JESC 2021: Conferenza stampa EBU-UER e TVP di presentazione dello JESC 2020

Si apre oggi la votazione online per lo Junior Eurovision Song Contest 2020, mentre le prove e le riprese della finale si svolgono a Varsavia. Stamattina, venerdì 27 novembre l’emittente pubblica polacca TVP e l’EBU-UER terranno una conferenza stampa per spiegare di più sullo spettacolo e su tutto ciò che lo circonda.

Mancano solo due giorni alla finale della diciottesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest a Varsavia, in Polonia. Oggi è una giornata impegnativa con la conferenza stampa di TVP e l’EBU-UER, le prove per gli interval acts e l’inizio delle votazioni online.

L’emittente ospitante TVP e l’EBU-UER terrà la loro conferenza stampa alle 14:00 CET per la competizione questo pomeriggio. Il presidente di TVP Jacek Kurski parteciperà all’evento e parteciperà anche il supervisore esecutivo dello Junior Eurovision Song Contest Martin Österdahl.

Aggiornamento 1: È andata in onda la prima conferenza stampa della 18a edizione dello Junior Eurovision Song Contest. L’EBU-UER e l’Host Broadcaster TVP hanno accolto i media e i fan online per la conferenza stampa di quest’anno a causa delle restrizioni del Coronaivrus. 

La Conferenza Stampa di quest’anno è stata condotta in modo leggermente diverso rispetto agli anni precedenti, proprio come molti eventi nel 2020. Questa volta, invece che i media si univano alla sala, anche la stampa stava guardando online come il resto di noi.

L’evento è iniziato con la conduttrice della Conferenza Stampa, Agata Konarska, che ha promesso ai telespettatori una “edizione speciale” del Junior Eurovision Song Contest di quest’anno. Konarska, ha condiviso la sua eccitazione per il fatto che la Polonia ha avuto l’opportunità di ospitare la competizione per la seconda volta consecutiva e ha mostrato il suo orgoglio per il suo paese per aver organizzato l’evento in circostanze così difficili. “È stato impegnativo, ma ce l’abbiamo fatta”, ha detto.

Agata ha quindi presentato gli organizzatori dell’evento: il Supervisore Esecutivo dello Junior Eurovision Song Contest 2020 Martin Österdahl per conto dell’EBU-UER e il presidente dell’Host Broadcaster TVP, Jacek Kurski che si è unito a lei dal vivo sul palco di Varsavia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Abbiamo quindi visto un bellissimo video di Viki Gabor che canta la sua canzone vincitrice del 2019 “Superhero” che includeva immagini stimolanti abbinate a una voce fuori campo di parole che ci hanno invitato a Move The World. La vincitrice polacca dello scorso anno ci ha ispirato a “puntare in alto”, a “trovare la nostra lingua” e a “credere che i tuoi sogni diventeranno realtà” proprio come ha fatto i suoi. 

Jacek Kurski è stato onorato di dare il benvenuto ai telespettatori in Polonia e ha espresso il suo orgoglio per essere stato la prima emittente pubblica nella storia dello Junior Eurovision Song Contest a ospitare la competizione per 2 anni consecutivi. Ha descritto l’evento come uno “spettacolo meraviglioso che permette a giovani artisti appassionati di seguire i loro sogni di carriera musicale”. Era anche orgoglioso della fiducia che gli spettatori riponevano in TVP.  “L’anno scorso quasi 7,7 milioni di spettatori e in media oltre 5,5 milioni di spettatori” hanno guardato lo spettacolo, ha detto. Ha poi ringraziato tutti coloro che sono stati coinvolti nel processo di produzione quest’anno, da tutti i membri di TVP e EBU-UER fino ai partecipanti.

Quest’anno, c’erano una serie completamente nuova di sfide per l’Host Broadcaster. Hanno dovuto sviluppare regole uniche e sicure che permettessero l’organizzazione del grande concerto online di quest’anno che presenterà le trasmissioni combinate da vari luoghi in tutto il mondo. Non solo, hanno anche implementato nuove soluzioni tecniche che arricchiranno l’esperienza utilizzando elementi di tecniche di realtà aumentata. Nonostante non avremmo potuto incontrarci tutti a Varsavia, gli organizzatori sono riusciti a riunire tutti i partecipanti alla nostra finale sullo schermo. Jacek è convinto che l’evento dello Junior Eurovision 2020 sarà un successo e che potranno “superare le maggiori avversità e offrire agli spettatori un intrattenimento di alto livello”.

Molti spettatori sono rimasti particolarmente colpiti dalla realtà aumentata e dalle immagini mostrate durante la Cerimonia di Apertura. Kurski ha riferito di aver applicato non solo le tecniche di realtà aumentata durante il concerto, ma anche la realtà estesa XR con l’uso di un sistema di schermi LED e il posizionamento della telecamera in uno spazio 3D. In effetti, ha detto che era la “prima volta al mondo che la tecnologia XR è stata utilizzata in uno scatto dal vivo con più telecamere”.

