Sanremo 2019: Einar è il vincitore della prima serata di Sanremo Giovani 2018 – Aggiornato

48394906_2190683407643815_914349690655342592_n.jpg

È Einar il vincitore della prima serata delle finali di Sanremo Giovani, andata in onda questa sera, giovedì 20 dicembre, su Rai1

Einar è uno dei due vincitori di Sanremo Giovani e passa quindi di diritto tra i big del Festival di Sanremo 2019.

L’appuntamento con la seconda è per domani, venerdì 21 dicembre, su Rai1. Clicca qui per rivedere la prima serata di Sanremo Giovani 2018.

Einar (già concorrente di “Amici”, quest’anno), con la sua “Centomila volte”, ha avuto la meglio sugli altri undici concorrenti in gara nella prima delle due finali del concorso: dopo la vittoria a Sanremo Giovani parteciperà di diritto al Festival di Sanremo 2019, in gara nella categoria unica dei “Big”. Sul podio anche Federica Abbate e i Deschema.

La prima puntata di Sanremo Giovani 2018 ha iniziato con uno sketch tra i presentatori Pippo Baudo e Fabio Rovazzi in cui il primo, entrando al Casinò dove si tiene la manifestazione, spiega l’importanza che ha avuto il Festival in Italia. Lo sketch si conclude al bar davanti ad un caffè servito dal barista Claudio Baglioni che, ironicamente, sottolinea che la manifestazione non si tiene all’Ariston, quello è il Festival di febbraio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pippo entra con una presentazione solenne e, a sua volta annuncia il giovane Rovazzi. I due spiegano come verrano scelti i vincitori delle due puntate, con tre giurie: la commissione artistica del Festival presieduta da Claudio Baglioni per il 40%, la giuria di Esperti composta da Luca Barbarossa, Fiorella Mannoia, Annalisa e Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu per il 30% e il televoto da casa per il restante 30%.

Per regolamento, i due vincitori dovranno cambiare la canzone per il festival proponendo un brano inedito. Per entrambe le serate verrà assegnato anche il premio della Critica dai giornalisti presenti alla manifestazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Viene annunciato l’ordine di esibizione dei cantanti e i relativi codici: 01. Fosco17, 02. Einar, 03. Andrea Biagioni, 04. Symo, 05. Fedrix & Flaw, 06. Ros, 07. Marte Marasco, 08. Wepro, 09. Giulia Mutti, 10. Federica Abbate, 11. Diego Conti, 12. Deschema.

Per votare da casa, massimo 5 voti, si può chiamare il numero 894000 o mandare un sms col codice 4754751. Il costo è di 0,51 centesimi per i soli voti validi. Si apre il televoto.

Si esibiscono i primi due giovani artisti e vengono annunciati i primi big in gara al Festival di Sanremo 2019. Per scegliere quali nomi annunciare Pippo Baudo fa entrare il Bussolotto con dentro i nomi. Rovazzi estrae i primi tre: Paola Turci – L’ultimo ostacolo, Simone Cristicchi – Abbi cura di me, Zen Circus – L’amore è una dittatura

Si torna alla gara dei giovani, si esibiscono altre tre giovani artisti ed arriva il momento di annunciare altri due big in gara, estrae sempre dal bussolotto Fabio Rovazzi: Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte, Loredana Bertè – Cosa ti aspetti da me

Si esibiscono unaltro giovane artista, di seguito interviene il comico di Rocco Papaleo che annuncia che sarà il conduttore del Dopofestival e vengono sorteggiati altri due campioni in gara: Irama – La ragazza con il cuore di latta, Ultimo – I tuoi particolari

Si torna alla gara dei giovani, si esibiscono altri due giovani artisti e vengono mostrati altri video dei big in gara quello di Ultimo.

