Sanremo 2021: Su RaiPlay sono disponibili le interviste esclusive ai 26 Campioni di Sanremo 2021

Il cast di Sanremo 2021 annunciato da Amadeus è uno dei più sorprendenti e coraggiosi della storia del Festival. Perché sono tantissimi, sono giovanissimi, e perché prosegue nel percorso di aderenza al pop contemporaneo già iniziato nella scorsa edizione. E per la presenza massiccia di esordienti: dei 26 brani in gara, ben 13 (e mezzo) saranno interpretati da artisti o gruppi al debutto nella categoria dei Campioni. Ma alcuni nomi potrebbero suonare estranei al grande pubblico. Per questo abbiamo deciso di pubblicare le interviste esclusive ai 26 Campioni di #Sanremo2021 che sono disponibili su #RaiPlay

Aiello presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Ora”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Aiello farà il suo esordio al Festival di Sanremo 2021 con il brano “Ora”, di cui ha scritto il testo e la musica.

Dopo un’estate in cui il pubblico ha potuto apprezzare il singolo “Vienimi (A Ballare)”, ora il cantautore è pronto per una nuova sfida artistica. Aspettando il nuovo album la cui uscita è prevista per il prossimo anno e che arriverà a due anni da ‘Ex-Voto’.

“Il mio stato d’animo rispetto a questa partecipazione è quello di una persona sorpresa che ha voglia di fare festa e incontrare molte persone vista l’occasione importante e unica. Questo Sanremo rappresenta la rinascita un pò per tutti. Torneremo ad emozionarci senza avere paura. Speriamo senza avere paura di abbracciarci. Mi manca il contatto fisico, così come i concerti dal vivo.”

Aiello ha dichiarato RaiPlay: “La mia canzone si chiama “Ora” e parla di quando non riusciamo a superare una storia passata che ci ha fatto male. Chi viene dopo si prende la parte peggiore di noi, che sembra quella peggiore, ma non lo è… Facciamo la figura degli strxxxi, ma non lo siamo. Le sonorità di “Ora” sono un mix di generi. La contaminazione è quello che più mi diverte nel fare musica. Si tratta di un pop contemporaneo nel quale convivono Pop, cantautorato, suoni più street e urban.”

Annalisa presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Dieci”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Annalisa torna in gara nel 71esimo Festival di Sanremo. La sua è la quinta partecipazione dopo quella del 2013, del 2015, del 2016 e l’ottimo terzo posto del 2018 con “Il mondo prima di te”.

Annalisa ha dichiarato RaiPlay: “Mi approccio a questo Festival con grandissimo entusiasmo, con grandissima voglia di esserci, orgoglio anche di esserci per tantissimi motivi… ma in realtà il motivo più evidente a tutti è la voglia di ripartire, di dimostrare che le cose si fanno, che si va avanti. Essere un questo Festival è un grande orgoglio.”

Ecco come Annalisa ha raccontato la sua canzone che arriva a festeggiare i suoi primi dieci anni di carriera: “La mia canzone si chiama “Dieci” ed è una sorta di mia dichiarazione d’amore nei confronti della musica. È la storia di questo amore che non vuole finire, quindi si aggrappa alle ultime volte che poi alla fine non sono mai le ultime. Al tempo stesso c’è dentro ovviamente tutto quello che io provo in questo momento, la grinta, la voglia di non arrendersi, di ripartire e anche la voglia di condividere appunto la mia musica con le persone, cosa che faccio da dieci anni. E così colgo l’occasione, questa splendida occasione del Festival di Sanremo, per condividere questa mia festa personale per farla diventare anche di tutte le persone che avranno voglia di ascoltarmi. La mia canzone è una canzone emozionante, è una canzone emotiva dove c’è davvero un grosso coinvolgimento mio personale. Le sonorità sono quelle di una ballad moderna e c’è l’elettronica mitigata dal calore degli strumenti veri suonati. È un bell’equilibrio tra questi mondi che sono al servizio del testo, del racconto delle parole, che per me è sempre la cosa più importante.”

Arisa presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Potevi fare di più”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Arisa torna in gara nel 71esimo Festival di Sanremo. La sua è la settima partecipazione dopo quella del 2009, dove vinse nelle “Nuove Proposte”, del 2010, del 2012, del 2014, del 2016 e del 2019, quando partecipò arrivando ottava con “Mi sento bene”. La nuova canzone pare vedere Gigi D’Alessio tra i nomi coinvolti nella scrittura.

Arisa ha dichiarato RaiPlay: “Mi preparo a fare questo Festival con tantissima gioia, tantissima gratitudine, con la voglia di cantare ed esibirmi. Quest’anno ci ha relegati un pò alla bricioline, invece io sono un animale da palco, voglio esibirmi e cantare, è la cosa che mi rende più felice al mondo. È la cosa per cui ho vissuto tutta la vita, è il sogno. Sono felice di essere qui per cantare. In questi mesi la cosa che mi è mancata di più è andare al cinema, andare ai concerti, fare tanti concerti, riuscire ad avere un rapporto con i miei fan, chi mi conosce sa che per me è molto importante. Si riparte con grande slancio e si riparte con ancora più voglia di fare questo lavoro e di vivere”.

Bugo presenta, in esclusiva per RaiPlay, “E invece sì”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. È passato poco meno di un anno da quando Bugo abbandonò il palco dell’Ariston dopo l’ennesimo sopruso di Morgan che senza preavviso cambiò il testo di “Sincero”.

Ora il cantautore nato a Rho, ma cittadino del mondo, torna al Festival con il brano “E invece sì”, che porta la sua firma e quella di Simone Bertolotti e Andrea Bonomo, coautori presenti nell’album Cristian Bugatti uscito lo scorso febbraio.

“Io vivo l’occasione della mia vita, quindi vivo Sanremo con grande trasporto, entusiasmo. Lì porterò la mia grinta, la mia voglia di fare, la voglia di divertirsi perché è proprio nel mio carattere. Sanremo deve essere rinascita in tutti i sensi e quindi mi auguro che anche le persone guardando il Festival, ritrovino l’entusiasmo al di là di tutta la negatività che purtroppo ci ha colpito nel 2020.”

