Sanremo 2013: La quinta serata minuto per minuto

logo sanremo 2013

Ecco un resoconto di come si è svolta la quinta serata (conclusiva) dell’edizione numero 63 del Festival di Sanremo.

Dopo quattro intense serate fra musica e spettacolo, la 63esima edizione del Festival di Sanremo si prepara al gran finale che decreterà il vincitore di quest’anno. Cosa accadrà questa sera sul palco di Sanremo 2013? Chi vincerà? I quattordici artisti in gara interpreteranno i brani in lizza per l’ambito premio e saranno valutati sia dalla Giuria di Qualità che dal pubblico votante. Stando a quanto emerso nel corso della conferenza stampa di oggi, il verdetto dovrebbe essere comunicato verso le 0.30, minuto più minuto meno, mentre la triade finale nonché podio di questa edizione, verso le 0.00.

La vittoria di Antonio Maggio ieri ha mostrato che la Giuria di Qualità è veramente imprevedibile quindi vedremo stasera quale sarà il vincitore della 63esima edizione del Festival di Sanremo 2013.

Prima di concludere, due paroline per quanto riguarda i pronostici e le quotazioni dei bookmakers che mettono Marco Mengoni grande favorito seguito da Modà e a grande sorpresa Chiara Galiazzo che si pensa possa trovare terreno fertile nella Giuria di Qualità. Seguono Annalisa Scarrone ed Elio e le Storie Tese.

ore 20:42: Leggermente in ritardo per via dell’aggiornamento di Rai Sport, Antonio Dose e Marco Presta inaugurano l’ultima anteprima della 63esima edizione del Festival della canzone italiana.

hardingore 20:50: La sigla dell’Eurovision segna l’inizio della finale del Festival di Sanremo. Il Maestro Daniel Harding apre le danze dirigendo l’Orchestra del Teatro Ariston di Sanremo sulle note de “La cavalcata delle Valchirie” di Wagner. Una maestosa esecuzione con gli elementi dell’orchestra sanremese, che riesce a stregare il parterre del pubblico della finale così come il pubblico da casa. Fazi non poteva aprire il suo gran finale in maniera più epicaore 20:56: “Wagner, Verdi due grandi compositori” dice Harding emozionato a Fabio Fazio che, per la finale, sceglie un classico abito sartoriale ritornando alla grande assente di ieri sera: la cravatta. Si parla della pop-olarità della musica, del fatto che essa non appartenga a nessuno e di come, sull’ipod di Harding Junior, si contempli tanto un’aria di Puccini che Lady Gaga. Dopo un breve intervallo con Fazio, nel quale Harding racconta il significato della musica, il direttore riprende il timone dell’orchestra sanremese con “La marcia trionfale” dell’Aida verdiana, giusto per rimanere sobri.

luciana-littizzetto-belen-farfallaore 21:05: Dopo l’intervento di Daniel Harding fa il suo ingresso trionfale Luciana Littizzetto, travestita da “farfallina”, scende le scale smontabili del teatro Ariston. Una rivisitazione dello status symbol di Belen Rodriguez, che ha spopolato nella scorsa edizione di Sanremo. Tra l’ilarità generale Fazio ricostituisce la serietà presentando la Giuria di Qualità presieduta da Piovani, e con Beppe Fiorello che si aggiunge ai giurati.

ore 21.14: Dopo il primo, interminabile, break pubblicitario, si comunicano i codici dei 14 Big e Luciana ritorna a leggere il gobbo per il solito rituale del “via al televoto”. Prima di entrare nel vivo della gara e riascoltare i 14 Cantanti in gara, i conduttori rileggono la classifica provvisoria stilata nel corso della terza serata della kermesse canora.

gualazzi-sai-ci-bastaore 21:17: La gara è aperta, ed il primo artista a cantare è Raphael Gualazzi con “Sai, ci basta un sogno”. Luci blu e note di piano invadono l’Ariston cullato dalla voce del “gigante buono”.

