ESC 2015: Regno Unito conferma la sua presenza all’ESC 2015

Postcard flags of Eurovision 2014 - UK

L’emittente pubblica inglese, BBC, ha confermato oggi la propria partecipazione alla 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà in Austria, il 12, 14 e 16 Maggio. Anche se non è stato ancora confermato ufficialmente.

BBC

Il metodo e il meccanismo per selezionare la canzone e il concorrente inglese per l’edizione 2015 dell’ESC dell’ESC è ancora da determinare, ma sembra improbabile il ritorno di una selezione nazionale televisiva. Non è ancora chiaro quale sarà il metodo di selezione Nei prossimi mesi saranno rilasciati ulteriori dettagli. 

Anche se il Paese è scottato dal risultato decisamente sotto le aspettative di Molly, non demorde. Il programma continua ad incollare milioni di inglesi al piccolo schermo nonostante i pessimi risultati e per questo motivo la BBC non abbandonerà la competizione.

Inoltre, il prossimo 18 Settembre, si svolgerà un referendum per l’indipendenza della Scozia dal Regno Unito. In caso di vittoria del sì, sembra che il Paese sia intenzionato a debuttare nella manifestazione.

Il Regno Unito è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Copenhagen, da Molly (Molly Smitten-Downes) e il suo brano (scelti attraverso selezione interna) con il suo brano “Children of the Universe”, qualificandosi al 17° posto in Finale.

Sino ad oggi, sono 9 i Paesi che hanno confermato la presenza all’‎Eurovision Song Contest 2015, oltre al paese ospitante l’Austria, la Finlandia, l’Irlanda, la Svezia, l’Armenia, la Svizzera, la Danimarca, l’Ungheria e il Regno Unito.

Il format non è ancora stato annunciato ufficialmente. Nel 2011 venne annunciata l’intenzione dell’EBU-UER di creare un archivio con tutte le edizioni dal 1956 ai nostri giorni, e che verrà aperto in occasione del 60° anniversario, il Diamond Jubilee (Giubileo di diamante), dell’Eurovision Song Contest, nel 2015. 

É stato annunciato che l’Austria ospiterà l’evento. Non è ancora stata comunicata la struttura, né tanto meno la città che ospiterà la manifestazione.

Il Regno Unito ha partecipato a quasi tutte le edizioni dell’Eurovision Song Contest (57 partecipazioni. Ha vinto cinque volte (nel 1967 con Sandie Shaw e il suo brano “Puppet on a String”, nel 1969 con Lulu e la canzone “Boom Bang-a-Bang”, nel 1976 con i Brotherhood of Man e il suo brano “Save Your Kisses for Me”, nel 1981 con i Bucks Fizz e la canzone “Making Your Mind Up” e nel 1997 con Katrina and the Waves e il suo brano “Love, Shine a Light”) ed è la nazione che ha ospitato la manifestazione il maggior numero di volte (otto: nel 1960, 1963, 1968, 1972, 1974, 1977, 1982 e nel 1998).

Il Regno Unito fa parte dei cosiddetti Big Five (assieme a Spagna, Germania, Francia e Italia) e per questo motivo accede di diritto alla serata finale, indipendentemente dai risultati dell’anno precedente.

Fino al 1998 compreso la canzone selezionata è quasi sempre risultata nelle prime 10 posizioni. Da quell’anno in poi i risultati sono stati pessimi, in particolare nel 2003 con la canzone “Cry Baby”, che arriva all’ultimo posto con zero punti (peggior risultato di sempre per il Regno Unito). Le uniche eccezioni in quegli anni sono state il 2002 (3º posto) e il recente 2009 (5º posto di Jade Ewen con brano scritto da Andrew Lloyd Webber).

L’ESC 2015 dovrebbe tenersi il 12, 14 e 16 Maggio (date ancora da confermare) in una delle seguenti città: Vienna, Innsbruck o Graz.