ESC 2021 – Italia: Ecco i 26 Campioni in gara al Festival di Sanremo 2021

L’emittente pubblica italiana RAI `ha reso noto i nomi dei partecipanti e i titoli delle canzoni che prenderanno parte alla 71ª edizione del Festival di Sanremo 2021 che si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 2 al 6 marzo 2021, e che come avviene per Regolamento dal 2015, il vincitore del Festival rappresenterà l’Italia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021 che si si terrà presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021, salvo rinuncia.

Nel corso della serata finale di Sanremo Giovani, andata in onda su Rai 1, Radio 2 e RaiPlay dal Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo stasera 17 dicembre 2020 Amadeus, oltre a selezionare le 8 Nuove Proposte della 71ª edizione del Festival di Sanremo che vedono 6 cantanti scelti tra i selezionati Rai tramite AmaSanremo e due provenienti da Area Sanremo TIM 2020, ha annunciato i 26 Campioni in gara che prenderanno parte alle 5 serate della 71ª edizione del Festival di Sanremo 2021 in programma dal 2 al 6 marzo 2021. E sono stati gli stessi Big a presentare, personalmente in studio, il titolo del brano che dovranno eseguire.

Anche in questa edizione del Festival non sono state previste le eliminazioni tra i Campioni. La lunghezza massima di ciascun brano è stata stabilita in 4 minuti e, per quanto concerne la categoria Nuove Proposte, è stato abolito il sistema ad eliminazione diretta e gli otto giovani contendenti si sfideranno all’interno di gironi in stile coppe calcistiche, raggruppati in due gironi da quattro. I primi due classificati, per ciascun girone e per ciascuna serata, come indicato a seguire, andranno a formare un nuovo girone, sempre a quattro, che si proporrà nella serata del venerdì. In questa ultima finale, il primo del girone verrà decretato vincitore. 

I Campioni parteciperanno con 26 canzoni inedite – tra le oltre 300 proposte ricevute – e si esibiranno a gruppi di 13 nella prima e nella seconda serata del Festival con votazione Giuria Demoscopica. Nella terza serata, quella del giovedì, i 26 Campioni interpreteranno un brano tratto dal repertorio della canzone d’autore italiana (da soli o con altri artisti) con votazione coristi e musicisti dell’Orchestra del Festival, poi nuova esibizione a 26 il venerdì con votazione Giuria della Sala Stampa Tv, Radio e Web e il sabato durante la serata finale. Sabato poi, dopo le votazioni del pubblico tramite Televoto, finalissima a 3 per contendersi la vittoria nella categoria Campioni con – votazione della Giuria Demoscopica, Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web e del pubblico tramite Televoto.

Durante “Sanremo Giovani”, inoltre, la Giuria televisiva composta da Luca Barbarossa, Beatrice Venezi, Piero Pelù e Morgan, insieme alla Commissione Musicale e al pubblico da casa che si è espresso attraverso il Televoto hanno selezionato i 6 artisti, tra i 10 in gara – dopo il record di iscrizioni con ben 961 brani –, che parteciperanno al Festival nella categoria Nuove Proposte. Ai 6 prescelti si sono uniti i 2 giovani provenienti da Area Sanremo TIM 2020.

I giovani della categoria Nuove Proposte si esibiranno in gruppi da 4 durante la prima e la seconda serata del Festival di Sanremo, il martedì e il mercoledì, con votazione Giuria Demoscopica, Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web e pubblico tramiteTelevoto. In ognuna di queste serate solo in 2 supereranno il turno con votazione Giuria Demoscopica, Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web e pubblico tramiteTelevoto e approderanno alla finale di venerdì in cui le 4 Nuove Proposte si sfideranno per aggiudicarsi il titolo di vincitore della categoria del 71° Festival della Canzone Italiana con con votazione Giuria Demoscopica, Giuria della Sala
Stampa, Tv, Radio e Web e pubblico tramiteTelevoto.

La 71ᵃ edizione del Festival di Sanremo 2021 (Festival della Canzone Italiana di Sanremo) si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 2 al 6 marzo 2021, andrà in onda su Rai1, Radio2 e RaiPlay e sarà condotto, per il secondo anno consecutivo, da Amadeus, il quale sarà anche il direttore artistico; nel corso delle serate sarà affiancato ancora una volta da Fiorello, come per l’anno precedente.