Così Bugo descrive E Invece Sì in un video postato su Rai Play: “La canzone che porto a Sanremo si intitola ‘E invece si’, ed è un brano a cui tengo tanto, così come quello dello scorso Festival. Ha un taglio molto classico, nel senso che rientra nel genere Musica Leggera Italiana.”

Colapesce e Dimartino presentano, in esclusiva per RaiPlay, “Musica Leggerissima”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Esordio sanremese per Colapesce e Dimartino. Dopo aver pubblicato l’album ‘I Mortali’, i due cantautori sono pronti per una nuova esperienza musicale.

“Siamo ‘carichini’ per questo Festival, che rappresenta la rinascita. La musica che torna, così, al centro in maniera più imponente rispetto ad altri anni. Siamo molto, molto felici perchè ci manca suonare. La musica è la nostra vita e il nostro lavoro. In questo momento il mondo della cultura è stato oscurato e tutti abbiamo bisogno di rinascere. Ci piace pensare che questo Sanremo può essere il primo gradino verso la risalita.”

I due artisti nelle scorse settimane sono stati tra i protagonisti di Indie Jungle, il programma cult di Sky Arte.

Colapesce sarà ospite di Cocoricò, il nuovo singolo di Samuel in uscita il prossimo primo gennaio.

“Musica Leggerissima” è stata scritta da Colapesce e Dimartino, insieme ai produttori Federico Nardelli e Giordano Colombo.

“La canzone che abbiamo presentato è un pop esistenzialista che unisce la nostra anima di autori a quella della canzone pop per antonomasia.”

I due artisti fanno parte del roster dell’etichetta Numero Uno, la storica etichetta fondata da Lucio Battisti e Mogol, recentemente rinata.

Coma_Cose presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Fiamme negli Occhi”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Nome a sorpresa per il Festival di Sanremo 2021. Debuttano, infatti, i Coma_Cose, una delle rivelazioni della musica indipendente degli ultimi anni.

“Noi siamo qua per fare qualcosa di nuovo perchè ci piace spingerci oltre. Sarà molto molto emozionante. La parola che ci manca di più è libertà. Ci mancano le cose piccole di tutti i giorni, ma anche i viaggi, i concerti. Speriamo pian piano di ritornare alla normalità.”, queste le loro parole a proposito della partecipazione alla kermesse. Un pensiero, invece, legato al periodo che stiamo vivendo.

Il brano che presenteranno sul palco dell’Ariston è “Fiamme negli Occhi” e porta la firma di Fausto e Francesca, ovvero proprio i Coma_Cose.

Coma_Cose ha dichiarato RaiPlay: “La canzone parla della nostra storia fatta di alti, bassi, di difficoltà, ma anche di momenti importanti come questo. A Sanremo ci stiamo approcciando con un pò di sana scaramanzia e stiamo molto con i piedi per terra. Ci teniamo ad affermare che siamo una coppia nella vita e nel lavoro e ci piace questa idea. Vogliamo trasmettere l’idea che due persone si possono unire e fare qualcosa di bello insieme. Un progetto che ora è qua e chissà dove andrà a finire.”Fiamme negli Occhi” ha una sonorità da viaggio in macchina. C’è dentro un pò di tutto. È partita con la chitarra acustica sul divano. Ha quel mood da canzone da spiaggia, ma il vestito porta in tante altre cose, che fanno parte del nostro background. C’è l’elettronica, ci sono sonorità vintage, tutto insieme. Siamo contenti perchè è una fotografia di quello che facciamo.”

Ermal Meta presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Un milione di cose da dirti”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Nel 2021 Ermal Meta tornerà per la quarta volta al Festival di Sanremo a consacrare un percorso artistico legato a doppio filo con la kermesse che lo ha visto diventare uno dei cantautori più amati dal pubblico.

Dopo il ritorno da solista nel 2016, tra i giovani, Ermal è tornato nel 2017 conquistando il terzo posto con “Vietato morire” per poi arrivare alla vittoria nel 2018 al fianco di Fabrizio Moro con “Non mi avete fatto niente”.

Riguardo a questo ritorno il cantautore ha dichiarato a RaiPlay: “Questo Festival lo affronterò con uno stato d’animo diverso rispetto agli altri perché è una canzone diversa alle altre che ho portato in passato e sicuramente quello che ci sarà in comune con le altre volte in cui ho partecipato è sicuramente una grande gioia e una grande voglia di condividere tutto quello che faccio con gli altri. Rinascita è il tema del nuovo Sanremo ed è un tema bellissimo anche perché l’anno che abbiamo passato, che stiamo ancora passando, in realtà non è stato facile ma sto dicendo qualcosa di estremamente scontato. Quello che mi manca di più sono i concerti per quanto mi riguarda. Quindi i concerti portano a pensare a persona che stanno vicine, a gente che non ha paura di abbracciarsi e di stare ad un millimetro l’uno dall’altro, questo è quello che mi manca di più.”

Ecco come, brevemente, Ermal racconta il suo nuovo brano in gara al 71esimo Festival: “La canzone che  porto al Festival è una canzone d’amore. Adesso raccontare di cosa parla una canzone è molto difficile. È una semplicissima canzone d’amore. Le sonorità del brano non sono particolarmente definite, è una canzone molto rarefatta, quindi non saprei cosa dire… poi la musica è fatta per le orecchie non per le parole.”

Extraliscio feat Davide Toffolo presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Bianca luce nera”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Gli Extraliscio e Davide Toffolo sono la grande sorpresa di Amadeus per il Festival di Sanremo 2021. La band, che si è formata nel 2014 in Romagna, è composta da Mirco Mariani, Moreno il Biondo e Mauro Ferrara. 

