Sanremo 2021: Giovedì 17 dicembre su Rai1, Radio2 e RaiPlay la finale di Sanremo Giovani

La finale di Sanremo Giovani si avvicina. Giovedì 17 dicembre dal Teatro del Casinò di Sanremo, alle 21.30 su Rai1, Radio2 e RaiPlay, andrà in onda l’ultimo atto, quello decisivo, del cammino che porterà 8 Nuove Proposte al 71° Festival di Sanremo.

Inoltre, saranno 26 i cantanti in gara – 2 in più rispetto allo scorso anno e sarà più alta del solito la presenza di donne tra i big, ma anche dei giovani – nella categoria dei Big del Festival di Sanremo 2021. A renderlo noto questa mattina, a margine della video conferenza stampa di presentazione di Sanremo Giovani, la serata dedicata alla finale delle selezioni delle “Nuove Proposte”, in programma giovedì sera su Rai1 in diretta dal Teatro Casinò di Sanremo, è il conduttore e direttore artistico Amadeus: “Volevo dare un segnale forte. Non sarà il 71esimo Festival. Sarà 70+1. Vorrei che fosse il Sanremo della rinascita”, ha detto. 

Dobbiamo ricordare che il Festival di Sanremo designerà il rappresentante dell’Italia per l’Eurovision Song Contest 2021, in programma a Rotterdam dal 18 al 22 maggio del prossimo anno. Diodato, che avrebbe dovuto rappresentare il nostro Paese nel 2020 con “Fai rumore“, ha già fatto sapere che non sarà presente al Teatro Ariston in qualità di concorrente.

Un’edizione con numeri record, che ha visto ai nastri di partenza 961 proposte. Prima le audizioni e poi le Semifinali di AmaSanremo hanno decretato che a giocarsi la finale saranno Avincola in gara con “Goal!”, Folcast in gara con “Scopriti”, Gaudiano in gara con “Polvere da sparo”, HU in gara con “Occhi Niagara”, I Desideri in gara con “Lo stesso cielo”, Le Larve in gara con “Musicaeroplano”, M.E.R.L.O.T. in gara con “Sette volte”, Davide Shorty in gara con “Regina”, WrongOnYou in gara con “Lezioni di volo” e Greta Zuccoli in gara con “Ogni cosa sa di te”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I 10 finalisti si esibiranno live accompagnati da una band per conquistare i 6 posti disponibili per partecipare al Festival di Sanremo 2021 tra le “Nuove Proposte” e dovranno convincere la Giuria Televisiva che già li conosce bene per averli giudicati nei cinque appuntamenti di AmaSanremo.

Le esibizioni saranno giudicate dalla giuria televisiva (composta dalla direttrice d’orchestra Beatrice Venezi, Luca Barbarossa, Morgan e Piero Pelù) eccellenze della musica italiana in tutte le sue forme e le sue espressioni, avranno il compito di decidere chi saranno i 6 giovani tra i 10 che raggiungeranno il Teatro Ariston. Al loro voto si aggiungerà quello popolare dal pubblico da casa attraverso il Televoto e quello della Commissione Musicale, capitanata dallo stesso conduttore e Direttore Artistico Amadeus (e composta insieme al vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo, Gianmarco Mazzi, Massimo Martelli e Leonardo de Amicis). Non ci saranno duelli, ma esibizioni singole. Infine, i 2 artisti selezionati dalla Commissione Musicale tra i vincitori di Area Sanremo – il concorso organizzato dalla Fondazione Orchestra Sinfonica -, completeranno il gruppo delle 8 Nuove Proposte.

La commissione artistica di valutazione di Area Sanremo TIM 2020 composta dal presidente Vittorio De Scalzi, Gianmaurizio Foderaro, Rossana Casale, Erica Mou e G-Max,  ha emesso ieri il suo verdetto annunciando i nomi degli 8 vincitori:

  • Aurora Fadel – “Profumo di Lavanda”
  • Dellai – “Sono Luca”
  • Elena Faggi – “Che ne so”
  • Federica Marinari – “Dimenticato (MAI)”
  • Francesca Miola – “La costola di Adamo”
  • Guasto (Gianmarco Finizio) – “In che senso?”
  • Luca D’Arbenzio – “Cenere”
  • Mirall (Greta Ciurlante) – “Padre Nostro”

Sarà Amadeus a fare gli onori di casa, accompagnato dall’inseparabile Riccardo Rossi, in una serata che si preannuncia piena di sorprese. Il Direttore Artistico, infatti, svelerà i nomi dei Campioni del prossimo Festival di Sanremo. E l’emozione sarà ancora maggiore perché gli artisti Big saranno presenti e sfileranno portando il titolo della loro canzone.

