ESC 2021 – Kazakistan: Non debutterà all’ESC 2021

khabar-agency-jsc

L’emittente pubblica Kazaka Khabar Agency (Хабар Агенттігі) ha confermato che il Kazakistan non parteciperà alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest si terrà per la quinta volta presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”, il 18, 20 e 22 maggio del prossimo anno.

L’EBU-UER ha confermato che attualmente non ci sono piani per invitare a Khabar Agency (Хабар Агенттігі) a partecipare all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest.

Il paese euroasiatico trasmette da anni l’evento, ma non ne è mai entrato a far parte. Tuttavia Khabar Agency (Хабар Агенттігі) è attualmente membro associato dell’EBU-UER e deve essere invitato a partecipare all’Eurovision family of events, come è successo con l’Australia nel 2015.

Il paese ha poi mostrato interesse per lo Junior Eurovision Song Contest, riuscendo poi ad entrare, tramite invito poiché si tratta di un’emittente associata, nella famiglia degli eventi dell’EBU-UER e partecipando ufficialmente allo Junior Eurovision Song Contest 2018.

Tuttavia il Kazakistan ha fatto la sua apparizione allo Junior Eurovision Song Contest 2018, che è stato ospitato a Minsk, in Bielorussia. Il Paese è stato rappresentato da Daneliya Tulehsova (Данэлия Тулешова) con la sua  canzone “Òzińe sen” (Өзіңе сен, Seize the Time) e si è classificata al 6º posto, essendo stata una delle favorite per vincere il concorso. Il Kazakistan parteciperà anche allo JESC 2019 alla diciassettesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2019 che si terrà presso la Gliwice Arena, a Gliwice-Silesia, in Polonia il 24 novembre 2019 e sarà rappresentato da Yerzhan Maxim (Ержан Максим).

L’agenzia Khabar sta attualmente spingendo per la piena appartenenza all’EBU-UER, che consentirebbe all’emittente di competere nell’Eurovision Song Contest, che hanno messo in servizio dal 2010 dal parlamento, parlando nello Junior Eurovision dello scorso anno, ha spiegato il presidente del consiglio di amministrazione dell’agenzia Khabar: “Da molti anni la Khabar Agency (Хабар Агенттігі) fa parte dell’EBU-UER. Ma il nostro primo compito è diventare membri a pieno titolo dell’EBU-UER, in modo che abbiamo il diritto di voto. Quando raggiungeremo questo stato, sarà molto più semplice. E il lavoro in questa direzione viene eseguito quasi quotidianamente. Vi sono stati grandi colloqui tra il ministro dell’Informazione e delle comunicazioni Dauren Abayev e il gruppo dirigente dell’EBU-UER. I negoziati non sono terminati e continuiamo a lavorare. Anche dopo lo JESC abbiamo già avuto degli incontri con loro. Penso che presto verranno qui a Kazakistan e i negoziati continueranno. Quindi speriamo poco dopo che venga presa una decisione”.