Il grande pubblico li conosce per aver composto “GiraGiroGiraGi”, sigla ufficiale del Giro d’Italia 2020. A settembre 2020 sono protagonisti del film ‘Extraliscio – Punk da balera’, presentato al Festival del Cinema di Venezia 2020 e al Bellaria Film Festival, realizzato da Elisabetta Sgarbi.

“Siamo un gruppo che porta avanti questa missione per conto del liscio. Nel ballo, l’abbraccio è fondamentale. La musica è d’ascolto e da ballo. Noi tutti abbiamo suonato per anni nelle balere. Senza il ballo facciamo fatica.”, queste le loro parole rilasciate a RaiPlay.

Davide Toffolo, invece, è il frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti, ma anche un chitarrista e un fumettista. Con il gruppo lo scorso anno ha festeggiato 25 anni di carriera e in primavera ha pubblicato il singolo “Quando”, un inno all’unità di intenti.

“Siamo un gruppo punk da balera e siamo a Sanremo con “Bianca luce nera”, una canzone che parla dei contrari, dei rovesciamenti, delle rotazioni e di tutto quello che un giorno trovi così e il giorno dopo è cosà. Il brano ha una sonorità che batte, batte forte, poi a un certo punto si accendono le luci. Le luci cominciano a pulsare e… Davide farà aprire la balera e dialogherà con un clarinetto in Do.”

Fasma presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Parlami”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. È passato solo un anno dal suo debutto sul palco dell’Ariston con “Per Sentirmi Vivo” (certificato disco di platino), ma ora Fasma torna al Festival di Sanremo e questa volta nella categoria principale.

“Parlami” è il titolo del brano che il giovane artista romano ha composto nel testo e nella musica e che porterà in gara: “Affronterò Sanremo quest’anno non sarà più l’ansia come l’anno scorso, ma con sicurezza. La cosa che mi ha toccato di più in questo periodo è non riuscire a guardare le persone totalmente in faccia. A volte le persone che già si nascondevano ora lo faranno ancora di più.”

Fasma ha dichiarato RaiPlay: “Il pezzo che abbiamo portato si chiama “Parlami”. Non vi dico di cosa tratta poiché ogni persona si potrà immaginare nel testo la propria esperienza. Le sonorità che abbiamo scelto per il pezzo ci appartengono e sono l’evoluzione dell’anno scorso, ma con qualcosa di totalmente nuovo. Penso che siamo cresciuti dall’anno scorso.La rinascita è il tema più importante di quest’anno. Gli artisti possono insegnare la voglia di ricominciare e di non farsi fermare da questo mondo, indipendentemente da quello che succede.”

Francesca Michielin e Fedez presentano, in esclusiva per RaiPlay, “Chiamami per nome”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. A marzo 2021 la cantautrice e il rapper torneranno a fare coppia dopo i grandi successi del passato con “Cigno nero” e “Magnifico”, questa volta lo faranno però dal palco del Festival di Sanremo dove Francesca torna per la seconda volta, dopo il secondo posto del 2016, e Fedez debutta.

Riguardo a questa partecipazione, tramite un video pubblicato su RaiPlay, la Michielin dichiara di avere: “Voglia di divertirsi, di godersi un momento di musica dal vivo dopo tanto tempo“. Fedez invece sente un senso di “Pacata rilassatezza che spero di mantenere nel tempo. Mi manca la musica dal vivo ed è il motivo per cui sono qua.”

Risposta su cui Francesca Michielin è completamente d’accordo: “Sicuramente la cosa che mi manca di più è pèroprio suonare. Ho avuto la fortuna di fare quest’estate un tour, però dall’ultima data in poi non si è più potuto fare nulla e quindi mi manca proprio la musica dal vivo.”

Riguardo all’argomento di cui parla il loro brano che è stato scritto da Francesca Michielin – Fedez – Mahmood – Davide Simonetta – Alessandra Raina, i due artisti raccontano quanto segue: “È una canzone che parla di rapporti umani, la prendo molto larga in realtà… diciamo le vicissitudini che si portano dietro le relazioni e i rapporti umani. Un brano dalle sonorità super fresche,  un’evoluzione, anche rispetto a quello che abbiamo fatto in passato. È una cosa comunque nuova rispetto a quello che abbiamo fatto… non vi diciamo di più… se non che si tratta di oop comunque… un mare del pop!.”

Fulminacci presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Santa Marinella”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Fulminacci torna a Sanremo. Dopo aver suonato all’Ariston in occasione della consegna del Premio Tenco 2019 per l’album ‘La Vita Veramente’, il cantautore romano è pronto per una nuova importante esperienza artistica.

“Il mio stato d’animo è gioia pura e infinita. Una cosa che mai mi sarei aspettato. Seguo il Festival fin da bambino ed essere dentro la televisione e farne parte è qualcosa di indescrivibile. C’è una grande eccitazione. La cosa che mi manca di più sono i concerti. In studio si può andare, il Festival si può fare, ma il concerto è qualcosa che manca e che tornerà. Mi manca il contatto con il pubblico, con la gente. Il Festival è un bel modo di dire a questo virus che ce la faremo.”

Il brano che Fulminacci porterà sul palco dell’Ariston si intitola “Santa Marinella” ed è stato scritto dallo stesso cantautore romano.

Fulminacci ha dichiarato RaiPlay: “È una storia d’amore basata su un racconto che mi è stato fatto da un amico. L’ho scritta due anni fa, ma parla molto anche di me. Il brano avrà sonorità tradizionali.”

Gaia presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Cuore amaro”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Gaia debutta al Festival di Sanremo 2021.La vincitrice dell’ultima edizione di Amici di Maria De Filippi, fresca della certificazione disco d’oro, oltre che per l’album ‘Genesi’ (e della ristampa ‘Nuova genesi’), anche per i singoli “Chega” e “Coco Chanel”.