Il Festival si articolerà in cinque serate. Come nell’edizione precedente, la competizione avrà due categorie principali: una categoria CAMPIONI composta da 26 cantanti e una categoria NUOVE PROPOSTE composta da 8 cantanti (di cui 2 selezionati da Area Sanremo).

La scenografia sarà curata da Gaetano Castelli, storico scenografo del festival, mentre la regia e la direzione della fotografia saranno affidati rispettivamente a Stefano Vicario e a Mario Catapano, tutti presenti la scorsa edizione del festival. 

Come avviene per regolamento dal 2015, il vincitore del Festival rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest 2021 a Rotterdam, salvo rinuncia.

Per la prima volta dal 2005, la kermesse si terrà interamente nel mese di marzo.

Nel corso della stessa serata sono stati annunciati stasera, 17 dicembre 2020, in diretta su Rai 1, i nomi dei ventisei artisti e i relativi brani che faranno parte della sezione Campioni della kermesse, mentre i sei artisti vincitori di Sanremo Giovani 2020 e i due vincitori di Area Sanremo che hanno acquisito il diritto di partecipare al Festival sono stati selezionati stasera in diretta su Rai 1.

I Campioni del 71° Festival di Sanremo 2021:

  • Francesco Renga – “Quando trovo te”
  • Coma_Cose – “Fiamme negli occhi”
  • Gaia – “Cuore amaro”
  • Irama – “La genesi del tuo colore
  • Fulminacci – “Santa Marinella
  • Madame – “Voce
  • Willie Peyote – “Mai dire mai (La locura)
  • Orietta Berti – “Quando ti sei innamorato
  • Ermal Meta – “Un milione di cose da dirti
  • Fasma – “Parlami
  • Arisa – “Potevi fare di più
  • Gio Evan – “Arnica
  • Måneskin – “Zitti e buoni
  • Malika Ayane – “Mi piace così
  • Aiello – “Ora
  • Max Gazzè con la Trifluoperazina Monstery Band – “Il farmacista
  • Ghemon – “Momento perfetto
  • La Rappresentante di Lista – “Amare
  • Noemi – “Glicine
  • Random – “Torno a te
  • Colapesce e Dimartino – “Musica leggerissima
  • Annalisa – “Dieci
  • Bugo – “E invece sì
  • Lo Stato Sociale – “Combat pop
  • eXtraliscio feat. Davide Toffolo dei Tre Ragazzi Allegri Morti – “Bianca luce nera
  • Francesca Michielin e Fedez – “Chiamami per nome