appello-orchestraore 21:22: L’orchestra rivolge un’enorme lettera a Luciana Littizzetto richiedendo un appello all’Istituzione Sinfonica Ligure affinché continui a esercitare il proprio lavoro come ha sempre fatto e per esprimere il loro dissenso nei confronti dei tagli alla cultura messi in atto dal Ministero e dalle istituzioni.

raiz-mamma-nore 21.24: Gli Almamegretta salgono sul palco e intonano la loro “Mamma non lo sa”per ora ultima in classifica provvisoria: gusto tribale e ondeggi continui del cantante per un brano orecchiabile e intenso. L’esecuzione è come al solito perfetta, con la speranza di poter risollevare le sorti della band napoletana.

ore 21.28: La serata non è ancora decollata e già partono i ringraziamenti: i prescelti sono, per ora, gli addetti ai costumi. Beppe Fiorello, intanto, viene raggiunto da Fabio Fazio per proseguire repentinamente la gara.

daniele-silvestri-lis-a-bocca-chiusaore 21.33: Il prossimo artista è Daniele Silvestri, il cantautore romano torna con la magia della sua musica, accompagnato come di consueto dall’interprete Lis per eseguire la sua A bocca chiusa. La particolarità di questa sera è che l’Orchestra di Sanremo è protagonista diretta dell’interpretazione per non udenti, alcuni dei musicisti mimano a gesti le stesse movenze di Renato Vicini.

moda-checco-se-si-potesseore 21.38: Dopo una breve interruzione pubblicitaria è il momento dei Modà, quarti ad esibirsi con la loro Se si potesse non morire. Accolti da uno scrosciante applauso del pubblico in sala. L’emozione non tradisce la voce di Kekko Silvestre, interprete ed autore della canzone sanremese. Tra i favoriti della kermesse, e secondi in classifica provvisoria staremo a vedere se conquisteranno il podio.

bianca-balti-sanremoore 21.45: È il momento dell’attesissima top model, protagonista della serata della finalissima. La Balti fa il suo ingresso scendendo le scale a piedi scalzi, con un vestito bianco di pizzo e degli enormi orecchini in oro. La Balti così com’è stato per la Refaeli due giorni fa ha subito l’ironia sferzante di Luciana. La modella si cala nei panni di conduttrice presentando il cantante pronto a esibirsi, Simone Cristicchi.

cristicchiore 21:50: Simone Cristicchi canta la sua “La prima volta (che sono morto)”. La sua folta capigliatura continua ad occupare un quarto dello schermo, mentre la scelta della camicia rossa sotto un completo blu notte si rivela una scelta azzeccata. L’esecuzione che lascia ancora più convinto il pubblico, che al terzo ascolto ha fatto suo il brano.

maria-nazionale-e-colpamore 21:54: Dopo il look sobrio della serata dei duetti, Maria Nazionale torna a fasciarsi in un vistoso abito blu elettrico, pronta a far furore con il suo brano tutto partenopeo È colpa mia. La bella Maria accoglie il potente applauso del pubblico, che apprezza la sua performance.

annalisa-scintille-santemo-finaleore 21.59: Torna la giovane più scintillante della gara, Annalisa con il suo look sobrio e elegante in puro stile Dorothy del Mago di Oz, e la sua voce potente. Non delude le aspettative e ancora una volta esegue perfettamente il suo brano “Scintille”,colori caldi e ritmo swing per una hit rapida e vivace, ma soprattutto con un’energia che coinvolge chi ascolta.

ore 22.04: La Littizzetto si ferma per il suo primo monologo della serata, dedicato alla vera bellezza. Non quella dei belli, ma quella dei “fighi” tutti quelli che hanno percorso la propria strada dando tanto al mondo. Luciana cita tra gli altri Rita Levi Montalcini, Totò, Ligabue, Leopardi e perfino Noè.

