ESC 2020 – Georgia: GPB rende nota la giuria di esperti che selezionerà il brano per Rotterdam 2020


1569572313-70984358_1032763420456129_6587893165301170176_n-1024x576

L’emittente pubblica georgiana GPB (სსმ) ha reso noto i nomi della giuria di esperti della versione georgiana del Talent show ‘Pop Idol’ – “Georgia’s Star” /  „საქართველოს ვარსკვლავის“ (saqartvelos varskvlavi, Varskvlavebis Akademia) – di cui il vincitore rappresenterà la Georgia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020, che si terrà nei Paesi Bassi, per la quinta volta dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980), in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente, tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”.

Natia Todua (ნათია თოდუა) e Tinatin Berdzenishvili (თინათიან ბერძენიშვილი) wtorneranno alla giuria. Nel frattempo, i nuovi volti della giuria di quest’anno sono costituiti da David Evgenidze (დავით ევგენიძე) e David Aladashvili (დავით ალადაშვილი). ha recentemente fatto parte della giuria di Ranina, la selezione nazionale della Georgia per Junior Eurovision. Sarà responsabile della composizione e produzione della voce per la Georgia del 2020. Aladashvili, d’altra parte, è un pianista e ottiene un Master presso la The Juilliard School in New York.

Puoi vedere tutti e quattro i membri della giuria intervistati sul Georgia’s Star qui:

Georgia’s Star prende il via il 26 ottobre alle 22:00 ora georgiana sul First Channel. 

GPB (სსმà) ha annunciato modifiche al modo in cui selezionerà sia il cantante che la canzone all’Eurovision Song Contest nel 2020. GPB utilizzerà il Talent show ‘Pop Idol’ – “Georgia’s Star” / „საქართველოს ვარსკვლავის“ (saqartvelos varskvlavi, Varskvlavebis Akademia) — tenutosi per la prima volta l’anno scorso e usato per selezionare l’entry del 2019 in Israele — per determinare il cantante che la rappresenterà a Rotterdam, mentre il brano verrà selezionato internamente da una Giuria di esperti.

La Giuria di esperti sarà costituita dal produttore del programma musicale “Acustica” / „აკუსტიკა“ Giorgi Asanishvili (გიორგი ასანიშვილი), dalla produttrice dello spettacolo musicale per bambini (selezione nazionale del paese allo JESC) “Ranina” / „რანინა“ Lana Kutateladze (ლანა ქუთათელაძე), dal principale produttore musicale di GPB David Evgenidze (დავით ევგენიძე), dal Capo della delegazione georgiana all’Eurovision Song Contest Natia Mshvenieradze (ნათია მშვენიერაძე) e dal produttore dell’Eurovision Georgia Natia Uznadze (ნათია უზნაძე).

Il processo di selezione che tornerà in scena sul First Channel ad ottobre, sarà articolato in due tappe in conformità con i requisiti delle regole di progetto internazionali e dei regolamenti del primo canale.

  • Fase I (I ეტაპი): Nella prima fase del processo di selezione nazionale, come già lo scorso anno, sarà selezionato il vincitore della prossima edizione del Talent show “Georgia’s Star” /  „საქართველოს ვარსკვლავის“, che rappresenterà il paese all’Eurovision Song Contest 2020. Dopo i casting, saranno selezionati 10 concorrenti per lo spettacolo. Gli spettatori voteranno per il loro artista preferito tramite telefonate, messaggi SMS e Facebook ogni settimana (50/50 in linea di principio) disciplinate dal regolamento del processo di selezione nazionale georgiano e il regolamento internazionale dell’Eurovision Song Contest emanato dall’EBU-UER. Il numero giornaliero di chiamate e messaggi SMS è limitato a 20 voti per chiamate e SMS. 
  • Fase II (II ეტაპი): Nella seconda fase del processo di selezione nazionale, un giuria di esperti dell’emittente pubblica georgiana GPB sselezionerà una canzone per il vincitore della prossima edizione del Talent show “Georgia’s Star” /  „საქართველოს ვარსკვლავის“ con cui rappresenterà il paese all’Eurovision Song Contest 2020.  La giuria di esperti sarà incaricato della selezione della canzone (testi e musica), tutta la lavorazione del pezzo e produzione artistica (arrangiamento, registrazione, editing, mix e mastering, ecc.), creare un video musicale, gestire l’esibizione all’Eurovision Song Contest (inclusi coreografia, costumi, ecc.) e la supervisione delle attività di marketing.

