JESC 2016: AVRO presenterà “Kisses & Dancin’” delle Kisses per La Valletta il 25 Settembre

Screenshot_2-620x330

L’emittente pubblica olandese AVROTROS ha annunciato oggi che la canzone “Kisses & Dancin’” con cui la band tutta al femminile Kisses (Kymora, Stefania & Sterre) rappresenterà i Paesi Bassi alla 14ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2016 che si terrà in Malta per la seconda volta, presso il Mediterranean Conference Centre di La Valletta, sarà presentata il 25 Settembre.

“Kisses and Dancin’” è stato prodotto da Tomas Hansen (The Producers House) insieme a Joost Griffioen en Stas Swaczyna (The Rocketeers), che hanno già lavorato con i rappresentanti olandesi allo Junior Eurovision Song Contest nel 2014 e nel 2015. 

Kisses (Kymora, Stefania & Sterre) pubblicheranno il brano “Kisses and Dancin’” il 25 settembre 2016, quando si esibiranno sul palco del festival olandese “Tina-dag 2016”. Inoltre, il video ufficiale sarà disponibile a partire dal 1° ottobre.

A differenza degli anni precedenti e dovuto al declino di ascolti del format, quest’anno l’emittente pubblica olandese AVROTROS ha deciso organizzare la selezione nazionale sul proprio canale YouTube. Inoltre ha voluto formare un gruppo appositamente per il concorso a Malta. Un totale di otto giovane cantanti sono stati selezionati da una giuria di esperti come finaliste tra i 29 artisti che hanno partecipato alla fase Finale dei provini. Kymora (11 anni), Stefania (13 anni) e Sterre (13 anni) sono state scelte alcune settimane fa fra le otto finaliste della propria selezione nazionale, lo ‘Junior Songfestival 2016’.

Kymora di 11 anni, ha già partecipato lo scorso anno alle selezioni olandesi per lo Junior, con il brano da lei scritto “Ik wil mezelf zijn”. Nonostante la giovane età, suona già diversi strumenti, tra i quali la chitarra acustica e l’ukulele; Stefania di 13 anni, ha partecipato alla terza edizione olandese di ‘The Voice Kids’, arrivando alle battle. Ha inoltre fatto parte del coro televisivo di bambini ‘Kinderen Voor Kinderen’ e Sterre, 13 anni, oltre a cantare suona la chitarra. Anche lei ha fatto parte del coro di bambini ‘Kinderen Voor Kinderen’, con il quale ha anche pubblicato un singolo di successo nelle classifiche olandesi, “Klaar voor de start” del 2013.

I Paesi Bassi assieme alla Bielorussia, sono gli unici due Paesi che hanno partecipato a tutte le edizioni dello Junior Eurovision Song Contest.

Inoltre hanno vinto la manifestazione nel 2009 con Ralf Mackenbach, che ha interpretato “Click Clack”e ha ospitato la manifestazione nel 2007, all’Ahoy di Rotterdam, e nel 2012, facendone così il primo Stato ad ospitarlo due volte in assoluto.

Paesi Bassi allo Junior Eurovision Song Contest: 

  • 2003: Roel – “Mijn ogen zeggen alles” (My eyes say everything), 11° – 23 punti
  • 2004: Klaartje & Nicky – “Hij is een kei” (He’s the best), 11° – 27 punti
  • 2005: Tess – “Stupid”, 7° – 82 punti
  • 2006: Kimberly – “Goed” (Good), 12° – 44 punti
  • 2007: Lisa, Amy & Shelley – “Adem in, adem uit” (Breathe in, breathe out), 11° – 39 punti
  • 2008: Marissa – “1 dag” (One day), 13° – 27 punti
  • 2009: Ralf Mackenbach – “Click Clack”, 1° – 121 punti
  • 2010: Senna & Anna – “My Family”, 9° – 52 punti
  • 2011: Rachel – “Teenager”, 2° – 103 punti
  • 2012: Femke – “Tik Tak Tik” (Tick Tock Tick), 7° – 69 punti
  • 2013: Mylenne & Rosanne – “Double me”, 8° – 59 punti
  • 2014: Julia – “Around”, 8° – 70 punti
  • 2015: Shalisa – “Million lights”, 15° – 35 punti

La 14ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest, per la seconda volta e avrà dei cambiamenti sostanziali, l’età è stata abbassata alla fascia 9-14 anni. L’orario di messa in onda, anzitutto. Sarà domenica pomeriggio, questo per rendere la rassegna ancora più vicina al suo pubblico di riferimento, ovvero i ragazzi. 

Sarà anche un festival itinerante nel senso che la sede dell’evento sarà il Mediterranean Conference Centre (ex ospedale ora divenuto centro congressi), ma altre parti dello show come ad esempio  i numeri dell’interval act si svolgeranno in differenti location sempre nella capitale maltese. 

Cambia anche il voting. Via il televoto, anche se non soprattutto per i bassi numeri riscontrati. La vittoria sarà determinata da un 50% di giuria di esperti e da un 50% di una giuria composta da bambini. Gli esperti saranno sempre quelli delle giurie nazionali, mentre ci sarà per ogni paese anche una Kid Jury (sino a quest’anno c’era un solo bambino in giuria, che si univa a quelli degli altri paesi e il loro voto contava come un paese unico).

Cambierà anche la presentazione dei voti. Sul modello di quanto avvenuto quest’anno all’Eurovision Song Contest 2016, ma invertendolo, prima appariranno sullo schermo i punti totali degli adulti poi dopo i bambini spokespeople di ogni nazione saliranno sul palco – direttamente a Malta – e daranno i punti della loro Kid Jury.

Al momento 14 paesi hanno espresso il loro interesse nel partecipare al concorso: 

  1. Albania: Klesta Qehaja – “Besoj” (I believe)
  2. Bielorussia: Alexander Minyonok (Александр Минёнок) – “Muzyka Moikh Pobed” (Музыка моих побед, Music of My Victories)
  3. Bulgaria: Lidia Ganeva (Лідія Ганева)
  4. Irlanda:
  5. Italia:
  6. Malta: Christina Magrin
  7. Paesi Bassi: Kisses (Kymora, Stefania e Sterre) – “Kisses and Dancin’”
  8. Polonia:
  9. Russia: Sofia Fisenko (Софья Фисенко) – “Zhivaya Voda” (Живая вода, Living water)
  10. Ucraina:
  11. Armenia: Anahit Adamyan e Mary Vardanyan (Մերի Վարդանյանն ու Անահիտ Ադամյանը)
  12. ERI di Macedonia:  Martija Stanojković (Мартија Станојковиќ)
  13. Cipro:
  14. Georgia:

Mentre Slovenia, ha deciso di ritirarsi dalla competizione per protesta contro i cambiamenti varati dall’EBU-UER alla manifestazione; San Marino, ha deciso di non tornare in questa edizione e Montenegro, ha deciso di rinunciare alla partecipazione per questa edizione.