Lutz-Forsterore 22.10: Lutz Forster confeziona una meravigliosa e suggestiva coreografia a metà tra il ballo e il mimo, con le note di “O Leãozinho” di Caetano Veloso. Silenzio e ammirazione fra i presenti in sala profondamente rapiti dal ritmo latino e dalle rapide movenze di Forster.

max-gazze-sotto-casa-sanremo-finaleore 22.14: Max ha scelto un look sui generis per la finalissima di Sanremo. Un occhio azzurro ed uno lasciato al naturale, ed un lungo cappotto di velluto nero. Per la sua coinvolgente e ritmata “Sotto Casa”. Max Gazzè non tradisce le aspettative, e regala una performance al di sopra delle aspettative. 

rugbista-martin-castrogiovanniore 22.21: Martin Castrogiovanni entra all’Ariston accolto dalla Littizzetto. Il pilone della Nazionale italiana di rugby è emozionato e un pò impacciato e regala la sua maglia a Luciana. Il “vichingo” annuncia la prossima cantante: Chiara Galiazzo.

galiazzo-canta-il-futuro-che-sara-sanremo-finale1ore 22.27: La performer arriva con un elegantissimo abito nero e cipria ad interpretare per l’ultima volta sul palco di Sanremo la sua Il futuro che sarà. Decisa e senza sbavature per Chiara Galiazzo si fa strada una delle posizioni più ambite in classifica.

martasuitubi-vorreiore 22.37: Marta sui tubi salgono sul palco dell’Ariston e intonano la loro “Vorrei”. L’eleganza è la parola d’ordine della serata per questo gruppo che, malgrado acconciature e piercing della miglior tradizione punk, sfoggiando giacche e abiti sartoriali.

malika-ayane-e-se-pioi-finaleore 22.42: Luciana Littizzetto e Bianca Balti annunciano l’uomo di Sanremo: Fabio Fazio che, per la prima volta, scende le famigerate scale realizzate da Francesca Montinaro e risponde alle domande delle sue “intervistatrici”. È il momento di Malika Ayane che ritorna a rapire gli spettatori con E se poi. Malgrado la dodicesima posizione nella classifica provvisoria, la Ayane regala una performance impeccabile e ricca di poesia.

Bisio-claudio-finaleore 22.48: Parentesi promozionale per “Red or Black” con l’intervento di Fabrizio Frizzi e Gabriele Cirilli, in prima fila all’Ariston. Poco dopo Claudio Bisio, il comico e conduttore di Zelig arriva sul palco dell’Ariston con la voglia di far ridere e regalare un prezioso momento di divertimento al pubblico. Claudio fa un salto nei Festival del passato per raccontare tutti gli eventi che lo hanno segnato, dalle presenze senza paragoni di Benigni fino a quella di Belen dell’anno scorso. Con un inno alla “Lasciatemi votare” si chiude il monologo di Bisio, intelligente e graffiante quanto basta e, soprattutto, non contestato.

elio-finaleore 23.14: Dopo il break pubblicitario, i conduttori ribadiscono i codici di voto dei quattordici Cantanti in gara prima di annunciare i prossimi artisti: Elio e le storie tese, che dopo essere stati dei nani assoldati alla presenza di Rocco Siffredi ieri, si presentano in versione “sovrappeso”. Gli Elii travolgono l’Ariston con risate e plausi, si presentano ingrassati di colpo, vestiti in elengantissimi abiti neri e papillon, e cantano la loro irriverente “Canzone mononota”

MARCO-FINALEore 23.23: Dopo il consueto collegamento con i colleghi di Radio Uno, Marco Mengoni Il più amato dal pubblico, almeno sin’ora, torna a far furore con la sua L’essenziale. è accolto da una standing ovation prima di esibirsi con il suo brano, dalle atmosfere romantiche e stellari si impone sul pubblico che lo aspettava ansioso. Gli applausi non lasciano spazio a dubbi.è accolto da una standing ovation prima di esibirsi con “L’essenziale”. Poesia e grinta invadono l’Ariston.

moilinari-la-felicita-finaleore 23.29: È il momento di Simona Molinari e Peter Cincotti (sono gli ultimi ad esibirsi, eppure attesissimi) che propongono il brano dalle tonalità swing tra intermezzi di piano e strofe in inglese “Felicità”. Abito succinto e sbrilluccicante per la cantante più eccentrica ed elegante di questo Festival.