La Georgia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal cantante georgiano Oto Nemsadze (ოთო ნემსაძე) e il suo brano “Keep on Going” (Sul tsin iare, სულ წინ იარე) (scelti attraverso il talent show Georgian Idol), pubblicato il 29 marzo 2019 su etichetta discografica Universal Music Denmark. Il brano è scritto e composto da Roman Giorgadze ed è stato presentato durante la finale del talent show Georgian Idol, che Oto ha vinto con il 44% dei televoti. Fungendo Georgian Idol da processo di selezione nazionale per l’Eurovision, il brano ha rappresentato la Georgia all’Eurovision Song Contest 2019a Tel Aviv, in Israele. Qui Oto si è esibito nella prima semifinale del 14 maggio, ma non si è qualificato per la finale, piazzandosi 14º su 17 partecipanti con 62 punti totalizzati, di cui 33 dal televoto e 29 dalle giurie.

La Georgia ha partecipato per la prima volta all’Eurovision Song Contest nell’edizione del 2007 (12 partecipazioni, 7 Finali), quando la canzone “Visionary Dream” è stata interpretata dalla cantante Sopho Khalvashi (სოფო ხალვაში) ed è arrivata dodicesima in finale. L’anno successivo ha partecipato con l’artista non vedente Diana Gurtskaya (დიანა ღურწკაია), piazzandosi all’undicesimo posto sempre in finale col brano “Peace will come” (მშვიდობა მოვა).

A seguito delle tensioni con la Russia per la Seconda guerra in Ossezia del Sud la Georgia aveva inizialmente annunciato di non volere partecipare all’edizione 2009 dell’ESC: «pur rispettando il fatto che la gara non ha una connotazione politica, crediamo che la Russia non dovrebbe essere autorizzata a ospitare la manifestazione e che non possa garantire la sicurezza dei nostri rappresentanti». A seguito della vittoria nel Junior Eurovision Song Contest del 2008, ricevendo tra l’altro il punteggio massimo dalla Russia, la Georgia fu incoraggiata a partecipare di nuovo nel 2009.

Il 18 febbraio 2009 fu così selezionata in una finale nazionale la canzone partecipante: “We Don’t Wanna Put In” cantata da Stefane & 3G (სტეფანე და 3G). La canzone diede adito a polemiche per i suoi contenuti politici, contenendo riferimenti al primo ministro russo Vladimir Putin, che la Georgia ha negato. L’EBU-UER ha analizzato squalificato la canzone in quanto il regolamento della manifestazione vieta contenuti politici nei testi delle canzoni; e ha dato la possibilità alla Georgia di riscrivere il testo o di selezionare un’altra canzone. L’11 marzo 2009 la Georgia ha invece ufficializzato il suo ritiro dalla manifestazione, portando così il totale delle nazioni a 42.

Dopo questa polemica, la Georgia torna poi regolarmente in gara, conquistando altre cinque finali con Sopho Nizharadze (სოფო ნიჟარაძე) nel 2010, gli Eldrine nel 2011, con Sopho Gelovani & Nodiko Tatishvili (სოფო გელოვანი და ნოდიკო ტატიშვილი / წარმოდგენილები, როგორც „Nodi Tatishvili and Sophie Gelovani“) nel 2013, con Nina Sublati / ნინა სუბლატი nel 2015 e nel 2016 con Nika Kocharov & Young Georgian Lolitaz / ნიკა კოჩაროვი & Young Georgian Lolitaz. Nel 2012, per la prima volta nella sua storia, il Paese non accede alla finale con il cantante Anri Jokhadze (ანრი ჯოხაძე).