ESC 2015: Francia conferma la sua presenza all’ESC 2015

Postcard flags of Eurovision 2014 - France

L’emittente pubblica francese, France2, ha confermato la propria partecipazione alla 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà a Vienna, il 19, 21 e 23 Maggio. Anche se la conferma ufficiale deve ancora arrivare.

Logo France 3 - France 2

Il metodo e il meccanismo che verrà utilizzato per selezionare la canzone e il concorrente francese per l’edizione 2015 dell’ESC è ancora da determinare. Nei prossimi mesi saranno rilasciati ulterior dettagli, ma sarà molto probabilmente una selezione nazionale, il format che è stato adottato l’anno scorso. 

Nonostante il risultato molto deludente della Francia a Copenaghen, è stato annunciato un cambio di canale per il prossimo Eurovision Song Contest. La trasmissione del 60° Eurovision Song Contest in Francia non sarà più sul canale France 3 (come avvenuto fino ad ora, dopo 15 anni di trasmissione) ma su France 2, il canale più importante televisione del gruppo France Télévisions. Una promozione non da sottovalutare, che dovrebbe aiutare il programma a raggiungere una maggiore audience. 

Negli ultimi anni, l’Eurovision ha registrato ottimi risultati di audience su France 3. Nonostante la concorrenza di The Voice 3 (TF1) e di “Plus grand cabaret du monde” su France 2. L’edizione di quest’anno dell’Eurovision è stato visto per 2,6 milioni di spettatori (13,6% di share), mentre nel 2009 fu il programma musicale con maggior audience di sempre con 5,7 milioni di spettatori (32,2 % di share).

La notizia, è stata riportata oggi dall’emittente radiofonica Europe 1 e dai principali portali di informazione francesi. France 2 è il secondo canale TV più seguito in Francia, con una media di share annuale del 14.3% contro il 9.4% di France 3. Si tratta di un ritorno al passato, France 2 infatti si era già occupata del concorso negli anni dal 1993 al 1998 e dal 1983 al 1992  sotto il nome di Antenne 2.

Anche se non sono ancora noti i nomi, con molta probabilità l’evento potrebbe essere commentato da uno dei volti noti di France 2 (Stéphane Bern, Tex, Michel Drucker, Laurent Ruquier, Olivier Minne, Thierry Beccaro e Patrick Sabatier). L’obiettivo di France Télévisions, dopo gli ascolti deludenti dello scorso anno (anche a causa della concorrenza di The Voice, che con la finale incassò oltre 6 milioni di telespettatori) è quello di rilanciare e dare maggiore visibilità all’evento. Il dossier “Eurovision” è ora nelle mani di Nathalie André, a capo della sezione varietà e intrattenimento di France 2, e questa prima novità sarà sicuramente accolta positivamente da tutti gli appassionati dell’evento.

La Francia è stata rappresentanta nella scorsa edizione tenutasi a Copenhagen, da i TWIN TWIN e il suo brano (scelti attraverso una selezione nazionale, per la prima volta dal 2007) con il suo brano “Moustache”, classificandosi all’ultimo posto (26) per la prima volta nella loro storia del concorso con solo 2 punti.

Sino ad oggi, sono già 26 i Paesi che hanno confermato la loro presenza all’‎Eurovision Song Contest 2015, oltre al paese ospitante l’Austria, la Finlandia, l’Irlanda, la Svezia, l’Armenia, la Svizzera, la Danimarca, l’Ungheria, il Regno Unito, l’Islanda, la Norvegia, i Paesi Bassi, la Germania, il Cipro, l’Estonia, il Belgio, la Lituania, la Russia, la Bielorussia, l’isola di Malta, l’ERI di Macedonia,  il Montenegro, la Grecia, il Portogallo, e la Georgia (a quanto pare, tornerà in gara evitando la squalifica fino a 3 anni a causa che nel corso dell’ultima finale, l’EBU-UER riscontrò una grave infrazione del regolamento da parte della giuria georgiana, annullando di fatto le loro valutazioni e facendo valere solo il parere del pubblico da casa) e la Francia.

