ESC 2023 – Spagna: Ecco i 18 partecipanti al Benidorm Fest 2023

L’emittente pubblica spagnola TVE ha reso noto qualche minuto fa i nomi dei 18 artisti che prenderanno parte al Benidorm Fest 2023, la selezione nazionale che determina l’artista e il brano che rappresenterà la Spagna alla 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2023 che si  svolgerà presso la Liverpool Arena di Liverpool, nel Regno Unito, dopo che l’Ucraina, vincitrice dell’edizione precedente in seguito alla vittoria della Kalush Orchestra con “Stefania”, è stata dichiarata non in grado di ospitare il concorso a causa dell’invasione russa del territorio ucraino.

Inés Hernand è stata incaricata di annunciare stasera in diretta in un programma speciale ‘Benidorm Fest: Los Elegidos’ di 10 minuti su La 1, la lista dei 18 partecipanti alla seconda edizione del rilanciato concorso musicale spagnolo, Benidorm Fest, che RTVE ha deciso di abbinare alla selezione nazionale della Spagna per l’Eurovision Song Contest. 

I 18 concorrenti del Benidorm Fest, in ordine alfabetico sono: Agoney, Alfred García, Alice Wonder, Aritz Arén, Blanca Paloma, E’ffemme, Famous, Fusa Nocta, José Otero, Karmento, Megara, Meler, Raky Ripper, Sharonne, Siderland, Sofía Martín, Twin Melody y Vicco.

Da ricordare che il prossimo sabato, 29 ottobre 2022 in prima serata su La 1 e su RTVE Play, ci sarà il programma speciale di presentazione ufficiale dei partecipanti e che vedrà la presenza degli artisti selezionati. Lo che sarà presentato da Julia Varela e Rodrigo Vázquez alle 22:05 su La 1 e su RTVE Play servirà per scoprire ogni artista, le loro motivazioni per presentarsi al Benidorm Fest, le loro carriere musicali e alcuni indizi sulla loro proposta musicale che uscirà nei prossimi mesi.

Il Benidorm Fest è stato accolto molto bene dagli artisti e dall’industria musicale spagnola. Un team trasversale di professionisti di RTVE ha scelto i finalisti tra le 876 proposte pervenute.

Nei 40 giorni di apertura del processo di presentazione delle candidature, dal 1 settembre 2022 al 10 ottobre 2022, sono pervenute un totale di 876 brani (tra cui 455 brani presentate tramite il bando aperto da RTVE attraverso il sito web – 55,02% delle proposte totali – e 394 sono stati spediti direttamente dalle case discografiche ed etichette editoriali44,97% delle proposte totali -) di tutti gli stili e artisti.

RTVE ha deciso di ampliare le candidature per il Benidorm Fest – da 16 a 18 – vista la qualità delle proposte ricevute. Tra quelli scelti, diversità di generi, promesse consolidate e nuove, nomi emergenti della musica indie e artisti con grandi comunità sui social network.

La conferenza stampa ufficiale di presentazione é prevista per mercoledì 2 novembre 2022.

Ecco i 18 candidati, selezionati del gruppo di lavoro di RTVE, che parteciperanno al Benidorm Fest e che  include volti già noti ai fan dell’Eurovision Song Contest: 

Agoney Hernández Morales (Adeje – Tenerife, 27 anni) è un cantante, musicista e compositore. Sesto finalista dell’Operación Triunfo 2017, suona la tromba dall’età di 6 anni e a 14 anni inizia lo studio del canto. Dopo diversi mesi di tournée nel 2018, ha presentato il suo primo singolo, “Maybe”, una canzone pop funky in cui l’artista ha mostrato tutto il suo potenziale. Nel 2019 ha presentato “Black”, “Libertad” e “Más”. Il suo primo album, ‘Libertad’, è stato il numero 1 nelle vendite in tutto il paese. A marzo di quest’anno ha presentato in anteprima “Bangover”, n. 1 su iTunes in Spagna, Argentina e Cile, e a luglio “Cachito”. Ha avuto maggior popolarità a livello televisivo con la recente vittoria a “Tu cara me suena”, il format originale da cui è derivato il nostro “Tale e quale show”. Attualmente sta partecipando al programma ‘Dúos increíbles’ su La 1 e sta preparando il suo secondo album in studio. (@agoney

