Sanremo 2015: Tutti i Big cantano all’amore

sanremo_2015

Tutti cantano l’amore. Si può riscrivere così lo slogan scelto da Carlo Conti per la 65esima edizione del Festival di Sanremo. Nelle canzoni dei 20 Big in gara l’amore è il protagonista assoluto con qualche eccezione, quando si parla di attualità e temi sociali.

“Il denominatore comune delle canzoni in gara è l’amore nelle sue sfaccettature e c’è una predominanza della melodia. Abbiamo cercato di confezionare una macedonia con tanti sapori ma i sapori, o se preferite i colori della tavolozza, non sono tutti. Per quanto riguarda i testi, vi accorgerete che molti brani sono nella tradizione italiana, melodici e che parlano di amore, però credo sia una caratteristica del festival. Speriamo che possano poi piacere perché l’obiettivo principale è che possano essere molto trasmessi in radio”. Carlo Conti commenta così, nel corso dell’incontro con la stampa per l’ascolto delle canzoni in gara nel girone Campioni al prossimo festival di Sanremo, in programma dal 10 al 14 Febbraio.  

Praticamente con l’eccezione di Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi (Platinette), del duo Biggio e Mandelli (I soliti idioti) e di Moreno, tutti i testi parlano d’amore e l’atmosfera generale è proprio quella dell’esaltazione della melodia tipicamente sanremese.

Tra i sapori, o i colori, che mancano, c’è la musica indipendente. “Non ci sono brani del genere perché non li hanno presentati. Evidentemente non ho attirato questo tipo di suoni”. Così Conti spiega perché alla 65a edizione del festival manchino artisti che possano rappresentare la scena musicale alternativa italiana, come è successo negli ultimi anni con i Marta sui Tubi, i Perturbazione o i Subsonica. “Va anche detto – aggiunge – che ormai chi porta un brano a Sanremo lo fa perché ha un progetto da costruire attorno a quel brano e probabilmente non tutti avevano un percorso già organizzato”.

Tra gli ospiti dell’edizione 2015 del Festival – ha annunciato Conti – ci saranno i comici Alessandro Siani, Angelo Pintus e Luca e Paolo. Per questi ultimi due si tratta di un ritorno, dopo l’esperienza come conduttori, ma anche Siani è già stato all’Ariston come ospite. È al debutto Angelo Pintus. “Sono tre comici protagonisti delle puntate che si alterneranno sul palcoscenico, ha detto il conduttore del Festival. La pattuglia dei comici potrebbe comunque riservare altre sorprese, ha lasciato intendere Conti.

i comici

Sul palco salirà anche il ct azzurro Antonio Conte: “Non è la prima volta che salirò su quel palco – ha detto Conte in un’intervista – la prima volta fu con quattro compagni della Juve, e cantammo per un progetto al Gaslini di Genova. Avevo una bella voce, ora non è più così, dalla panchina urla e a fine partita sono afono”. L’allenatore azzurro ha già fatto sapere che la sua canzone del cuore è “Si può dare di più” (brano di Tozzi, Morandi e Ruggeri su cui gli “anti-juventini” potrebbero fare facile ironia).

Carlo Conti ha poi spiegato perché al 65esimo festival di Sanremo manchino artisti che possono rappresentare la scena musicale italiana, come è successo negli ultimi anni con Marta sui Tubi, i Perturbazióne o i Subsonica. “Non ci sono dei brani del genere perchè non li hanno presentati”, ha detto il conduttore della kermesse. “Evidentemente non ho attirato questo tipo di suoni”. La valutazione dei brani, ha aggiunto il Direttore Artistico, “è anche una scelta di racconto del mio mondo. Io l’ho sempre detto che mi volevo rivolgere più al mondo pop radiofonico e probabilmente questo ha chiuso anche l’idea di altri”. “Dall’altra parte ci sono altri – ha aggiunto Conti – che non si sarebbero presentati e invece lo hanno fatto, penso a Nek, Raf, Irene Grandi, il Volo e che magari non avrebbero trovato spazio”.  

