ESC 2019 – Croazia: Roko Blažević con “The Dream” per la Croazia a Tel Aviv

crop.jpg

Sarà Roko Blažević con “The Dream” (Heroj) a rappresentare la Croazia alla 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) il 14, 16 e 18 maggio prossimo, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”.

Nel 2017, all’età di 16 anni, Roko Blažević ha vinto il talent show della TV serba PinkTV, Pinkove Zvezdice ed ora dopo la vittoria di stasera rappresenterà la Croazia all’Eurovision Song Contest 2019.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il suo brano è stato scritto dal suo mentore di Zvijezde, Jacques Houdek – pseudonimo di Željko Houdek ha rappresentato la Croazia all’Eurovision Song Contest 2017 con la canzone “My Friend”), insieme alla cantante e autrice Andrea Čubrić e Charlie Mason, autore di “Rise Like A Phoenix”.

Roko Blažević con “The dream” diventa così un’altro concorrente in gara all’edizione 2019 dell’Eurovision Song Contest, dopo Srbuk (Սրբուկ) per l’Armenia, Tamta (თამთა, Τάμτα) per il Cipro con “Replay”, Jonida Maliqi con la canzone “Ktheju tokës” (Return to the land, Ritorno alla Terra), Eliot Vassamillet con “Wake Up” per il Belgio, Miki con “La venda” per la Spagna, Serhat per il San Marino, Duncan Laurence per i Paesi Bassi, Tamara Todevska (Тамара Тодевска) con “Proud” per l’ERI di Macedonia, Bilal Hassani con “Roi” per la Francia, Michela Pace per Malta, Lake Malawi con “Friend of a friend” per la Repubblica Ceca, PÆNDA con „Limits”, Darude feat. Sebastian Rejman per la Finlandia, Sergey Lazarev (Сергей Лазарев) per la Russia, Michael Rice con “Bigger than us” per il Regno Unito, Kate Miller-Heidke con “Zero gravity” per l’Australia, i D-Moll con “Heaven” per il Montenegro, Mahmood con „Soldi” per l’Italia, קובי מרימי – Kobi Marimi per l’Israele, Katerine Duska per la Grecia, Tulia per la Polonia, Victor Crone con „Storm“ per la Estonia e Zala Kralj & Gašper Šantl con “Sebi” per la Slovenia.

La selezione nazionale croata, „DORA 2019“ si è appena svolta presso il Palazzetto dello sport Marino Cvetković (Marino Cvetkovic Sports Hall, Sportska dvorana “Marino Cvetković”) a Opatija in Croazia, – storica sede di Dora, che ha festeggiato il ritorno del festival dopo anni di selezioni interne spesso caratterizzate dalla scelta dei nomi giusti (a partire da una superstar come Nina Badrić per arrivare alla stessa Franka Batelić) ma con le canzoni sbagliate e i conseguenti risultati deludenti – condotto da Mirko Fodor, Iva Šulentić e Jelena Glišić Lešić.

Nel corso della serata si sono esibiti come ospiti Dino Jelusić – il cantante e musicista croato,  primo vincitore dello Junior Eurovision Song Contest, tenutosi a Copenaghen il 15 novembre 2003; Franka Batelić – che ha rappresentato la Croazia all’Eurovision Song Contest 2018 con il brano “Crazy”, non riuscendo a qualifiarsi per la serata finale, che ha proposto “Crazy” in versioni remixate, e le sue ultime hit “S tobom” e “Kao ti i ja”; Mia Negovetić – cantante nota per essere stata nel 2015 la prima vincitrice del talent show per ragazzi Zvjezdice; Vanna – che ha rappresentato la Croazia all’Eurovision Song Contest 2001 con il brano Strings of My Heart, piazzandosi al decimo posto con 42 punti e Sudar Percussion – Percussion group con Stardust di Jean-Michela Jarrea i Armina van Buurena.

Il vincitore e rappresentante della Croazia all’Eurovision Song Contest di Tel Aviv è stato selezionato da una combinazione di voto tra una giuria di esperti regionali (50%) e il televoto del pubblico croata (50%). 

