il suo sistema, perché non è solo per l’Ucraina che stiamo combattendo. Siamo come una porta per l’Europa e dovete capire che se non lo fermeremo, lui non si fermerà.”

La cantante ha, inoltre, lanciato un appello agli artisti russi e bielorussi, invitandoli a prendere le distanze da Putin: “Dite la verità e non abbiate paura. Hanno fatto il lavaggio del cervello con la propaganda per anni e anni.”

Alina Pash, infine ha espresso la sua ammirazione per il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky: “Questo signore ha mostrato i suoi attributi al mondo. Ha mostrato quanto al popolo ucraino piaccia la libertà. Siamo un paese democratico e sono orgogliosa di avere un vero uomo come presidente e lo sostengo al mille per mille. Tutti noi commettiamo errori nelle nostre vite. Siamo umani, ma questo signore ha dimostrato quanto si può essere coraggiosi ed è un ottimo esempio per tutti noi.”