Russia: La popolare cantante russa Alla Pugacheva si è schierata contro la guerra

Si allunga l’elenco degli artisti eurovisivi russi che apertamente criticano il governo russo e l’invasione dell’Ucraina. Ora anche Alla Pugacheva è stata inserita tra gli “agenti stranieri” dal regime di Mosca.

In Russia, Alla Pugacheva (Алла Пугачёва), una delle grandi star della canzone russa, è scesa pubblicamente in piazza per denunciare il conflitto in Ucraina, aggiungendo che la morte dei soldati avviene “per scopi illusori che rendono il Paese un paria e la vita dei nostri cittadini estremamente difficile”.

E la leggendaria cantante russa, che si trova in Israele da fine febbraio, ha chiesto di essere inclusa tra gli “agenti stranieri” per le sue critiche la guerra e all’invasione voluta da Putin ai danni dell’Ucraina.

Pugacheva rappresentò la Russia all’Eurovision Song Contest nel 1997  a Dublino e finì ottava con “Primadonna” ed è una star popolarissima in Russia. “Vi chiedo di iscrivermi ai ranghi degli agenti stranieri del mio amato Paese”, ha detto nell’appello pubblicato su Instagram. Venerdì, il ministero della Giustizia aveva incluso il marito di Pugacheva, il  famoso attore, comico e presentatore televisivo Maxim Galkin, nell’elenco degli agenti stranieri, dopo aver criticato sui suoi canali social in modo inequivocabile l’invasione dell’Ucraina.

L’annuncio della solidarietà della Pugacheva al marito e le sue critiche alla guerra sono significative perché lei appartiene alla generazione del presidente Vladimir Putin ed è una cantante amata dagli anziani che tendono a sostenere il Cremlino.

Il gesto della cantante, che comunque in passato aveva già criticato la guerra insieme al marito, è uno schiaffo notevole da parte di una ‘celebrity’ alle autorità russe, che negli ultimi anni hanno soffocato con il pugno di ferro il dissenso.

Pugacheva ha definito Galkin – noto attore, accusato di aver ricevuto finanziamenti ucraini e che attualmente non vive in Russia – un “autentico e incorruttibile patriota”, che “vuole che la sua Patria prosperi e viva in pace” e che desidera finiscano “le morti dei nostri ragazzi per obiettivi illusori”. 

Alla non è però nuova a far sentire la sua voce fuori dal coro. Nel 2014 aveva sostenuto una petizione contro la persecuzione di Andrei Makarevich (altro cantante) che aveva criticato l’annessione della Crimea ed il conflitto nel Donbas.

Non possiamo dire lo stesso invece del terzo marito di Alla, ovvero Philipp Kirkorov. Il famoso attore e conduttore, che è stato sposato con la Pugacheva dal 1994 al 2005, non ha preso alcuna posizione sul conflitto in atto in Ucraina.