Sanremo 2020: Il Fetival parlerà e canterà anche nella Lingua dei Segni

Sanremo-2020

Durante la 70ª edizione del Festival di Sanremo, che si tiene nella cittadina ligure da martedì 4 a sabato 8 febbraio, verranno potenziate le attività di comunicazione per le persone sorde e cieche.

Tra le novità del Saremo numero 70 c’è che sarà il Festival più accessibile di sempre, in osservanza del Contratto di Servizio. Verranno infatti potenziate le attività di comunicazione per le persone sorde e cieche: ai consueti sottotitoli saranno aggiunti l’audio-descrizione in diretta e l’interpretazione in lingua italiana dei segni (LIS) dell’intera manifestazione. Per la prima volta in assoluto le cinque serate del Festival saranno segnate in diretta nella lingua dei segni italiana e andranno in onda su un canale dedicato di RaiPlay.

In contemporanea con la diretta di Rai1, nello Studio 4 di via Teulada, in un contesto virtuale in perfetta coerenza e continuità con quanto accade sul palco dell’Ariston, 15 performer appositamente selezionati da Rai Casting, di cui 3 sordi, interpreteranno in LIS tutti i brani delle 5 serate, compresi quelli degli ospiti musicali. I performer selezionati hanno un’età media inferiore ai 30 anni, in grado di attrarre e catturare l’attenzione di un pubblico giovane, anche grazie alle loro specifiche capacità artistiche. Accanto a loro, gli interpreti che normalmente collaborano con la Rai per la traduzione in LIS dei tg seguiranno invece la conduzione e tutti i segmenti non artistici del programma.

Per la prima volta nella storia del servizio pubblico, gli audiodescrittori e speaker della Rai consentiranno a tutti i ciechi e ipovedenti la totale fruibilità del Festival, descrivendo la manifestazione in diretta, avvalendosi di un lavoro preparatorio che prevede un accurato studio di ogni dettaglio della location, della scenografia, dei costumi, dei personaggi e della scaletta del programma. L’audiodescrizione sarà attiva sul Digitale Terrestre.

Tutte e cinque le serate saranno interamente sottotitolate, in diretta dallo studio di produzione sottotitoli di Saxa Rubra. La messa in onda in diretta dei sottotitoli preparati si avvarrà dell’ausilio dei consulenti musicali, in modo da garantire una fedele sincronia tra sottotitolo e musicalità del singolo brano.

Inoltre, Al 70° Festival di Sanremo, quello che celebrerà la storia della musica italiana, ci saranno anche Al Bano e Romina. Qualche avvisaglia la si era già percepita durante lo show Rai di Capodanno, ma ora c’è l’ufficialità.

La conferma è arrivata direttamente da Al Bano all’Adnkronos: “Io e Romina ci saremo, lo scoglio da superare era il cachet, ieri mi hanno chiamato dalla Rai e la mia richiesta è stata accolta. Quella di Romina, invece, si chiuderà oggi”.

Al Bano e Romina, stando alle indiscrezioni, saliranno sul palco dell’Ariston la prima sera per cantare i loro brani storici e portare a Sanremo anche un inedito scritto da Cristiano Malgioglio.