Ecco come racconta questo ritorno sul palco la giovane artista: “Spero di affrontare questo Sanremo ansia, spero di non averla mai, spero di affrontarla con curiosità e felicità, cosa che è difficile, però non voglio affrontarlo con troppe pressione perché so che potrebbe togliermi dal motivo per cui sono qui che è fare musica e farla in maniera a più persone possibili. Mi manca abbracciare le persone, non sentirmi a disagio quando ci si saluta.. mi manca poter cantare davanti ad un pubblico, davanti ad un’energia… il live è bello perché c’è uno scambio, non è mai dare e basta. E mi manca tanto quello, poter sognare in  grande, invece adesso siamo tutti limitati. È una rinascita una bellissima che io ho usato tantissimo nell’ultimo periodo, perché mi sento in un momento di rinascita…”

Con poche parole, Gaia descrive la sua canzone su RaiPlay: “Per la prima volta non parlo d’amore, ma  una canzone che parla di me stessa, della mia storia. Il “cuore amaro” è il mio, racconta un pò la mia testardaggine nel non mollare, in maniera sincera. È  una canzone anche che a livello di arrangiamento, di mood e di produzione racconta la mia storia e ti porta un po’ nel Sud America però in maniera fresca, in maniera odierna… nel mio modo di fare musica.”

Ghemon presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Momento perfetto”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Ghemon, a due anni dalla partecipazione al Festival di Sanremo con “Rose Viola”, torna sul palco dell’Ariston con il brano “Momento Perfetto”. 

L’artista nel 2020 ha pubblicato l’album ‘Scritto nelle Stelle’, riconosciuto come uno dei migliori progetti discografici del 2020. Il disco è stato promosso anche dal singolo “Inguaribile e Romantico” feat. Malika Ayane.

“E allora, finalmente si può dire: sarò a Sanremo 2021!!!!!!!!!! Sono felice, felice, felicissimo. La canzone si chiama “Momento Perfetto”, scritta da me e composta insieme a Simone Privitera, Giuseppe Seccia e Daniele Raciti. Ci saranno tantissime altre cose da svelare, ma per adesso festeggio questa notizia. Musicalmente amo tanto variare, ma cosa vi dovete aspettare stavolta? Beh, io direi che il brano è un misto di generi: c’è dentro la techno, il goth-metal, una spolverata di country bluegrass, ma anche echi alla musica lounge che sentite in sottofondo negli ascensori degli alberghi. No, quest’ultima parte non é vera, ma mi sto immaginando la vostra faccia mentre leggete e sto molto ridendo. State ridendo anche voi, adesso, lo so. Come fate a non tifare per me?”

Ghemon descrive la sua canzone su RaiPlay: “È una canzone che parla di rivincite personali. È un pezzo particolarmente energico che spero faccia bene a tutte le persone che lo ascolteranno a marzo. C’è del rap, ma anche del soul, dello swing, del gospel. È una canzone molto divertente da urlare. Lo stato d’animo con cui affronterò Sanremo 2021 è prima di tutto di felicità perchè per me è una festa. Grande energia anche per voltare pagina dopo un anno difficile per tutti. Mi mancano i concerti e quindi incontrare le persone che vogliono bene alla mia musica. La musica è una conversazione, un dialogo e quindi non posso farla da solo.”

Gio Evan presenta, in esclusiva per RaiPlay, Arnica, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Gio Evan fa il suo esordio al Festival di Sanremo 2021 con il brano “Arnica”, che ha composto nel testo e nella musica.

Il suo approdo sul palco dell’Ariston è piuttosto curioso e arriva a coronamento di un percorso in cui l’artista ha esplorato numerosi linguaggi, tra cui la poesia e la scrittura.

Gio Evan durante questo strano 2020 ha pubblicato i singoli “Regali Fatti a Mano” e “Glenn Miller”, mentre lo scorso anno è uscito l’album ‘Natura Molta’, molto apprezzato dalla critica.

“Con che stato d’animo farò Sanremo? Questo mi piacerebbe un sacco saperlo. Mi piacerebbe adocchiare quello che ancora non so prevedere. Sono sempre un contenitore pieno di emozioni, quindi a priori posso considerare che ci sarà l’eccessiva timidezza, la gratitudine, la gioia, lo spavento e vediamo se riusciamo ad equilibrare meglio gli impatti. Rinascita è il nuovo tema che ha inaugurato Amadeus e mi piace come parola. Rinascita significa nascere ancora e non di nuovo. Questo vuol dire che sei sempre lì nel cerchio della vita.La pandemia mi ha portato delle mancanze, anche se mi sto impegnando a lavorare bene in silenzio nelle mie piccole meditazioni composte e solitarie. Quindi cerco di farmi venire vicino tutto quello che è lontano, ma non sempre ci riesco.”

Così Gio Evan racconta la sua canzone nell’intervista rilasciata a RaiPlay: “Arnica è una pianta perenne nonostante le sue ossature fragili e si trasforma. La sua metamorfosi è una crema, una pomata che va ad alleviare gli urti del mondo. Arnica è una canzone che ho usato come pomata e sono andato lì ad alleviare dove il mondo ha sbattuto contro me. Sarà una poesia. Sono più scrittore che cantautore. Vengo dagli alfabeti prima, dai silenzi. Tutto quello che canto è un dono che viene da una poesia troppo scodinzolante.”

Irama presenta, in esclusiva per RaiPlay, “La genesi del tuo colore”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Irama torna al Festival dopo il debutto del 2016, nella categoria Nuove proposte, il rilancio, grazie alla vittoria ad Amici di Maria De Filippi, e la nuova partecipazione alla kermesse, questa volta nel girone dei big, con “La Ragazza con il cuore di latta” nel 2019.

Ecco come il giovane cantautore ha raccontato questo ritorno ai microfoni di RaiPlay: “Affronterò questo Festival di Sanremo con una grande energia, la parola d’ordine sarà rinascita. Sono contento che si combini con la parola Genesi, che appunto è racchiusa nella mia canzone. La rinascita è una cosa meravigliosa, mi mancano tante cose nel mondo, possiamo definirlo, nel mondo di prima… vedere le persone a cui vuoi bene, passare anche una serena serata diciamo in giro… però sono convinto che tornerà presto e passerà.”

