Sanremo 2023: Ecco gli indizi sulla terza co-conduttrice e la controprogrammazione

A meno di un mese dal via al Festival di Sanremo 2023, ci si interroga sulla terza co-conduttrice, che verrà annunciata a breve e sulla quale Fiorello ha fornito qualche indizio.

Da quello che ha svelato stamane lo showman siciliano in diretta a Viva Rai 2, il direttore artistico gli avrebbe confidato il nome di lo affiancherà all’Ariston in una delle cinque serate.  

“È una sp…”, questo lo spoiler, che fa immaginare che la ragazza con cui Amadeus condividerà il palco dell’Ariston sia una sportiva. Un indizio confermato anche dal precedente, quando Ama disse che si tratta di… “una ragazza che non sta mai ferma”.

Un’indiscrezione che fece pensare alla sciatrice bergamasca Sofia Goggia che, invece, il 6 gennaio in diretta su RTL 102.5 smentì la presenza, in quanto impegnata nei Campionati Mondiali in Francia, alla ricerca di una medaglia d’oro iridata, uno dei pochi riconoscimenti sportivi che manca alla sua straordinaria carriera.

Intanto a Mediaset stanno affilando le armi per contrastare lo strapotere del Festival in termini di audience. I risultati degli ultimi anni sono stati a dir poco eccellenti, anche se a Cologno Monzese fanno notare la totale assenza di controprogrammazione.

Per la settimana di Sanremo 2023, pare che Mediaset voglia confermare i programmi di punta, ovvero il Grande Fratello VIP, le Iene, C’è Posta per Te, ma non solo. 

Mediaset conferma le voci e durante la settimana del Festival di Sanremo 2023 proporrà una controprogrammazione piuttosto forte.

Questo il testo del comunicato inviato: “Le reti Mediaset continueranno quindi la propria normale programmazione anche durante la settimana del Festival di Sanremo, l’evento di musica, costume e tv più importante in Italia: da editori riteniamo un valore aggiunto fornire al pubblico un’alternativa di visione e assicurare ai telespettatori Mediaset tutti gli appuntamenti abituali senza pause. Lo possiamo fare perché, dal punto di vista commerciale, l’andamento positivo della raccolta pubblicitaria Mediaset durante i Mondiali di Calcio ci ha dimostrato che in questa fase di mercato gli eventi in onda sulle reti concorrenti poco incidono sui ricavi pubblicitari della nostra programmazione.”

Difficile valutare la scelta di Mediaset, che sicuramente darà fastidio al Festival di Amadeus, che nelle ultime tre edizioni ha ottenuto risultati da record.

Durante la settimana di Sanremo, quindi, il Grande Fratello Vip sarà in onda il lunedì (giorno precedente rispetto all’inizio della kermesse) e venerdì su Canale 5. Il martedì, invece, Italia 1 schiererà Le Iene.

Sabato 12 febbraio, giorno della finale del Festival della Canzone Italiana, sulla rete ammiraglia sarà trasmessa C’è posta per te.

Dopo anni, quindi, Mediaset ha deciso di cambiare rotta, non interrompendo i programmi. Sarà la scelta vincente?

In occasione di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina – giovedì 12 gennaio – a Milano, più precisamente a Palazzo Parigi, Chiara Ferragni ha annunciato che devolverà l’intero compenso della serata inaugurale e della finale del Festival di Sanremo 2023 alla rete nazionale antiviolenza D.i.Re: “La violenza fisica è più facile da riconoscere. Per me è più importante parlare di violenza psicologica, di cui io stessa sono stata vittima“, ha dichiarato la Ferragni che, per l’occasione, indossava una maglia con la scritta “Girls supporting Girls“. “Ci sono atteggiamenti da non sopportare, che vanno riconosciuti per dire ‘non me lo merito’“, ha poi aggiunto, spiegando come “è difficile uscire da queste situazioni se le normalizziamo“. E ancora: “Ho accettato di essere co-conduttrice perché voglio sensibilizzare il pubblico italiano su questi temi“.

Subito dopo aver annunciato in conferenza stampa che devolverà l’intero compenso della sua partecipazione al Festival di Sanremo 2023 all’associazione D.i.Re, con un video pubblicato su Instagram Chiara Ferragni ha voluto spiegare ai milioni di follower che la seguono sui social le ragioni che l’hanno spinta a prendere questa decisione.

Di seguito riportiamo le parole dell’imprenditrice: “Sono fiera di annunciare che ho devoluto l’intero compenso della mia partecipazione al Festival di Sanremo all’associazione D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza). In Italia, oggi più che mai, c’è bisogno di parlare e di fare qualcosa di concreto contro la violenza maschile sulle donne. Per questo ho scelto di supportare D.i.Re, un’associazione italiana che gestisce oltre 100 centri antiviolenza e più di 60 case rifugio in tutta Italia. Potete farlo anche voi andando sul loro sito e donando. Ho avuto modo di conoscere la Presidente di D.i.Re e alcune delle operatrici che tutti i giorni lavorano sul campo. Sono loro le vere eroine che mi hanno ancora di più convinta a iniziare questo percorso, che spero si evolverà nei prossimi anni. Un grazie anche alla Rai e ad Amadeus, senza cui questa iniziativa non sarebbe stata possibile”.