Tra gli artisti che potrebbero rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2021 troviamo tanti graditi ritorni, a partire da ex vincitori come Francesco Renga ed Ermal Meta, oltre a Big del calibro di Max Gazzè e persino Orietta Berti. In gara anche Fedez con Francesca Michielin. Ma il cast preparato da Amadeus quest’anno vede la presenza di numerosi giovani, rappresentanti dei vari generi più diffusi in Italia: dal pop all’indie, passando per il rap.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra gli artisti che ritornano a partecipare al Festival di Sanremo come la cantautrice Annalisa nel 2013 con “Scintille” (9º) e “Non so ballare” (Non qualificato), nel 2015 con “Una finestra tra le stelle” (4º), nel 2016 con “Il diluvio universale” (11º), nel 2017 vrebbe dovuto duettare con Ron nella serata dedicata alla cover con il brano “Insieme a te non ci sto più” ma, in seguito all’eliminazione del cantante, la collaborazione non è avvenuta, e nel 2018 con “Il mondo prima di te” (3º); la cantante e attrice Arisa nel 2008 vince SanremoLab (ora Area Sanremo) insieme a Simona Molinari, nel 2009 con “Sincerità” vince la categoria Nuove Proposte, nel 2010 con “Malamorenò” (9º), nel 2011 durante la serata denominata ‘Nata per unire’, dedicata al 150º anniversario dell’Unità d’Italia, è stata ospite duettando per l’occasione con Max Pezzali nel noto brano “Mamma mia dammi cento lire”, nel 2012 con “La Notte” (2º), nel 2014 con “Lentamente (il primo che passa)” (Non qualificato) e “Controvento” (1º),  nel 2015 è stata invece co-conduttrice della 65ª edizione del Festival di Sanremo, nel 2016 con “Guardando il cielo” (10º), nel 2018 è stata ospite per affiancare Giovanni Caccamo nel brano “Eterno”, in occasione della serata dedicata ai duetti, nel 2020 è stata sclusa a causa della somiglianza tematica tra la canzone proposta dalla cantante e il brano “Come mia madre” di Giordana Angi, ma in qualità di ospite ha partecipato per duettare con Marco Masini nella serata denominata Sanremo 70, dedicata all’omaggio dei brani che hanno fatto parte della storia della manifestazione, con una cover di “Vacanze romane” dei Matia Bazar e nel 2019 con “Mi sento bene” (8º); il cantautore, musicista, attore e scrittore Bugo nel 2020 in coppia con Morgan con il brano “Sincero” (squalificato); il cantautore, compositore e polistrumentista albanese naturalizzato italiano Ermal Meta nel 2006 con gli Ameba 4 e il nella sezione Giovani con il brano “Rido… forse mi sbaglio” (venendo tuttavia eliminato alla prima serata), nel 2010 con La Fame di Camilla nella sezione Giovani il brano “Buio e luce”, nel 2015 tra le Nuove Proposte con il brano “Odio le favole” (3º); nel 2017 nella sezione “Big” con il brano “Vietato morire” (3º); nel 2018 in coppia con Fabrizio Moro con il brano “Non mi avete fatto niente” con cui hanno rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest, svoltosi a Lisbona, classificandosi poi in quinta posizione); il rapper Fasma nel 2020 tra le Nuove Proposte con il brano “Per sentirmi vivo” (3º); la cantautrice e polistrumentista Francesca Michielin nel 2012 è stata ospite come duettante con Chiara Civello  e il brano “Al posto del mondo”, nel 2016 con “Nessun grado di separazione” classificata seconda dietro a gli Stadio che hanno rinunciato di partecipare all’ESC e la Rai l’ha scelto per rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest con “No Degree of Separation” (16º); il cantautore Francesco Renga nel 1991 fra i Giovani del Festival col brano “L’uomo che ride”, nel 2001 fra i Givoani con il singolo “Raccontami…”, nel 2002 nella categoria “Campioni” con “Tracce di te” (8º), nel 2005 con “Angelo” (1º), nel 2009 con “Uomo senza età” (4º), nel 2011 duetta con i Modà ed Emma per il brano “Arriverà”, nel 2012 con il brano “La tua bellezza” (8º), nel 2014  con i brani “A un isolato da te” (Non qualificato) e “Vivendo adesso” (4º), nel 2018 come super ospite cantando insieme a Claudio Baglioni, Nek e Pezzali il brano “Strada facendo”, nel 2019 con il brano “Aspetto che torni” (15º)); il  rapper e cantautore Ghemon nel 2019 con il brano “Rose viola” (12º); il cantautore e rapper Irama nel 2016 nella categoria “Nuove Proposte” con “Cosa resterà” (7º), nel 2019 nella categoria “Campioni” con la canzone “La ragazza con il cuore di latta” (7º); il gruppo musicale Lo Stato Sociale nel 2018 con la canzone “Una vita in vacanza” (2º), nel 2019 in qualità di ospiti con Renato Pozzetto, cantando il brano “E la vita, la vita”; la cantautrice Malika Ayane nel 2009 nella categoria Nuove Proposte con “Come foglie” (2º), nel 2010 nella categoria Artisti con “Ricomincio da qui” (5º), nel 2013 con “Niente” (Non qualificato) e “E se poi” (4º), nel 2015, con “Adesso e qui (nostalgico presente)” (3º); il  cantautore e bassista Max Gazzè nel 1999 nella categoria “Giovani” con il brano “Una musica può fare” (8º), nel 2000 con “Il timido ubriaco” (4º), nel 2008 con la canzone “Il solito sesso” (12°), nel 2012 come ospite assieme a Dolcenera duettando la canzone “Ci vediamo a casa”, nel 2013 con i brani “I tuoi maledettissimi impegni” (Non qualificato) e “Sotto casa” (7º), nel 2018 con la canzone “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno” (6º); la cantautrice e personaggio televisivo Noemi nel 2010 nella categoria “Campioni” con “Per tutta la vita” (4º), nel 2012 con “Sono solo parole” (3º), nel 2014 con “Un uomo è un albero” (Non qualificato) e “Bagnati dal sole” (5º), nel 2016 con il brano “La borsa di una donna” (8º), nel 2018 con “Non smettere mai di cercarmi” (14º), nel 2019 in qualità di ospite, per cantare con Irama il brano “La ragazza con il cuore di latta” nella serata dedicata ai duetti; e la cantante e personaggio televisivo Orietta Berti nel 1966 con “Io ti darò di più” (6º), nel 1967 con “Io, tu e le rose” (5º), nel 1968 con “Tu che non sorridi mai” (Non finalista), nel 1969 con “Quando l’amore diventa poesia” (10º), nel 1970 con “Tipitipitì” (8º), nel 1974 con “Occhi rossi (Tramonto d’amore)” (3º), nel 1976 con “Omar” (11º), nel 1981 con “La barca non va più” (Finalista), nel 1982 con “America in” (Non finalista), nel 1986 con “Futuro” (6º), nel 1989 presenta alle selezioni del Festival di Sanremo “Tarantelle”, scartata perché il testo viene giudicato troppo accusatorio nei confronti della classe politica, nel 1992 in coppia con Giorgio Faletti con “Rumba di tango” (Non finalista), nel 1997 conduce Sanremo Giovani, nel 1999 conduce Sanremo Notte

