ESC 2019 – Bielorussia: Rimossa la giuria della Bielorussia

Eurovision-2019-Dare-to-Dream-720x340.jpg

Pugno duro dell’EBU-UER sull’intera giuria della Bielorussia, protagonista di un grave episodio di mancato rispetto delle regole pertinenti alla votazione della prima semifinale.

Al panel dei cinque preposti a valutare le canzoni per il Paese rappresentato da ZENA con la canzone “Like it” è stato infatti impedito in blocco di ripetere le operazioni di voto stasera, in occasione della finale.

I cinque giurati erano Anzhela Mikulskaya / Ангелина Микульская (aveva dichiarato che l’Australia era il suo 12 e l’Islanda il suo 1), Valeri Prigun / Валерий Пригун (aveva rivelato la Repubblica Ceca, Estonia e Georgia come i preferiti), Olga Ryzhikova / Ольга Рыжикова (aveva rivelato l’Australia, Repubblica Ceca, Estonia e Georgia come i preferiti), Artyom Mikhalenko / Артем Михаленко (Non ha rivelato esplicitamente i suoi preferiti ma ha discusso le esibizioni di Georgia e San Marino), Anastasia Tikhanovich / Анастасия Тиханович (aveva rivelato l’Australia, Repubblica Ceca, Estonia, Georgia, Grecia e Slovenia come i preferiti).

In un’intervista rilasciata martedì, l’intera giuria bielorussa ha rivelato diversi dettagli su come ha votato nel concorso, svelando di aver determinato le prime sei-sette posizioni in maniera pressoché identica e di aver iniziato ad avere differenze dall’ottava in giù. Attraverso una ulteriore serie di dichiarazioni individuali, si è potuto ricostruire come i primi tre posti fossero occupati, con alta probabilità, da Repubblica Ceca, Estonia e Georgia.

La situazione che si è venuta a creare ha determinato, dunque, il provvedimento dell’EBU-UER per la giuria della Bielorussia, che quindi non voterà per la finale.

Questa nuova situazione rende applicabile lo stesso meccanismo utilizzato per assegnare i punti televoto per San Marino: le votazioni dell’ormai ex giuria bielorussa saranno quest’oggi determinate da un panel di 4 o 5 Paesi predeterminati dall’EBU-UER, con pattern simile di voti, da cui risulterà ciò che vedremo a schermo stasera e che sarà annunciato da Maria Vasilevich. 

La Bielorussia sarà rappresentata, questa sera, da ZENA, con “Like it”: il pezzo è stato capace di superare la prima semifinale, e verrà proposto nella notte di Tel Aviv per diciannovesimo in ordine di esibizione. Si tratta del ritorno in finale del Paese a distanza di due anni dai Naviband, che con “Story of my life” proposero la prima entry in bielorusso della storia dell’Eurovision Song Contest, finendo al 17° posto.