ESC 2020 – Svezia: Domani 26 Novembre saranno resi noti i concorrenti al Melodifestivalen 2020


Melodifestivalen.svg

L’emittente pubblica svedese SVT annuncierà domani in una conferenza stampa tra le ore 09:30 e 12:00 CET (08:30 e 11:00 GMT) i nomi dei 28 brani/interpreti che prenderanno parte al Melodifestivalen 2020, la selezione nazionale svedese per l’ESC, il format di una delle selezioni nazionali più popolari per l’Eurovision Song Contest.

Come l’anno precedente la SVT ha deciso che annuncerà in una sola conferenza stampa su SVT Play i nomi dei 28 brani/interpreti (scelti tra le 2.545 canzoni pervenute) che parteciperanno alla prossima edizione del Melodifestivalen 2019.

Già sappiamo che il vincitore dello  “P4 Nästa 2019” – (ex Svensktoppen Nästa!), Amanda Aasa, sarà uno di loro.

Ma quest’anno sarà l’ottava volta in cui il vincitore (o uno tra gli otto finalisti) allo “P4 Nästa 2019” avrà anche la possibilità di partecipare in una delle Semi-Finali del Melodifestivalen 2020, così com’è successo a Therese Fredenwall nel 2012, agli EKO nel 2013, a Kalle Johansson nel 2014, agli SMILO (Smajling Swedes) nel 2015, agli Les Gordons nel 2016, a Stiko Per Larsson nel 2017 e The Lovers of Valdaro nel 2018 e a Amanda Aasa nel 2019, e quindi avere la possibilità di rappresentare la Svezia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020.

