ESC 2015: ÖRF stima un costo di 25 milioni di Euro

ESC 2015

Prosegue l’organizzazione della 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015.

Oggi l’emittente pubblica austriaca, ÖRF, ha informato che il preventivo di spesa è di 25 milioni di Euro con un margine di 10 milioni di Euro per coprire gli aumenti dei costi e le spese impreviste. I costi precisi si conosceranno solo nel momento in cui verrà scelta la sede dell’evento.

Per il momento tre sono le possibili sedi: la Wiener Stadthalle, Hall D a Vienna, la Stadthalle a Graz e l’OlympiaWorld a Innsbruck. Nella prossima settimana i delegati dell’ÖRF avvieranno sia i sopralluoghi tecnici presso le strutture e le località candidate sia i colloqui con le diverse autorità locali. 

La Wiener Stadthalle, Hall D di Vienna è la favorita per organizzare l’evento, ma c’è il problema che risulta già prenotata tra Aprile e Maggio. Tuttavia il sindaco di Vienna, Michael Häupl, ha affermato che si sta pensando di costruire una nuova struttura, adiacente al mercato centrale di bestiame di Rinderhalle – Marx Halle, in Neu Marx.

La struttura è la prima costruzione in ferro battuto di Vienna; è stata rinnovata nel 2013 ed è utilizzata per concerti, mostre e altri eventi. “La sede di Neu Marx permetterebbe di non pagare penali per i concerti annullati alla Wiener Stadthalle”, afferma Häupl che poi ha aggiunto: “Vienna ha comunque bisogno di una nuova sala polivalente”.

Secondo le ultime indiscrezioni Innsbruck sarebbe la seconda scelta che soddisfa i delegati dell’ÖRF. 

(Tratto da: eurosong.be / kurier.at / wirtschafsblatt.at)