Sanremo 2023: Natalia Estrada co-conduttrice al Festival con Amadeus?

Natalia Estrada potrebbe essere il nome a sorpresa nel cilindro di Amadeus, impegnato nella preparazione per il Festival di Sanremo 2023.

Secondo Tvblog, Amadeus starebbe pensando di portare sul palco del Festival di Sanremo 2023 la show girl spagnola Natalia Estrada, che non appare in tv dal 2004 e da ormai due decenni è lontana anni luce dai riflettori.

Dopo la relazione con Paolo Berlusconi, l’imprenditore, editore e dirigente sportivo italiano, fratello dell’ex premier Silvio Berlusconi, attuale presidente onorario dell’Associazione Calcio Monza, Natalia ha scelto di concentrarsi su una bucolica vita di campagna e sull’allevamento di cavalli, una delle sue più grandi passioni.

La showgirl spagnola in una recente intervista al settimanale Oggi ha rivelato che, seppur viva una vita lontana dalla televisione, le piacerebbe ritornare in televisione e non in un reality.

Che sia di buon auspicio per un suo ritorno in tv proprio sul palco del Festival di Sanremo? Chissà, intanto vi lasciamo le sue parole: “So presentare discretamente, ballare, se volessi tornare in tv avrei altro da offrire. Ma il mio stile di vita non ha prezzo: abito in campagna, curo i miei cavalli e vivo col cappello da cowboy in testa, se lo tolgo mi sento a disagio.”

Parole che lasciano aperta una porta al ritorno in televisione, dopo un lustro, tra il 1996 e i primi anni 2000, in cui era una vera e propria star.

In quel periodo Natalia Estrada fece anche il suo esordio sul grande schermo, partecipando al successo di Leonardo Pieraccioni Il Ciclone.

Si parlò di lei più volte anche per Sanremo e nel 1998, anno del primo incompiuto tentativo di portare alla guida Fabio Fazio, il suo nome era in pole position. La scelta di Raimondo Vianello per il Festival, nome legato a Mediaset, fece poi propendere la Rai per due vallette con profili professionali differenti.

Da ricordare che alle 18 di oggi scade i termini per presentare le candidature per partecipare come concorrenti alla gara. Le prossime saranno quindi settimane determinanti per capire come potrebbe essere il cast di questa edizione. 

La Rai ha comunicato la scorsa settimana di aver prorogato alle 18 di oggi, lunedì 17 ottobre, la possibilità di presentare candidatura per partecipare come concorrenti in gara a Sanremo2023. Il comunicato integrale: “Direzione Intrattenimento Prime Time, avvalendosi delle facoltà cui all’art. 30 del Regolamento di Sanremo Giovani edizione 2022 (integrazioni e modifiche al Regolamento), procede alla seguente modifica nel testo del Regolamento stesso: – all’art. 3, primo comma, il termine per l’invio delle domande di partecipazione dei propri Artisti da parte delle Case discografiche viene spostato dalla data di venerdì 14 ottobre 2022 alla data di lunedì 17 ottobre 2022. Conseguentemente, il predetto primo comma dell’art. 3, nel nuovo testo vigente recita: “Le Case discografiche dovranno inviare all’Organizzazione del Festival – a partire dalle ore 18.00 di giovedì 2 maggio 2022 e tassativamente entro e non oltre lunedì 17 ottobre 2022 – le domande di partecipazione dei propri Artisti con le relative canzoni “nuove” attraverso il sito http://www.sanremo.rai.it. L’accesso alla sessione di upload delle domande sarà consentito sino alle ore 18.00 del 17 Ottobre 2022″.

Il 73º Festival di Sanremo si svolgerà da martedì 7 a sabato 11 febbraio 2023, sarà il quarto targato Amadeus nella veste di direttore artistico  (quest’anno anche di Area Sanremo) e conduttore, affiancato dai co-conduttori già annunciati Gianni Morandi per tutte le cinque serate e Chiara Ferragni per la prima e ultima serata  della manifestazione.

Anche in questa edizione si confermano 25 campioni in gara, inclusi i 3 finalisti di Sanremo Giovani che dovranno partecipare al festival con un brano diverso rispetto a quello proposto a dicembre. La quarta serata sarà dedicata alle Cover: in questa occasione gli artisti potranno attingere da un repertorio che spazia dal 1° gennaio 1960 al 31 dicembre 1999, reinterpretando una canzone insieme a un ospite da loro individuato e approvato dalla Direzione Artistica. L’interpretazione più votata riceverà un premio speciale.

Le canzoni in gara dei 25 Campioni saranno giudicate dal pubblico a casa attraverso il Televoto (da telefonia fissa e da telefonia mobile), dalla Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web (150 rappresentanti dei media accreditati al Festival) e dalla Giuria Demoscopica (300 componenti).