E’FEMME (Sandy, Melania, BUBU, Lottie) (Madrid) è una girlband spagnola nata a Madrid nel 2019 formata da Sandy (1997), Melania (1998), BUBU (1999) e Lottie (2000). Parte integrante del gruppo è anche il fidato produttore Luki e con l’aiuto di tutti i loro amici, sono stati in grado di portare avanti il ​​progetto in cui credono così tanto. La filosofia di E’FEMME è l’arte come concetto globale: musica, voce, rap, danza, grafica, moda; prenditi cura di ogni aspetto del tuo prodotto. Hanno più di 100.000 visualizzazioni sia su Spotify che su YouTube, 6k follower su TikTok e 3k su Instagram. Con tre singoli e videoclip pubblicati, continuano a lavorare per guadagnarsi un posto in questo settore. (@itsefemme)

FUSA NOCTA (Miriam Nares Signes) (Gandía, 28 anni) Miriam, meglio conosciuta come Fusa Nocta, è diventata la grande promessa femminile della scena urbana. La sua apparizione nel X Factor nel 2019 ha reso virale “NoGyals” ed è stata una delle preferite del concorso. Ha fatto un Tour 2020 e ha suonato in molti festival come Arenal, Madcool, Dreambeach, puro latino, weekend beach. Ha più di 30.000 follower su Instagram e 34.000 su YouTube. Durante questo periodo, ha lavorato al suo nuovo progetto che lancerà in questa nuova stagione. (@fusanocta)

Blanca Paloma (Elche, 33 anni) È una delle voci più singolari del panorama musicale nazionale. Nonostante la sua lunga associazione con la musica root in band come De mar a mar o Afalkay, l’artista di Elche lancerà il suo progetto personale nel 2021 con il suo primo singolo, “Secreto de agua”, una canzone che era il titolo della serie “Lucía en la telaraña’ di RTVE Play, e con cui ha partecipato alla prima edizione del Benidorm Fest. A maggio di quest’anno ha pubblicato il suo secondo singolo, “Niña de fuego”, uno sguardo alla tradizione delle più audaci avanguardie sonore. A giugno ha iniziato un tour in Spagna per presentare quello che sarà il suo primo album. (@BlancaPaloma_rb)

Aritz Arén (Aritz Grau Sueira) (Valencia, 30 anni) Cantante, ballerino e attore, inizia giovanissimo la formazione nelle discipline artistiche. È ballerino di produzioni musicali e audiovisive nazionali e internazionali, lavoro che affianca alla recitazione; Ha fatto parte del cast di vari musical e serie; e da programmi TV come ‘Fama a danza’, dove è stato secondo. Oltre ad essere ballerino, da anni si è formato anche come cantante con prestigiosi vocal coach, disciplina che ha coltivato in maniera molto intensa negli ultimi tempi. Ha accumulato quasi 2 milioni di follower sui suoi social network, con più di 1.500.000 follower su TikTok e quasi 200.000 su Instagram. (@aritz_fab19)

Rakky Ripper (Raquel) (Granada, 27 anni) Raquel, all’età di 15 anni, si è concentrato sulla musica da autodidatta. Nel 2019 ha pubblicato il suo album di debutto ‘Neptune Diamond’, che l’ha posizionata come una delle pioniere dell’iperpop in Spagna, insieme a PUTOCHINOMARICÓN e produttori come eurosanto. Seguito da ‘Xtra Cost EP’ (2021) e, successivamente, singoli avanzati di quello che sarà il loro secondo album, con successi come “donde stas??”, “ZIP” o “LOVE”. Con una solida base di fan internazionali, ha fatto parte di formazioni come Sónar, ValleEléctrico, Covaleda, BIME, WarmUp o SXSW. (@rakkyripper)

Alfred García (Alfred García Castillo) (Barcelona, 25 anni) Con 5 dischi d’oro e 5 di platino, è il primo artista spagnolo a piazzare 16 canzoni del suo album di debutto ‘1016’ nella Top 200 di Spotify e nella Top 100 di Itunes il primo giorno di uscita del suo album. Musicista polistrumentista, compositore, produttore, cantante e comunicatore audiovisivo, è stato finalista all’Operación Triunfo 2017 e rappresentante, insieme ad Amaia, della Spagna all’Eurovision Song Contest 2018  con “Tu canciòn”. Dopo due anni e mezzo, torna sul palco in Ottobre con il suo album ‘1997’. Alfred García ha venduto più di 150.000 dischi e ha più di 200.000.000 di visualizzazioni sulle sue piattaforme digitali. (@alfredgarcia)