Ecco tutti gli interpreti e le rispettive canzoni del Festival di Sanremo 2015:

  1. Annalisa – “Una finestra tra le stelle” (Kekko Silvestre) 
  2. Malika Ayane – “Adesso è qui (Nostalgico presente)” (Malika Ayane, Pacifico, Giovanni Caccamo, Alessandra Flora)
  3. Bianca Atzei – “Il solo al mondo” (Kekko Silvestre)
  4. Biggio e Mandelli (I Soliti Idioti) – “Vita d’inferno” (Biggio, Mandelli, Martino Ferro)
  5. Alex Britti – “Un attimo importante” (Alex Britti)
  6. Dear Jack – “Il mondo esplode (tranne noi)” (Piero Romitelli, Davide Simonetta)
  7. Grazia DiMichele e Mauro Coruzzi (Platinette) – “Non sono una finestra” (Grazia Di Michele, Raffaele Petrangeli)
  8. Lara Fabian – “Voce” (Cristiano Cremonini, Lara Fabian, Fio Zanotti)
  9. Lorenzo Fragola – “Siamo uguali” (Lorenzo Fragola, Fedez, Fausto Cogliati)
  10. Chiara Galiazzo – “Straordinario” (Ermal Meta, Giovanni Pollex)
  11. Irene Grandi – “Un vento senza nome” (Irene Grandi, Saverio Lanza)
  12. Gianluca Grignani – “Sogni infranti” (Gianluca Grignani)
  13. Il Volo – “Grande amore” (Francesco Boccia, Ciro Esposito)
  14. Marco Masini – “Che giorno è” (Marco Masini, Federica Camba, Daniele Coro)
  15. Moreno – “Oggi ti parlo così” (Moreno, Roberto Casalini, Roberto Dagani, Alessandro Erba, Marco Zangirolami)
  16. Nek – “Fatti avanti amore” (Nek, Luca Chiaravalli, Andrea Bonomo, Luigi Fazio)
  17. Nesli – “Buona fortuna amore mio” (Nesli, Brando)
  18. Raf, “Come una favola” (Raf, Saverio Grandi, Emiliano Cecere)
  19. Anna Tatangelo – “Libera” (Kekko Silvestre, Enrico Palmosi)
  20. Nina Zilli – “Sola” (Nina Zilli)

Va ricordato che il vincitore del Festival di Sanremo 2015 avrà la possibilità di partecipare in qualità di rappresentante italiano alla 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terrà presso la Wiener Stadhalle (Halle D) a Vienna, il 19, 21 e 23 Maggio prossimo. Se rifiuterà, sarà la RAI ad avviare una selezione interna per scegliere un secondo artista secondo criteri propri, liberamente come negli scorsi anni.

Riguardo al peso delle quattro categorie di votanti (televoto, giuria demoscopica, giuria di otto esperti, voto della sala stampa) e del rischio di un’influenza eccessiva da parte del pubblico dei talent show, Carlo Conti ha spiegato: “Abbiamo cercato di fare un tipo di votazione che potesse annullare la predominanza di una giuria rispetto ad un’altra, che non favorisse troppo la giuria degli esperti o il televoto, ma che fosse una cosa equa”. Cinque artisti tra i campioni infatti arrivano da lì: Annalisa, Dear Jack e Moreno da ‘Amici’, Chiara Galiazzo e Lorenzo Fragola da ‘X Factor’. Tuttavia, “Secondo me i tanti talent potrebbero perfino annullarsi a vicenda – afferma Conti – perché il loro pubblico è abbastanza simile, e il risultato potrebbe essere a sorpresa. Anche perché dallo stesso telefono possono partire al massimo cinque telefonate per ogni sessione di voto”. Per assicurare un maggiore equilibrio, oltre alla giuria degli otto esperti, “Abbiamo reintrodotto la giuria demoscopica – prosegue Conti – con 300 persone che seguiranno e voteranno da casa il venerdì e il sabato, per l’eliminazione degli ultimi quattro campioni e la proclamazione del vincitore. Loro saranno selezionati ma non sapranno perché, lo scopriranno uno o due giorni prima”.