Nella prima e seconda serata a votare sarà la giuria della sala stampa, tv, radio e web che effettuerà la propria votazione dividendosi in tre componenti autonome: un terzo per tv e carta stampata, un terzo per quella radio e un terzo per la giuria web. Nella terza serata il voto sarà affidato per il 50% al televoto e per l’altro 50% alla giuria demoscopica.

Nel corso della quarta serata la votazione sarà tripartita: il 34% affidato al televoto, il 33% alla giuria sala stampa, tv, radio, web e il 33% alla giuria demoscopica, mentre nella quinta i 25 campioni saranno giudicati dal solo televoto che andrà a sommarsi alle precedenti classifiche. Al termine della quinta serata per decretare il vincitore del 73° Festival di Sanremo tra i 3 finalisti nuova votazione da parte di televoto, giuria sala stampa, tv, radio, web e giuria demoscopica.

Mancano solo tre mesi e mezzo al Festival di Sanremo 2023, e allora le indiscrezioni sui possibili concorrenti che saranno in gara nella rassegna Rai di inizio febbraio si susseguono. Dopo la chiusura delle candidature per la partecipazione al Festival della musica italiana, spuntano già i primi nomi dei big in gara: oltre ai tre vincitori di Sanremo Giovani, ci sono i nomi di grandissimi cantanti tra i 22 big in gara. Le ultime, anticipate da Radio Deejay, se si concretizzassero sarebbero rivelazioni bomba. Secondo le quali fra i cantanti in gara al Festival di Sanremo 2023 ci sarebbero: Tiziano Ferro, Paola e Chiara, Levante, Paola Turci, Ghali, Manuel Agnelli, Mara Sattei, Clementino, LDA, Ariete, Alessandra Amoroso, Marco Mengoni, Madame, Annalisa, Luigi Strangis. 

Esclusi definitivamente i Pinguini Tattici Nucleari, che si stanno preparando allo sbarco a San Siro, a questo punto mancherebbe la “quota band”. Che potrebbe essere garantita dai Boomdabash o dai Negramaro. Radio Deejay ha però fornito un altro paio di nomi bomba: Biagio Antonacci, la cui partecipazione sarebbe quasi certa, ed Eros Ramazzotti. Che a Sanremo debuttò quasi quarant’ann fa, nel 1984, con “Terra promessa”. E da lì in poi ecco il successo. Laura Pausini, che ovviamente però sarà presente per festeggiare i trent’anni di carriera partiti proprio dall’Ariston nel 1993 con “La solitudine” e Tiziano Ferro in gara, qualche rumors che ci è giunto parla anche in una possibile coppia con Madame. 

Ma l’obbiettivo di Amadeus sarà cercare di riuscire a far meglio delle annate precedenti scegliendo ottime canzoni. Una missione non semplice se contiamo che 19 canzoni su 25 in gara lo scorso anno sono riuscite a conquistare una certificazione e che le vendite, tra singoli e album (ne sono usciti pochissimi) superano quota 3.000.000 di copie vendute. Una missione non facile ma Amadeus ha dimostrato di saper scegliere le canzoni e, cosa non scontata, saper anche dire di no.

Como anticipato i nomi e le possibili liste dei 22 campioni in gara al Festival (a cui si aggiungeranno tre nomi da Sanremo Giovani) si rincorrono in questi giorni sui siti web, ma non può esserci spazio per tutti: Biagio Antonacci; Marco Mengoni; Raf; Manuel Agnelli; Shade; Mr. Rain; Emis Killa; Lazza; Bresh; Vasco Brondi; Mannarino; Diodato; Erma Meta; Tommaso Paradiso; Ron; Gigi D’Alessio; Fabio Concato; Sangiovanni, da solo o in duetto con Madame; Aka 7even; LDA; gIANMARIA; Luigi Strangis; Tananai; Alessandra Amoroso; Giorgia; Emma; Levante; Madame; Elodie; Francesca Michielin; Marcella Bella; Nada; Pinguini Tattici Nucleari; Giuliano Sangiorgi da solo o in duetto con Elisa, Ermal Meta o Madame; Ricchi e Poveri; Modà; Articolo 31 da soli o con i Sottotono; Paola & Chiara; Francesco Renga con Nek; Jack Savoretti con Svegliaginevra; Dargen D’Amico in duetto con M¥SS KETA e Il Pagante; Alfa e Tancredi; Alex e Sissi; Alessandro Casillo con Big Boy (Sergio Sylvestre); Marco Guazzone con Valentina Parisse; Federica Abbate con Emis Killa; Simone Cristicchi e Amara; …

REGOLAMENTO FESTIVAL DI SANREMO 2023

REGOLAMENTO SANREMO GIOVANI 2022