Ha anche menzionato che la clip dello Junior Eurovision del rappresentante polacco di quest’anno, Ala Tracz, è stata girata sotto forma di una cosiddetta “ripresa master”, che è stata anche la prima volta che è stata utilizzata nella storia della competizione. Il risultato della Cerimonia di Apertura è dovuto a un lavoro duro e complicato, ma che ha dimostrato che il suo team della TVP “non ha paura delle sfide ambiziose e difficili!”.

Ovviamente Agata ha chiesto chi è il partecipante 2020 preferito dal presidente. Pur affermando di sostenere tutti gli artisti di talento della competizione di quest’anno, ha detto con la mano sul petto che sarebbe stato “meno che onesto” se non avesse detto che il suo cuore era con Ala Tracz.

Abbiamo poi sentito a Martin Österdahl che ha ricordato agli spettatori che l’EBU-UER è uno stato membro e che la loro “forza è la somma di tutti gli sforzi” che fanno insieme. Nonostante il fatto che hanno “affrontato più sfide che forse mai prima” l’atmosfera era stata molto positiva durante tutto il corso. Ha espresso la sua profonda gratitudine a tutte le emittenti, ai partecipanti e al team altamente competente e talentuoso di TVP, inclusi tutti coloro che sono coinvolti nel raddoppiare, a volte triplicare la quantità di lavoro che normalmente va nella produzione dell’evento.

“Penso che questo sarà uno spettacolo straordinario … e che sarà ricordato per molto tempo. Dimostrerà che questo è il vero spirito dell’Eurovision. Dimostrerà che sarà resiliente, che possiamo essere innovativi e che possiamo lavorare fortemente insieme”, ha affermato Österdahl.

Non tutti credevano che l’EBU-UER e TVP potessero farlo, ma il team era concentrato sulla soluzione e guidato, nonostante avesse dovuto superare ostacoli che una volta sembravano impossibili. La competizione quest’anno “alzerà il livello delle competizioni a venire”, ha detto il supervisore esecutivo della competizione.

Gli spettatori sono stati quindi trattati con un video che mostrava la dedizione e l’impegno di tutte le persone coinvolte nella creazione dell’evento, comprese le immagini del backstage degli artisti, la troupe e altro ancora.

La vincitrice dell’anno scorso, Viki Gabor, si è unita al palco e le è stato chiesto quali fossero i suoi momenti più memorabili del suo tempo nella competizione dell’anno scorso. Oltre a fare nuove amicizie con cui è ancora in contatto fino ad oggi, e osservare come è stata fatta la competizione, ha comunque trovato la vittoria come il suo ricordo preferito.

Viki ha detto che molte cose sono cambiate nella sua vita da quando ha vinto la competizione. Ora ha il suo album di debutto ‘Getaway (Into My Imagination)’ è ora disponibile. Nonostante tutti i cambiamenti, si sta ancora divertendo in quello che ama fare, incluso lavorare e scrivere canzoni con sua sorella. Non ha voluto rivelare quali saranno i sui progetti per il futuro, poiché agli artisti di talento piace mantenere le cose come una sorpresa. La superstar polacca ha anche consigliato ai concorrenti dello Junior Eurovision Song Contest 2020 di essere se stessi, di non stressarsi, divertirsi e fare bei ricordi.

Quando all’improvviso Kurski ha cortesemente interrotto e ha detto: “In realtà c’è una cosa che è successa nella vita di Viki e tutti possono osservarla ed è che ora Viki è più alta di 15 cm – incredibile! È cresciuta!”

Il passo successivo sono state le domande sui media online. La stampa si è chiesta come la delegazione polacca sia riuscita a trovare le canzoni giuste e i giovani talenti giusti, anno dopo anno. Kurski ha spiegato di aver selezionato il loro rappresentante dal programma musicale televisivo più popolare in Polonia ‘Chance for Success: Eurovision Junior’, in cui l’artista viene selezionata dal 50% della decisione della giuria e dal 50% del voto tramite SMS che dà l”un perfetto equilibrio di ciò è apprezzato dalle critiche e dalla reazione popolare alla sua esibizione”. Ha proseguito affermando di essere molto orgoglioso “che questo processo di selezione abbia portato fama ad artiste eccezionali Viki Gabor e Roksana Węgiel”.

A Martin è stata quindi chiesta una risposta sui molti paesi che hanno dovuto ritirarsi dalla competizione di quest’anno a causa della pandemia COVID-19. Sebbene fosse rattristato dal fatto che alcuni dei “nostri amici” non potessero essere con noi, era sicuro che stessero partecipando tutti in qualche modo, sia guardando lo spettacolo che partecipando anche alle votazioni. ha assicurato ai telespettatori che stavano discutendo con tutti per tornare anche il prossimo anno e credeva che il successo di questo spettacolo aumenterà nuovamente il loro interesse l’anno prossimo.

