ESC 2021 – Croazia: Il 13 febbraio si terrá la Finale del DORA 2021.

L’emittente pubblica croata HRT ha confermato quest’oggi che il 13 febbraio 2020 si terrà la selezione nazionale croata, „DORA 2021.“ (Hrvatski izbor za pjesmu Eurovizije), per determinare il brano/interprete rappresentante della Croazia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 16, 18 e 22 maggio prossimi.

La selezione nazionale croata, „DORA 2020.“ si terrà sabato 13 febbraio 2021 (se la situazione epidemiologica lo consente) presso il Palazzetto dello sport Marino Cvetković (Sportska dvorana Marino Cvetković, Marino Cvjetković Sports Hall) a Opatija, in Croazia. La competizione ritorna nella città costiera adriatica dopo l’anno scorso.

L’emittente nazionale croata ha 4 diversi scenari sul tavolo per tenere la manifestazione, molto simile a come l’EBU-UER si sta preparando per l’Eurovision  Song Contest 2021. HRT selezionerà il formato in base alle restrizioni della pandemia COVID-19.

Il termine per la di presentazione delle domande per cantautori, compositori e artisti per inviare le loro canzoni per partecipare al DORA 2021,, si aprirà il 26 ottobre 2020 e si chiuderà il 10 dicembre 2020.

Una giuria di esperti composta dai rappresentanti dell’emittente pubblica croata HRT e da i musicisti di associazioni professionali selezioneranno i 16 finalisti partecipante al DORA 2021. Il vincitore del DORA 2021. sarà deciso tramite una combinazione di voto tra il voto di una giuria di esperti (50%) e il televoto del pubblico (50%).

Il Direttore Generale HRT, Kazimir Bačić ha affermato: “Il Festival Dora conferma che HRT sa come fare uno spettacolo al top realizzarando un progetto di produzione estremamente impegnativo con persone e attrezzature all’altezza degli standard mondiali. Dora promuove anche la musica pop nazionale e continua a sostenere i musicisti croati in questi tempi difficili.”

La Project Manager DORA 2021., Ursula Tolj ha aggiunto: “Credo che quest’anno continueremo a far crescere il numero totale di canzoni presentate. La Croazia sta partecipando al concorso e continua la tradizione ripresa di selezionare il proprio rappresentante tramite il concorso nazionale Dora.”

Il cantante croato Damir Kedžo avrebbe dovuto rappresentare la Croazia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Divlji vjetre” (Wild Wind), pubblicato il 16 marzo 2020 su etichetta discografica Croatia Records. Il brano è scritto e composto da Ante Pecotić.

Damir Kedžo, il vincitore di DORA 2020., se vorrà potrà comunque prendere parte al concorso proponendo un nuovo brano. 

Il paese è stato rappresentato nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv, dal cantante croato Roko Blažević, conosciuto anche semplicemente come Roko. Blažević ha partecipato al DORA, la selezione nazionale croata per l’ESC, con il brano “The Dream”, scritto per lui dal rappresentante croato del 2017, Jacques Houdek. Nella finale del 16 febbraio è risultato il preferito sia dal voto della giuria che dal pubblico ed è stato dichiarato vincitore, ottenendo così il diritto di rappresentare la Croazia all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv. Qui si è esibito nella seconda semifinale del 16 maggio, ma non si è qualificato per la finale, piazzandosi 14º su 18 partecipanti con 64 punti totalizzati, di cui 38 dal televoto e 26 dalle giurie.

La Croazia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1993, dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslavae (24 partecipazioni, 18 Finali)Da allora ha partecipato ad ogni edizione. Nel 1993 la Croazia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, dovette partecipare ad una semifinale che si svolse a Lubiana: si classificò al secondo posto e poté così partecipare all’Eurovision Song Contest 1993 con il brano “Don’t ever cry” dei Put. La migliore posizione fino ad oggi raggiunta del paese è il 4° posto ottenuto nel 1996 con Majda Blagdan e il suo brano “Sveta ljubav” (Holy love) e nel 1999 con Doris Dragović e il brano “Marija Magdalena” (Mary Magdalene).

Non ha raggiunto la finale dal 2010 al 2013. Si ritira a partire dall’edizione 2014, tuttavia ritornerà, dopo due anni, nell’edizione 2016 riuscendo a qualificarsi alla finale dopo 7 anni.

Per tredici volte una canzone di lingua croata, tra cui una ritirata, fu la scelta della Jugoslavia per l’Eurovision Song Contest. Nel 1989 la canzone “Rock Me” cantata dal gruppo croato dei Riva vinse la manifestazione. L’anno successivo a Zagabria si svolse l’Eurovision Song Contest 1990.