ESC 2021 – Svezia: Ascolta gli snippets della seconda Semi-finale del Melodifestivalen 2021 – Aggiornato

L’emittente pubblica svedese, SVT, pochi minuti fa ha rilasciato in anteprima un minuto delle canzoni e gli snippets di 60 secondi delle esibizioni dei 7 concorrenti che prenderanno parte alla seconda Semi-finale del Melodifestivalen che si terrà a Stoccolma il prossimo Sabato 13 di Febbraio 2021.

Le prove hanno preso il via il 9 febbraio 2021 sul palco della Annexet di Stoccolma.

Ogni cantante per la prima volta hanno preso confidenza con il nuovo palco e hanno finalmente potuto calibrare se le esibizioni che preparano da settimane risultano sufficientemente televisive. Una volta completata la sessione di prove, i cantanti ed i loro team hanno potuto osservare le registrazioni e ovviamente trarre le prime considerazioni. In fondo, trovi i primi scatti che l’emittente pubblica svedese SVT ha messo a disposizione di stampa e fan.

È possibile ascoltare gli snippets qui si seguito:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

1.Anton Ewald – “New Religion” (Jonas Wallin, Joe Killington, Anton Ewald, Maja Strömstedt), Dancers: Robin Haghi and Daniel Koivunen. Off stage in house backing vocalist: Lars Säfsund. snippets / clips prove

Il cantante e ballerino Anton Kim Ewald comincia come ballerino nella coreografia della canzone “The Queen” di Velvet, nella terza semifinale del Melodifestivalen 2009. Nell’edizione del 2012 partecipa come ballerino e coreografo di “Amazing”, canzone di Danny Saucedo. Nel 2009 partecipa per la prima volta al Melodifestivalen come ballerino di Velvet che si è esibita con “The Queen”. Nel 2012 è stato il ballerino e il coreografo dietro a Danny Saucedo nella sua canzone “Amazing” e ha anche ballato e coreografato il numero di Andreas Lundstedt “Aldrig aldrig” (Never Never). Nel 2013 partecipa al Melodifestivalen come cantante con la canzone “Begging”, scritta da Fredrik Kempe. Arriva in finale dove si piazza quarto. Dopo il Melodifestivalen pubblica due singoli: “Begging” e “Can’t Hold Back”. Partecipa nuovamente nel 2014 con la canzone “Natural”, piazzandosi decimo in finale. Nel corso degli anni è stato nominato per gli Swedish Grammy Awards, l’Aftonbladet Rockbjörnen Award e gli MTV Awards. Negli ultimi anni Anton ha vissuto e ha lavorato a Miami, negli Stati Uniti. Ha lavorato con il famoso produttore Rami Yacoub (Backstreet Boys, Britney Spears, One Direction e altri), ha lavorato come modello e ha insegnato danza moderna. Ora è tornato in Svezia per salire ancora una volta dove gli piace di più stare: sul palco.

“La mia canzone è stata creata quando mi sono confrontato in studio con gli autori. Ci è venuta l’idea di questo ritornello con una melodia in loop e ci siamo detto che era fatta. Ci sarà tanta velocità, ballo, molta energia e darò tutto me stesso.”, Anton Ewald.

Questo slideshow richiede JavaScript.

2.Julia Alfrida – “Rich” (Julia Alfrida, Jimmy Jansson, Melanie Wehbe). Off stage backing vocals: Melanie Wehbe. snippets  / clips prove

La cantautrice Julia Alfrida è diventata la prima concorrente ufficiale annunciata al Melodifestivalen 2021, in quanto le è stato offerto un posto nel concorso grazie alla sua partecipazione al concorso radiofonico ”P4 Nästa” (”P4 Next”), dove si è classificata sesta. La sua musica cross-border è influenzata dal dark-pop e dall’hip-hop, con testi e produzioni che spesso rispecchiano le sue esperienze personali. La carriera di Julia è iniziata nel 2019 con il singolo ”HER”, che l’ha portata sui palchi dei Pride di Stoccolma e Copenaghen sempre nel 2019.

