ESC 2023: BBC annuncia il team di produzione dell’Eurovision Song Contest 2023

L’emittente pubblica britannica BBC ha annunciato il team di produzione (Senior Production Team) che porterà in scena la 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2023 che si svolgerà nel Regno Unito per conto dell’emittente pubblica vincitrice dell’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest svoltasi a Torino, l’ucraina UA:PBC, a causa della guerra in atto nel Paese che impossibilita a procedere con l’organizzazione.

I nomi chiave e i ruoli annunciati sono:

  • Martin Green CBE – Direttore artistico (Managing Director)
  • Rachel Ashdown – Commissario capo per la BBC (Lead Commissioner for the BBC)
  • Andrew Cartmell – Produttore esecutivo (Executive Producer)
  • Lee Smithurst – Capo dello spettacolo (Head of Show)
  • Twan van de Nieuwenhuijzen – Capo del Concorso (Head of Contest)
  • James O’Brien – Dirigente responsabile della produzione (Executive in Charge of Production)

Martin Green CBE è stato nominato direttore artistico incaricato di dirigere il team responsabile della supervisione di tutti gli aspetti dell’Eurovision Song Contest 2023. Martin guiderà il team responsabile della supervisione della pianificazione e della consegna del concorso. Ha oltre due decenni di esperienza nell’organizzazione di grandi eventi e, di recente, è stato il Chief Creative Officer di Birmingham 2022 Commonwealth Games e del Festival Unboxed 2022. In passato è stato anche CEO di Hull: UK City of Culture 2017 e capo delle cerimonie per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Londra 2012. 

Alla sua nomina, Green ha affermato: ‘Sono onorato di aver ricevuto l’incarico di guidare il team che porterà in scena l’Eurovision 2023 per conto della BBC. Per me che sono da sempre fan del concorso, si tratta di un sogno che diventa realtà. Non vedo l’ora di lavorare con il team della BBC, a Liverpool, con l’EBU-UER e, naturalmente, con i colleghi ucraini.’

Anche la direttrice di Unscripted della BBC, Kate Phillips, ha commentato la nomina di Green, definendolo “un leader ispiratore”: “Martin è un leader ispiratore le sue capacità e la sua passione per l’Eurovision sono una garanzia e lo fanno l’ambasciatore ideale per la BBC. Il suo impressionante track record nel fornire grandi eventi parla da sé. È brillante nel riunire le persone e galvanizzerà i nostri partner per aumentare il valore per i contribuenti delle licenze, nonché i più ampi vantaggi economici dell’ospitare l’evento nel Regno Unito. Martin, e il team di grande esperienza che abbiamo annunciato oggi, assicureranno che il 2023 sia l’Eurovision più emozionante, creativo e innovativo di sempre.”

Rachel Ashdown è stata confermata Lead Commissioner per la BBC all’Eurovision Song Contest 2023. Lavorerà con BBC Studios per produrre i tre live show (le due semifinali e il Grand Finale), e tutto il materiale per BBC e per le emittenti presenti in loco. Supervisionerà tutti i contenuti che precedono Eurovision, incluso l’Allocation Draw e altri spettacoli basati sull’Eurovision Song Contest nelle settimane precedenti l’evento. Rachel è stata la commissaria per tutta la copertura dell’Eurovision Song Contest sulla BBC dal 2018 e successivamente è entrata a far parte del Reference Group (l’organo di governo dell’Eurovision Song Contest), per le edizioni 2019-2021.

Alla guida del team di BBC Studios ci sarà Andrew Cartmell, nominato produttore esecutivo dell’Eurovision Song Contest 2023, che si assume la responsabilità generale delle semifinali e della finale.  Andrew ha più di un decennio di esperienza come produttore esecutivo nella realizzazione di spettacoli di intrattenimento ed eventi dal vivo (BBC Studios, Done & Dusted e Hungry Bear Media), ed è stato coinvolto nella produzione della cerimonia di chiusura dei Giochi del Commonwealth, Children in Need & Sport Relief. All’inizio di quest’anno è stato capo delegazione per il Regno Unito a Torino. 