Le giurie regionali con sede a Vukovar e Zagabria e otto uffici HRT in tutta la Croazia; Čakovec i Varaždin, Rijeka, Pula, Osijek, Zadar, Knin i Šibenik, Split e Dubrovnik. Ogni giuria è stata composta da tre persone; un dipendente HRT (redattore musicale della Hrvatska Radio o un giornalista musicale), musicisti e professionisti della musica.

Le giurie hanno classificato tutte le canzoni dei 16 canzoni concorrenti, i primi dieci sono stati premiati con 1-8, 10 e 12 punti nelle canzoni concorrenti. Le dieci giurie tra di loro hanno avuto un totale di 580 punti da assegnare nella prova generale e non lo spettacolo dal vivo.

Il voto del pubblico ha avuto anche un totale di 580 punti da distribuire alle canzoni in competizione. Il televoto è stato suddiviso in percentuale rispetto a ogni canzone ricevuta, il che significa che il 10% del voto equivale a 58 punti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i 16 artisti che si sono contesi l’unico posto disponibile alla selezione nazionale della Croazia, „DORA 2019“, per rappresentare il paese a Tel Aviv (Risultato – Giuria (Zagreb, Vukobar, Čakovec i Varaždin, Rijeka, Pula, Osijek, Zadar, Knin i Šibenik, Split e Dubrovnik) + Televoto (chiamate telefoniche,SMS)):

  1. Bojan Jambrošić Danijela Pintarić – “Vrijeme predaje” (Time to surrender) (A.T. Eterović – L. Čeči Baksa – A.T. Eterović), 6 punti (0 (4 = 0+0+0+0+0+3+0+0+0+1) + 6 (1410+775=2185)) – 9° posto
  2. Jelena Bosančić – “Tell Me” () (J. Bosančić – J. Bosančić – J. Bosančić/A. Devčić/H. Domazet), 0 punti (0 (2 = 0+1+0+0+0+0+0+0+1+0) + 0 (790+157=947)) – 13° posto
  3. Kim Verson – “Nisam to što žele” (I’m not what they want) (K. Verson – K. Verson – S. Pasarić), 0 punti (0 (10 = 0+10+0+0+0+0+0+0+0+0) + 0 (210+133=343)) – 14° posto
  4. Jure Brkljača – “Ne postojim kad nisi tu” (I don’t exist when you’re not here) (M.D. Rus – M.D. Rus – M.D. Rus/M. Blum), 7 punti (2 (29 = 0+2+4+3+3+0+4+4+4+5) + 5 (1328+841=2169)) – 8° posto
  5. Beta Sudar – “Don’t Give Up” () (Predrag Martinjak – Predrag Martinjak/M. Johansson – Predrag Martinjak), 6 punti (4 (41 = 6+3+12+0+2+6+3+5+0+4) + 2 (1250+565=1815)) – 10° posto
  6. Lea Mijatović – “Tebi pripadam” (I belong to you) (I. Ivanović/M. Vojvodić – I. Ivanović/M. Vojvodić – I. Ivanović/M. Vojvodić), 0 punti (0 (12 = 0+7+3+0+0+2+0+0+0+0) + 0 (615+221=836)) – 15° posto
  7. Gelato Sisters – “Back to the Swing” () (Tvrtko Hrelec – Tvrtko Hrelec – Tvrtko Hrelec), 1 punti (1 (23 = 2+0+2+4+5+4+2+2+2+0) + 0 (827+338=1165)) – 12° posto
  8. Luka Nižetić – “Amborero Brutalero” () (Branimir Mihaljević – Mario Mihaljević – Branimir Mihaljević), 13 punti (3 (38 = 12+0+0+0+10+0+0+8+8+0) + 10 (3663+3175=6838)) – 3° posto
  9. Elis Lovrić – “All I Really Want” () (Elis Lovrić – Elis Lovrić – Elis Lovrić/Olja Dešić), 8 punti (8 (68 = 4+4+1+5+12+10+7+12+3+10 (831+381=1194)) + 0) – 7° posto
  10. Domenika (Domenica Žuvela) – “Indigo” () (Tonči Huljić – Vjekoslava Huljić – Leo Škaro/Tonči Huljić), 0 punti (0 (19 = 1+0+8+2+0+1+1+0+0+6) + 0 (817+577=1394)) – 16° posto
  11. Roko (Roko Blažević) – “The Dream” () (Jacques Houdek – Jacques Houdek/Charlie Mason/Andrea Čubrić – I. Škunca/F. Gjud), 24 punti (12 (77 = 8+5+6+12+7+8+6+1+12+12) + 12 (7088+4436=11524)) – 1° posto
  12. Ema Gagro – “Redemption” () (A. Björkman/A. Pupavac/K. Persson/E. Gagro – A. Pupavac – A. Björkman/A. Pupavac/K. Persson/E. Gagro), 11 punti (7 (62 = 3+6+10+8+4+12+5+7+5+2) + 4 (1063+907=1970)) – 5° posto
  13. Lidija Bačić Lille – “Tek je počelo” (It only started) (D. Dumančić – Fayo – B. Đurđević), 1 punti (0 (10 = 5+0+0+1+1+0+0+0+0+3) + 1 (945+564=1509)) – 11° posto
  14. Lorena (Lorena Bućan) – “Tower of Babylon” () (Tonči Huljić – Vjekoslava Huljić/Ivan Huljić –L. Škaro/Tonči Huljić), 18 punti (10 (72 = 10+0+7+6+6+7+8+10+10+8) + 8 (3538+2047=5585)) – 2° posto
  15. Bernarda (Bernarda Bruno) – “I Believe in True Love” () (D. Rapotec Ute – T. Bon/B. Brunović – D. Rapotec Ute), 9 punti (6 (58 = 0+12+5+7+8+0+10+3+6+7) + 3 (1145+710=1855)) – 6° posto
  16. Manntra – “In The Shadows” () (M. Matijević Sekul/M. Kolarić/B. Kolarić – M. Kolarić/M. Matijević Sekul/B. Kolarić – M. Matijević Sekul), 12 punti (5 (55 = 7+8+0+10+0+5+12+6+7+0) + 7 (2183+1738=3921)) – 4° posto

