Sanremo 2021: Inizia l’avventura che ci porterà a Sanremo 2021

“Inizia l’avventura che ci porterà a Sanremo 2021”, con queste parole tramite un messaggio apparso sui social, Amadeus ha svelato quando saranno resi noti i nomi dei Big che parteciperanno al prossimo Festival di Sanremo 2021, che lo vedrà ancora nelle vesti di Direttore Artistico dopo il successo a febbraio, a pochi giorni dal botta e risposta a distanza con direttore di Rai 1 circa la possibilità di annullare il Festival in caso di proseguimento dell’emergenza sanitaria.

Siamo ancora lontani da marzo: dal 2 al 6 del mese, quando in Italia ripartirà l’edizione numero settantuno del Festival di Sanremo, ma l’attesa inizia a salire e a crescere. Il conduttore ha già dato un importante appuntamento.

In un video messaggio apparso sui social ufficiali del Festival di Sanremo, Amadeus ha presentato proprio Sanremo Giovani, svelando anche quando conosceremo i nomi dei Big che parteciperanno alla gara principe della musica italiana. A dicembre, in prima serata su Rai1, è già in programma una serata in cui saranno svelati i nomi delle 8 Nuove Proposte e dei tutti i Big in gara al Festival di Sanremo 2021.

Dal primo settembre è possibile inviare le domande di partecipazione alle selezioni di Sanremo Giovani.

La Commissione Musicale procederà agli ascolti dei brani ammessi, poi effettuerà una prima selezione propedeutica alla audizione dal vivo che servirà a comporre la lista dei 20 semifinalisti in gara durante i 5 appuntamenti di “AmaSanremo”.

Nel corso dello stesso appuntamento, si scopriranno anche le 8 Nuove Proposte che prenderanno parte alla 71esima edizione del Festival di Sanremo. Al momento, sembra che la data della finalissima di Sanremo Giovani, in cui si conosceranno anche i nomi dei Campioni, sia fissata per il prossimo 17 dicembre.

Intanto, gli artisti che vogliono candidarsi per entrare tra le Nuove Proposte dell’anno prossimo devono presentare le loro canzoni entro l’1 ottobre, quindi a brevissimo inizierà la sua fase di ascolto e selezione: “Non vedo l’ora di ascoltarle”, ha detto Amadeus. “Arriva questa grande avventura, non perdete tempo perché Sanremo Giovani è già iniziato”.

Già i primi cantanti, giovani, si sono mossi per cercare di partecipare alla kermesse musicale più famosa del Paese. In corso, infatti, Sanremo Rock, festival dal quale emergeranno alcuni nomi che faranno parte di Sanremo Giovani, il torneo per i nuovi volti della musica italiana che di fatto aprirà le porte al Festival vero e proprio.

Intanto, «Coming soon» è la scritta che si legge sul sito di Area Sanremo, la scuola concorso che porta due giovani artisti al Festival e che anche quest’anno sarà organizzata dalla Sinfonica di Sanremo per conto del Comune. 

Con qualche novità inevitabilmente legata al COVD-19 e con l’abbassamento dell’età massima dei partecipanti, già annunciata dalla RAI a luglio quando sono emerse le prime indiscrezioni sul regolamento.

Dovrebbe restare la gratuità della scuola (per la prima volta è stata totale dalla scorsa edizione). Non ci saranno, come già nel 2019, le selezioni sul territorio, nate nelle passate edizioni con l’obiettivo di pubblicizzare Area Sanremo. Il format in questi anni si è fatto conoscere e lo hanno confermato le presenze da record del 2019, anche se questa volta c’è un pò di incognita sui numeri, legati anche alla situazione sanitaria. Il bando è atteso entro fine agosto e la metà del mese di settembre. Le audizioni si terranno tra ottobre e novembre, come sempre. Probabilmente si faranno tre turni di prefinali con le audizioni in presenza e ascoltando tutto il brano, a differenza di altri talent in cui ne viene sentita soltanto una parte. Poi, se faranno alcune lezioni on line. 

L’età limite a 33 anni (era 36), per evitare che il vincitore tra i giovani possa essere più grande degli artisti Big, che come età anagrafica possono essere anchedi svariati anni più giovani. Sebbene il percorso di Area Sanremo sia completamente diverso da quello delle selezioni Rai di Sanremo Giovani. È consentito a tutti di accedere, basta iscriversi on line, anche chi non ha alle spalle le case discografiche.