Si esibisce la nona giovane in gara ed arriva anche il video dei big in gara quello di  Irama. E´ora di comunicare altri big in gara al Festival di Sanremo 2019: Nek – Mi farò trovare pronto, Motta – Dov’è l’Italia

Arriva il turno dei giovani e si esibiscono gli utlimi tre artisti chiudendo cosi la gara dei giovani. Vengono annunciati gli ultimi due nomi dei big in gara per questa sera: Il Volo – Musica che resta, Ghemon – Rose viola

Viene assegnato il premio della critica. Una giuria composta da giornalista musicali ha invece assegnato il Premio della Critica a Federica Abbate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco la classifica dei concorrenti della prima serata – Sanremo Giovani, 20/12/2018:

  • 12.Symo – “Paura di amare (Simona Barbui –  Simona Barbui, Andrea Pesce, Cristiano De Fabritiis) 
  • 11.Diego Conti – “3 gradi” (Diego Conti – Diego Conti, Marco Schietroma)
  • 10.Fedrix & Flaw – “L’impresa” (Federico Marra – Federico Marra)
  • 09.Wepro – “Stop/Replay” (Marco Castelluzzo (Wepro) – Marco Castelluzzo (Wepro), Marco Mantovani, Alessandro Manzo)
  • 08.Fosco17 – “Dicembre” (Luca Jacoboni – Luca Jacoboni, Michele Zocca) 
  • 07.Marte Marasco – “Nella mia testa” (Andrea Bonomo – Andrea Bonomo, Luca Chiaravalli)
  • 06.ROS – “Incendio” (Camilla Giannelli – Camilla Giannelli, Kevin Rossetti, Lorenzo Peruzzi)
  • 05.Giulia Mutti – “Almeno tre” (Giulia Mutti – Giulia Mutti)
  • 04.Andrea Biagioni – “Alba piena” (David Ragghianti e Andrea Biagioni – David Ragghianti, Giuliano Dottori)
  • 03.Federica Abbate – “Finalmente” (Federica Abbate, Cheope, Davide Petrella – Federica Abbate, Takagi, Ketra)
  • 02.Deschema – “Cristallo” (Massimiliano Manetti, Matteo Caretto – Massimiliano Manetti, Matteo Caretto, Marco Abete)
  • 01.Einar Ortiz – “Centomila volte” (Antonio Maiello, Ivan Bentivoglio – Antonio Maiello, Ivan Bentivoglio, Enrico Palmosi)

Rimangono per il podio Federica Abbate – “Finalmente” (Federica Abbate, Cheope, Davide Petrella – Federica Abbate, Takagi, Ketra), Deschema – “Cristallo” (Massimiliano Manetti, Matteo Caretto – Massimiliano Manetti, Matteo Caretto, Marco Abete) ed Einar Ortiz – “Centomila volte” (Antonio Maiello, Ivan Bentivoglio – Antonio Maiello, Ivan Bentivoglio, Enrico Palmosi). Questi tre artisti saranno coinvolti nell’iniziativa voluta dalla Rai e dal ministero degli Affari Esteri che li porterà da marzo in tour a Tunisi, Tokyo, Sydney, Buenos Aires, Toronto, Barcellona e Bruxelles.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Einar quindi con “Centomila volte”è il primo vincitore di Sanremo Giovani 2018 a partecipare al Festival di Sanremo 2019 nella gara dei big. Ricordando che Einar non canterà Centomila volte, il brano di Sanremo Giovani ma un altro pezzo già noto alla commissione.