Ecco come Irama racconta la sua canzone, scritta completamente nel testo da lui, e composta nella musica da lui stesso con Dario Faini e Giulio Nenna: “La canzone in poche parole mi piace definirla un inno alla vita. Le sonorità della canzone sono molto colorate. Ci sono tante sfumature, tanti mondi che mi appartengono e anche tanti mondi che, devo dire, ho esplorato con questa canzone.”

La Rappresentante di Lista presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Amare”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina tornano sul palco del Teatro Ariston per il Festival di Sanremo 2021 dopo aver partecipato la scorsa edizione in qualità di ospiti di Rancore nella serata di giovedì interpretando “Luce”.

I due ragazzi, che fanno parte del roster dell’etichetta Numero Uno, hanno espresso la felicità di gareggiare con un post sui socia: “Eccoci qui, finalmente ve lo possiamo dire. Saremo a Sanremo. Che meraviglia! Avevamo una gran voglia di urlare la notizia a squarciagola. Saliremo sul palco della 71a edizione del festival e canteremo una canzone che si chiama “Amare”. A febbraio è stata una bella emozione calcare quel palco e questa volta ci sembra pazzesco tornare con tutta la nostra band. Provate a immaginare come ci sentiamo. Il palcoscenico per noi è una grande casa, piena di luci, di corpi, di vita e di musica. Ci piace pensare all’Ariston come un luogo che accoglierà la nostra canzone esattamente come hanno fatto tutti i palchi che abbiamo incontrato lungo la nostra strada, dal più piccolo al più grande, dal primo tour quasi dieci anni fa all’ultimo che non c’è mai stato fino al prossimo che ci sarà. Quante volte ci abbiamo scherzato su… quante volte abbiamo incrociato le dita… stasera lo possiamo dire, ci sentiamo felici, siamo fradici di gioia.”

Il brano che La Rappresentante di Lista porterà a Sanremo è “Amare” e porta la firma di Veronica e Dario: “È una canzone che parla di corpi, di vita, di comunità. Della ricerca di una rinascita, di un senso di libertà e d’amore. La canzone avrà più o meno le sonorità che stiamo cercando da anni nel nostro percorso musicale che poi troveremo anche nel nostro disco.È una canzone classica che poi esplode nel ritornello con molta energia. Ci avviciniamo a questo Festival con curiosità. Ci portiamo dietro i segni di un periodo devastante per l’essere umano, complicato, di crisi, ma per questo motivo anche di crescita. Ci sono stati degli errori che si sono fatti e molto probabilmente dovremo risorgere e questo mi emoziona molto. Su quel palco vedo già qualcosa in quella direzione. La musica è un grandissimo strumento per cambiare le cose. In questo periodo le cose che più ci sono mancate sono quelle più semplici e quotidiane, ma anche il confronto. Stare soli è stato molto pesante.”

Lo Stato Sociale presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Combat pop”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Un ritorno a Sanremo che profuma di divertimento e rinascita. Lo Stato Sociale, a tre anni dal sorprendente secondo posto con “Una Vita In Vacanza”, torna a Sanremo con un brano che promette di stupire.

“La prima volta non si scorda mai. La seconda si cambia tutto. Torniamo sul luogo del delitto dopo il delitto che ci ha cambiato la vita. Nel frattempo pare sia cambiato anche il mondo e ci ritroveremo a dividere il palco più grande con amici con cui abbiamo diviso i palchi più piccoli d’Italia per anni. É una cosa bella. Siamo una band senza leader, siamo cinque stronzi nella bellezza e accogliamo tutto quello che ci capita con l’ingenuità della scoperta. Anche per questo “Combat pop” non la canterà lodo, provate a indovinare chi lo farà.”, queste le parole postate dalla band bolognese sui social. 

Ecco come il gruppo ha raccontato questo ritorno ai microfoni di RaiPlay: “Il brano parla della necessità di abbattere le regole. Sarà un pezzo rock, ma anche kombat, ma anche pop. Sarà una canzone totale. A Sanremo 2021 ci approcciamo come… cacciatori di fagiani! Speriamo che sia la prima grande festa, visto che è un anno che non si può suonare…”

Non ci resta che attendere il Festival di Sanremo 2021 per scoprire quale divertente e arguta diavoleria proporrà Lo Stato Sociale.

Max Gazzè e la Trifluoperazina Monstery Band presenta, in esclusiva per RaiPlay, ‘Il farmacista’, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Tre anni dopo “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno” che gli valse il sesto posto finale al Festival 2018, Max Gazzè torna a Sanremo.

Per il cantautore romano si tratta della sesta volta sul palco dell’Ariston. L’artista come miglior risultato ha un quarto posto ottenuto nel 2000 con “Il Timido Ubriaco”, ma il successo dei suoi brani si è palesato dopo il Festival grazie alla radio.

Max Gazzè questa volta sarà accompagnato dalla Trifluoperazina Monstery Band.

“Vivrò il Festival come l’ho vissuto anche nelle edizioni precedenti. Mi preparo per fare una bella performance, per fare qualcosa che possa far divertire noi che lo facciamo, ma anche il pubblico da casa. In questo caso è una canzone ironica per cui ci sarà anche l’aspetto scenico che sarà importante e che accompagnerà la canzone. La parola ‘rinascita’ è il tema principale di questo festival, perché d’altronde è l’unico palcoscenico che possiamo calcare, quindi è giusto così!”

Il titolo della canzone che Max Gazzè e la Trifluoperazina Monstery Band è Il Farmacista.

“Non è una canzone seria, ma ironica. Il farmacista non è la persona, il soggetto farmacista, ma il protagonista di questa storia è colui che produce e propone soluzioni a dei problemi, attraverso qualsiasi rimedio, che sia naturale, che sia chimico. Quindi il farmacista in sé è un po’ come uno scienziato pazzo. Il brano è un rock andante, un rock a tempo rapido.”

