ESC 2018 – Estonia: Elina Netšajeva con “La Forza” a Lisbona – Aggiornato

Elina.jpg

Si è conclusa da pochi minuti la Finale dell’Eesti Laul 2018, il loro format di selezione nazionale per selezionare il candidato estone per la 63ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la prima volta in assoluto in Portogallo, presso la MEO Arena della città di Lisbona l’8, il 10 e il 12 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Salvador Sobral con “Amar pelos dois” (Loving for both of us).

Sarà Elina Netšajeva con il brano in stile pop-opera è cantato in italiano “La forza”, scritto da Mihkel Mattisen, Timo Vendt – Ksenia Kuchukova, Elina Netšajeva – 28esima canzone (32esimo titolo delle canzoni) che viene svelata nel novero di quelle che parteciperanno all’Eurovision Song Contest 2018 – a difendere i colori dell’Estonia a Lisbona. Secondo i bookmaker già una potenziale candidata alla vittoria della kermesse europea a maggio.

Per il secondo anno consecutivo, l’Estonia omaggia l’Italia, come l’anno scorso con il brano “Verona” di  Koit Toome e Laura Põldvere, rimasta a sorpresa in Semi-Finale all’ESC 2017.  “La forza”, è la seconda canzone interamente in italiano portata da un paese dove l’italiano non è lingua nazionale o una delle lingue nazionali (Italia, San Marino e Svizzera), l’altra è “Questa notte” dei Bonaparti.LV (Lettonia 2007). 

Il soprano Elina Nechayeva è nata a Tallinn, dove ha studiato musica presso la Scuola di musica di Tallinn intitolata a Georg Ots. Negli anni seguenti ha studiato presso l’Istituto delle Arti dell’Università di Tallinn e presso l’Accademia Estone di Musica e Teatro. Elina ha partecipato a diversi concorsi nazionali ed internazionali. Elina ha anche avuto la possibilità di studiare canto lirico presso il Conservatorio di Milano Giuseppe Verdi. Nel 2009 la Nechayeva ha partecipato alla terza edizione del talent Eesti otsib superstaari, senza successo e nel 2014 si è imposta come finalista nella competizione televisiva Klassikatähed, mentre lo scorso anno ha presentato le semifinali dell’Eesti Laul in coppia con Marko Reikop. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Elina Netšajevaè il 35esimo concorrente in gara all’edizione 2018 dell’Eurovision Song Contest, dopo SENNEK (Laura Groeseneken) per il Belgio, Saaro Aalto con “Monsters” per la Finlandia, AISEL (Aysel Mammadova, Aysel Məmmədova) con “X My Heart” per l’Azerbaigian, Waylon (Willem Bijkerk) con “Outlaw In ‘Em” per i Paesi Bassi, Cesár Sampson con “Nobody but You” per l’Austria, Jessica Mauboy per l’Australia, Eugent Bushpepa con “Mall” (Yearning) per l’Albania, L’Ethno Jazz Band IRIAO (ეთნო ჯაზ-ბენდი “ირიაო”) con „შენი გულისთვის” (Sheni gulistvis, For You) per la Georgia, Madame Monsieur  con “Mercy” per la Francia, Yulia Samoilova (Юлия Самойлова) per la Russia, Mikolas Josef con “Lie to me” per la Repubblica Ceca, Alfred ed Amaia con “Tu canción” (Your song) per la Spagna, Ryan O’Shaughnessy con “Togheter” per l’Irlanda, Eleni Foureira / Ελενη Φουρεϊρα con “Fuego” per Cipro, Christabelle con “Taboo” per Malta, il duo ZiBBZ con “Stones” per la Svizzera, SuRie con “Storm” per il Regno Unito, Rasmussen con “Higher ground” per la Danimarca, Ermal Meta e Fabrizio Moro con “Non mi avete fatto niente”, Franka Batelić con “Crazy” per la Croazia, gli Eye Cue (Ај кју) con “Lost and Found” per l’ERI di Macedonia, Netta Barzilai נטע ברזילי con “Toy” per Israele, Gianna Terzi (Γιάννας Τερζή) con “Oneiro mou” (Όνειρό Μου, My Dream) per la Grecia, ALEKSEEV con “Forever” (Назавжди) per la Bielorussia, Vanja Radovanović (Вања Радовановић) con “Inje” (Иње) per il Montenegro, Sanja Ilić & Balkanika (Сања Илић и Балканика) con “Nova deca” (Naša deca / Наша деца / Our Children) per la Serbia, Michael Schulte con “You let me walk alone” per la Germania, DoReDoS con “My lucky day” per la Moldavia, Lea Sirk con “Hvala, ne!” (No, thanks!) per la Slovenia, MÉLOVIN con “Under the ladder”  (Під сходами) per l’Ucraina, gli AWS con “Viszlát nyár” (Goodbye, Summer) per l’Ungheria, Laura Rizzotto con “Funny Girl” (Smieklīgā meitene), Sevak Khanagyan (Սեւակ Խանաղյան) con “Qami” (Քամի, Wind) per l’Armenia e The Humans con “Goodbye per la Romania.