Tra li artisti che esordiscono per la prima volta al Festival di Sanremo come il cantante Aiello che ha partecipato alle audizioni per la categoria “Nuove proposte” del Festival di Sanremo 2011, ma non riesce a qualificarsi tra i finalisti (arrivando comunque tra i primi 50 su oltre 700 cantanti); il cantautore, produttore discografico e musicista Colapesce e il cantautore e musicista Dimartino; il duo musicale indie-pop rap Coma_Cose; il gruppo musicale eXtraliscio feat. il fumettista, cantante e chitarrista Davide Toffolo frontman dei Tre Ragazzi Allegri Morti, Fedez (in duetto con Francesca Michielin), il cantautore Fulminacci, la cantautrice Gaia, lo scrittore e cantautore Gio Evan, ill gruppo musicale La Rappresentante di Lista, la rapper e cantante Madame, il gruppo musicale Måneskin, La Trifluoperazina Monstery Band (insieme a Max Gazzè), il rapper Random e il rapper e cantautore Willie Peyote.

L’organizzazione tradizionalmente non comunica i nomi degli artisti della sezione Campioni che hanno inoltrato domanda ma non sono stati selezionati per le serate finali. Secondo alcune fonti, e dichiarazioni degli stessi cantanti, tra gli esclusi vi sarebbero: Giulia Luzi, Morgan, Valeria Marini, Claudio Lippi, Giacomo Celentano, Leo Gassmann, Motta, Mr. Rain, Michele Bravi, The Kolors, Fede, Donatella Rettore, Tommaso Paradiso, Margherita Vicario, Max Arduini, Mietta, Loredana Errore, Marco Carta, Rossana Casale con Mariella Nava e Grazia Di Michele, Fast Animals and Slow Kids e i Jalisse.

Le Nuove Proposte del 71° Festival di Sanremo 2021 (tutti esordienti): 