Måneskin presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Zitti e buoni”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Dopo il grande successo del primo album, trainato nelle vendite dal singolo “Torna a casa”, e dalla ormai mitica figura di Marlena, i Måneskin debuttano nel 2021 al Festival di Sanremo dopo il discreto riscontro del singolo “Vent’anni”.

Ecco come racconta la giovane band il debutto su un palco così importante: “Sicuramente affrontiamo questo Sanremo con infinita carica e siamo felici e onorati di poter partecipare al Festival di Sanremo, che è uno dei palchi più importanti in assoluto, poi soprattutto dopo così pochi anni di carriera e a questa giovane età siamo davvero contenti. È come se ci stessero ridando la possibilità di suonare live e questa l’emozione più grande. Per quando riguarda la parola rinascita per noi è associata molto spesso all’inizio di un nuovo percorso musicale e la maturità che si è espressa durante questo periodo in cui abbiamo avuto tempo, anche durante il lockdown di sperimentare nuove forme di scrittura per quel che riguarda i nostri brani… abbiamo fatto un percorso di maturazione…“

I Måneskin sono molto criptici nel parlare del loro brano su RaiPlay: “Il pezzo che portiamo si chiama “Zitti e buoni” e parla principalmente di redenzione e voglia di spaccare il mondo con la musica. Per il resto non vi anticipiamo niente e aspettiamo che siate voi a sentire il pezzo e darci le vostre impressioni. Le sonorità della canzone sono attualmente un mistero, però possiamo dire che rispecchiano perfettamente i Måneskin.“

Malika Ayane presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Ti piaci così”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Malika Ayane tornerà al Festival di Sanremo sei anni dopo l’ultima volta. Nel 2015 la raffinata artista propose il brano ·”Adesso è Qui (Nostalgico Presente)” conquistando il terzo posto e il premio della critica.

Nel 2018 Malika ha pubblicato l’album ‘Domino’ e l’anno successivo è stata tra i giudici di X Factor.

“Sarà un festival strepitoso, ve lo prometto. Si sente ovunque la voglia di fare squadra e di esserci perché la musica avvicini e stringa tutti come in un abbraccio fortissimo. E a me piace così. Ci vediamo presto in riviera. Ps giuro che so il titolo della canzone”, questo il messaggio di Malika che su Instagram ironizza anche sul titolo del brano dimenticato in diretta su Rai 1 il giorno dell’annuncio della sua partecipazione al Festival. 

Ecco come Malika Ayane racconta questo ritorno ai microfoni di RaiPlay: “La mia canzone più che raccontare cerca di descrivere la sensazione che si prova quando ci si ritrova, ci si rivede e si sente un gran bisogno di esprimersi in qualunque forse. Semplicemente vivere e non esistere. Non so ancora bene che sonorità avrà la canzone. La sto provando a suonare in più modi possibili, in modo che la sensazione possa arrivare con efficacia. Questo Festival è il primo incontro pubblico dopo un momento difficile. L’essere umano che affronta questa cosa si trova con un pò di smarrimento, ma lo stato d’animo principale con cui mi muoverò è lo stupore. Voglio riprendere ogni cosa che prima si dava per scontata.”

Madame presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Voce”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Madame farà il suo esordio sul palco dell’Ariston con “Voce”. La giovanissima artista, che finora è apparsa in televisione solo tre volte, ha postato su Instagram una foto di lei bambina con una didascalia decisamente simbolica: “Vorrei prenderla in braccio e dirle che tra 10 anni parteciperà al Festival di Sanremo con la sua canzone.”

Madame ha descritto Voce in un video postato da Rai Play: “Sono Francesca in arte Madame. Ho 18 anni e quest’anno parteciperò al Festival di Sanremo con il pezzo ‘Voce’. È una canzone che parla della ricerca della propria voce quindi della propria identità in mezzo a tutto. Tutto il rumore e il caos del mondo, in modo da trovare se stessi. La sonorità della canzone sarà particolare, perché non si è mai sentita nei miei progetti fino ad ora e sicuramente sarà una bella botta emotiva. Lo stato d’animo con cui parteciperò a Sanremo sarà molto sereno. In realtà sarò molto tranquilla, quasi da non considerarmi in gara perché sono giovanissima e per me sarà una bellissima, grandissima esperienza.” 

La giovane artista, che per la composizione di Voce ha collaborato con DRD, proseguendo una collaborazione che la scorsa estate ha portato in scena il singolo “Defuera”, continua: “Quello che mi manca di più da un anno a questa parte sono sicuramente tutte le attività culturali, come cinema, teatri, musica, concerti e poi manca anche a me fare concerti perché comunque quest’anno sarebbe dovuto essere quello in cui avrei iniziato appunto a esibirmi regolarmente e purtroppo non sono riuscita a farlo. Sanremo sarà praticamente uno dei miei primi palchi.”

Noemi presenta, in esclusiva per RaiPlay, Glicine, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Noemi torna al Festival di Sanremo con “Glicine”, brano che porta la firma di Mahmood e Dardust, una coppia che in passato ha già dimostrato di saper vincere la kermesse.

L’ultima partecipazione della cantautrice romana risale al 2018, anno in cui presentò “Non Smettere Mai di Cercarmi”, brano che però non convinse pubblico e giuria e che si piazzò al 14° posto.

Così Noemi spiega il ritorno sul palco dell’Ariston: “Questo Sanremo lo affronterò con una grande emozione perchè questa riscoperta me lo fa vivere come se fosse la prima volta. Sto mostrando dei lati diversi di me e anche delle fragilità. Per colpa della pandemia mi mancano molte cose. Mi dispiace che non ci siano concerti e che i teatri siano chiusi. Secondo me saremo tutti carichi a pallettoni al Festival. Dopo un periodo di stop Sanremo ha un significato particolare. La musica è la colonna sonora della nostra vita.”

La canzone che Noemi porta a Sanremo si intitola “Glicine”. Per l’artista che il pubblico ha conosciuto a X Factor 2009 si tratta della sesta volta sul palco dell’Ariston.