“La canzone parla di accettazione e diversità. Siamo tutti diversi ma ugualmente importanti.”, Julia Alfrida.

Questo slideshow richiede JavaScript.

3.WAHL feat. SAMI – “90-talet” (Sami Rekik, Christopher Wahlberg, Josefin Glenmark, Jesper Welander, Andreas Larsson). Dancers: Keisha von Arnold (in-house dancer), Lovisa Bengtsson (in-house dancer), Lamin Holmén and Kenny Lantz (in-house dancer). snippets  / clips prove

È giunto il momento per la canzone numero mille dalla storia del Melodifestivalen negli anni ’50, e gli artisti che hanno l’onore di eseguirlo sono WAHL feat. SAMI (Christopher Hans Sebastian Vahlberg (WAHL) e Sami Daniel Rekik (SAMI)). Il cantautore e artista Christopher Wahlberg, meglio conosciuto come metà del duo SödraSidan (“SouthSide”), ora va da solo con il nome WAHL. SödraSidan ha lavorato con artisti e produttori come Hoffmaestro e Tjuvjakt. SAMI Rekik è stato per molti anni la metà del duo Medina, uno dei più grandi artisti hip-hop in Svezia. Ora si esibisce da solo con il nome di SAMI e ha pubblicato successi come lungometraggio con gli artisti Cherrie, Danny e Jireel e altri. Ora, WAHL e SAMI si sono riuniti per fare il loro debutto nel Melodifestivalen, con una canzone che celebra gli anni ’90.

“Gli spettatori possono aspettarsi una buona energia, ballo, colori e un pizzico di nostalgia.”, WAHL and SAMI.

Questo slideshow richiede JavaScript.

4.Frida Green – ”The Silence” (Anna Bergendahl, Bobby Ljunggren, David Lindgren Zacharias, Joy Deb). On-stage backing vocals: Johanna Ekholm, Cedrik Hammar and Joanné Pastor Nugas. snippets  / clips prove

Nella regione di Österlen, nel sud della Svezia, tutti conoscono chi sia Frida Green. Ha cantato in migliaia di battesimi, funerali ed eventi locali. Frida ha 28 anni, ha studiato estetica a Ystad e si è esibita come corista in una serie di band locali. Ora è tempo che il pubblico di Melodifestivalen scopra Frida Green, mentre sale sul palco del più grande programma televisivo svedese. Frida ha partecipato ed è andata in finale nell’edizione 2018 di Sweden’s Got Talent e successivamente ha iniziato a pubblicare la sua musica. Già nel 2015 si è esibita come cantante nella canzone di successo di Badpojken ”Johnny G (The Guidetti Song)”.

“La canzone è come una fonte di energia, ti da la carica, è grandiosa.”, Frida Green.

Questo slideshow richiede JavaScript.

5.Eva Rydberg & Ewa Roos – “Rena Rama Ding Dong” (Göran Sparrdahl, Kalle Rydberg, Ari Lehtonen). In-house dancers: Keisha von Arnold, Amir Ashoor, Lovisa Bengtsson and Kenny Lantz. snippets  / clips prove

Eva Gunilla Johansson Rydberg ed Ewa Maria Roos Sevenheim sono tra le attrici e artiste più amate in Svezia. Le loro carriere sono costellate di successi nei teatri, nei musical, nei cinema e nella musica. Hanno condiviso il palco molte volte e ora è giunto il momento per loro di entrare in uno dei più grandi palcoscenici musicali del paese. Ma non sono delle veri principianti. Eva Rydberg ha partecipato nel 1977, mentre Ewa Roos ha anche qualche esperienza in concorsi musicali. Ha vinto una grande caccia ai talenti nazionale nel 1963 e ha rappresentato la Svezia in un concorso canoro per bambini a Riccione, in Italia. La sua canzone, ”I valet och kvalet”, è stata scritta per lei da Owe Thörnqvist (Melodifestivalen 2017). Ora, Eva ed Ewa sperano nella loro grande svolta come coppia, quando parteciperanno al Melodifestivalen 2021. Ewa Roos ed Eva Rydberg si sono incontrati per la prima volta quando recitavano in una rivista al Lisebergsteatern di Gothenburg nel 1969. L’anno prima Ewa Roos ha avuto la sua svolta definitiva con l’allegro schlager ”Vilken härlig dag” (What a Lovely Day). Ewa in seguito divenne la prima cantante ospite in assoluto dell’Allsång på Skansen quando lo spettacolo ha iniziato in TV nel 1979. Roos e Rydberg stanno ancora collaborando regolarmente. La partecipazione a Melodifestivalen sarà un’azienda della famiglia Rydberg, poiché la canzone è stata scritta dal figlio di Eva, Kalle, e la coreografia è creata dalla figlia di Eva, Birgitta. Eva è l’artista donna più anziana nella storia di Melodifestivalen, ma ha ancora del terreno da coprire prima di superare il detentore del record Owe Thörnqvist, che aveva 87 anni e 364 giorni quando ha preso parte alla finale del Melodifestivalen 2017.