  • Gaudiano – “Polvere da sparo” (Luca Gaudiano, Francesco Cataldo – Luca Gaudiano, Francesco Cataldo)
  • Folcast – “Scopriti” (Daniele Folcarelli, Tommaso Colliva, Raffaele Scogna – Daniele Folcarelli, Tommaso Colliva, Raffaele Scogna)
  • Greta Zuccoli – “Ogni cosa sa di te” (Greta Zuccoli – Greta Zuccoli)
  • Davide Shorty – “Regina” (Davide Sciortino, Claudio Guarcello, Davide Savarese, Emanuele Triglia – Davide Sciortino, Claudio Guarcello, Davide Savarese, Emanuele Triglia)
  • WrongOnYou – “Lezioni di volo” (Marco Zitelli, Adel Al Kassem, Riccardo Sciré – Marco Zitelli, Adel Al Kassem, Riccardo Sciré)
  • Avincola – “Goal!” (Simone Avincola – Simone Avincola)
  • Elena Faggi – “Che ne so” (Elena Faggi, Francesco Faggi – Elena Faggi, Francesco Faggi)
  • Dellai – “Io sono Luca” (Luca Dellai, Matteo Dellai – Luca Dellai, Matteo Dellai)

Tra i finalisti di AmaSanremo 2020 non selezionati vanno comunque menzionati gli altri artisti in gara che sono stati: I Desideri con “Lo stesso cielo”, HU con “Occhi Niagara”, M.E.R.L.O.T con “Sette volte” e Le Larve con “Musicareoplano”, mentre tra i vincitori di Area Sanremo TIM 2020 non selezionati vanno comunque menzionati gli altri artisti in gara che sono stati: Luca D’Arbenzio con “Cenere”, Mirall con “Padre nostro”, Federica Marinari con “Dimenticato (MAI)”, Francesca Miola con “La costola di Adamo”, Aurora Fadel con “Profumo di Lavanda” e Guasto con “In che senso”.

Ecco il programma serata per serata:

  • Prima Serata (martedì 2 marzo 2021). Si alzerà il sipario sul palco del Teatro Ariston e verranno eseguite 13 canzoni in gara della sezione CAMPIONI e 4 canzoni della sezione NUOVE PROPOSTE: per le prime verrà stilata una graduatoria parziale, fra le seconde ne verranno scelte due per partecipare alla finale nella quarta serata.
  • Seconda Serata (mercoledì 3 marzo 2021). Esecuzione delle altre 13 canzoni in gara della sezione CAMPIONI e verrà stilata un’altra graduatoria parziale. Alla fine della puntata le classifiche parziali delle prime due serate verranno unite per ottenerne una totale. Esecuzioni delle altre 4 canzoni in gara della sezione NUOVE PROPOSTE con il passaggio di due alla finale della quarta serata.
  • Terza Serata (giovedì 4 marzo 2021)  SANREMO 70. Esecuzione da parte dei 26 CAMPIONI, una canzone edita scelta fra i grandi brani della canzone d’autore. Gli Artisti potranno scegliere di esibirsi insieme ad artisti ospiti italiani o stranieri. Le esibizioni saranno votate dall’orchestra e la classifica della serata farà media con le classifiche precedenti per ottenere una nuova graduatoria.
  • Quarta Serata (venerdì 5 marzo 2021). Esecuzione delle 26 canzoni in gara della sezione CAMPIONI e verrà stilata un’altra classifica che farà media con quella già esistente. Esecuzione nuovamente delle 4 canzoni rimaste in competizione della sezione NUOVE PROPOSTE. Al termine della serata verrà proclamata la canzone/artista Vincitrice della sezione NUOVE PROPOSTE.
  • Quinta Serata – Serata Finale (sabato 6 marzo 2021). Esecuzione delle 22 canzoni in competizione della sezione CAMPIONI e verrà stilata un’altra classifica che farà media con quella già esistente. Tutte le votazioni precedenti saranno azzerate e le prime tre canzoni classificate verranno rieseguite e rivotate. Al termine della serata verrà proclamata la canzone/artista Vincitrice della sezione CAMPIONI. Verranno proclamati anche un secondo e un terzo classificato.

Il vincitore del Festival di Sanremo 2021 all’Eurovision Song Contest 2021, che si terrà a Rotterdam nei Paesi Bassi.  Il regolamento del Festival al riguardo così cita: 

L’Artista vincitore del 71° Festival della Canzone Italiana (sezione CAMPIONI) parteciperà, in rappresentanza dell’Italia, all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest, su richiesta di RAI.