Nel frattempo il tabloid svedese Aftonbladet prosegue l’indiscrezioni sul cast canoro e pubblica l’elenco di potenziali partecipanti al Melodifestivalen 2020. Dopo la smentita di Carola (regina indiscussa del Melodifestivalen con tre vittorie in casa, una vittoria, un terzo posto e un quinto posto all’Eurovision Song Contest nel corso di tre decenni), sono arrivate invece parecchie voci riguardo il ritorno di molti volti noti della musica popolare svedese. Ecco di seguito la lista dei probabili candidati secondo Aftonbladet1. Amanda Aasa (vincitrice del concorso radiofonico P4 Nästa, che accede di diritto alla manifestazione), 2. Victor Crone (Svedese, rappresentante estone all’Eurovision dello scorso anno, ha già una partecipazione all’attivo in coppia con Behrang Miri nel 2015), 3. Hanna Ferm (seconda classificata all’edizione 2017 di Pop Idol e terza classificata lo scorso anno in coppia con Liamoo, sembra tornare per coronare il sogno di una vittoria, da molti annunciata ma non andata in porto nel 2019), 4. Jakob Karlberg5. The Mamas (Il gruppo vocale accompagnò il rappresentante svedese, John Lundvik, lo scorso anno sul palco. Trasferitesi in Svezia dagli Stati Uniti, potrebbero diventare protagoniste di una partecipazione che le consacrerebbe al grande pubblico. Ma non è finita qui), 6. Albin Johnsén (ha una partecipazione all’attivo datata 2016, in coppia con Mattias Andréasson. Il singolo “Din Soldat” è sicuramente stato uno dei singoli di maggior successo nel 2014. Questa seconda partecipazione potrebbe trasformarsi in una conferma più che piacevole), 7. Suzi P, 8. Linda Bengtzing (una delle regine dello schlager svedese, sei partecipazioni all’attivo, ha dalla sua quattro finali. Le ultime due partecipazioni sono però passate pressoché inosservate, con due eliminazioni dirette. In cerca della canzone giusta per un ritorno degno di nota), 9. Frida Öhrn (ha due partecipazioni all’attivo con il gruppo country delle Cookies’N’Beans. Fu anche la voce solista di “Release Me” del gruppo Oh Laura, una delle hit svedesi del 2007)10. Paul Rey, 11. Drängarna, 12. Robin Bengtsson (Vincitore nel 2017, quinto a Kiev, dopo l’ottimo risultato all’Eurovision è un pò scomparso dalla circolazione, in maniera fin troppo fulminea. Necessario quindi un ritorno, dal punto di vista sia discografico che nazionalpopolare), 13. Anna Bergendahl (Vincitrice nel 2010, fu la prima rappresentante svedese della storia (e fino ad oggi l’unica) a rimanere fuori dalla finale dell’Eurovision per una manciata di punti. Dopo quasi un decennio di silenzio mediatico (ma non musicale) fu protagonista di un ritorno in pompa magna lo scorso anno. La sua “Ashes to Ashes” non brillò particolarmente in finale ma è decisamente stata una delle canzoni più ascoltate sulle piattaforme digitali, riportando alla Bergendahl quella popolarità persa da ormai troppi anni. Il 2020 potrebbe quindi essere l’anno della conferma), 14. Anis don Demina (in gara lo scorso anno con Zeana. Dopo il risultato deludente del 2019 (si fermò in semifinale), potrebbe essere il momento della rivincita), 15. Thorsten Flinck (celebre attore svedese con all’attivo una partecipazione di successo nel 2012. La sua “Jag reser mig igen” arrivò in finale contro i pronostici, diventando la terza canzone più votata dal pubblico svedese dopo “Euphoria” di Loreen e “Amazing” di Danny Saucedo), 16. Renaida (finalista nel 2018, arriva da un’annata difficile. Dopo essere riuscita a combattere un tumore benigno alla gola, sembrerebbe pronta per tornare e cercare di migliorare il già ottimo risultato ottenuto al suo debutto), 17. Ellen Benediktson & Simon Peyron (ha due partecipazioni all’attivo. Fu una delle sorprese nel 2015 quando, da sconosciuta acqua e sapone, andò direttamente in finale raccogliendo apprezzamenti a destra e a manca. Lasciò quindi perplessi il suo ritorno l’anno successivo con uno stile, musicale ed estetico, completamente trasformato. In duetto con Simon Peyron, già cantante degli Outrigger (Melodifestivalen 2014)), 18. OVÖ (Finess & Ivory), 19. Mohombi (tornò al Melodifestivalen lo scorso anno dopo una pausa di 14 anni (debuttò giovanissimo nel 2005 come componente del duo Avalon). Nel corso degli anni ha consolidato una carriera di tutto rispetto oltreoceano, collezionando collaborazioni con star internazionali del calibro di Pitbull, Nicole Scherzinger, Shaggy e Akon. Sembra quindi voler battere il ferro fino a che è caldo, tornando in gara ad un anno di distanza), 20. William Strid, 21. Klara Hammarström, 22. Nanne Grönvall (Negli anni ’80 ha fatto parte di un gruppo chiamato Sound of Music, con cui ha partecipato al Melodifestivalen in due occasioni (1986 e 1987). Dal 1991 al 1997 ha fatto parte del gruppo One More Time, che ha partecipato all’Eurovision Song Contest 1996 con il brano Den vilda, classificandosi al terzo posto. Nel 1998 ha partecipato al Melodifestivalen, gara che determina il concorrente svedese dell’Eurovision Song Contest. Nel 2001 ha preso parte alla competizione Making Your Mind Up, che invece riguarda il rappresentante del Regno Unito all’Eurovision Song Contest. In questa seconda occasione ha presentato il brano Men, scritto da Kimberley Rew (Katrina and the Waves). Nel 2003, nel 2005 e nel 2007 ha fatto ritorno al Melodifestivalen rispettivamente con i brani Evig kärlek, Håll om mig e Jag måste kyssa dig. È moglie di Peter Gronvall figlio di Benny Andersson), 23. Sonja Aldén (ha partecipato a tre edizioni del Melodifestivalen 2006, 2007 e 2012), 24. Dotter. Ci sono tanti altri nomi di artisti quotati sulla stampa ma non sono stati confermati come un ‘Giovane ragazzo sconosciuto della casa discografica’ probabilmente Noak Hellsing, Ida Redig, Andreas Weise, Mariette, Omar Rudberg, Eric Saade, Carola, Felix Sandman, Chris Kläfford, Etta Zelmani, Erik Segerstedt, Malcolm B, William Segerdahl. Inoltre Jennifer Brown, Viktor Frisk, Andreas Wijk e Byggis & Mackan hanno inviato tutti delle canzoni.

