ESC 2021 – Estonia: Uku Suviste con “The Lucky One” per l’Estonia a Rotterdam 2021 – Aggiornato

Si è appena svolta la Finale della Selezione Nazionale del paese, “Eesti Laul 2021” per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021

Sarà a Uku Suviste, con il brano “The lucky one”  a rappresentare l’Estonia a Rotterdam, il prossimo 18 maggio in occasione della Seconda Semi-Finale dell’Eurovision Song Contest 2021.

Il cantante estone Uku Suviste, nipote d’arte (suo zio Väino Puura e la moglie Sirje Puura sono cantanti lirici molto noti in Estonia), si è laureato al Conservatorio di Stato (The Estonian Academy of Music and Theatre, Eesti Muusika- ja Teatriakadeemia) di Tallinn. Ha all’attivo numerosi singoli, e una carriera iniziata nel 2004, partecipando a competizioni musicali come Uno Naissoo youth, Kaks takti ette e collaborando con artisti come Birgit Õigemeel. L’anno successivo ha dato alla luce il suo album di debutto, totalmente autoprodotto, “It’s Christmas time”. La sua musica si sposta dal pop all’R’n’B con la band Lament. Nel 2010 ha partecipato al festival canoro internazionale New Wave (Новая волна) in Russia, dove si è piazzato terzo. Ha inoltre partecipato alla settima edizione di Golos (Голос), la versione russa del talent show The Voice, dove è entrato a far parte del team di Ani Lorak (Ані Лорак) – rappresentante dell’Ucraina all’Eurovision Song Contest nel 2008 con la canzone “Shady Lady” ed è arrivata seconda. È stata anche presentatrice dello Junior Eurovision Song Contest 2009 a Kiev – , arrivando in Semi-Finale.

Questa in cui ha trionfato non è stata la sua prima partecipazione all’Eesti Laul. Il debutto è avvenuto nel 2017, quando con “Supernatural” si è fermato in Semi-Finale. Ci ha riprovato lo scorso anno, fermandosi però al secondo posto con “Pretty little liar”. Il terzo tentativo è stato quello giusto per Uku, che ora si appresta a volare a Rotterdam, dove si esibirà nella Seconda Semi-Finale del 14 maggio.

Prosegue la macchina eurovisiva, quest’anno un pò ridotta a causa delle tante conferme dopo l’edizione cancellata nel 2020 per la pandemia da COVID-19. Al momento 34 dei 40 partecipanti e 23 canzoni in gara all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest sono stati resi noti, dopo Anxhela Peristeri con “Karma” per l’Albania, Montaigne con “Technicolour” per l’Australia, Vincent Bueno con “Amen” per l’Austria, Efendi (Əfəndi) per l’Azerbaigian, gli Hooverphonic con “The wrong place” per il Belgio, VICTORIA (Виктория) per la Bulgaria, Elena Tsagkrinou (Ελένη Τσαγκρινού) con “El diablo” (The Devil) per il Cipro, Albina con “Tick-tock” per la Croazia, Fyr & Flamme con “Øve os på hinanden” per la Danimarca, Uku Suviste con “The Lucky One” per l’Estonia, Blind Channel con “Dark side” per la Finlandia, Barbara Pravi con “Voilà” per la Francia, Tornike Kipiani (თორნიკე ყიფიანი) con “You” per la Georgia, Jendrik Sigwart con “I don’t feel hate” per la Germania, Stefania (Στεφανία) con “Last Dance” per la Grecia, Daði & Gagnamagnið con “10 years” per l’Islanda, Lesley Roy con “MAPS” per l’Irlanda, Eden Alene (עדן אלנה) con “Set me free” (חופשייה) per l’Israele, Samanta Tīna per la Lettonia, The Roop con “Discoteque” per la Lituania, Vasil (Васил) con “Here I stand” per la Macedonia del Nord, Destiny per Malta, Natalia Gordienko con “Sugar” per la Moldavia, TIX con “Fallen angel” per Norvegia, Jeangu Macrooy con “Birth of a new age” per i Paes Bassi, James Newman per il Regno Unito, Benny Cristo con “omaga” per la Repubblica Ceca, ROXEN con “Amnesia” per la Romania, Senhit per il San Marino, Hurricane con “Loco loco” per la Serbia, Ana Soklič con “Amen” per la Slovenia, Blas Cantó con “Voy a quedarme” per la Spagna, Gjon’s Tears per la Svizzera, gli Go-A con “SHUM” (ШУМ, Noise) per l’Ucraina.

