Italia: “Come non detto” il nuovo video di Syria

“Come non detto” di Syria il nuovo video della colonna sonora del film sull’omosessualità ai giorni nostri

A più di un anno dal suo ultimo album “Scrivere al futuro”, il suo ottavo album in studio torna la cantante romana Syria.

Dopo l’esperienza come tutor nel talent show “Star Academy” Syria torna al suo primo amore, la musica con un nuovo lavoro e un’energia tutta rinnovata.

Il brano che vede la partecipazione del rapper Ghemon è in rotazione radiofonica in questi giorni ed è disponibile in digital download.

Il film racconta la storia di Mattia in costante fuga da se stesso e dalla sua omosessualità che decide fare coming out: il racconto è leggero e divertente ma non rinuncia ad una netta condanna all’omofobia.

La cantante, riguardo questa esperienza ha dichiarato: “Sono particolarmente orgogliosa di aver scelto questo film per interpretare la mia prima colonna sonora. Mi ha colpito subito la capacità di questa storia di avere un tono leggero pur lanciando messaggi importanti. Anche il brano riflette questo approccio con sonorità un po’ naif ma con un testo che tocca corte profonde.”

Il brano è orecchiabile e fresco, proprio come la vicenda narrata nel film ma pone un forte accento su un tema attuale come quello dell’omofobia.

Il nuovo video di “Come non detto” è già online: nelle immagini Syria e Ghemon che cantano tra le strade di una città che fanno da cornice alle avventure di due ragazzi che si amano tra foto, lettere, litigi, incomprensioni e chiarimenti. Quello che non deve stupire è che i due innamorati in questione siano due uomini.

Emerge una chiara posizione contro tutti i tipi di discriminazione: dopotutto, l’amore è sempre l’amore.

“Come non detto” è anche la colonna sonora di un omonimo film che uscirà nelle sale cinematografiche il 7 Settembre 2012.

Nel comporre la title track del film Sergio Maggioni, Dario Moroldo e il rapper Ghemon si sono liberamente ispirati alla trama della commedia diretta da Ivan Silvestrini e sceneggiata da Roberto Proia.

La carriera di Syria, pseudonimo di Cecilia Cipressi, comincia ufficialmente nel 1995, quando si aggiudica il primo posto nella manifestazione “Sanremo giovani” cantando la cover della famosissima canzone di Loredana Bertè, “Sei bellissima”, guadagnando la partecipazione al Festival di Sanremo dell’anno seguente.

La cantante vince così il Festival di Sanremo 1996 nella categoria giovani con “Non ci sto” e pubblica il suo primo omonimo album, con brani di Claudio Mattone, tra cui “Sogno”, cover tributo a Mietta.

Nel 1997 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo, stavolta tra i Big, e arriva terza con il brano “Sei tu”. Contemporaneamente pubblica il suo secondo album ‘L’angelo’, che porta la firma di Claudio Mattone e Alberto Salerno, nel corso dell’estate si aggiudica l’ambito telegatto di “Vota la voce” a pari merito con Carmen Consoli come artista rivelazione dell’anno.

Nel 2001 Syria torna al Festival di Sanremo con un brano di Biagio Antonacci dal titolo “Fantasticamenteamore” e arriva ottava, che verrà inserito nella ristampa del disco ‘Come una goccia d’acqua’. 

Nel 2003 la cantante partecipa al Festival di Sanremo di quell’anno con il brano “L’amore è”, scritto da Jovanotti e prodotta dal DJ eMC milanese Bassi Maestro e e arriva quinta.

Nel 2008 con il brano “Momenti” scritto da Sergio Endrigo e Cesare Malfatti (ex membro della band milanese La Crus) la cantante si era presentata alle selezioni per il Festival di Sanremo 2008, ma senza successo.

Nel 2009, Syria ha duettato, in veste di ospite, con Dolcenera al Festival di Sanremo 2009 nella categoria “Artisti” con il brano “Il mio amore unico”, brano che nonostante non abbia avuto accesso alla serata finale ha riscosso un grande successo radiofonico.

(Tratto da: musicroom)