A decretare la vittoria di Einar la votazione mista della commissione musicale guidata da Claudio Baglioni, della giuria degli esperti e del pubblico da casa tramite televoto. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra i Campioni (Big) che sono stati annunciati stasera ci sono Paola Turci che torna dopo il quinto posto di due anni fa ed un rilancio in grande stile. Sarà l’alfiera della Warner, ha all’attivo anche una vittoria nella prima ed unica edizione della sezione Emergenti di Sanremo, anno 1989, con la celebre “Bambini”. Dodicesima partecipazione per lei, delle quali una fra gli Emergenti e tre fra le nuove proposte; Simone Cristicchi, dopo sei anni di assenza ritrova il palco dell’Ariston, che l’aveva visto vincitore nel 2007 con Ti regalerò una rosa, brano la cui partitura d’archi è stata scritta da Olen Cesari, il violinista albanese sul palco con Juliana Pasha nel 2010.  Quarta partecipazione fra i Campioni, più una nei Giovani. Etichetta Sony per lui; Zen Circus, esordio al festival per la band pisana che festeggerà nel 2019 i 25 anni di carriera. Lontana dal mainstream, è una delle realtà prominenti della scena indie rock italiana, con testi spesso provocatori e numerosi sold out ai concerti. Esordisce al Festival l’etichetta La Tempesta Dischi; Anna Tatangelo reduce da un 2018 scoppiettante che l’ha rilanciata su sonorità più powerballad, le ha fatto vincere il Premio Lunezia e pure Masterchef Vip, La cantante di Sora ci riprova per la ottava volta, dopo la bocciatura del 2015. Ha in carniere la vittoria fra i Giovani all’esordio, nel 2002. Etichetta Sony; Loredana Bertè rilanciata dal featuring estivo con i Boombdabash Non ti dico no, la cantante calabrese è alla undicesima  partecipazione, più una nel 2008 quando la sua canzone fu squalificata in corsa perchè non inedita. Nessuna vittoria all’attivo. Etichetta Warner; Irama che debutta fra i Campioni dopo la partecipazione del 2016 fra i Giovani. Vincitore di Amici nel 2017 e prima ancora della sezione giovani del Summer Festival, è uno degli artisti del momento, disco di platino con l’album Piume. Etichetta Warner; Ultimo – Nicolò Moriconi, campione uscente dei Giovani, è promosso fra i Campioni, dove quindi partecipa per la prima volta. Annata d’oro per il rapper romano, disco di platino con l’album Peter Pan, rappresenta la Honiro Music, label di musica giovane, con un occhio particolare al mondo del rap; Motta – Francesco Motta, pisano di famiglia livornese,  vincitore del Premio Tenco  2016 per l’album d’esordio La fine dei vent’anni e quest’anno per il miglior album assoluto Vivere o Morire. Esordisce a Sanremo sotto etichetta Sugar; Nek secondo dietro a Il Volo nel 2015, il cantante di Sassuolo ci riprova per la quarta volta, la prima delle quali aveva gareggiato fra i Giovani con la celebre In te, antiabortista. Altro artista con etichetta Warner; Il Volo la corazzata della Sony Music torna dopo la vittoria in pompa magna del 2015 in quella che è stata la loro unica partecipazione a Sanremo (con terzo posto all’Eurovision Song Contest) e si ripresentano da grandi favoriti in concorso; Ghemon il rapper campano, all’esordio – ma l’anno scorso aveva duettato come ospite con Roy Paci e Diodato – è stato quest’anno fra i selezionatori dei rappresentanti italiani allo Junior Eurovision. Etichetta Macro Beats.

Sanremo Giovani 2018 – Pippo Baudo e Fabio Rovazzi condurranno, dal Teatro del Casinò di Sanremo, due serate in cui si affronteranno i 24 Giovani (12 a serata). Pippo Baudo e Fabio Rovazzi sono la grande novità di Sanremo Giovani di quest’anno. Una “strana coppia” capace di rimescolare tradizione e modernità, ironia e creatività, e di condurre il pubblico alla scoperta della nuova scena musicale italiana e delle aspirazioni dei suoi giovani protagonisti. Luca Barbarossa presiederà la giuria televisiva che, insieme alla commissione musicale e al televoto, avrà il compito di eleggere i due giovani che parteciperanno al Festival di Sanremo. . I ventiquattro giovani artisti presenteranno nel corso delle due serate i loro brani originali, eseguendoli dal vivo con una live-band. Due gli artisti (uno per sera) selezionati, quindi, attraverso il voto della commissione musicale guidata da Claudio Baglioni. Nel corso delle serate verranno comunicati anche i 22 nomi (11 per sera) dei Big della 69ma edizione del Festival di Sanremo.

Ecco Sanremo Giovani 2018 – Un talk show musicale di quattro puntate pomeridiane per conoscere meglio gli artisti che parteciperanno alle serate finali di Sanremo Giovani. A Luca Barbarossa spetterà il compito delle «presentazioni» ufficiali (sei giovani a puntata) vestendo i panni del moderatore, dell’intervistatore, del “sollecitatore” di temi su cui dibattere liberamente – dalla musica alle canzoni, dai sogni alle aspirazioni, dalle difficoltà ai successi duettando anche, in alcuni casi, con gli artisti. A “spettinare” il percorso di narrazione, il comico-musicista Andrea Perroni, pronto ad intervenire con il suo tono ironico e irriverente. Con live-band a supporto e con il pubblico in studio, i giovani interpreteranno il brano che presenteranno nelle due prime serate di “Sanremo Giovani”, ma anche cover, arrivando a duettare con il conduttore e con altri eventuali ospiti musicali del talk-show.

Aggiornamento² – Inoltre, la quarta ‘striscia quotidiana’ di Rai 1, dedicata a ‘Ecco Sanremo Giovani’, ha totalizzato 2 milioni 428 mila telespettatori pari al 13.10 di share. 