Konarska ha ringraziato tutti per essersi uniti a questa prima conferenza stampa speciale e ha consigliato a tutti di prepararsi per “una serata fantastica in cui ci uniremo a Move The World!”

L’evento è stato poi chiuso con il video di Viki Gabor che canta la sigla, “Move The World”, che includeva la spettacolare e rivoluzionaria realtà aumentativa.

Non dimenticare di sintonizzarti questa domenica 29 novembre alle 17:00 CET quando tutti i partecipanti condivideranno la loro musica con voi!

Aggiornamento 2: La maggior parte di voi ha già ascoltato le 12 straordinarie canzoni che si sfideranno quest’anno allo Junior Eurovision Song Contest. Ora è il momento di dare un’occhiata agli interval acts, dove ci sarà più musica e si esibiranno delle star polacche e anche il vincitore dell’Eurovision Song Contest 2019.

Come ormai da tradizione allo Junior Eurovision Song Contest, la vincitrice dello scorso anno eseguirà nuovamente la sua canzone vittoriosa. Viki Gabor riporterà “Superhero” sul palco dello Junior Eurovision 2020, e questa non sarà l’unica volta che si esibirà.

Per esprimere l’apprezzamento per l’enorme sforzo del team creativo e di produzione dell’Eurovision Song Contest, che si svolgerà a maggio del 2021, l’emittente televisiva ospite TVP ha invitato al vincitore olandese a esibirsi domenica. Duncan Laurence, che ha vinto l’Eurovision Song Contest nel 2019 con la sua canzone “Arcade”, riportando il Contest nei Paesi Bassi dopo più di 40 anni, si esibirà insieme alle vincitrice polacche dello Junior Eurovision Song Contest, Viki Gabor e Roksana Węgiel.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se ti sei unito al #JESCWatchParty domenica scorsa, potresti aver notato che la Polonia ha dei fantastici ballerini. I talenti della danza saranno nuovamente presentati nello spettacolo dal vivo domenica prossima. L’esibizione di danza proseguirà il tema #MoveTheWorld, poiché i giovani ballerini eseguiranno una modern jazz routine che ringrazia alle persone di tutte le professioni per i loro sforzi quotidiani.

Come l’anno scorso, Gromee, un produttore musicale e DJ che ha rappresentato la Polonia all’Eurovision Song Contest nel 2018, ha prodotto la Common Song. La canzone sottolinea il potere e le possibilità della giovane generazione. Sono il futuro e vogliono essere uniti perché sono loro che muoveranno il mondo (Move The World)! Tradizionalmente, i 12 partecipanti eseguiranno la canzone in finale e quest’anno non fa eccezione! Viki Gabor ci ha già dato un assaggio della canzone alla Cerimonia di Apertura all’inizio di questa settimana.

Uno spettacolo pieno di musica ci aspetta!Assicurati di sintonizzarti domenica 29 novembre alle 17:00 ora dell’Europa centrale: TVP1, TVPABC, TVP Polonia, TVP Wilno, TVP VOD e su junioreurovision.tv

La cantante polacca Alicja Szemplińska, che avrebbe dovuto rappresentare la Polonia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Empires”, poi cancellato a causa della pandemia di COVID-19, avrà finalmente la possibilità di esbirse sul palco dello Junior Eurovision Song Contest e cantare “Empires”.

I 12 giovani artisti finalisti si esibiranno a distanza in uno studio televisivo direttamente dal proprio paese di origine, e anche in questa edizione, come anticipato e come per l’edizione precedente, verrà utilizzato il televoto online per decretare il vincitore e contribuirà per il 50% alla classifica finale e sarà determinato dalle votazioni che arriveranno tramite web attraverso il portale ufficiale dello Junior Eurovision. Il televoto online viene diviso in due fasi: la prima fase di votazione partirà il 27 novembre a partire dalle 20:00 fino 29 novembre, in cui il pubblico da casa potrà votare le loro 3 canzoni preferite (tutti diversi tra loro), tra cui quella del proprio paese, dietro una visione obbligatoria di un recap generale di tutte le canzoni  in gara e una visione facoltativa di un minuto di prove tecniche; la seconda fase della votazione, sempre online, durerà 15 minuti e partirà dal momento in cui l’ultima canzone in gara sarà stata ascoltata, come in un classico televoto. Queste due fasi incideranno per il 50% sulla classifica finale, sommata ai voti delle giurie nazionali. L’altro 50% sarà invece determinato dalle giurie nazionali composte da 3 professionisti del settore musicale e 2 bambini, presenti in ogni nazione in gara.

Dopo la chiusura delle votazioni verranno raccolte tutte le votazione delle giurie nazionali e il voto online. I presentatori dello Junior Eurovision 2020 si collegheranno con tutte le emittenti partecipanti per ricevere i punti dalle giurie nazionali. Dopodiché, i presentatori annunceranno i punti del voto online ed è allora che scopriremo finalmente chi sarà il vincitore dello Junior Eurovision Song Contest 2020!

Potrai votare tramite questo link dalle 20:00 CET