”La canzone è allegra, ritmata e diremo un pò quasi stravagante. Quando gli spettatori vedranno la nostra performance, ci auguriamo di strapparvi un  sorriso ed una risata.”, Eva Rydberg & Ewa Roos.

Questo slideshow richiede JavaScript.

6.Patrik Jean – ”Tears Run Dry” (Herman Gardarfve, Patrik Jean, Melanie Wehbe). Dancers: Amir Ashoor, Daniel Gürow Lundkvist, Lamin Holmén och Kenny Lantz. snippets  / clips prove

Jean Patrik Olsson ha una lunga carriera come autore di canzoni e produttore musicale. Ha vinto il Melodifestivalen 2020 come uno dei autori del brano “Move”, interpretato da The Mamas. Questa volta vuole dimostrare di essere anche un artista emergente. Ha già pubblicato due EP da solista. Nonostante la vittoria al Melodifestivalen, non c’è stato all’Eurovision Song Contest 2020, ma Patrik Jean spera in una nuova possibilità a Rotterdam quando uscirà alla ribalta. Patrik ha anche scritto e prodotto le canzoni ufficiali del vincitore per Swedish Idol (”Treading Water” and ”Rain”).

“La mia canzone è proprio io. È quel tipo di canzone che non capisci se ti fa piangere of ti fa ballare o forse piangere e ballare.”, Patrik Jean

Questo slideshow richiede JavaScript.

7.Dotter – ”Little Tot” (Johanna ”Dotter” Jansson, Dino Medanhodzic). Husdansare: Keisha von Arnold, Amir Ashoor, Lovisa Bengtsson och Kenny Lantz. Huskör utanför scen: Emelie Fjällström. snippets  / clips prove

Dotter (Johanna Maria Jansson) Dotter ha pubblicato molta musica, ma è nel Melodifestivalen 2020 dove ha avuto la sua svolta per il grande pubblico. Con la sua canzone ”Bulletproof” è stata una delle favorite per la vittoria in finale e si è classificata seconda, a solo un punto dietro The Mamas. ”Bulletproof” è diventato una canzone di grande successo in radio e streaming. Dotter ha dimostrato essere una gran artista che una gran autora. Nel suo curriculum, possiamo trovare le canzoni ”A Million Years” di Mariette, così come ”Victorious” di Lina Hedlund. Il suo duetto ”Walk With Me” di Måns Zelmerlöw, che hanno eseguito nell’Interval Act dello Second Chance del 2019, che l’ha portata a fare un tour con Måns. Johanna ha scelto il nome d’arte Dotter (Daughter) poiché si sente come una ”daughter of Mother Earth”, a causa della sua forte difesa della natura, degli animali e dell’ambiente. Dotter è anche un nome femminile svedese, che può essere paragonato al nome ”Bror” (Brother), che è ancora presente in Svezia. Al giorno d’oggi, tuttavia, solo due donne svedesi hanno il nome “Dotter”. E una donna lo porta come nome d’arte.