I 26 big saranno tutti presenti fisicamente al Teatro Casinò di Sanremo, insieme ai giovani. In queste ore impazza il toto-nomi. La lista, fa sapere Amadeus, è già chiusa e sarà svelata proprio nel corso della serata di giovedì: “C’è una presenza di giovani altissima. Con Claudio Baglioni si è aperta una porta. Io avevo il dovere di ripartire dal suo Sanremo. L’ho fatto l’anno scorso mischiando contemporaneità e tradizione – ha anticipato il conduttore – e ho continuato a farlo anche per il 2021. Io faccio riferimento alle canzoni, non vado ad occupare le caselle: per me vince la canzone a prescindere da chi me la presenta. Quest’anno la media dell’età dei concorrenti si abbasserà ulteriormente, rispetto all’anno scorso. Credo di non aver mai ascoltato così tanta musica nella mia vita come in questi mesi. Ho avuto imbarazzo della scelta. È lavoro lungo, non facile. Tra i 26 cantanti in gara ci sono 10 donne (l’anno scorso solo 7 su 24) e 16 uomini)”.  

In attesa di scoprire i nomi ufficiali dei Big scelti dal direttore artistico, ecco qualche anticipazione sul cast che potrebbe calcare il palco del Teatro Ariston. Come riportato dai media italiani in queste ultime settimane sembrano certi – tranne sorprese delle ultime ore – i nomi de Lo Stato Sociale, Achille Lauro, Ghemon, Giusy Ferreri, Francesco Renga, Max Gazzè, Ermal Meta, Noemi, La rappresentante di Lista, i Maneskin, Michele Bravi, Colapesce con Di Martino, Madame, Aiello, Måneskin, Noemi, Giusy Ferreri, Michele Bravi, Gio Evan, Arisa, Anna Tatangelo, Fedez, Annalisa, Elodie, Malika Ayane e Orietta Berti.

A raccontare su Rai Radio2 l’atmosfera magica del Teatro del Casinò ci penserà Ema Stokholma, pronta a raccogliere i commenti e le reazioni del popolo della radio.

Confermate, ad oggi, le date: il Festival di Sanremo 2021 si terrà dal 2 al 6 marzo. Confermata anche la sede, il Teatro Ariston: “Stiamo lavorando perché la kermesse sia realizzata nella maggiore normalità. E per maggiore normalità intendo il maggior numero possibile di poltrone occupate all’Ariston. Un criterio possibile sarà avere le presenze tutte tamponate in maniera costante e ripetuta, con un controllo quotidiano di tutti coloro che entreranno all’Ariston. Il teatro è una struttura complessa, ma stiamo lavorando da tempo affinché tutti i parametri di sicurezza siano rispettati nonostante la complessità, ripensando anche agli spazi del backstage, alle presenze alle prove, agli uffici”, spiega il direttore di Rai1 Stefano Coletta. Che poi aggiunge: “Vogliamo che il Festival 2021 sia il Festival della normalità e della rinascita. Oggi abbiamo uno scenario davanti, ma i primi di marzo lo scenario potrebbe essere un altro. Dopo le feste partirà il countdown: saremo più stringenti sulle norme da rispettare”. Confermata per ora la presenza della sala stampa. E Amadeus fa sapere: “Ci sarà anche un palco esterno. Sanremo è il più grande evento musicale e va fatto nella normalità. Sarebbe impensabile transennare la città per non far accedere nessuno”.

Amadeus e Fiorello, che interviene anche a sorpresa per un breve saluto nel corso della conferenza di Sanremo Giovani, non saranno soli sul palco. Con i due, anche alcuni ospiti. Amadeus si limita a dire: “Per ora non parlo. Forse dirò qualcosa giovedì. Le sorprese non mancheranno”. Il 31 dicembre condurrà il tradizionale Capodanno di Rai1 insieme a Gianni Morandi.

La finale di Sanremo Giovani, dunque, sarà l’anteprima del prossimo Festival. Con i nomi dei Campioni e delle Nuove Proposte potrà partire ufficialmente il countdown verso il 71° Festival della Canzone Italiana di Sanremo.

Il Festival di Sanremo 2021 che si terrà da martedì 2 a sabato 6 marzo al Teatro Ariston ha modificato anche il suo regolamento ufficiale pubblicato sul sito della Rai: gli elementi più interessanti della 71esima edizione del Festival della Canzone Italiana sono l’ormai noto slittamento dalla tradizionale collocazione di Febbraio a Marzo 2021 per il COVID-19 e la presenza di 26 Big, cui si aggiungono 8 Giovani. La terza serata del giovedì, poi, è dedicata alla Canzone d’Autore.