Dieci artisti si sono sfidati per rappresentare l’Estonia a Lisbona in uno show condotto da Ott Sepp e Meelis Kubo, che ha visto esibirse come artisti invitati a LAURA/KOIT TOOME BÄND JA LAURA – “Waterfall”/“Verona”.

Il vincitore e rappresentante dell’Estonia all’Eurovision Song Contest 2018 è stato deciso da una combinazione di voto tra una giuria di esperti (50%) composta da Valter Soosalu, Maiken, Grits Majors, Nicola Caligiore, Laura Prits, Sten Teppan, Joana Levieva-Sawyer, Helena Sildna, Ole Tøpholm, Marina Kesler ja Ivar Must e il televoto del pubblico (50%).  

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i 10 artisti che si sono contesi l’unico posto disponibile nella Finale dell’Eesti Laul 2018 per rappresentare l’Estonia a Lisbona (Risultato – Giuria (Valter Soosalu, Grits Majors, Maiken, Nicola Caligiore, Laura Prits, Sten Teppan, Joana Levieva-Sawyer, Helena Sildna, Ole Tøpholm, Marina Kesler and Ivar Must) + Televoto):

Finale:

  1. Karl-Kristjan & Karl Killing (ft. WATEVA) — “Young” ( Karl-Kristjan Kingi ja Karl Killing – Kris Evan Säde, Hugo Martin Maasikas, Karl Killing, Karl-Kristjan Kingi), 11 punti (3 (47: 1+2+1+5+5+1+5+1+5+10+10) + 8 (5786) – 6°
  2. Eliis Pärna ja Gerli Padar — “Taevas” (Sky) (Imre Sooäär – Imre Sooäär),  4 punti (1 (34: 2+1+2+2+2+8+4+2+4+4+3) + 3 (2308) – 10°
  3. Nika (Nika Prokopjeva) — “Knock Knock” (Nika Prokopjeva – Nika Prokopjeva), 5 punti (4 (50: 4+4+7+1+4+4+2+7+8+7+2) + 1 (1991) – 9°
  4. Sibyl Vane (Helena Randlaht, Heiko Leesment ja Hendrik Liivik) — “Thousand Words” (Sibyl Vane – Helena Randlaht),  14 punti (10 (86: 6+6+6+10+10+7+7+8+6+8+12) + 4 (2898) – 4°
  5. Stig Rästa (Raul-Stig Rästa) — “Home” (Stig Rästa – Stig Rästa, Fred Krieger), 14 punti 7 (79: 3+5+8+8+5+12+6+4+10+12+6) + 7 (5714) – 3°, Superfinale
  6. Vajé (Stefan Airapetjan ja Hans Noormets) — “Laura (Walk With Me)” (Karl-Ander Reismann – Karl-Ander Reismann), 15 punti (5 (51: ) + 10 (5995) – 2°, Superfinale
  7. Elina Netšajeva (Elina Nechayeva) — “La forza” (Mihkel Mattisen, Timo Vendt – Ksenia Kuchukova, Elina Netšajeva), 24 punti (12 (113: 12+12+12+12+12+10+8+10+12+6+7) + 12 (37628) – 1°, Superfinale
  8. Frankie Animal (Marie M. Vaigla, Jonas Kaarnamets ja Jan-Christopher Soovik) — “(Can’t Keep Calling) Misty” (Marie Vaigla, Jonas Kaarnamets, Jan-Christopher Soovik – Jonas Kaarnamets),  10 punti (8 (85: 8+10+10+7+7+6+12+12+2+3+8) + 2 (2031) – 6°
  9. Iiris & Agoh (Iiris Vesik & Agoh) — “Drop That Boogie” (Ago Teppand, Iiris Vesik – Iiris Vesik), 12 punti (6 (52: 7+7+4+4+3+5+3+6+3+5+5) + 6 (3427) – 6°
  10. Evestus (Anders Melts ja Kadri Sammel) — “Welcome To My World” (Ott Evestus – Ott Evestus),  7 punti (2 (41: 10+3+3+3+8+2+1+5+1+1+4) + 5 (2977) – 6°