BOCELLI-finaleore 23.32: I quattordici Cantanti si sono esibiti, mentre Fazio introduce il nuovo ospite, colonna portante della musica italiana nel mondo: Andrea Boccelli che propone con Passione il brano “La voce del silenzio” esibendosi anche al piano. Non ci sono parole per definire la bravura del tenore, che non si fa attendere e regala anche “Love me tender” è il brano successivo cantato da Boccelli e accompagnato dal figlio Amos al piano, nato 18 anni fa quando Bocelli era proprio sul palco del Festival di Sanremo con la canzone Con te partirò. Dopo il brano in italiano e quello di inglese è il momento di cantare in spagnolo per Bocelli, che interpreta alla grande “Quizás, quizás, quizás” versione spagnola di Perhaps.

birdyore 23.52: È il momento della giovanissima cantante inglese 17enne Birdy, che nel giro di pochissimo tempo si è imposta in tutto il mondo, che propone al piano, atmosfere soft e con la sua splendida voce “Skinny love”, che esegue alla perfezione incantando il pubblico. Applausi scroscianti per questa ragazza congedata repentinamente con un mazzo di fiori e un saluto all’orchestra: the Festival must go on.

coppia-piu-bella-del-mondoore 23.57: Iniziano i momenti dei saluti e di bilancio di fine kermesse: i due conduttori si cimentano nella lettura di simpatiche sentenze che ripercorrono i momenti salienti e più divertenti di questa 63esima edizione: da un Rocco Siffredi vestito a un Fabio Fazio sveglio dopo le 21.30, da una Littizzetto vestita da donna a un’armata rossa comandata da Toto Cutugno. “Siamo la coppia più bella del mondo” è la canzone intonata dai due conduttori prima di essere, provvidenzialmente interrotti, dall’ingresso di Bianca Balti inguainata in un abito nero tutto pizzo e trasparenze.

elio-mia-martiniore 0.06: È il momento delle premiazioni, ad aggiudicarsi jil Premio Miglior arrangiamento e Premio Mia Martini della Critica, sono Elio e le storie tese. Ma non finisce qui perché gli interpreti de La canzone mononota si aggiudicano anche il premio miglio arrangiamento, che viene consegnato nelle mani del direttore Vessicchio.

i-tre-finalistiore 0.19: Dopo il classico spot pubblicitario sulla città di Sanremo e i canonici ringraziamenti alla squadra festivaliera targata Fazio-Littizzetto, finalmente vengono annunciati i nomi dei 3 finalisti della 63esima edizione del Festival di Sanremo, rigorosamente in ordine sparso, prima di riaprire il televoto sono: Elio e le storie tese, i Modà e Marco Mengoni. Tutti uomini a dispetto dell’anno scorso con tre donne per finaliste. I tre finalisti eseguono di nuovo le rispettive canzoni, mentre il televoto stabilisce il vincitore tra i tre.

ore 0.28: Si esibiscono di nuovo gli Elii con “La canzone mononota”: riusciranno a fare il triplete?

ore 0.33: Continuano i ringraziamenti e i momenti di flirt fra Luciana Littizzetto e Castrogiovanni fino all’annuncio del secondo finalista: i Modà.

ore 0.40: Marco Mengoni è il terzo e ultimo finalista a calcare il palco dell’Ariston per proporre “L’essenziale”. 

ore 0.45: Arriva la conferma ufficiale al termine  della finale di Sanremo, Marco Mengoni rappresenterà l’Italia all’ESC, che si svolgerà a Malmö in Svezia dal 14 al 18 Maggio prossimo.

marco-mengoni-vinceore 0.55: Marco Mengoni vince il 63esimo Festival della canzone italiana. Non sorprende la vittoria di Marco Mengoni, già primo in classifica provvisoria. Senza parole sul palco mentre riceve il premio da parte del sindaco di Sanremo, con la presenza di Luciana, Fabio e Bianca Balti, Marco ritrova la voce solo per cantare il suo successo “L’Essenziale” e termina l’edizione del Festival targato Fazio-Littizzetto sotto gli applausi e il boato del pubblico dell’Ariston.