Lo scorso anno, nel primo Sanremo targato Amadeus, furono annunciati 20 big, portati poi a 22 e diventati 24 a sorpresa nella serata dell’annuncio ufficiale dei Campioni, coinciso con lo Speciale Soliti Ignoti della Lotteria Italia del 6 gennaio. Per Sanremo 2021 invece si è andati direttamente a 26 BIG: immaginiamo sia difficile che possano aumentare ulteriormente. Saremmo vicino al record. 

Amadeus ha annunciato che 10 Big saranno donne. E intanto si inseguono i rumors su chi sarà nel cast dei Campioni. I 26 Big di Sanremo 2021 saranno annunciati giovedì 17 dicembre nella finale di Sanremo Giovani.

La struttura di un Festival ruota non tanto sul numero dei cantanti (certo indicativo per capire quanto durerà ogni serata), ma sul tipo di gara, sulla suddivisione dei Cantanti in serate, sulle Giurie chiamate a votare sera per sera.

Una conferma e una novità sostanziali: la conferma è che non ci sono eliminazioni per i Big, la novità è che torna il Televoto fin dalla prima serata. Lo scorso anno, invece, la sola Giuria Demoscopica votava nelle prime due sere, la sola Orchestra votava nella Terza, i soli giornalisti accreditati nella Quarta e solo nella Serata Finale era previsto un sistema misto con il 33% del peso a Stampa e Demoscopica e il 34% al Televoto. Questa volta no: Televoto ammesso fin dalla prima serata, il che vuol dire tenere il pubblico legato fin da subito e fino a notte inoltrata.

Come lo scorso anno, inoltre, anche la serata speciale farà media ai fini della classifica provvisoria.

Le canzoni dei Campioni devono avere una durata massima di 4′ e valgono le ‘solite’ raccomandazioni sulla natura di ‘canzone nuova’.

PRIMA SERATA – MARTEDÌ 2 MARZO 2021

  • Sezione Campioni. Esibizione dei primi 13 BIG in gara. Votano Giuria Demoscopica e Televoto al 50%: al termine classifica parziale.
  • Sezione Nuove Proposte. Esibizione di 4 canzoni dei Giovani in gara. Votano Giuria Demoscopica e Televoto: al termine delle esibizioni, viene stilata una classifica parziale; le prime 2 in classifica accedono alla Quarta Serata, le altre 2 sono eliminate (e senza ripescaggi).

SECONDA SERATA – MERCOLEDÌ 3 MARZO 2021

  • Sezione Campioni. Esibizione degli altri  13 BIG in gara. Votano Giuria Demoscopica e Televoto al 50%: al termine si stila una classifica congiunta di tutte le 26 canzoni BIG in gara risultante dalle percentuali di voto ottenute nel corso delle due serate.
  • Sezione Nuove Proposte. Esibizione di 4 canzoni dei Giovani in gara. Votano Giuria Demoscopica e Televoto: al termine delle esibizioni, viene stilata una classifica parziale; le prime 2 in classifica accedono alla Quarta Serata, le altre 2 sono eliminate (e senza ripescaggi).

TERZA SERATA – GIOVEDÌ 4 MARZO 2021

  • Sezione Campioni. Esibizione dei 26 BIG  su una canzone edita scelta tra i grandi brani della storia della canzone d’autore: i Campioni possono scegliere di esibirsi da soli o con ospiti italiani o stranieri. Votano solo Orchestra e Coristi del Festival. La media tra le percentuali di voto ottenute dai Big in questa serata e quelle ottenute nelle precedenti porta a una nuova classifica delle 26 canzoni in gara. Non si esibiscono le Nuove Proposte.

QUARTA SERATA – VENERDÌ 5 MARZO 2021

  • Sezione Campioni. Esibizione di tutti e 26 i BIG.  Vota solo la Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web. Si stila una nuova classifica provvisoria delle 26 canzoni in gara facendo la media tra le percentuali di voto ottenute dai Big in questa serata e quelle ottenute nelle precedenti.
  • Sezione Nuove Proposte – Finale. Esibizione delle 4 canzoni finaliste dei Giovani in gara. Votano Giuria Demoscopica (33%), Televoto (34%) e Giuria della Sala Stampa Tv, Radio e Web (33%). La prima classificata vince la Sezione Nuove Proposte.