Gli Artisti interessati all’eventuale partecipazione alla manifestazione e le rispettive Case discografiche saranno tuttavia tenuti a consegnare preventivamente a RAI – nelle tempistiche che saranno da quest’ultima indicati sulla base delle esigenze produttive della manifestazione – il modulo di accettazione alla partecipazione all’ Eurovision Song Contest 2021 (fornito dall’Organizzazione del Festival) debitamente firmato.

Nel caso che l’Artista vincitore del Festival non consegni il modulo nei tempi indicati, RAI si riserva il diritto di scegliere l’Artista che la rappresenterà all’Eurovision Song Contest secondo propri criteri, senza che il suddetto Artista vincitore abbia nulla a pretendere.

Al momento sono 22 i Paesi che hanno confermato l’artista scelto per l’edizione 2020 cancellata a causa della pandemia da COVID-19: Australia – Montaigne, Austria – Vincent Bueno, Azerbaigian – Efendi, Belgio – Hooverphonic, Bulgaria – VICTORIA, Georgia – Tornike Kipiani, Grecia – Stefania, Irlanda – Lesley Roy, Islanda – Daði & Gagnamagnið, Israele – Eden Alene, Lettonia – Samanta Tīna, Malta – Destiny, Moldavia – Natalia Gordienko, Paesi Bassi – Jeangu Macrooy, Repubblica Ceca – Benny Cristo,Romania – ROXEN, San Marino – Senhit, Serbia – Hurricane,  Slovenia – Ana Soklič, Spagna – Blas Cantó, Svizzera – Gjon’s Tears e Ucraina – GO_A Band. 

Altri 12 Paesi, invece, sceglieranno un nuovo rappresentante attraverso una nuova selezione nazionale: Albania – Festivali i Këngës 59, Cipro – Elena Tsagkrinou con “El Diablo”, Croazia – Dora 2021., Danimarca – Dansk Melodi Grand Prix 2021, Estonia – Eesti Laul 2021, Finlandia – Uuden Musiikin Kilpailu 2021, Francia – Eurovision France, c’est vous qui décidez, Germania – Selezione interna, Italia – Festival di Sanremo 2021, Lituania – Pabandom iš naujo! (Let’s try again!) 2021, Norvegia – MGP 2021, Portogallo – e Svezia – Melodifestivalen 2021. 

Infine Armenia, Bielorussia, Macedonia del Nord, Polonia, Regno Unito e Russia hanno confermato la loro partecipazione all’Eurovision 2021, ma non hanno ancora deciso se optare per un nuovo rappresentante o confermare l’artista del 2020.

Per scoprire metodi di votazione, classifiche, premi e altri dettagli leggi il Regolamento Sanremo 2021, Modifica al regolamento del 14/12/2020Modifica al Regolamento del 17/12/2020, Regolamento Sanremo Giovani 2020, Modifica al regolamento del 25/09/2020, Regolamento televoto Sanremo Giovani, Risultato votazioni Sanremo Giovani, Regolamento televoto AmaSanremo, Risultati votazioni AmaSanremo

Dopo la vittoria al Festival di Sanremo 2020, Diodato avrebbe dovuto rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2020 con “Fai rumore” (brano che ha inoltre vinto il Premio della Critica “Mia Martini” e il Premio della Sala Stampa “Lucio Dalla”), ma a causa della sopraggiunta pandemia di COVID-19 che ha spinto l’EBU-UER a cancellare l’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest, per la prima volta dal 1956.

Diodato successivamente non viene riconfermato, ma l’artista è stato comunque tra i protagonisti, dell’evento ‘Eurovision: Europe Shine a Light’ (programma televisivo andato in onda il 16 maggio 2020 in sostituzione della finale dell’Eurovision Song Contest 2020 con l’intenzione di celebrare i 41 partecipanti che erano stati selezionati per l’edizione della rassegna musicale, cancellata), esibendosi nell’occasione all’Arena di Verona con la già citata “Fai Rumore” e con una versione acustica di “Nel blu dipinto di blu”, nella quale ha cantato da solo.

L’Italia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dal un cantautore italiano, noto per aver vinto il Festival di Sanremo 2019, e il suo brano “Soldi”, pubblicato il 6 febbraio 2019 come unico estratto dalla seconda ristampa del primo EP Gioventù bruciata.