Sofía Martín (Alicante, 26 años) è una cantautrice spagnola e tedesca. La sua passione per la musica è iniziata in tenera età e la sua educazione multiculturale ha avuto una grande influenza sulla sua musica e ha contribuito al suo amore per i diversi stili. Fin da piccola Sofia iniziò a scrivere canzoni in tre lingue. La sua musica è fortemente influenzata da un mix di ritmi latinoamericani contemporanei ed elettronici. Ha un’incantevole presenza scenica ed è in grado di racchiudere le sue irresistibili melodie, creando un’atmosfera allegra per cantare e ballare. (@soysofiamartin)

Alice Wonder (Alicia Climent)  (Madrid, 23 anni) È il chiaro esempio dell’arrivo di un cambio generazionale musicale. A soli 23 anni, l’artista/compositore ha fatto irruzione sulla scena musicale con una maturità artistica che può spaventare i veterani. Nel maggio 2021 ha pubblicato ‘Que Se Joda Todo Lo Demás’, il primo album dell’artista interamente in spagnolo, che accumula milioni di riproduzioni su piattaforme, e un tour di concerti che appende continuamente il cartello del tutto esaurito. L’ultimo lavoro è prodotto dal chitarrista dei Vetusta Morla, una delle band di maggior successo degli ultimi anni.  (@itsAliceWonder_)

Famous (Famous Oberogo) (Sevilla, 23 anni) È un cantante e compositore spagnolo di origini nigeriane, che vive a Madrid. Nel 2018 ha partecipato all’Operación Triunfo, il Talent musicale di RTVE di cui è stato il vincitore Miki con “La venda”. Attualmente fa parte del cast di “El Rey León, El Musical” al Teatro Lope de Vega di Madrid, mentre continua ad essere immerso nella preparazione del suo nuovo progetto musicale, che fonde suoni urbani, afrobeat, reggaeton e pop in spagnolo.  (@famousOberogo)

MEGARA (Madrid) (@wearemegara) È, più che una band, un concetto. Uno stile di vita. Un universo. Elencata come il mix perfetto tra il sinistro e lo zucchero filato, Megara si è posta, fin dall’inizio della sua carriera, al centro della stampa e del pubblico. La sua sfaccettatura bipolare (un pò scioccante all’inizio) mescola cupo, ninnoli e fucsia, molto fucsia! La band l’ha chiamata “Fucksia Rock” nel tentativo di racchiudere tutto ciò che significa il concetto del gruppo. Musica, spettacolo, coreografia, storia. Chitarre distorte e melodie orecchiabili per una band lontana dal mainstream ma apprezzata dai critici.

Vicco (Victoria Riba) (27 anni) È un’artista, compositrice, pianista e produttrice musicale spagnola. Sponsorizzata da Alejandro Sanz, è stata l’artista di apertura di diversi concerti nel suo tour Sirope nel 2015. Ha lavorato con vari artisti e produttori, tra cui Alizzz, Bejo, Alex Ubago, Natalia Lacunza, Edurne, Chenoa, La Pegatina… Come artista indipendente, è riuscita ad aggiungere un totale di 2,5 milioni di stream su tutte le piattaforme digitali. Attualmente sta lavorando con Sony Music Spagna al suo nuovo album. (@vicco_music)

Twin Melody (Paula Etxeberría y Aitana Etxeberría) (24 años, Ordizia) è il progetto artistico delle gemelle Paula e Aitana. Il loro successo è iniziato sui social network grazie alle loro versioni di canzoni e coreografie per Instagram e TikTok, dove hanno accumulato 18,2 milioni, diventando le creatrici di contenuti spagnoli più seguite. Hanno poi partecipato allo show BIA di Disney Channel, filmando dei balli e incidendo una canzone. Inoltre hanno collaborato in televisione, recitato in serie TV, collaborato con più marchi e persino scritto un libro. Artisti come Shakira, J Balvin e Camilo – che sono venuti a comporre il loro singolo “Someone like you” – si sono interessate a loro due.  (@twin_melody)