youtube https://www.youtube.com/watch?v=t2-ooAozawE&w=729&h=410%5D

Il Dora sarà preceduto da due giorni di programmazione a Opatija. Il giorno prima della selezione nazionale ci sarà un concerto dell’Orchestra Sinfonica (Gala koncerta Simfonijskog orkestra HRT-a), mentre il giorno dopo si esibirà l’Orchestra Jazz di HRT (veličanstven koncert Jazz orkestra HRT-a).

„DORA“ è stato il format di selezione nazionale sloveno per l’Eurovision Song Contest, dal debutto del paese alla manifestazione, dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslava, per selezionare i propri rappresentanti alla manifestazione da molti anni, dal 1993 fino al 2011, con qualche anno di stacco. La HRT ha cancellato la selezione dopo il 2011, citando gli scarsi risultati della Croazia negli ultimi dieci anni e diminuendo l’interesse pubblico. Dal 2012 in poi, i rappresentanti croati all’Eurovision Song Contest sono stati selezionati internamente dall’emittente pubblica, con risultati misti: cinque rappresentanti selezionati internamente si sono qualificati per il Gran finale, mentre solo due volte hanno consegnato buone prestazioni.

La Croazia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1993, dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslavae (24 partecipazioni, 18 Finali)Da allora ha partecipato ad ogni edizione. Nel 1993 la Croazia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, dovette partecipare ad una semifinale che si svolse a Lubiana: si classificò al secondo posto e poté così partecipare all’Eurovision Song Contest 1993 con il brano “Don’t ever cry” dei Put. La migliore posizione fino ad oggi raggiunta del paese è il 4° posto ottenuto nel 1996 con Majda Blagdan e il suo brano “Sveta ljubav” (Holy love) e nel 1999 con Doris Dragović e il brano “Marija Magdalena” (Mary Magdalene).

Non ha raggiunto la finale dal 2010 al 2013. Si ritira a partire dall’edizione 2014, tuttavia ritornerà, dopo due anni, nell’edizione 2016 riuscendo a qualificarsi alla finale dopo 7 anni.

Per tredici volte una canzone di lingua croata, tra cui una ritirata, fu la scelta della Jugoslavia per l’Eurovision Song Contest. Nel 1989 la canzone “Rock Me” cantata dal gruppo croato dei Riva vinse la manifestazione. L’anno successivo a Zagabria si svolse l’Eurovision Song Contest 1990.