Noemi ha dichiarato RaiPlay: “È una canzone che amo molto perchè ci vedo dentro una riscoperta importante e mi piace molto il modo in cui ho lavorato su questo pezzo partendo da me e dalle mie emozioni. Spero che vi piaccia. La sonorità del brano è molto personale, molto mia. Io ho cercato di recuperare e riscoprire anche sei suoni che mi piacciono molto, ma che finora non ho mai inserito nei miei dischi. Secondo me c’è un bel mix tra l’analogico e il digitale. Quello che si crea è una dimensione unica che è la mia.”

Orietta Berti presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Quando ti sei innamorato, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Sono passati 29 anni da quando sul palco dell’Ariston salì Orietta Berti insieme a Giorgio Faletti. I due cantarono “Rumba di Tango”, brano che non arrivò in finale. Da allora l’usignolo di Cavriago non è più tornata in gara, ma non è mai stata troppo lontana da Sanremo.

Nell’autunno del 1997 Orietta presentò la finale di Sanremo Giovani e nel 1999 il Dopofestival accanto a Teo Teocoli. La sua canzone Incompatibili ma Indivisibili fu addirittura inserita nella compilation con tutti i brani del primo Festival targato Fabio Fazio. 

Nel 2021, quindi, Orietta Berti sarà in gara all’Ariston per la dodicesima volta, a distanza di 55 anni dal debutto.

Il brano che l’artista porterà in gara si intitola Quando Ti Sei Innamorato e porta la firma di Francesco Boccia, Ciro Esposito, Enzo Campagnoli e Marco Rettani.

“‘Quando ti sei innamorato’ parla di un incontro che fa nascere una grande passione. È un percorso melodico con una struttura musicale sia classica che moderna. Sarò serena e anche felice perché salirò sul palco e canterò dal vivo con una grande orchestra. Rinascita è il tema fondamentale di questo Sanremo. Lo affronto con entusiasmo perchè nell’ultimo periodo mi sono mancate tutte quelle cose che non abbiamo potuto fare. Gli abbracci fra i miei cari, i miei amici e anche i concerti e l’abbraccio infinito del mio grande pubblico.”

Random presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Torno a te”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Random farà il suo esordio sul palco dell’Ariston quando ancora non avrà compiuto vent’anni. 

Il giovane artista, nato a Napoli, ma cresciuto a Riccione, arriva al Festival di Sanremo dopo un 2020 in cui si è fatto conoscere al grande pubblico grazie alla partecipazione ad Amici Speciali e all’Ep ‘Montagne Russe’. Il progetto discografico uscito prima dell’estate ha appena conquistato il disco d’oro pur senza instore.

“Sono orgoglioso di quel che sta accadendo, sicuramente delle volte mi capita di strizzare gli occhi per capire se sto sognando.. quel che so però è che i successi raggiunti sono frutto del grande pubblico che mi accompagna in questa avventura. Non vi deluderò.”, questo il messaggio postato sui social.

Sul palco dell’Ariston Random porterà il brano “Torno a te”, che ha composto insieme a Zenit.

Random ha dichiarato RaiPlay: “Narra di una storia d’amore finita. Incoraggia le persone a tornare al primo amore e a vivere tutte le cose come se fosse il primo amore. La canzone avrà delle sonorità diverse da quelle che ho portato fino ad ora. È un pezzo molto sentito e molto emozionale. Ho 19 anni e per me essere a Sanremo quest’anno è un sogno che si realizza soprattutto dopo un anno e mezzo di carriera. Sto cercando di mettere da parte l’ansia altrimenti è un casino, ma provo tanta emozione e tanta carica.”

Renga presenta, in esclusiva per RaiPlay, Quando trovo te, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Sono passati solo due anni dall’ultima partecipazione di Francesco Renga al Festival di Sanremo. Eppure l’artista che qui ha trionfato nel 2005 con “Angelo” è pronto per tornare sul palco dell’Ariston con un nuovo brano firmato da Roberto Casalino. 

Dopo la non brillantissima posizione in classifica del 2019, quando fu 15° con “Aspetto che Torni”, Renga è pronto per una nuova partecipazione a 30 anni dalla prima volta. Era infatti il 1991 quando l’artista bresciano, come voce dei Timoria, interpretò “L’Uomo Che Ride” non arrivando in finale, ma conquistando il Premio della Critica tra i Giovani.

Francesco Renga ha dichiarato RaiPlay: “La canzone che porto a Sanremo racconta di come le piccole cose possono salvarci la vita. Descrive i momenti di disperazione che fanno parte della vita quotidiana. Le sonorità di ‘Quando trovo te’ sono un bel traguardo, per me un punto di arrivo. Un mix di quello che sono stato, di quello che sono adesso, di quello che è stato il mio percorso sia stilistico che di scrittura e anche vocale. Io non tengo segreto che avrei fatto carte false per essere a questo festival che reputo il più importante di quelli che ho fatto io fino ad ora e sono tanti. Questo è un festival al quale non potevo mancare, il Festival della rinascita, della ripartenza, in cui la musica torna finalmente ad essere ancora protagonista. Tra le cose che non si sono più potute fare, che mi sono mancate di più in questo tempo così assurdo, c’è il contatto con la gente, l’abbraccio, i baci, ma anche il contatto con il pubblico. Per questo essere a Sanremo per me è così importante, perché significa ritornare ad abbracciare tutti.”

Willy Peyote presenta, in esclusiva per RaiPlay, “Mai dire mai (La locura)”, brano in gara al Festival di Sanremo 2021. Sul palco dell’Ariston in occasione del Festival di Sanremo 2021salirà Willie Peyote con il brano “Mai dire mai (La locura)”.

Il cantautore torinese è reduce da un 2019 in cui ha pubblicato l’album ‘Iodegradabile’ e un 2020 in cui ha proposto i singoli “Algoritmo” feat. Shaggy e “La Depressione è un periodo dell’anno”.

