ESC 2015: La Serbia conferma la partecipazione e opta per una finale nazionale

RTS

L’emittente pubblica serba, RTS (PTC) ha confermato la sua partecipazione definitiva alla 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà a Vienna, il 19, 21 e 23 Maggio dopo l’annuncio di presentazione della domanda preliminare di qualche settimane fa.

La RTS ha anche annunciato che il metodo e il meccanismo che verrà utilizzato per selezionare la canzone e il concorrente serbo per l’edizione 2015 dell’ESC sarà attravero una selezione nazionale (ancora in fase di definizione), dove tre canzoni prenderanno parte. 

Molto molto probabilmente sarà il Beosong (Беосонг), il format che è stato adottato nell’edizione 2013, dove un totale di tre artisti si sono esibiti con i rispettivi brani e il vincitore è stato scelto esclusivamente dal televoto del pubblico. 

Inoltre RTS ha annunciato che il prossimo brano/concorrente serbo sarà selezionato in collaborazione con l’etichetta discografica “Beoton” / „Беотон“, con la quale l’Ente pubblico ha collaborato nel 2007, quando la Serbia ha vinto l’ESC.

Vladimir Graić

Le tre canzoni saranno scritte e composte dal noto compositore serbo Vladimir Graić-Graja / Владимир Граић Граја (autore del brano serbo vincitore nel 2007 “Molitva” (Молитва, Prayer)  eseguito da Marija Šerifović (Марија Шерифовић) e della canzone slovena nel 2012 “Verjamem” (I believe) eseguito da Eva Boto). 

Per quanto riguarda la data della finale nazionale, così come l’annuncio ufficiali degli artisti al momento non è stato reso noto dall’Ente pubblico. Nei prossimi mesi saranno rilasciati ulteriori dettagli. 

Vladimir Graić-Graja ha affermato in un’intervista al sito Eurovision.tv di essere stato sorpreso dalla decisione dell’emittente pubblica serba RTS del suo coinvolgimento nella selezione nazionale: “È per me un onore e un piacere poter far parte di nuovo del Eurovision Song Contest dopo otto anni. Sono più che entusiasta di scrivere una canzone che rappresenterà il mio paese a Vienna il prossimo anno. La loro decisione mi ha sorpreso, ma sono grato per la fiducia”. 

Il compositore che non si è voluto sbilanciare troppo ha confermato che scriverà tre brani per tre grandi interpreti scelti in collaborazione con il Productor Esecutivo della “Beoton”, Saša Mirković (Саша Мирковић), ha poi aggiunto: “Abbiamo davanti un sacco di lavoro da fare. Da un lato dovrò scrivere tre canzoni e allo stesso tempo dovrò trovare tre grandi interpreti. Ad essere onesto, non voglio pensare alla vittoria, perché questo potrebbe fare una grande pressione su di me. Mi sento come se fosse la mia prima volta. Ho tante idee, ma è troppo presto per parlarne. Ma prometto dire di più,  la prossima volta.” 

L’ultima volta che la Serbia ha partecipato all’ESC è stato nella edizione 2013 a Malmö, quando il Paese è stato rappresentato dalle Moje 3 (My 3) (scelte tramite una selezione nazionale) con la canzone “Ljubav je svuda”, (Љубав је свуда, Love Is Everywhere) non riuscendo a qualificarsi per la finale. Nel 2014 la Serbia ha deciso di ritirarsi a causa dei problemi finanziari che affliggono il gruppo.

La Serbia ha partecipato per la prima volta, come nazione indipendente all’Eurovision Song Contest nel 2007 dopo la separazione con il Montenegro avvenuta nel Giugno del 2006 (7 partecipazioni e 5 Finali), e subito ha ottenuto la vittoria con Marija Šerifović / Марија Шерифовић e il brano “Molitva” (Молитва, Prayer). 

La Serbia come parte della Serbia e Montenegro partecipò all’Eurovision Song Contest solo due volte, nel 2004 e nel 2005. Nel 2006 a causa di problemi interni, sfociati poi nella separazione, si ritirò dalla manifestazione, ma le fu consentito di partecipare al televoto.

Un debutto nel 2004 (che segnò anche il ritorno della nazione dopo 12 anni) di grandissimo successo con un secondo posto in classifica con la performance di Željko Joksimović (Жељко Јоксимовић) and Ad Hoc Orchestra con la canzone “Lane Moje” (Лане моје, My sweetheart), mentre nel 2005, la seconda partecipazione con un settimo posto in classifica con la band montenegrina, No Name (Но нејм) con il brano “Zauvijek moja” (Заувијек моја, Forever mine). La stessa band montenegrina doveva partecipare anche all’edizione del 2006 con la canzone “Moja ljubavi” (Moja љyбaви, My love), ma a causa di una serie di accuse di brogli tra le due emittenti televisive (la serba SRT e la montenegrina RTCG), il 20 Marzo 2006 la Serbia e Montenegro si è ufficialmente ritirata dalla gara. Il paese (o più precisamente la Serbia, visto che in Montenegro la gara non è stata trasmessa) ha però partecipato all’Eurovision Song Contest 2006 prendendo parte alle votazioni. 

A seguito del referendum sull’indipendenza del Montenegro, dal 2007 Serbia e Montenegro partecipano alla manifestazione come due stati separati.

Formalmente la Serbia e Montenegro partecipò anche all’edizione del 1992 quando era ancora chiamata Repubblica Federale di Jugoslavia; da allora, fu assente per 11 volte.