“Sanremo Giovani” si supera e conferma la validità del progetto artistico: la prima serata della trasmissione condotta da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi in diretta dal Teatro del Casino’ nel prime time di Rai1, è stata seguita da 2 milioni 428 mila spettatori con uno share del 13.1, un risultato che fa segnare 2 punti percentuali in più rispetto all’edizione dello scorso anno. Il programma è anche risultato il più commentato sui social in prima serata con oltre 113 mila interazioni (Trend Topic Italia).

Vecchie conoscenze come Loredana Bertè, che ha fortemente e caparbiamente voluto il ritorno sul palco dell’Ariston e porta un brano con la firma di Gaetano Curreri; vincitori di edizioni passate come Simone Cristicchi (indimenticabile la sua delicata Ti regalerò una rosa del 2007), che da qualche anno preferisce il teatro alla musica, e i tre ragazzi de Il Volo che hanno sbancato nel 2015; vincitori tra le Nuove Proposte come Anna Tatangelo (aveva 15 anni quando fu catapultata nel “giro che conta”) e Ultimo (incoronato solo un anno fa, ma con 12 mesi alle spalle da incorniciare che si sono concretizzati anche nell’annuncio di una data allo Stadio Olimpico il prossimo 4 luglio). C’è chi alle ultime partecipazioni aveva lasciato il segno come Paola Turci e Nek; ma c’è spazio anche per le nuove realtà come Irama (adorato dalle ragazzine) e Ghemon, il rapper che lo scorso anno assaporò l’aria e l’atmosfera della Riviera ospite di Diodato e Roy Paci nella serata dei duetti).

E poi due novità per il festival, ma che novità non sono affatto, come Zen Circus e Motta, che si sono guadagnati sul campo il loro posto d’onore al festival (in quota “post” indie). Ai 22 big si aggiungono poi i due ragazzi vincitori di Sanremo Giovani. Il primo pass utile lo ha staccato il giovane Einar, già conosciuto al grande pubblico per la sua partecipazione ad Amici. Federica Abbate, autrice di punta degli ultimi anni con testi firmati per Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Francesca Michielin, ha conquistato invece il Premio della Critica, assegnato dai giornalisti della sala Stampa presenti al Casinò di Sanremo.   

Einar Ortiz al Festival di Sanremo 2019 sarà in gara tra i Campioni. Tra i due vincitori di Sanremo Giovani – insieme a Mahmood – Einar gareggerà tra i Big il prossimo febbraio presentando una canzone inedita al pari degli artisti in gara. Centomila volte, infatti, presentata tra le Nuove Proposte a dicembre, non potrà essere ripresentata nella gara al Festival della Canzone Italiana.

Dopo il trionfo tra i Giovani, Einar Ortiz ha espresso sensazioni ed emozioni a poche settimane dalla partecipazione al Festival di Sanremo.
“So bene di essere tra i Big ma di non essere un Big, di strada devo farne ancora tanta”, ha detto Einar certo che il Festival sarà molto impegnativo e ce la metterà tutta.

“Il festival sarà una bella batosta: io vado lì per fare bene e ce la metterò tutta, rimanendo con i piedi per terra”.
Einar Ortiz è stato poi raggiunto da Mara Venier e, intervistato per Domenica In, si è detto felice e sorpreso della vittoria a Sanremo Giovani. Notti insonni ma tanta felicità nelle parole del giovane cantante conosciuto dal pubblico per aver fatto parte della classe di Amici di Maria De Filippi nella scorsa edizione.

“Sono felicissimo e ancora sconvolto per la vittoria. Non riesco a dormire. Sono davvero contento e spero di essere all’altezza”. Nei progetti di Einar Ortiz ce n’è anche uno particolarmente ambizioso: gli piacerebbe, prima o poi, arrivare a scrivere tutti i testi delle sue canzoni evitando di affidare il compito ad altri autori.

“Mi piacerebbe scrivere tutti i miei pezzi, ce la farò pian piano”, sono le sue parole. “Non vedo l’ora di farvi sentire il mio brano a Sanremo”, ha concluso Einar che dovrà ancora attendere qualche settimane. Il Festival di Sanremo 2019 non inizierà infatti prima del prossimo febbraio e andrà in scena dal 5 al 9 al Teatro Ariston di Sanremo.