“Alla Sanremese pare avessero bisogno di uno stopper vecchio stampo, un Glik meno tecnico ma molto più rompicoglioni e il direttore Amadeus ha scelto me.”, questo l’ironico messaggio postato sui social.

Willie Peyote tornerà dal vivo nella primavera del 2021 con una tournée che prenderà il via il 6 aprile dall’Estragon di Bologna.

Willie Peyote ha dichiarato RaiPlay: “La canzone che porterò a Sanremo parla dell’approccio alla cultura nel nostro paese. La musica, la politica, come viviamo la cultura dopo un periodo come quello che abbiamo trascorso nel 2020. Si intitola “Mai Dire Mai (La Locura)” e non posso dire molto sulle sonorità del brano perchè altrimenti svelo tutto il trucco. Posso dire che il sound è diverso da quello che si aspettano da me ed è differente da quello che si è abituati a sentire a Sanremo. Il mio stato d’animo riguardo la mia partecipazione a Sanremo 2021? Al momento attraverso un bipolarismo tra pentimento profondo e grande gioia. Non so scegliere. Ora mi manca tutto quello che davo per scontato e in particolare i concerti. Non tanto i miei, ma mi manca andare a un concerto di qualcun altro e ascoltare la musica dal vivo.”

Da ricordare  che i Campioni parteciperanno con 26 canzoni inedite e si esibiranno a gruppi di 13 nella prima e nella seconda serata del Festival. Nella terza serata, quella del giovedì, i 26 Campioni interpreteranno un brano tratto dal repertorio della canzone d’autore italiana (da soli o con altri artisti), poi nuova esibizione a 26 il venerdì e il sabato durante la serata finale. Sabato poi, dopo le votazioni, finalissima a 3 per contendersi la vittoria nella categoria Campioni.

Aiello, che come Diodato di nome fa Antonio. È nato a Cosenza e ha già pubblicato un album pieno di canzoni brillanti. Una di queste, “Arsenico”, ha ottenuto un Disco di platino. Poi ci sono Colapesce (vero nome Lorenzo Urciullo) e Dimartino (che, guarda caso, anche lui di nome fa Antonio… e di cognome Di Martino). Sono siciliani, da una decina d’anni incidono dischi e scrivono canzoni ironiche e poetiche. Dal loro incontro è nato un album bellissimo, “I mortali”. Passiamo ai Coma_Cose (si scrive così, con un “trattino basso”): il bresciano Fausto Zanardelli e la friulana Francesca “California” Mesiano fanno coppia anche nella vita. Chi ascolta la radio conoscerà il singolo “Post concerto”, che ha ottenuto il Disco d’oro. Le loro specialità sono le rime e i giochi di parole, dei veri ottovolanti lessicali conditi da sonorità elettroniche.

Gli Extraliscio: sono in tre e sono nati (come si intuisce dal nome) in Romagna sei anni fa con l’idea di “svecchiare” le sonorità del liscio per le nuove generazioni. Sul palco portano Davide Toffolo, cantante del gruppo Tre allegri ragazzi morti e acclamato autore di fumetti. L’artista romano Fasma allo scorso Festival arrivò terzo tra le Nuove proposte con “Per sentirmi vivo”, un pezzo rap urlato come dentro a un megafono che gli ha regalato un Disco di platino. Viene dalla Capitale anche Fulminacci, all’anagrafe Filippo Uttinacci, cantautore amatissimo dalla critica: il suo esordio “La vita veramente” ha ottenuto l’ambita Targa Tenco. Gio Evan, invece, è pugliese, è un artista poliedrico che alterna l’attività di musicista a quella di poeta e scrittore. Al centro c’è spesso la grande passione per il viaggio.

Poi c’è la più giovane, Madame, ovvero Francesca Galeno, nata in provincia di Vicenza nel 2002. È una rapper, nota per aver inventato (con il suo brano più famoso, “Sciccherie”) un linguaggio bizzarro e innovativo. Ha duettato con Marracash ed Elodie, ha già incassato tre Dischi d’oro e pure i complimenti di Cristiano Ronaldo su Instagram. È giovanissimo anche Random, rapper nato in provincia di Napoli ma cresciuto in Romagna. Si chiama Emanuele Caso (che in inglese si dice… “random”) e ha pubblicato due album, l’ultimo è “Montagne russe”, ma le sue certificazioni ormai si faticano a contare: il singolo “Chiasso”, per dirne una, ha tre Dischi di platino.La rappresentante di lista, i fondatori del gruppo sono la viareggina Veronica Lucchesi (che canta) e il palermitano Dario Mangiaracina (che suona e canta). Si chiamano così perché Veronica si era iscritta come scrutinatrice nel referendum del 2011 sul nucleare. In dieci anni di attività hanno fatto quattro album e centinaia di concerti. Infine c’è Guglielmo Bruno alias Willie Peyote: torinese, fa canzoni rap e pop da una quindicina d’anni (ha cinque album al suo attivo) ma il successo è arrivato soprattutto dal 2019 con la hit “La tua futura ex moglie”.

Ci saranno però anche esordienti sanremesi più noti al pubblico televisivo, come i Måneskin, “vincitori morali” di “X Factor” nel 2017, e Gaia che ha trionfato quest’anno ad “Amici”. Il debuttante d’oro del Festival però sarà Fedez, che al culmine della fama arriva a calcare per la prima volta il palco dell’Ariston, al fianco di Francesca Michielin. Chi segue Sanremo li conosce bene: la regina è la grande Orietta Berti con 12 Festival alle spalle. Senza contare le partecipazioni come Nuove proposte, questa sarà la settima volta da Big per Francesco Renga (vincitore nel 2005), la sesta per Noemi e Arisa (trionfatrice nel 2014), la quinta per Max Gazzè e Annalisa, la quarta per Malika Ayane, la terza per Ermal Meta (primo nel 2018 con Fabrizio Moro), la seconda per Irama, Lo Stato Sociale, Ghemon, Bugo e per la stessa Michielin.