ESC 2020: Stasera verrà presentato lo slogan dell’Eurovision Song Contest 2020


L’emittenti pubbliche dei Paesi Bassi AVROTROSNPO e NOS e l’EBU-UER, sveleranno stasera alle 19.00 nel corso del programma DWDD su NPO 1 lo slogan per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, per la quinta volta dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980), in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”, il 12, 14 e 16 maggio del prossimo anno.

A seguito del teaser pubblicato qualche giorno fa sui profili social dell’Eurovision Song Contest (e affiliati), oggi è stato ufficialmente confermato che lo slogan verrà reso noto stasera alle 19:00 CET nel corso del programma DWDD su NPO 1.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Durante il talk show De Wereld Draait Door (DWDD), in onda dalle 19 CET su NPO1, avremo la risposta alla domanda con la quale gli olandesi ci assillano ormai dallo spot di annuncio della città di Rotterdam: “What is it all about?”. Per Duncan era “Music first, always”, ma per il creative-designing team potrebbe essere altro.

Nella puntata di stasera, al tavolo, ci saranno il produttore esecutivo Sietse Bakker, il direttore creativo Cornald Maas, la portavoce olandese all’ESC 2019 Emma Wortelboer e il comico Richard Groenendijk.

Al momento non è stato ancora segnalato un link ufficiale per poter seguire il talk show anche fuori dai Paesi Bassi. Se invece siete residenti, ma non avrete tempo di accendere la televisione stasera, ecco il link per lo streaming del canale NPO1.

La grafica a supporto dello slogan e l’elenco dei paesi partecipanti saranno rivelate prossimamente.

L’Eurovision Song Contest ha avuto un logo ufficiale dal 2004 ad oggi, e le emittenti ospitanti sono incoraggiati a sviluppare un tema inclusiva che cattura l’identità del loro paese e la produzione dello spettacolo. Ecco di seguito l’elenco degli slogan dell’Eurovision Song Contest dal 2002 fino ad oggi:

  • ESC Tallinn 2002 (Estonia) – “A Modern Fairytale” (Moodne muinasjutt, Una Favola Moderna)
  • ESC Riga 2003 (Lettonia) – “Magical Rendez-vous” (Maģiskā Satikšanās, Magico Appuntamento)
  • ESC Istanbul 2004 (Turchia) – “Under The Same Sky” (Aynı Gökyüzü Altında, Sotto Lo Stesso Cielo)
  • ESC Kiev 2005 – “Awakening” (Пробудження, Risveglio)
  • ESC Atene 2006 (Grecia) – “Feel The Rhythm!” (Νιώστε Το Ρυθμό!, Senti Il Ritmo!)
  • ESC Helsinki 2007 (Finlandia) – “True Fantasy” (Todellista Fantasiaa, Pura Fantasia)
  • ESC Belgrado 2008 (Serbia) – “Confluence of Sound” (Ušće zvukova, Ушће звукова / Ušće zvuka, Ушће звука, Confluenza del Suono)
  • ESC Oslo 2010 (Norvegia) – “Share the Moment!” (Del øyeblikket!, Condividi Il Momento!)
  • ESC Düsseldorf 2011 (Germania) – “Feel Your Heartbeat!” (Fühl’ dein Herz schlagen!, Senti Il Tuo Cuore Battere!)
  • ESC Baku 2012 (Azerbaigian) – “Light Your Fire!” (Öz məşəlini alovlandır!, Accendi il tuo fuoco!)
  • ESC Malmö 2013 (Svezia) – “We Are One” (Vi är en! / Vi är ett, Siamo Uno Solo)
  • ESC Copenhagen 2014 (Danimarca) – “#JoinUs” (#JoinUs!, #UniscitiANoi)
  • ESC Vienna 2015 (Austria) – “Building Bridges” (Brücken bauen, Costruendo Ponti)
  • ESC Stoccolma 2016 (Svezia) – “Come Together” (Kom samman, Uniamoci)
  • ESC Kiev 2017 (Ucraina) – “Celebrate Diversity” (Шануймо розмаїття, festeggiate la diversità)
  • ESC Lisbona 2018 (Ucraina) – “All Aboard!” (Todos a Bordo!, Tutti a bordo!)
  • ESC Tel Aviv 2019 (Israele) – “Dare To Dream” (להעז לחלום, Osa Sognare) 

La 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest sarà la quinta edizione dell’Eurovision che si svolgerà nei Paesi Bassi (dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980), presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 12, 14 e 16 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente. Il concorso consisterà, come avviene dal 2008, in due semifinali e una finale. 

Ad oggi, i seguenti stati hanno confermato l’intenzione di partecipare all’evento (39): Albania (Festivali I Këngës Në RTSH 58), Australia (Eurovision – Australia Decides 2020), Austria (selezione interna), Azerbaigian, Belgio con Hooverphonic, Bielorussia, Cipro (selezione interna), Croazia (Dora 2020), Danimarca (Dansk Melodi Grand Prix 2020), Estonia (Eesti Laul 2020), Finlandia (UMK 2020), Francia (Selezione nazionale), Georgia (Georgia’s Star 2020 – selezione interna), Germania (selezione nazionale), Grecia (selezione interna), Irlanda (selezione interna), Islanda (Söngvakeppnin 2020), Israele (HaKokhav HaBa 2020 – selezione nazionale), Italia, Lettonia (Supernova 2020), Lituania (Eurovizijos 2020), Macedonia del Nord, Malta (The X Factor Malta 2019/2020), Montenegro, Norvegia (Melodi Grand Prix 2020), Paesi Bassi (selezione interna), Polonia, Portogallo (Festival da Canção 2020), Regno Unito (selezione interna), Repubblica Ceca (Eurovision Song CZ 2020), Romania, Serbia, Slovenia (EMA 2020), Spagna con Blas Cantó, Svezia (Melodifestivalen 2020), Svizzera (selezione interna) e Ucraina (Vidbir 2019). 

Inoltre Armenia, Moldavia, Ungheria, Bulgaria (l’emittente televisiva bulgara ha sostenuto che non sarebbe stata interessata ad un ritorno all’Eurovision Song Contest, tuttavia la stessa emittente ridiscuterà sull’eventuale partecipazione all’evento) ancora non hanno smentito o confermato la loro partecipazione, mentre  Andorra  (l’emittente andorrana si era detta disposta ad una collaborazione con l’emittente televisiva catalana TV3 per un eventuale ritorno, annunciando però il 22 maggio 2019 la non partecipazione all’edizione 2020), Bosnia ed Erzegovina (non prenderà parte all’evento,  il loro obiettivo principale è ritornare in gara, tuttavia la situazione finanziaria dell’emittente e i debiti verso l’EBU-UER sono un ostacolo alla partecipazione della nazione balcanica), Liechtenstein (non debutterà), Kazakistan (il paese non sarà invitato a partecipare all’edizione 2020, rendendo impossibile il debutto alla manifestazione), Kosovo (non debutterà perchè l’emittente non è stata ammessa nell’Unione europea di radiodiffusione, rendendo impossibile il debutto), Lussemburgo (nonostante la vincitrice del 1973, Anne-Marie David, abbia inviato una petizione all’emittente RTL e alla Camera dei deputati lussemburghese, non tornerà a partecipare nel 2020), Monaco (non tornerà a partecipare nel 2020), Slovacchia (non sarà presente nell’edizione 2020, per lo scarso interesse nei confronti della manifestazione) e Turchia (non tornerà a partecipare nel 2020 per vari motivi, criticando la perdita di valori del concorso e il sistema di voto).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...