ESC 2014: Trenta coppie gay si sposeranno in diretta?

eurovision-song-contest

Secondo quanto pubblicato oggi dal sito PianetaGay saranno 30 le coppie omosessuali provenienti da tutto il mondo, anche dalla stessa Danimarca, ad aprire le cerimonie della  59ª edizione dellEurovision Song Contest 2014.

La scelta della capitale danese è stata fatta dagli organizzatori secondo regolamento, in quanto la Danimarca ha vinto la scorsa edizione, tenutasi nella vicina città svedese di Malmö.

La Danimarca è stato il primo paese che, 25 anni fa, decise di approvare una legge che istituisse le unioni civili e dal 1989 è stata pioniera nella definizione di un ordinamento che garantisse alle persone LGBT il diritto di poter vedere il proprio amore riconosciuto, con le opportunità previste per le coppie eterosessuali.

Inoltre la Danimarca ha anche una legislazione attenta nel reprimere ogni forma di reato commesso per motivi di odio sulla base dell’orientamento sessuale: la norma penale prevede forti aggravanti per questo, senza nessun tipo di compromesso e, soprattutto, senza nessun tipo di distinguo in riferimento alla situazione in cui tali reati vengono compiuti; distinzione che sembra prevalere, invece, nella proposta di legge in discussione nel nostro Paese.

In virtù di questo importante e nobile primato mondiale, la Danimarca ha deciso di aprire le inaugurazioni della manifestazione canora internazionale, con matrimoni di coppie omosessuali provenienti da tutto il mondo.

lego_gay_wedding

Le date sono ormai diffuse e pubbliche: dal 6 all’8 Maggio si terrà l’ESC 2014, il gran finale è previsto per il 10 Maggio, mentre i matrimoni verranno celebrati il 7,l’8 e il 10 Maggio.

La decisione è avvenuta non solo per voler celebrare i 25 anni di una lunga legislazione che fa dei diritti civili e delle persone LGBT un proprio fondamento, ma anche per dare un segnale e una testimonianza alle migliaia di ospiti, molti gay, che accorreranno a Copenaghen per vedere, e godersi, il grande appuntamento musicale.

Saranno 30 le coppie omosessuali provenienti da tutto il mondo, anche dalla stessa Danimarca, e che avranno la possibilità, riconosciuta dallo stato danese, di pronunciare il proprio si davanti a un pubblico ufficiale.

Flemming Otto è l’office manager dell’edizione Eurovision 2014, e ha chiaramente presentato questa iniziativa con parole dirette e incisive: “abbiamo già in programma 20-30 coppie nel nostro calendario, sia danesi sia straniere”.

Ad aprire le cerimonie saranno tre coppie omosessuali russe – iniziativa ancora da confermare ufficialmente dall’emittente pubblica danese, DR, al momento non è stato confermato ufficialmente, esistono solo conferme del Comune che faranno tre cerimonie di massa ma non hanno mai detto durante lo show – in tre giorni 60 persone potranno vedere riconosciuta la propria convivenza, almeno con effetti interni all’ordinamento danese, e in quei paesi, non certo l’Italia, dove è possibile ammettere i matrimoni omosessuali eseguiti all’estero.

La Russia è il paese su cui per mesi l’informazione internazionale, il mondo delle associazioni internazionali per i diritti civili e, soprattutto, il mondo sportivo hanno puntato i propri riflettori in occasione delle Olimpiadi invernali di Sochi 2014, denunciando la legge contro “la propaganda di rapporti non tradizionali a minorenni”, approvata dalla Duma lo scorso anno e firmata senza esitazione dal Presidente Putin, nel giugno 2013: la norma ha aumentato reati e violenze contro persone LGBT, legittimando vere e proprie persecuzioni nei confronti di queste ultime e mettendo in discussione la libera espressione e manifestazione per le associazioni LGBT.

L’ESC 2014 di sicuro “attirerà” e richiamerà molti ospiti gay nella capitale di uno dei paesi più friendly del mondo: l’ultima legge, approvata lo scorso anno, ha reso ancora più facile sposare coppie omosessuali che provengono dall’estero.

“Vorremmo spezzare una lancia a favore della diversità” – ha ribadito Flemming Otto, ammettendo che l’intenzione è quella di sposare tutte le future coppie omosessuali, dando loro quella felicità e serenità meritate, prevedendo, pertanto, un intenso lavoro per poter fare questo.

Find information on the different locations

See what documents you need to submit, how and when

(Tratto da: PianetaGay)