Inoltre hanno dimostrato interesse e voglia di partecipare alla prossima edizione senza nessuna conferma o smentita: la Spagna, la Lettonia, l’Italia, il San Marino, la Polonia, la Serbia, la Slovenia e la Bulgaria (questi tre ultimi anche se non hanno confermato nulla, ma vista la partecipazione alla dodicesima edizione dello Junior ESC a Malta, il 15 Novembre, è evidente l’interesse nella manifestazione).

L’Andorra, la Slovacchia, la Turchia, il Monaco e il Liechtenstein hanno invece annunciato che non parteciperanno a quest’edizione.  

L’elenco ufficiale dei paesi partecipanti all’edizione 2015 dell’ESC verrà rilasciato dall’EBU-UER nel mese di Gennaio, mentre il termine per i paesi partecipanti per presentare la loro richiesta di partecipazione è fissato al 15 Settembre 2014. 

Il format non è ancora stato annunciato ufficialmente. Nel 2011 venne annunciata l’intenzione dell’UER di creare un archivio con tutte le edizioni dal 1956 ai nostri giorni, e che verrà aperto in occasione del 60° anniversario, il Diamond Jubilee (Giubileo di diamante), dell’Eurovision Song Contest, nel 2015.

La Francia ha partecipato a quasi tutte le edizioni dell’Eurovision Song Contest (57 partecipazioni), tranne due volte: nel 1974 (si ritirò a causa del lutto nazionale proclamato per la morte del Presidente Georges Pompidou nella settimana del concorso. Se la francia avesse partecipato, sarebbe stata rappresentata da Dani con la canzone “La vie à vingt-cinq ans”) e nel 1982 (TF1 ha rifiutato di partecipare). Ha ospitato il concorso tre volte: Cannes (nel 1959 e nel 1961) e Parigi (nel 1978). 

La Francia è uno dei Paesi di maggior successo nel concorso, ha vinto il concorso cinque volte (nel 1958 con il brano “Dors, mon amour” (Sleep, My Love) di André Claveau; nel 1960 con la canzone “Tom Pillibi” di Jacqueline Boyer, nel 1962 col brano “Un Premier Amour” (A First Love) di Isabelle Aubret; nel 1962 con la canzone “Un jour, un enfant” (A Day, a Child) di  Frida Boccara e nel 1977 con il brano “L’oiseau et l’enfant” (The Bird and the Child) di Marie Myriam), arrivando alla secondo posto quattro volte e terzo sette volte. 

La Francia fa parte dei Big Five (assieme a Spagna, Germania, Regno Unito ed Italia) e, nonostante i pessimi risultati degli ultimi anni, accede di diritto alla serata di finale. Dal 1998, quando il televoto è stato introdotto la Francia si è classificata negli ultimi 10 posti in Finale: 18° nel 2003 e nel 2008, 19° nel 1999, 22° nel 2006, 2007 e nel 2012, 23° nel 2000, 2005 e nel 2013, 24° nel 1998 e 26° nel 2014. Inoltre non è riuscita a raggiungere la Top ten in undici delle ultime quattordici edizioni, raggiunta solo 3 volte: con “Je n’ai que mon âme” (All I Have is My Soul) di Natasha St-Pier al 4° posto nel 2001, con “Il faut du temps (je me battrai pour ça)” (It takes time (I will fight for that)) di Sandrine François al 5° posto nel 2002 e con “Et s’il fallait le faire” (And if it had to be done) di Patricia Kaas 8° posto nel 2009. 

Nel 1999, France 3 dovette trasmettere il festival perché France 2 mandava in onda una partita di rugby; da allora il canale pubblico regionale francese ha sempre trasmesso l’evento con risultati alterni (es. un misero 10% nel 2007). Nel 2009, la Francia torna a piazzarsi tra i primi 10 grazie a una delle sue cantanti più famose e apprezzate, Patricia Kaas, e l’anno dopo finisce 12º. Dal 2005 al 2010, la semifinale di competenza è stata trasmessa da France 4, in seguito è stata portata su France Ô. 

L’Eurovision Song Contest 2015 si terrà nella Wiener Stadthalle di Vienna il 19, 21 e 23 Maggio 2015.