“La mia canzone parla di come imparare a convivere col proprio ego. La pressione rispetto allo scorso anno è tanta. Voglio che gli spettatori possano dire che ho dato davvero il massimo.”, Dotter.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La 61ª edizione del Melodifestivalen si svolgerà dal 6 febbraio al 13 marzo 2021 a Stoccolma e decreterà il rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 2021 a Rotterdam, nei Paesi Bassi. Un totale di 28 partecipanti fra le 2 747 proposte ricevute prenderanno parte a questa edizione.

Per la prima volta, dopo diciannove edizioni, il Melodifestivalen non si svolgerà in diverse città della Svezia, a causa della pandemia di COVID-19 in Europa; inoltre, per rispettare le attuali norme nazionali, l’evento si terrà senza pubblico. 

Il Melodifestivalen si terrà presso l’Annexet, studio televisivo collocato all’interno dell’Ericsson Globe di Stoccolma, che è stata sede dell’Eurovision Song Contest 2016.

Christer Björkman, rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 1992 con il brano “I morgon är en annan dag” (Tomorrow is another day), classificandosi 22º su 23 finalisti, per conto dell’emittente svedese SVT, è il capo delegazione nazionale per l’Eurovision Song Contest e produttore esecutivo del festival dal 2002, condurrà l’evento come presentatore principale per celebrare il suo ultimo anno come capo delegazione della Svezia all’Eurovision Song Contest; nel corso delle serate sarà affiancato da nove co-conduttori: Lena Philipsson (rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 2004 con la canzone “It hurts“, ha partecipato per ben 6 volte al Melodifestivalen: nel 1986 con “Kärleken är evig” (Love is eternal) (2ª), 1987 con “Dansa i neon” (Dancing in neon) (5ª), 1988 con “Om igen” (Yet again) (2ª), 1991 compositrice  del brano “Tvillingsjäl” (Soulmate) eseguita da Pernilla Wahlgreen, 1999 compositrice del brano “Det svär jag på” (I swear) eseguita dai Arvingarna e nel 2004 con “Det gör ont” (It hurts) (1ª); e nel 2006 fu la presentatrice da sola del Melodifestivalen) nella Prima Semi-Finale, Oscar Zia (ha partecipato al Melfest nel 2014 con il brano “Yes We Can” e nel 2016 con “Human“, nel 2013 ha partecipato come backing singer insime a Loulou Lamotte ‘The Mamas’ nel brano “Jalla Dansa Sawa” eseguito da Behrang Miri) ed Anis Don Demina (ha partecipato al Melfest nel 2018 come sassofonista per Samir & Viktor e il brano “Shuffla“, nel 2019 in coppia con Zeana e il brano ”Mina bränder” e l’anno scorso con il brano ”Vem e som oss”) nella Seconda Semi-Finale, Jason Diakité nella Terza Semi-Finale, Per Andersson e Pernilla Wahlgren nella Quarta Semi-Finale, Shirley Clamp nel ripescaggio (Andra Chansen) ed infine Måns Zelmerlöw e Shima Niavarani nella serata Finale.

Nonostante Anis Don Demina sia un esperto Youtuber, non ha mai condotto un programma televisivo: “Ogni volta che sono stato al Melodifestivalen mi sono detto che sarebbe stata una figata condurlo. E ora eccomi qua!.”

Se A.D.Demina è un debuttante alla conduzione, non possiamo dire lo stesso di Oscar Zia. Ha presentato lo show musicale Rockbjörnen (the Rock Bear) nel 2015 e nel 2016, mentre nel 2017 ha condotto il suo talk show ‘Zia med Nessvold’: “Sono incredibilmente felice per questo ruolo, è sempre stato un mio sogno condurre il Melodifestivalen. Ed in più potrò farlo con Anis.”

Appuntamento sabato 13 febbraio 2021, con la Seconda Semi-Finale, che vedrà competere altri 7 artisti.

SVT Melodifestivalen, Melodifestivalen, @melodifestivalen, #melfest@SVTmelfesthttps://twitter.com/melfest_en, https://vm.tiktok.com/ZMe1HVR1L/, iOS Android • SVT Play#melfest media.melodifestivalen.se