Lo scorso 26 Ottobre la SVT ha annunciato in una conferenza stampa che David SundinLinnea Henriksson och Lina Hedlund che condurranno ogni sera del Melodifestivalen 2020, la selezione nazionale svedese (il format di una delle selezioni nazionali più popolari per l’Eurovision Song Contest, che andrà in onda sei sabati questo inverno) dove verrà selezionato il concorrente svedese per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020.

melfest2020.jpg

• David Sundin (David Kai Lennart Abel Baker Sundin), è un inserzionista, conduttore televisivo, comico e scrittore svedese. Ha avuto diversi ruoli nel corso degli anni nel Melodifestivalen ed è stato uno sceneggiatore nel 2015 e nel 2016.

David Sundin afferma che il suo primo pensiero quando gli fu chiesto era “FINALMENTE”.

• Linnea Henriksson (Ellen ‘Linnea’ Petrea Henriksson), è una cantautrice svedese che ha partecipato alla settima edizione del Talent Show Idol 2010 in cui si è classificata quarta. Ad aprile 2018, è anche la cantante principale della band jazz Prylf. Nel 2012 Henriksson pubblicò il suo primo album musicale, che ha scritto e coprodotto con la cantante Orup. A metà del 2013 Henriksson fece un tour in Svezia con la band Gyllene Tider. Nel 2018 ha partecipato nel interval act del Melodifestivalen.

Linnea Henriksson descrive la missione come “il più grande onore del mondo”

• Lina Hedlund (Lina Maria Hedlund), è ben nota ai fan di Melodifestivalen come membro del trio discoteca Alcazar, con una lunga serie di apparizioni nello spettacolo. L’anno scorso è tornata da sola con la canzone “Victorious” ed è arrivata in finale.

Lina Hedlund afferma che per molti anni è stato un sogno per lei presentare la competizione: “Ho gareggiato sei volte (2002 insieme a Hanna Hendlund con il brano “Big Time Party”, 2003 con il brano “Nothing Can Stop Me”, 2009 come membro degli Alcazar con il brano “Stay the Night”, 2010 come membro degli Alcazar con il brano “Headlines”, 2014 come membro degli Alcazar con il brano “Blame It on the Disco”, 2019 con il brano “Victorious”) e ho partecipato due volte nel interval act (2013 e 2017), quindi entrare in questo nuovo ruolo in questo contesto è tremendamente divertente!”, ha dichiarato Hedlund dopo l’annuncio.

Inoltre la SVT ha già rivelato le date in cui gli spettacoli si svolgeranno. Ecco di seguito l’elenco completo di ogni serata (tra parentesi gli anni in cui il Melodifestivalen è già stato nelle relative città):

  • 01 Febbraio 2020: Semi-finale 1 / Deltävling 1 – SAAB Arena, Lidköping «2005, 2008, 2011, 2014 och 2017»
  • 08 Febbraio 2020: Semi-finale 2 / Deltävling 2 – Scandinavium, Göteborg «20032019»
  • 15 Febbraio 2020: Semi-finale 3 – COOP Norrbotten Arena, Luleå «2003 och 2011»
  • 22 Febbraio 2020: Semi-finale 4 – Malmö Arena, Malmö «2004, 20092019»
  • 29 Febbraio 2020: Andra Chasen (Second Chance) – STIGA Sports Arena Eskilstuna, Eskilstuna «2020»
  • 07 Marzo 2020: Finale – Stockholm, Friends Arena «20022019»

SVT Melodifestivalen#melfest@SVTmelfest@melodifestivalen

Tutte le serate potrete seguirle in streaming sul sito http://www.svtplay.se/

Gustavs expertblogg

InstagramTwitterFacebookYouTube

Il Melodifestivalen è ogni anno l’appuntamento tv più seguito in Svezia oltre che tra i più apprezzati dagli stessi fan europei dell’Eurovision.