Un totale di 12 dei 24 artisti dell’Eesti Laul 2021 si sono sfidati per rappresentare l’Estonia a Rotterdam. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco i 12 artisti che si sono esibiti questa sera (I voor / Primo Round (Giuria (Moniqué, Brian Henry, Ben Camp, Jan Frost Bors, Sylvia Massy, Stephen Budd, Helena Meraai, Pierre Dumoulin e Steve Rodway) + Televoto) – II voor / Secondo Round (Televoto)):

Finale

  1. Egert Milder – Free Again(Kaspar Kalluste, Matteo Capreoli, Egert Milder), 1 (10+0+2+1+0+0+2+4+5=24) + 1 (1871) = 2 – 12º
  2. Suured Tüdrukud – Heaven’s Not That Far Tonight(Koit Toome, Gevin Niglas, Karl Killing), 2 (4+3+1+6+4+2+7+3+4=33) + 6 (5002) = 8 – 7º
  3. Hans Nayna – “One By One” (Vahur Valgmaa, Hans Nayna), 6 (8+6+3+5+3+6+1+7+8=47) + 0 (1754) = 6 – 10º
  4. Ivo Linna, Robert Linna, Supernova (Ivo ja Robert Linna koos Supernovaga) – Ma olen siin (Rainer Michelson, Robert Linna), 0 (6+1+0+0+6+5+0+0+0=18) + 2 (2030) = 2 – 11º
  5. Karl Killing – Kiss Me (Karl Killing), 8 (7+4+5+12+5+4+10+8+6=60) + 0 (1678) = 8 – 8º
  6. Uku Suviste – “The Lucky One” (Uku Suviste, Sharon Vaughn), 3 (0+2+4+2+10+8+3+6+7 =42) + 12 (11393) = 15 – 1º
  7. Sissi – Time” (Sissi Nylia Benita, Andrei Zevakin, Kelly Tulvik), 12 (12+8+10+8+2+12+6+12+3=73) + 3 (4186) = 15 – 3º
  8. Jüri Pootsmann – “Magus melanhoolia” (Jüri Pootsmann, Joonas Mattias Sarapuu, Jana Hallas, Aleksi Liski), 7 (3+10+0+7+7+4+8+10+10=59) + 8 (6193) = 15 – 2º
  9. REDEL – “Tartu” (Kristjan Oden, Indrek Vaheoja), 0 (0+0+8+0+8+0+0+1+0=17)+ 7 (5160) = 7 – 9º
  10. Koit Toome – “We Could Have Been Beautiful” (Joonas Parkkonen, Koit Toome, Peppina Pällijeff), 4 (2+5+7+3+1+7+4+2+12=43) + 10 (6779) = 14 – 4º
  11. Andrei Zevakin & Pluuto – “Wingman” (Andrei Zevakin, Henry Orlov), 10 (1+7+12+10+12+3+12+5+1=62) + 4 (4944) = 14 – 5º
  12. Kadri Voorand – Energy(Kadri Voorand), 5 (5+12+6+4+0+10+5+0+2=44) + 5 (4966) = 10 – 6º

Super Finale (Televoto):

  1. Uku Suviste – “The Lucky One”, 24081 voti (46.1%) – 1º
  2. Sissi – “Time”, 14968 voti (29.4%) – 2º
  3. Jüri Pootsmann – “Magnus , 12776 voti (24.5%) – 3º

Il cantante estone Uku Suviste ha vinto l’Eesti Laul 2020, la selezione eurovisiva estone per l’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “What love is”, avrebbe dovuto rappresentare l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2020 prima che l’evento fosse cancellato a causa della pandemia di COVID-19 del 2019-2020 (Coronavirus).

Nell’ultima edizione il cantante svedese Victor Crone ha rappresentato l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2019 con il brano “Storm”.  Victor a partecipato all’Eesti Laul, il programma per la ricerca del rappresentante eurovisivo estone, con il brano “Storm”, scritto dal rappresentante estone del 2015, Stig Rästa. Dopo aver superato la semifinale, è risultato uno dei tre più votati nel primo round di voti nella finale, accedendo così alla superfinale a tre. Qui il televoto lo ha dichiarato vincitore, garantendogli la possibilità di rappresentare l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2019. Dopo essersi qualificato dalla prima semifinale del 14 maggio, si è esibito per diciottesimo nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato al 20º posto su 26 partecipanti con 76 punti totalizzati, di cui 48 dal televoto e 28 dalle giurie.

L’Estonia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 con Silvi Vrait e il suo brano “Nagu Merelaine” (Like a seawave). In un totale di 25 partecipazioni (16 finali) ha vinto la manifestazione una volta nel 2001 con Tanel Padar, Dave Benton & 2XL e il suo brano “Everybody”.

Nel 1993 l’Estonia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’ESC per la prima volta, dovette partecipare ad una semifinale che si svolse a Lubiana: si classificò solo al 5° posto e non poté partecipare all’Eurovision Song Contest 1993. Sul sito ufficiale dell’Eurovision questa partecipazione non viene calcolata. Solo 1 la edizione a cui non ha partecipato (relegata) nel 1995.

Con l’introduzione delle Semifinali, ha raggiunto la finale nel 2009, 2011, 2012, 2013, 2015, 2018 e 2019, che l’ha visto entrare nella top ten 3 volte: nel 2009 con Urban Symphony e la canzone “Rändajad” (Nomads, Travellers) posizionandosi al 6° posto, con Ott Lepland e il brano “Kuula” (Listen) posizionandosi ancora una volta al 6° posto e con Elina Born & Stig Rästa e il brano “Goodbye to Yesterday” posizionandosi al 7° posto nel 2015.