Lee Smithurst si unisce al team di BBC Studios come Head of Show per l’Eurovision Song Contest 2023. Sarà responsabile del contenuto editoriale e assumerà la guida creativa dei tre spettacoli dal vivo. Lee è stato assistente capo della delegazione per il Regno Unito a Torino quest’anno e sarà produttore esecutivo e capo della delegazione per il Regno Unito allo Junior Eurovision Song Contest a Yerevan, in Armenia, a dicembre. I suoi recenti lavori includono I Can See Your Voice, Secret Night di Kylie Minogue e Soccer Aid.

Ritorna Twan van de Nieuwenhuijzen, che è stato riconfermato come Head of Contest, ruolo che ha ricoperto con successo all’Eurovision Song Contest 2021 e 2022 a Rotterdam e Torino. Twan avrà una responsabilità specifica, lavorare con le delegazioni nazionali per realizzare le fase creative e nella messa in scena sul palco dei loro artisti. Twan è un produttore televisivo di grande esperienza nei Paesi Bassi ed è stato caporedattore di molti programmi ed eventi dal vivo.

Infine, James O’Brien si unisce ai BBC Studios come dirigente responsabile della produzione. James arriva all’Eurovision con una grande esperienza lavorando su eventi su larga scala come gli MTV Europe Music Awards, le Olimpiadi di Londra 2012 e i Giochi del Commonwealth di quest’anno. James supervisionerà  i live show, la messa in onda e tutte le soluzioni sceniche all’interno dell’Arena.

Dopo una lunga attesa, è arrivata la decisione sull’Eurovision Song Contest 2023: la manifestazione si svolgerà a Liverpool, Sabato 13 maggio 2023 nella Liverpool Arena, nota per motivi di sponsorizzazione come M&S Bank Arena, vicino al fiume Mersey, si terrà la Gran Finale con le Semifinali il 9 e 11 maggio 2023. L’ufficialità della BBC e dell’EBU-UER è arrivata in tarda serata, dopo una fuga di notizie. Gli account social hanno pubblicato anche un video certifica la scelta. 

Liverpool è conosciuta in tutto il mondo come il luogo di nascita dei Beatles, così come per eventi musicali come Africa Oyé, Liverpool International Music Festival e Sound City. La città ospita poco meno di 500.000 persone ed è nota per i suoi iconici locali musicali ed eventi culturali. La città è collegata al mondo tramite il Liverpool John Lennon Airport.

L’edizione 2023 dell’Eurovision Song Contest sarà il primo concorso dal 1979 in cui la nazione vincitrice non ha potuto ospitare il concorso successivo. È la sesta occasione in assoluto in cui un paese diverso ha ospitato dopo che la nazione ospitante originaria non è stata in grado di farlo, dopo i Paesi Bassi nel 1960, la Francia nel 1963, Monaco nel 1972, il Lussemburgo nel 1974, Israele nel 1980 e l’Ucraina nel 2023. Il Regno Unito ospiterà l’Eurovision Song Contest per la nona edizione della manifestazione musicale a svolgersi in terra britannica, dopo le edizioni di Londra (1960 invece della Francia alla Royal Festival Hall), 1963 (invece della Francia alla BBC Television Centre), 1968 al Royal Albert Hall e 1977  al Wembley Conference Centre), Edimburgo (1972 invece di Monaco all’Usher Hall), Brighton (1974 invece del Lussemburgo al Brighton Dome), Harrogate (1982 all’Harrogate International Centre) e Birmingham (1998 alla National Indoor Arena).

I Kalush Orchestra hanno vinto l’Eurovision Song Contest 2022 con il brano “Stefania”. È stata la terza vittoria dell’Ucraina nella storia del concorso.