José Otero (Telde – Gran Canaria, 32 anni) Nato a Las Palmas De Gran Canaria, ha ottenuto una borsa di studio presso la prestigiosa scuola di musica The BRIT School for Performing Acts, nota per aver formato artisti come Adele nel 2012. Dopo aver terminato gli studi in Inghilterra, Otero si trasferisce in Messico, dove ha partecipato a “La Voz” nel 2019 nel team di Ricardo Montaner, raggiungendo la top 3. Successivamente, ha pubblicato il suo primo singolo che attualmente accumula più di 11 milioni su piattaforme. (@joseoteromusic)

Karmento (Carmen Toledo) (Albacete) ha iniziato la sua carriera artistica nel 2012 quando ha deciso di trasferirsi a Malta. Lì inizia a interagire con musicisti internazionali e a scrivere le canzoni che andranno a comporre il suo primo album ‘Mudanzas’, pubblicato in maniera autodidatta nel 2015. Partendo dai cantautori e dal pop, Karmento racconta storie senza tempo attraverso la sua musica, arricchendola con il folclore e la musica tradizionale. Cinque anni dopo il suo debutto, ha pubblicato ‘Este devenir’ (El Tragaluz, 2020) con il quale ha ottenuto riconoscimenti di critica e pubblico. Karmento (@lakarmento)

Sharonne (Cristóbal Garrido) (Sabadell, 46 anni) è il nome d’arte di Cristóbal Garrido. Cantante, Drag Queen e attore. È stata la vincitrice della seconda stagione del concorso Drag Race España, la versione spagnol del format del programma statunitense RuPaul’s Drag Race. Ha iniziato nel teatro amatoriale ed è stata maestra di cerimonie per lo spettacolo THE HOLE, ha partecipato a Tu Cara no me sonido, La Marató di TV3, nella serie catalana El cor de la ciutat, tra molti altri. Attualmente è co-protagonista nel tour del Gran Hotel de las Reinas in tutta la Spagna. (@hellosharonne)

Meler (Loren, Javi y Jonathan: Javier Pagalday, Lorenzo Fernández y Jonathan Burt) (Madrid) Ci sarà chi concede casualmente il merito che Jonathan, Javier e Lorenzo si siano conosciuti, ma sarebbe per disprezzare il potere della musica. Non può essere un caso che tre giovani talenti che brulicassero separatamente – da Marbella a Miami e dall’Irlanda ad Alicante – siano finiti a convergere a Madrid, in un concorso a cui aspiravano più di 400 artisti. Le loro tre carriere incipienti convergono lì, che hanno deciso di trasformare in una e darle il nome di Meler, iniziando la loro carriera suonando nella metropolitana. Quella che è emersa punta a diventare la nuova rivelazione del pop spagnolo. (@somosmeler)

Siderland (Uri Plana, Albert Sort y Andreu Manyós)  (Barcelona) sono Uri Plana (voce e chitarra), Albert Sort (basso) e Andreu Manyós (batteria), tre amici di Barcellona convinti che tutto, nel bene e nel male, succeda di notte. La sua ossessione per l’oscurità è paragonabile solo al desiderio di avvicinarsi al suono dei successi pop internazionali. Dance, musica elettronica e tropicale combinate con ritornelli epici, in uno stile che si sono permessi di chiamare Night Pop. Il suo album di debutto si intitola ‘Totes les nits del món’ (2021) e include brani come “Només vull amor” o “Tragèdia o calor”. (@siderlandmusic)

Il Benidorm Fest 2023 sarà condotto da Mónica Naranjo, affiancata da Inés Hernández come co-presentatrice della Green Room, e si svolgerà nel Palau Municipal d’Esports l’Illa di Benidorm. Un totale di 18 artisti prenderanno parte alle Semifinali, e salgono da 14 a 18 rispetto allo scorso anno. Di queste 18 artisti, nove artisti si sfideranno nella Prima Semi-Finale che si terrà il 31 gennaio 2023 e gli altri nove si sfideranno nella Seconda Semi-Finale che si terrà il 2 febbraio 2023. I primi cinque classificati di ciascuna Semi-Finale accederanno alla Gran Finale di sabato 4 gennaio 2023, per un totale di 10 finalisti, che si sfideranno per vincere la seconda edizione del Benidorm Fest 2023 e rappresentare la Spagna a Liverpool. I biglietti saranno in vendita a partire da martedì 1 novembre 2022.

