ESC Malmö 2013: I Paesi partecipanti al epicentro dell’ESC 2013

Il produttore esecutivo dell’Eurovision Song Contest 2013, Martin Österdahl  e il suo team di produzione vogliono fare in modo che lo spettacolo a Malmö si concentri sulla costruzione di rapporti per colmare le lacune dove ci sono differenze culturali.

Quando la Svezia ospiterà l’Eurovision Song Contest, l’emittente nazionale svedese SVT vuole mettere al centro dell’attenzione gli artisti e le nazioni partecipanti.  

Il team di produzione dell’Eurovision Song Contest 2013 vuole rinnovare la manifestazione e tornare al concetto originario della rassegna: oltre acreare un ponte fra le differenze culturali e lanciare un messaggio di uguaglianza fra le persone.

Martin Österdahl ritiene che ci sia un certo numero di modi per mettere a fuoco i valori fondamentali in pratica.  

Allo stesso tempo, è allo studio una iniziativa promozionale per ricordare che l’evento si svolge in Svezia: “L’idea del flashmob di Oslo era buona“, dicono dalla SVT. Le cartoline non saranno più usate a scopo promozionale, ma anche queste saranno più centrate sull’artista e sul paese che rappresentano.

“Quando la cantante bulgara sale sul palco ad esibirsi –dicono dalla SVT -vogliamo che ci sia una qualche relazione con lei. Dare un’idea di cosa sta cantando, di cosa significhi essere lì per lei, farlo capire ai suoi connazionali, a chi sta in una piazza a Sofia davanti ad un maxischermo a seguire la rassegna. Più in generale, vogliamo essere più vicini agli artisti e creare maggiore partecipazione per chi guarda“.

(Tratto da: svt, eurovision.tv)