“Soldi” è stato scritto dallo stesso interprete in collaborazione con Dario Faini e Charlie Charles. Nel testo è presente una frase in arabo, che l’artista ha dichiarato essere uno dei pochi ricordi della sua infanzia in tale lingua. La canzone fa parte di un “racconto” del tema dell’abbandono familiare iniziato con il precedente brano Gioventù bruciata. Il videoclip, diretto da Attilio Cusani, è stato pubblicato il 5 febbraio 2019 sul canale YouTube del cantante.Intento a tatuare Mahmood è il celebre tatuatore italiano Gian Maurizio Fercioni, noto per aver aperto il primo tattoo studio in Italia nel 1970.

Il brano ha vinto il Festival di Sanremo 2019, guadagnando il diritto di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, in Israele. Mahmood ha presentato “Soldi” durante la seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest 2019 del 16 maggio, e si è esibito per 22º nella finale del 18 maggio successivo. Al termine del voto si è classificato 2º su 26 partecipanti con 472 punti, di cui 253 dal televoto e 219 dalle giurie, classificandosi rispettivamente terzo e quarto nelle due votazioni; è stato il più votato dal pubblico di Croazia, Malta, Spagna e Svizzera, e il più popolare fra le giurie di Belgio, Croazia, Germania, Macedonia del Nord, Malta e San Marino.

“Soldi” ha debuttato all’81º posto della classifica italiana ufficiale Top Singoli nella 6ª settimana del 2019, con due giorni di vendite. Il 10 febbraio, successivamente alla sua vittoria a Sanremo, il brano ha raggiunto la vetta della classifica iTunes italiana e ha accumulato oltre un milione e mezzo di riproduzioni su Spotify nell’arco di 24 ore, diventando il 40º brano più ascoltato del giorno sul servizio di streaming a livello globale, sancendo il record per un artista italiano. Inoltre, sulla stessa piattaforma, la canzone è risultata il brano italiano più riprodotto di sempre nell’arco di una settimana di rilevamento, da venerdì 8 febbraio a giovedì 14 febbraio, totalizzando la cifra di oltre 9 milioni di stream. La settimana successiva il brano ha raggiunto la vetta della classifica FIMI ed è stato certificato disco d’oro. Una settimana dopo ha raggiunto il disco di platino. Nella settimana immediatamente successiva a Sanremo Soldi è stato il brano più trasmesso in radio in Italia e il terzo più trasmesso sui canali televisivi musicali.

Il giorno dopo la finale dell’Eurovision “Soldi” è rientrata al 34º posto della classifica globale giornaliera di Spotify con oltre 1,6 milioni di riproduzioni, ottenendo il suo numero maggiore di riproduzioni in una giornata. Nella settimana dopo l’Eurovision è risultata l’ottavo brano più acquistato sulle piattaforme digitali in Europa.

L’Italia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1956 ed è tra i paesi fondatori della manifestazione, che si ispira al Festival di Sanremo.

Il paese ha vinto la competizione due volte: la prima volta nell’edizione 1964 svoltasi a Copenaghen con l’allora sedicenne Gigliola Cinquetti e la canzone “Non ho l’età (per amarti)”, la seconda nel 1990 a Zagabria con Toto Cutugno e la canzone “Insieme: 1992”. A seguito di queste vittorie l’Italia ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1965 a Napoli, e l’edizione 1991 a Roma.

A seguito di queste vittorie l’Italia ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1965 a Napoli, e l’edizione 1991 a Roma.

La RAI, dopo il 1997, ha interrotto la sua partecipazione all’Eurovision Song Contest e ne ha sospeso anche la trasmissione. Nel 2011 ritorna dopo 14 anni dall’ultima partecipazione.

L’Italia è tra i paesi fondatori dell’Eurovision Song Contest, che si ispira al Festival di Sanremo. Molti artisti italiani hanno partecipato all’Eurovision Song Contest nel corso degli anni come rappresentanti di altre nazioni. Inoltre, è il membro dei “Big Five” che conta all’attivo meno partecipazioni: solo 40 contro le oltre 50 degli altri quattro Paesi. 

Da quando è tornata, è arrivata per cinque volte nella Top 10 con due podi nel 2011 e 2015.