Superfinale:

  1. Stig Rästa (Raul-Stig Rästa) — “Home” (Stig Rästa – Stig Rästa, Fred Krieger), 9686 voti (16%) – 2°
  2. Vajé (Stefan Airapetjan ja Hans Noormets) — “Laura (Walk With Me)” (Karl-Ander Reismann – Karl-Ander Reismann), 8546 voti (14%) – 3°
  3. Elina Netšajeva (Elina Nechayeva) — “La forza” (Mihkel Mattisen, Timo Vendt – Ksenia Kuchukova, Elina Netšajeva), 43445 voti (70%) – 1°

L’Estonia si esibirà nella Prima Semifinale di martedì 8 maggio. Il Paese è stato rappresentato nella scorsa edizione tenutasi a Kyiv, da Koit Toome ja Laura e il brano Verona (scelti attraverso la selezione nazionale: Eesti Laul 2017). Nella seconda semifinale del 18 febbraio 2017 hanno vinto il televoto e sono arrivati quinti nel voto della giuria, ottenendo abbastanza punti per passare alla finale del 5 marzo, dove hanno nuovamente vinto il televoto, ma la giuria li ha piazzati sesti su 10 partecipanti. Il punteggio è stato comunque sufficiente per far procedere la canzone alla superfinale a tre, il cui risultato sarebbe stato deciso unicamente dal pubblico estone. “Verona” ha ricevuto 44.818 televoti, il 55% del totale, vincendo Eesti Laul 2017 e garantendosi la possibilità di rappresentare l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2017 a Kiev, in Ucraina.

Koit e Laura hanno cantato nella seconda semifinale dell’11 maggio 2017, competendo con altri 18 artisti per uno dei dieci posti nella finale del 13 maggio, ma si sono fermati alla semifinale. Alla stesura del testo in italiano e degli arrangiamenti ha partecipato Maurizio D’Agapito, un musicista originario di Roma ma residente da diversi anni a Tallinn e presente anche nel video ufficiale.

L’Estonia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 con Silvi Vrait e il suo brano “Nagu Merelaine” (Like a seawave). In un totale di ventitre partecipazioni (14 finali) ha vinto la manifestazione una volta nel 2001 con Tanel Padar, Dave Benton & 2XL e il suo brano “Everybody”.

Nel 1993 l’Estonia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’ESC per la prima volta, dovette partecipare ad una semifinale che si svolse a Lubiana: si classificò solo al 5° posto e non poté partecipare all’Eurovision Song Contest 1993. Solo 1 la edizione a cui non ha partecipato (relegata) nel 1995.

Con l’introduzione delle Semifinali, ha raggiunto la finale nel 2009, 2011, 2012, 2013 e 2015, che l’ha visto entrare nella top ten 3 volte: nel 2009 con Urban Symphony e la canzone “Rändajad” (Nomads, Travellers) posizionandosi al 6° posto, con Ott Lepland e il brano “Kuula” (Listen) posizionandosi ancora una volta al 6° posto e con Elina Born & Stig Rästa e il brano “Goodbye to Yesterday” posizionandosi al 7° posto nel 2015.

Aggiornamento: Sono stati resi noti i risultati completi dell’Eesti Laul 2018, che è stato costituito da 3 spettacoli televisivi: 2 Semifinali e 1 Finalissima.

Prima Semi-Finale

462192h947at24

Seconda Semi-Finale

Finale

462195h6c1ct24

Superfinale