SERATA FINALE – SABATO 6 MARZO 2021.

  • Sezione Campioni – Finale. Esibizione di tutti e 26 i BIG. Votano Giuria Demoscopica, Televoto e Giuria della Sala Stampa Tv, Radio e Web (con il Televoto che vale il 34%). La media tra le percentuali di voto ottenute in Serata e quelle ottenute nelle Serate precedenti determinerà una nuova classifica delle 26 canzoni. I 3 BIG col punteggio più alto si esibiranno nuovamente (dal vivo o con RVM dell’ultima esibizione) e saranno sottoposti nuovamente a votazione della Giuria Demoscopica,  del pubblico tramite Televoto e della Giuria della Stampa, Tv, Radio e Web, azzerando però tutte le percentuali e i voti registrati in precedenza. La canzone con la percentuale di voto complessiva più elevata ottenuta in quest’ultima votazione vince Sanremo 2021.

Le Giurie: Giuria Demoscopica. La giuria Demoscopica è composta da un campione statisticamente rappresentativo di almeno 300 persone selezionate tra abituali fruitori di musica che voteranno da casa attraverso un sistema di votazione elettronico. Non è chiaro se siano sempre le stesse persone a votare ogni sera; Giuria Sala Stampa. La giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web è composta da giornalisti accreditati a Sanremo 2020 della carta stampata, tv, radio e web e voterà secondo modalità che saranno indicate prima dell’inizio delle dirette di Sanremo 2021 dall’Ufficio Stampa RAI; Giuria Musicisti. L’organico dell’Orchestra del Festival è composto da musicisti professionisti, parte dei quali viene scelta da Rai sulla base di riconosciute qualità e parte viene invece messa a disposizione dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo; a questi si aggiungono coristi professionisti, scelti da RAI sulla base di riconosciute qualità; Televoto. La votazione mediante Televoto (votazione da telefonia fissa e da telefonia mobile) avverrà nel rispetto del regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Ai sensi dell’art. 5 comma 4 del predetto Regolamento AGCOM, è espressamente vietato esprimere voti tramite sistemi, automatizzati o meno, fissi o mobili, che permettono l’invio massivo di chiamate o SMS e/o da utenze che forniscono servizi di call center. L’inosservanza dei predetti divieti comporterà comunque l’immediata esclusione dei responsabili e comunque della canzone e relativo Artista, anche ai sensi di quanto infra previsto nel presente Regolamento, con salvezza di ogni ulteriore diritto e/o azione previsti dalla legge e/o dal presente Regolamento a tutela e salvaguardia della RAI e di Sanremo 2021. 

Se nel corso di SANREMO 2021, in una delle sessioni di voto con sistema misto si dovessero verificare casi di ex aequo dopo quattro cifre decimali nei risultati complessivi, si farà sempre riferimento: nella Prima e Seconda Serata, sezione NUOVE PROPOSTE, alla graduatoria risultante dalla votazione espressa dal pubblico (Televoto). In caso di ulteriore persistenza di ex aequo, si farà riferimento alla graduatoria risultante dalla votazione espressa dalla Giuria Demoscopica; nella Quarta Serata (sezione NUOVE PROPOSTE) e Quinta Serata (sezione CAMPIONI) si farà riferimento all’ultima graduatoria risultante dalla votazione espressa dal Televoto; in caso di ulteriore ex-aequo, all’ultima graduatoria risultante dalla votazione espressa dalla Giuria della Sala Stampa Tv, Radio e Web, e – in caso di ulteriore persistenza di ex aequo – all’ultima graduatoria risultante dalla votazione espressa dalla Giuria Demoscopica. In caso di assegnazione del Premio per la Miglior Interpretazione durante la Terza Serata, laddove si verificasse un ex aequo al primo posto della classifica risultante dalla votazione espressa dai musicisti e coristi dell’Orchestra del Festival, si farà riferimento alla decisione collegiale della Commissione Musicale, presente sul posto.

I Premi. Oltre ai vincitori delle sezioni Campioni e Nuove Proposte, potrà essere premiata l’interpretazione della Canzone d’Autore più votata nel corso della serata. Verranno inoltre assegnati i Premi della Critica, Premio al Miglior Testo e Premio alla Migliore Composizione Musicale. I premi consegnati nel corso di Sanremo 2021 avranno tutti un valore simbolico. Nel corso delle cinque Serate potranno essere attribuiti, d’intesa con il Direttore Artistico e con RAI-Direzione di Rai Uno, i riconoscimenti della Città di Sanremo a grandi artisti della musica contemporanea.