Come l’anno precedente la SVT ha deciso che annuncerà in una sola conferenza stampa i nomi dei 28 brani/interpreti (scelti tra le 2.545 canzoni pervenute tra l’“Ordinarie tävling” / “Regular Contest” e l’“Allmänhetens Tävling” / “Public Contest”) che parteciperanno alla prossima edizione del Melodifestivalen 2020. L’intero evento si puo vedere dal vivo sul sito ufficiale di Instagram del Melodifestivalen: melodifestivalen.typeform.com/to/Anpc4H?a=xxxxx

Un massimo di 14 brani verranno selezionati dal “Ordinarie tävling” / “Regular Contest” e almeno uno dal “Allmänhetens Tävling” / “Public Contest” scelti da una giuria preliminare. I restanti 13 canzoni saranno, come in precedenza, invitati a partecipare dalla SVT o scelto dai produttori del Melodifestivalen.  Un posto in Semi-Finale verrà dato al vincitore (o uno tra gli otto finalisti) del “P4 Nästa 2019” (il concorso musicale radiofonico svedese per cantautori e nuovi artisti, organizzato dal 2008 dalla Sveriges Radio P4:s), anche se con una canzone diversa al fine di soddisfare le regole dell’EBU-UER riguardo la canzone non può essere reso pubblica prima del 1° Settembre. L’elenco definitivo dei brani scelti sarà rivelato in autunno.

Il vincitore del Melodifestivalen 2020 parteciperà alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 12, 14 e 16 maggio prossimi, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”.

La Svezia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal cantante, compositore ed ex velocista svedese con origini britanniche John Lundvik e il suo brano “Too Late For Love” (scelti tramite il Melodifestivalen 2019, il processo di selezione per la ricerca del rappresentante eurovisivo svedese), pubblicato il 23 febbraio 2019 su etichetta discografica Warner Music Sweden. Il brano è stato scritto dallo stesso interprete insieme a Anderz Wrethov e Andreas “Stone” Johansson.

Dopo aver vinto la semifinale, ha ottenuto il massimo del punteggio da tutte le otto giurie internazionali, nonché il maggior numero di voti dal pubblico, ed è stato incoronato vincitore. Rappresenterà la Svezia all’Eurovision Song Contest 2019. Dopo essersi qualificato dalla seconda semifinale del 16 maggio, si è esibito per nono nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato 5º su 26 partecipanti con 334 punti totalizzati, di cui 93 dal televoto e 241 dalle giurie. È risultato il più televotato in Norvegia, e la più popolare fra i giurati di Armenia, Australia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Islandia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Spagna. 

Il singolo ha conquistato la vetta della classifica dei singoli svedese l’8 marzo 2019 dopo aver debuttato al 3º posto la settimana precedente.

Il Paese ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1958, da allora ha partecipato 59 volte (58 Finali) vincendo 6 edizioni, tra cui quella del 1974 con la canzone più famosa di tutta la manifestazione, “Waterloo” degli ABBA.

La prima canzone portata all’ESC fu scelta internamente da Sveriges Radio, già dall’anno dopo si svolge la selezione nazionale per l’Eurofestival, ora nota come Melodifestivalen, organizzato da SVT e SR, considerata una delle migliori in Europa.

Nel 2010, proprio alla sua 50° partecipazione, il paese scandinavo è fuori dalla finale.

Da allora, eccecion fatta per l’edione 2013 e 2018, il paese scandinavo non è più sceso dalla Top 5. Infatti nel 2011, dopo 12 anni, Eric Saade riporta la Svezia sul podio con la canzone “Popular”. Nel 2012 la Svezia conquista la sua quinta vittoria con Loreen, e nel 2015 vince nuovamente con Måns Zelmerlöw, ottenendo il diritto di ospitare la competizione. Completano il quadro il terzo posto di Sanna Nielsen nel 2014 i quinti posti di Frans, Robin Bengtsson e John Lundvik, e il settimo posto di Benjamin Ingrosso.