Prima degli spettacoli dal vivo, si terrà una Cerimonia di Apertura. Le date di tutti gli eventi sono le seguenti:

  • 29/01/ 2023 – Benidorm Fest 2023 Opening Ceremony
  • 31/01/2023 – Benidorm Fest 2023 Prima Semi-Finale
  • 02/02/2023 – Benidorm Fest 2023 Seconda Semi-Finale
  • 04/02/2023 – Benidorm Fest 2023 Gran Finale

Il sistema di voto rimane lo stesso dell’anno scorso. In tutti e tre gli spettacoli, i risultati saranno decisi da una giuria professionale (50%), una giuria demoscopica (25%) e una votazione pubblica (25%). La giuria professionale sarà composta da professionisti dell’industria musicale spagnola e internazionale. I membri confermati della giuria finora sono:

  • Nacho Cano (Presidente della giuria) – fondatore dei Mecano, il gruppo musicale di pop spagnolo di maggior successo nella storia della musica spagnola e che ha anche saputo maggiormente influenzare le generazioni successive. I Mecano, con oltre 25 milioni di dischi venduti dal 1981 al 1993, anno dello scioglimento. raggiunsero un ottimo successo non solo in Spagna e America Latina, ma anche in Italia e Francia.
  • Christer Björkman – ha rappresentato la Svezia all’Eurovision Song Contest 1992 con il brano “I morgon är en annan dag”, classificandosi 22º; ex produttore del Melodifestivalen (metodo di selezione nazionale per il rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest) ed ex capo delegazione della Svezia all’Eurovision Song Contest; ed attualmente è a capo della società che si occupa dell’espansione internazionale del brand Eurovision.

#BenidormFest2023 | #ElFestivalQueQuieres

Nell’ultima edizione svoltasi a Torino la cantante cubano-spagnola Chanel ha rappresentato la Spagna all’Eurovision Song Contest 2022 con il brano “SloMo”, pubblicato il 24 dicembre 2021 su etichetta discografica BMG Spain con testo e musica di Leroy Sanchez, Keith Harris, Ibere Fortes, Maggie Szabo e Arjen “SWACQ” Thonen. Il 10 dicembre 2021è stata confermata fra i quattordici partecipanti al Benidorm Fest 2022, evento che ha selezionato il rappresentante della Spagna all’Eurovision Song Contest, dove ha presentato l’inedito “SloMo”. Dopo aver conquistato il primo posto nella semifinale del 26 gennaio 2022, ha ottenuto il maggior numero di punti anche nella serata finale del successivo 29 gennaio, diventando di diritto la rappresentante eurovisiva spagnola a Torino. Il successivo 14 maggio Chanel si è esibita nella finale eurovisiva, dove si è piazzata al 3º posto su 25 partecipanti con 459 punti totalizzati, ottenendo la medesima posizione sia nel voto della giuria, sia nel televoto, da cui ha ottenuto rispettivamente 231 e 228 punti. Si tratta del miglior risultato per la Spagna nella manifestazione europea dal 1995. La settimana dopo l’Eurofestival SloMo ha toccato la vetta della Top 100 Canciones della Productores de Música de España, il primo brano eurovisivo spagnolo a raggiungere tale risultato in 18 anni, venendo certificato platino.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest, vincendo due volte: nel 1968 la vittoria venne assegnata a Massiel mentre nel 1969 la cantante Salomé dovette condividere il premio con altre tre cantanti Lulùche rappresentò il Regno Unito, Frida Boccara per la Francia e Lenny Kuhr per i Paesi Bassi. Le quattro canzoni avevano raggiunto lo stesso punteggio e in mancanza di un preciso regolamento la vittoria venne assegnata ex aequo. In seguito per evitare questo inconveniente fu modificato il regolamento in modo tale da avere sempre un unico vincitore. Negli anni settanta le canzoni proposte hanno ottenuto ottimi piazzamenti ma in seguito non sono mai entrate tra le prime 10 posizioni.

L’ultima top 5 risale al 1995, quando Anabel Conde si classificò seconda, con la sua canzone “Vuelve conmigo”.

Dal 2000 la Spagna fa parte dei Big Five assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia. Nonostante i pessimi risultati degli ultimi anni, tra cui due ultimi posti, accede di diritto alla serata di finale. Nel 2012 è tornata tra i primi dieci con Pastora Soler e nel 2014 con Ruth Lorenzo.

Di tutte le Big Five, la Spagna attende da più tempo la vittoria dell’Eurovision Song Contest. Il loro ultimo trionfo risale al 1969 proprio a Madrid, che si concluse con una vittoria a quattro insieme alla Francia, Paesi Bassi e Regno Unito.